DOMANDE INEVITABILI

  


 


Spazio web mash-up di riferimento per la lettura, 
visualizzazione e comprensione di:
  • argomenti attuali (2012) di forte criticità della città di Palermo sui quali porre adeguata attenzione soprattutto in campagna elettorale;
  • informazioni su alcune normative nazionali che a breve (2012-2013) avranno notevole influenza sulla gestione della pubblica amministrazione locale nel campo della conduzione dei servizi pubblici;
  • informazioni su alcune condizioni della città di Palermo nel 2012;
  • programmi elettorali e videointerviste dei candidati sindaco di Palermo del 2012.

CALCOLA IL TUO CONTRIBUTO NEL 2012 
PER SALVARE IL COMUNE DAL DISSESTO FINANZIARIO   
Il foglio di calcolo è aggiornato alla decisione del Consiglio Comunale del  28 marzo 2012 (delibera al consiglio comunale) con le aliquote IMU del 4,8 x 1000 per la 1° casa.

DOMANDE AL SINDACO
".....formulare un questionario di domande che non dia modo di divagare in maniera esagerata.  I politici in questo sono da guinness."
[sottotitoli: quello che non troverete nei programmi dei candidati]

Le domande sulle garanzie dello stato di salute del bilancio comunale dei prossimi anni alla luce dei minori trasferimenti economici dallo Stato agli enti locali e dell'attuazione del bilancio unico consolidato con le aziende partecipate

Tutti i comuni italiani hanno l’obbligo di redigere e approvare i bilanci di esercizio congiuntamente a quello delle proprie società partecipate (quindi unico bilancio comune  più aziende partecipate) che porterebbe facilmente a dedurre che i conti in rosso delle aziende partecipate (tanti milioni di euro) si trasferiscono in quello del comune.
Dal 2012 si assisterà al comune, come si legge anche in alcuni articoli di stampa, alla diminuzione di consistenti trasferimenti finanziari dallo Stato centrale all’ente locale (quindi anche al comune di Palermo),  e a successive minori entrate anche per via dell’applicazione dei costi standard per i servizi pubblici applicati dallo Stato a tutti i comuni (di cui si è parlato ampiamente nel servizio VEDO PAGO VOTO della  prima puntata della trasmissione Report su Rai3 di questa stagione, ecco il link per un veloce ripasso).

QUALI AZIONI CONCRETE E DETTAGLIATE intende realizzare operativamente al fine di mantenere per i prossimi anni il pareggio di bilancio del comune (un bilancio consolidato diventato unico con quello delle aziende partecipate), mantenendo almeno inalterata la quantità e qualità di servizi pubblici rispetto a quelli  erogati ad oggi?  Al febbraio 2012 emerge dalla relazione della Ragioneria Generale in Consiglio Comunale (in presenza del Commissario Latella) che solo nell'anno 2012 per raggiungere il pareggio di bilancio del Comune c'è bisogno di reperire oltre 100 milioni di euro.

INTENDE porre in vendita quote delle aziende comunali partecipate, sembra quasi inevitabile, anche alla luce delle proposte dell’AGCM. E' pronto a dirlo pubblicamente nella sua campagna? Se si, lo dica?

Irpef comunale Aumentata (raddoppiata) con Delibera del Commissario Straordinario Latella a fine marzo 2012 http://scedelibere.comune.palermo.it/scedelibere//docs/albopretorio/82053/d.c.c._339.pdf 

INTENDE aumentare l’aliquota della Tarsu (che oggi è circa 2,13 euro per mq per le civili abitazioni) ?

Aliquota IMU Aumentata (da 4 x1000 a 4,8 x1000 per 1° casa e a 9,6 x1000 2° casa) con Delibera del Commissario Straordinario Latella a fine marzo 2012 

TOSAP aumentata con Delibera del Commissario Straordinario Latella a fine marzo 2012 

CI DICA CHIARAMENTE con quali strategie, modalità operative e in che tempi certi intende reperire le risorse economiche nell'arco dei prossimi 5 anni (si tratta di tanti milioni di euro) per far fronte alle minori entrate dallo Stato rispetto alla situazione finanziaria di fine 2011.

