Home Page‎ > ‎

Che cosa significa PC Gaming

La prima domanda che ci pongono in molti è la seguente: che cosa è un PC da Gaming?
Bene, rispondendo molto sinteticamente possiamo definire un PC da Gaming un qualsiasi terminale/postazione il cui scopo è di proporre all'utente che la utilizza un'esperienza videoludica estremamente soddisfacente, in termini di grafica, fluidità e praticità. Un PC da Gaming può essere acquistato direttamente in un qualsiasi punto vendita o tramite internet (questi PC vengono definiti PREASSEMBLATI) oppure assemblato componente per componente, compito svolto dai PC Gamer più esperti in materia.

 Un PC da Gaming è composto dal seguente hardware:
- Scheda Madre, conosciuta anche come motherboard, mainboard o, semplicemente, MB, M/B o mobo, ovvero la parte più importante di un PC. Una scheda madre, infatti, ha il fondamentale compito di gestire e alimentare correttamente tutte le varie componenti ad essa collegate (CPU, RAM, Hard Disk, Scheda Video, Masterizzatore, ecc);

- CPU (dall’inglese Central Processing Unit), ovvero l’unità di elaborazione centrale del computer. Esso coordina in maniera centralizzata tutte le altre unità di elaborazione presenti che si trovano sia sulle periferiche esterne (come, ad esempio, tastiera e mouse) sia sulle schede elettroniche interne (quali, ad esempio, la scheda audio, la scheda video, la scheda di rete, eccetera);

- RAM (dall’inglese Random Access Memory), una memoria volatile ad accesso casuale che permette di memorizzare temporaneamente le informazioni sui diversi programmi in esecuzione. Fra questi, il primo e, al tempo stesso, più importante programma ad essere caricato nella memoria è il cosiddetto Sistema Operativo il quale, una volta in esecuzione, carica tutti i programmi necessari nella restante memoria RAM;

- Scheda Video (o scheda grafica), un classico componente hardware del PC che ha il compito di generare e inviare al monitor un segnale video. In commercio, tuttavia, è possibile trovare diverse tipologie di schede video:
  • quelle esterne, impiegate, di solito, per potenziare la grafica dei computer portatili;
  • quelle direttamente integrate, ad esempio, su una CPU o su una scheda madre;
  • e quelle dedicate che, normalmente, offrono le prestazioni migliori.

- Hard Disk, chiamato anche disco fisso o disco rigido ed indicato come hd o hdd, che ha il compito di memorizzare e rendere accessibili tutti i nostri file presenti sul computer. Inoltre, l’hard disk, viene anche chiamato memoria secondaria (memoria ROM, Ready Only Memory) per distinguerlo dalla memoria primaria che è la memoria RAM. Quando avviamo il computer, è l’hard disk che ha il compito di caricare il sistema operativo, tutti i programmi e i file in esso contenuti;

- Masterizzatore, il componente hardware che oltre a leggere ci permette di masterizzare, cioè di scrivere, CD, DVD e Blu-ray per poterli copiare e quindi conservare;

- Alimentatore, chiamato anche PSU (Power Supply Unit), un componente che ha il compito fondamentale di alimentare in maniera corretta tutte le componenti presenti all’interno del computer stesso inviando le giuste tensioni di alimentazione (che in un computer possono essere di 3.3, 5 e 12 Volt),

- Case, ovvero l’involucro esterno (chiamato anche chassis o cabinet) dove vengono installate tutte le componenti hardware del computer. Essenzialmente esistono due tipologie di case che permettono di installare una scheda madre in formato ATX (o in una delle sue varianti, ossia Micro ATX e Mini ATX le più diffuse):

  • desktop: pensati per essere disposti orizzontalmente sulla scrivania, dal quale prendono proprio il nome;
  • tower: pensati per essere disposti verticalmente sotto la scrivania, del quale ne esistono 4 tipologie: full tower, mid/middle/midi tower, mini tower e micro tower.
Comments