Conference Links

Call for Papers - ITALIANO

  
PER AVERE ACCESSO AL PROGRAMMA DEL CONVEGNO UTILIZZARE IL LINK "PROGRAM" 

                                                                     N.E.V.I.S.
                                      New Echoes and Voices in Italian Studies



 Echi Oltremare

L’Altro inside and out: l’Italia e il Mediterraneo





 June 14-16, 2012

 Roma, Italia



In un contesto socio-culturale in cui l’italianità è quotidianamente problematizzata dagli effetti della globalizzazione ed in cui il termine autenticità viene abusato e mal interpretato, è opportuno riconsiderare certe epistemologie che appaiono ormai obsolete e non più applicabili ad uno spazio i cui cui confini sono sempre più porosi, e ad una identità la cui ontologia è sempre più sfaccettata. In questo contesto, il paradigma mediterraneo non può che ri-emergere come una prospettiva ideale dalla quale l’Italia può ri-esaminare le sue antiche tradizioni culturali, senza per questo rinunciare ad esplorare nuovi percorsi socio-culturali basati sul confronto transnazionale con altre culture del bacino mediterraneo. La stessa esperienza della diaspora italiana (specie verso le Americhe) assume poi una rilevanza particolare. Già in passato, infatti, gli emigranti italiani che lasciavano il paese erano costretti a sfidare e superare i confini della nazione e dell’etnia, dando il via ad un proficuo processo di negoziazione identitaria. 

 

Il convegno di quest’anno dedicherà particolare attenzione all’esperienza dell’alterità, declinata nelle forme di Altro e Altrove, ed analizzabile da svariate prospettive di studio (da women studies a gender e queer studies). L’evaporazione delle identità, cosi come la loro contaminazione, sono i temi con cui l’Altro, visto da dentro e da fuori, si confronta. Ai partecipanti al convegno si richiedono analisi comparative ed interdisciplinari pertinenti agli studi di italianistica, di storia e semiologia filmica, arte, design, architettura, ma non solo; agli studi sulla diaspora e sugli Italo-americani oltre che, naturalmente, agli studi sul Mediterraneo. I suddetti approcci possono poi fare riferimento anche alla letteratura, al cinema, alla storia, alla filosofia, all’antropologia, alla musica, alle scienze politiche, alla religione, ai gender studies e ad altre discipline rilevanti (food studies, cultural studies, formazione e comunicazione).

 

Possibili temi possono includere:

 

*Antiche e Nuove Tradizioni Culturali del Mediterraneo:

Nella letteratura (dalla scuola siciliana, Dante, Boccaccio e Vico a Salgari, Pirandello, Deledda, Sciascia, Consolo), nel cinema (da Pastrone a Lina Wertmüller, Amelio, Tornatore, Salvatores, Martone, Ozpetek, Rubini, Giordana), nell’antropologia (Lombroso, Niceforo), nel folklore (Gallini), nella religione (Di Nola, De Martino) e altre discipline


*Teorizzare il Mediterraneo:

Studi sul Mediterraneo, vecchi e nuovi paradigmi mediterranei, Pensiero Meridiano, geo-filosofie mediterranee, subalternità e sud-alternità, orientalismo e neo-orientalismo, contaminazioni e mediazioni culturali


*Storia, Politica e Economia del/nel Mediterraneo:

Immigrazione ed emigrazione, colonizzazione ed imperialismo, politica italiana tra UE ed USA, razzismo, resistenza alla modernità ed ai suoi effetti, regionalismo vs. Globalizzazione, globale/locale/glocale


*Incontri e Diaspore Mediterranee:

Relazioni internazionali mediterranee e transatlantiche, studi sull’emigrazione italiana, Wedernochgeneration, comunità italiane nel mondo (Africa, Australia, Canada, Europa, Sud America, Stati Uniti)


*L’Altro e l’Altrove nel/del Mediterraneo:

Prospettive sull’alterità in campi di studio quali women studies, gender studies e queer studies


*Le nuove narrative online:

L’attivismo sulla rete, gli scambi culturali e l’ICT, le culture situate oltre la geografia, il Mediterraneo nella rete, le nuove culture e le identità ‘virtuali’ e ‘virtuose’

 



             Si prega di inviare una proposta (1-2 paragrafi al massimo)

              in italiano, in inglese, in spagnolo o in francese 

echioltremare@gmail.com

       all’attenzione del Comitato Organizzatore


Comments