Nel caso il candidato sindaco dichiari pubblicamente di non volere aumentare  tributi locali nei prossimi 5 anni, è necessario metterlo per iscritto e farlo firmare in presenza di testimoni intervistatori in rappresentanza di blog e associazioni (che firmeranno per testimonianza) come auto-dichiarazione etica e politica del candidato. Scansionare il documento e lasciarlo pubblicato nell’home page di quanti più blog palermitani possibili per 5 anni (fino al 2017)!


 Le domande sul miglioramento della qualità dei servizi, e quindi della qualità della vità, a Palermo

  1. diverse scuole comunali versano in cattive condizioni in termini di mancanza di carburante per il riscaldamento invernale, cattivo isolamento dagli agenti atmosferici, vandalismo esterno e interno negli orari di chiusura, non adeguamento alle norme antisismiche (come dichiarato dal Presidente della Commissione Urbanistica del consiglio comunale). Molti bambini sono costretti a stare in classe col cappotto nei mesi invernali come testimoniato da numerosi genitori frequentemente anche alla trasmissione "Ditelo a RGS" del Giornale di Sicilia. Dove intende reperire le risorse finanziarie per mettere in sicurezza tutte le scuole, per  assicurare il comfort dentro le scuole, per effettuare una sostanziale ristrutturazione (anche con videocontrollo per evitare vamdalismo) di quelle scuole che oggi  versano nelle peggiori condizioni ?  Intende affiggere all'entrata di ogni scuola copia incorniciata, e appesa al muro, del regolare certificato di agibilità dell'edificio per dare conferma della sicurezza dei locali scolastici ai genitori dei bambini ? Sarebbe un buon segnale!
  2. il fabbisogno di scuole pubbliche dell'obbligo comunali a Palermo, come evidenziato dall'Osservatorio comunale http://www.osservatoriopalermo.it/tavole.asp indica che c'è un fabbisogno non soddisfatto di scuole per un alta percentuale. Con quali risorse pubbliche intende finanziarie la realizzazione di nuove scuole per soddisfare il fabbisogno monitorato, o in alternativa con quali strategie alternative intende colmare questa differrenza tra richiesta e offerta?
  3. Protezione Civile, piani di emergenza per allagamenti da pioggie straordinarie, per terremoti, per dissesto idrogeologico, per eventi calamitosi. Quale è il suo programma di riferimento per costruire sistemi preventivi di emergenza, considerato che alla prima pioggia insistente a Palermo si registrano disagi da terzo mondo ?
  4. intende potenziare il trasporto pubblico degli autobus, con l'acquisto di nuovi mezzi e avviare un sistema di radio controllo delle vetture al fine di fornire all'utente informazioni sulle frequenze di arrivo? Se si con quali precise risorse finanziarie e in che tempi certi ?
  5. Intende da subito chiudere al traffico privato consistenti aree del centro storico della città per realizzare pedonalizzazioni, come previsto dal PUT non ancora approvato in Consiglio Comunale? Se si come intende supplire al divieto di transito dell'auto privata per permettere ci cittadini di potere continuare ad accedere al centro ? Se intende farlo con bus navette dell'Amat, come intende gestire gli attuali crediti che l'Amat vanta nei confronti del comune, che il comune intende erogare a rate semestrali di 5.000.000 di euro fino al 2021, come proposta con una delibera (http://scedelibere.comune.palermo.it/scedelibere//docs/albopretorio/82053/delibera_gm_236_4.pdf) ?
  6. Intende avviare un piano di videocontrollo di numerose aree della città per monitorare i comportamenti illegali dei cittadini? Ad esempio è pronto a fare installare telecamere in molti semafori per multare automobilisti che non rispettano il rosso, così come avviene in altri stati europei? Se si con quali precise risorse? Entro un anno sarebbe in grado di realizzarlo ?
