Buca XY

VAI all'elenco delle grotte
 
 
 
Buca XY 689 UPG

 

 

Monte Cucco, loc. Vipraro; comune Sigillo; quota s.l.m. m 1125; carta IGM 116 II SO Costacciaro, long. 0°17’ 21” Est, lat. 43°21’ 26” Nord; sviluppo spaziale m 40; sviluppo in pianta m ; dislivello m  .

 

 

TOPONIMIA.

Nome scelto dal primo esploratore.

 

STORIA.

Individuata da Euro Puletti (Gruppo CNS di Costacciaro) nel 1988, la grotta era esplorata dal medesimo e da Andrea Pierini e Stefano Tosti dello Speleo Club Gubbio. Rilevata e catastata dal Gruppo Speleologico CAI Perugia sempre nel 1988, non destava più interesse negli anni successivi.

 

ACCESSO.

Da Sigillo (PG) o da Bastia (AN) si sale per il monte Cucco fino a Pian del Monte, da cui a piedi si prende in basso in direzione di Villa Scirca, perdendo quota gradualmente fino ad incontrare il limite superiore di una macchia. Superata questa si avanza ancora per poco, si attraversa un’altra lingua di macchia per un sentiero evidente, poi oltre un costone aperto si scende  in basso, fuori da sentieri, per entrare nella macchia. La grotta si apre appena dentro la macchia, il ritrovamento è in ogni caso difficoltoso.

 

DESCRIZIONE.

 

OSSERVAZIONI.

La grotta si forma nel Calcare Massiccio del Giuras Inferiore.

 

CLIMATOLOGIA.

Temperatura media annuale locale teorica (Tmed) 7,8° C.

 

BIBLIOGRAFIA.

 

Gruppo Speleologico Gualdo Tadino, anno 2008