DIFESA PERSONALE 
CON BASTONE LUNGO

Difesa con Bastone






        Il metodo "Specnaz Baton" usato e sviluppato dalle forze di sicurezza russe è
particolamente indicato per essere usato in spazi stretti come possono essere le mura domestiche.

Il bastone lungo usato in palestra non è altro che un oggetto di facile reperimento all'interno di ogni abitazione come il classico manico della scopa che maneggiato in modo deciso e mirato è un utile mezzo di difesa per la donna.  Esso pemette di matenere la distanza dall'aggressore e allo stesso tempo infierire colpi senza contatto fisico.

Per una donna poter mantenere una certa distanza di sicurezza dal proprio aggressore è di notevole aiuto, non essere sopraffatta dalla troppa vicinanza e dal contatto fisico è un ulteriore vantaggio per sentirti più forte e poter difendersi con efficacia. 

Sin dai tempi degli antichi Egizi il bastone è stato una delle armi più utilizzate dall'uomo il quale, per ovvi motivi di reperibilità e duttilità, ha utilizzato quest'arma per cacciare, difendersi e attaccare gli animali e i suoi stessi simili.

In occidente, a differenza dell'oriente, non esistono vere e proprie scuole di bastone:

 infatti, se si esclude il periodo medioevale dove in alcune scuole di scherma si insegnava anche l'uso del bastone, e certe zone dell' Italia meridionale dove i "capibastone" trasmettevano ai loro "picciotti" le tecniche di combattimento con questa arma, non risultano ci siano state e ci siano vere e proprie scuole di difesa con bastone. 

 Non tutti sanno che ad oggi esiste la possibilità, stabilita dal regolamento del Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza (TULPS) di conseguire la licenza di "porto d'armi per bastone animato". 

Nonostante questo preambolo, il bastone insieme al coltello è sicuramente l'arma più versatile, micidiale e probabile che possa essere facilmente impiegata in una situazione di scontro urbano e di aggressione personale. 

Per tale motivo molte scuole di difesa personale hanno sviluppato un vasto repertorio di tecniche di difesa da bastone, tuttavia, ciò che viene proposto non sempre corrisponde alle reali esigenze della moderna autodifesa.

Oggigiorno è sempre più possibile, anche in una banale discussione tra automobilisti, che una persona ci si ponga di fronte impugnando una mazza da baseball, pertanto, è doveroso ammettere che la difesa da questo tipo di arma impropria è ben diversa da quello di un attacco di un semplice bastone che si impugna con una sola mano, arma che per peso e lunghezza richiede tecniche e tattiche difensive di nuova concezione e, per la pericolosità dei colpi, la difesa deve essere necessariamente diretta e realistica. 

La difesa personale è sicuramente un tema molto sentito che esprime la problematicità dei nostri tempi, oggi sapersi difendere non è solo una moda o un bisogno culturale, ma è sicuramente una necessità per la propria conservazione.


Le tecniche efficaci contro attacchi di bastone, per essere tali, non possono diventare una serie di combinazioni infinte che sembrano più un "gioco di ruolo" che vere e proprie tecniche difensive, nella difesa personale dove c'è in palio la propria sopravvivenza ,ciò che conta realmente è saper affrontare l'effetto dello stress combat, non bloccarsi, mantenere i nervi saldi e, all'occorrenza, agire nel modo più rapido, preciso e letale possibile: quando siamo davanti ad un avversario armato anche la minima incertezza potrebbe essere fatale. 

Dinnanzi alla probabilità di rimanere uccisi l'uomo comune modifica il suo pensiero e il suo comportamento, e, in molti casi, è scientificamente dimostrato che l'uomo posto sotto questo stato di stress (tunnel vision) dimentica circa l'80% dei sui schemi motori, la vera efficacia di una difesa moderna e reale è improntata su quel restante 20% di tecniche istintive e innate in ogni essere umano, pertanto l'addestramento a sopravvivere contro un'aggressione armata si riduce a pochi ma istintivi gesti acquisiti sotto condizione di stress test.