  7. la raccolta dei rifiuti ingombranti porta a porta nel gennaio 2010 è stata tolta dal Contratto di Servizio tra Comune e Amia, con un atto integrativo (http://151.1.183.204/archimedia/amia/libreria/File/atto%20integrativo%20Igiene%20ambientale_2010.pdf). Lo stralcio del servizio raccolta rifiuti ingombranti ha comportato negli ultimi 2 anni la proliferazione di oltre 100 discariche abusive di rifiuti in ogni angolo della città. Questa decisione non ha prodotto risultati positivi, come si vede dai risultati.  Intende riattivare il servizio di raccolta rifiuti ingombranti porta a porta, senza costi aggiuntivi per il Comune per l'attuale contratto d servizio con l'Amia, per ridurre le discariche abusive in città? Lo fa entro 3 mesi?
  8. sarebbe disponibile ad avviare una campagna repressiva, con arresto in caso di reato, per coloro che abbandonano rifiuti al di fuori delle aree consentite ? Si o no ? Se si, entro 3 mesi dall'elezione sarebbe capace di organizzare e avviare  questa attività?
  9. intende avviare un sistema di erogazione dei servizi di igiene ambientale della città con individuazione del soggetto responsabile per aree (spazzamento, pulizia caditoie e tombini) e relativa pubblicazione del relativo nome nel sito internet comunale al fine di tracciare puntualmente e per ogni giornata ogni tipo di disservizio nel quartiere?  Se si entro 3 mesi sarebbe capace di farlo?
  10. considerato che la Società d'Ambito Territoriale per Palermo Palermo Ambiente non pubblica i dati sulla raccolta differenziata e indifferenziata a Palermo, intende pubblicare nel sito web comunale i dati mensili o quadrimestrali relativi alla percentuale di raccolta indifferenziata e differenziata raggiunta per tipo di rifiuto e il dato sulla destinazione geografica di ogni tipo di rifiuto (tracciabilità) ? Lo farebbe entro 1 mese dalla sua elezione?
  11. Intende dare l'opportunità ai cittadini di avere sconti annuali sul tributo dell'igiene urbana in misura della raccolta differenziata conseguita attraverso la realizzazione di un sistema di controllo quotidiano del conferimento (isole ecologiche e uso di card elettroniche ad es)., e attraverso il miglioramento dell'attuale regolamento comunale sull'igiene ambientale che risale al 2002 (delibera di consiglio comunale numero 93 dell'anno 2002)? Se la sua riposta è si, sarebbe capace di organizzarsi ed attuare quanto descritto in questo punto entro 6 mesi dlla sua elezione ?
  12. i gazebo esterni di numerose attività commerciali invadono la sede stradale e sono in molti cittadini a sostenere che la loro presenza violi il codice della strada. Intende regolamentare definitivamente entro  3 mesi dalla sua elezione la materia sul rilascio delle autorizzazioni dei gazebo e avviare una campagna di monitoraggio quotidiana prevedendo  per i casi non sanabili la dismissione coatta entro 30 giorni a carico del responsabile dell'attività?
  13. molti locali nel centro e nella periferia della città hanno l'abitudine di trasmettere musica  ad alto volume anche oltre la mezzanotte arrecando disturbi al sonno e alla serenità di migliaia di residenti palermitani. Intende avviare campagne quotidiane di  monitoraggio e applicare le sanzioni previste dalla normativa ai trasgressori a cominciare dai 3 mesi della sua elezione ?
  14. intende mettere a disposizione di associazioni artistiche e culturali della città, entro 3 mesi dalla sua elezione, i numerosi immobili  comunali non utilizzati per fini istituzionali, attraverso la pubblicazione di un bando annuale che prevede la presentazione di progetti culturali e artistici per l'uso di detti immobili? Contemporaneamente si impegna a far approvare entro 3 mesi dall'elezione un regolamento comunale per la regolamentazione precisa delle assegnazioni degli immobili comunali alle associazioni che ne fanno richiesta per attività culturali? Si tratta di un regolamento ad oggi ancora assente, come anche assente è il regolamento comunale per l'assegnazione di risorse economiche comunali alle associazioni per lo svolgimento di attività culturali. Con un unico lavoro si protrebbe dare vita a due regolamenti.
  15. a 15 anni dall’approvazione dello statuto comunale, il Consiglio comunale di Catania ha approvato  nel 2010 i regolamenti di attuazione degli strumenti di partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa, pure previsti dallo Statuto del Comune di Palermo. Oggi nel 2012 è' necessario dotarsi di analoghi regolamenti attuativi, visto che i cittadini hanno dimostrato di essere ormai maturi per adottare forme attive – e non solo delegate – di partecipazione alla gestione della città,  e vista anche la propensione, almeno verbale, a queste forme di governo che alcuni candidati stanno dimostrando in questa campagna elettorale nei primi mesi del 2012.  Il successo di iniziative quali la chiusura nei fine settimana di intere strade del centro al traffico o la recente raccolta di firme per la trasformazione in parco di fondo Uditore lo testimoniarlo chiaramente. La presentazione dell’esperienza catanese in materia di strumenti di partecipazione attiva è riportata a questo link. Alla luce dell'esperienza del comune di Catania, intende entro 3 mesi dalla sua elezione far approvare questi regolamenti attuativi degli strumenti di partecipazioni previsti anche dallo Statuto comunale di Palermo?
  16. intende avviare un processo di informatizzazione dei servizi pubblici di molti uffici comunali, così da dare l'opportunità ai cittadini di servirsi di internet per ottenere documenti dal comune evitando inutili spostamenti in auto? Con quali risorse pubbliche intende farlo? Si ritiene capace di farlo entro 3 mesi?
  17. intende dotare, entro 3 mesi,  il comune di un sistema informatizzato fruibile dal sito web comunale per dare l'opportunità ai cittadini di segnalare ogni tipo di disservizio pubblico (problemi di pubblica illuminazione, strade e marciapiedi dissestati, aree verdi pubbliche degradate, praticamente tutto quello che i cittadini denunciano quotidianamente alla trasmissione radiofonica/televisiva mattutina "Ditelo a RGS")  con individuazione nel sito web  del personale responsabile per ogni singolo settore e fornendo tempi certi per la risposta per la risoluzione di ogni disservizio pubblico segnalato?
  18. impegnerebbe l'amministrazione comunale a non prevedere nel futuro Piano Regolatore della città aree di urbanizzazione e cementificazione nell'attuale area dell'ex Fiera del Mediterraneo, prevedendo invece destinazioni per spazi pubblici (aree verdi, sport, e per attività ludiche per bambini e ragazzi) impegnandosi a far approvare i relativi cambi di destinazione entro e non oltre 6 mesi dalla sua elezione ?
  19. litorale marino della città dal comune di Ficarazzi al comune di Isola delle Femmine: quali interventi puntuali intende realizzare per riqualificare la costa e permetterne la pubblica fruizione, in che tempi e con quali precise risorse finanziarie ? Sarebbe pronto a dichiarare formalmente alla cittadinanza di avviare i lavori di riqualificazione entro 1 anno dalla sua elezione ?
  20. area del fiume Oreto dal comune di Altofonte a mare: un area degradata con ancora scarichi di acque nere. Quali interventi intende realizzare per riqualificare ambientalmente l'area, per renderla fruibile, in che tempi e con quali risorse? Sarebbe pronto a dichiarare formalmente alla cittadinanza di avviare i lavori di riqualificazione entro 1 anno dalla sua elezione ?
  21. ................



Pagine secondarie (41): Visualizza tutto
Comments