Monemvasia - Grecia

English  Italiano  Ελληνικά

Français  Deutsch  Nederlands

Fotografie

1  2  3  4  5



weekend

Monemvasia è una piccola città situata nel sud-est della Grecia con una storia ricca.

Conosciuta dai Franchi come Malvasia, Monemvasia (Μονεμβασία, Μονεμβασιά) che significa "singola entrata". Infatti "Kastro", "Roccia" o "Castello", (alcuni dei nomi con cui si riferisce a Monemvasia) è una fortezza medioevale con una sola entrata. Monemvasia è situata su una piccola penisola alla costa orientale del Peloponnese, nella prefettura di Lakonia.

La roccia è alta 300 m. e lunga 1.8 chilometro. Il villaggio è situato dal lato del sud-est della roccia, che trascura la baia di Palaia Monemvasia. Un piccolo villaggio con una decina di case al nord-ovest. Un campo di erba riguarda il nord-ovest e la parte superiore, raggiunti da un percorso roccioso a zig zag. La fortezza si trova dal lato del nord della roccia.




Storia

Monemvasia è stata fondata nel 583 a.D. dalla gente che cercava rifugio dall'invasione Arabica e Slava della Grecia. Dal decimo secolo a.D., la città si è sviluppata in un centro marittimo e di commercio importante. La fortezza ha resistito le invasioni e le conquiste arabe e normanne in 1147. Campi di cereale che potevano alimentare molti uomini si sono sviluppati all'interno della fortrezza.

Monemvasia era una città Byzantina che ha esistito continuamente sotto il dominio dell'impero fino al 1471, quando è stata venduta al Papa dal Despota di Morea Thomas Palaeologos. E' stata catturata dai Veneti nel 1474. Successivamente è stata governata dai Veneti e dagli Ottomani ad intervalli:

* Veneti: (1470 - 1540)
* Ottomani: (1540 - 1690)
* Veneti: (1690 - 1715)
* Ottomani: (1715 - 1821)

La città è stata un importante centro commerciale fino alla sommossa di Orlov (1770) nella guerra Russo-Turca, che ha visto il declino graduale della sua importanza.

La città è stata liberata dalla regola degli Ottomani il 1821, durante la guerra greca di indipendenza. La città è stata disabitata dal 1920.


Nella storia più recente, la città ha visto una risurrezione nell'importanza con l'aumento di numero dei turisti che visitano il luogo e la regione. Le costruzioni medioevali sono state ristabilite, molti di loro si sono convertite in hotel.




Alcuni fatti

Monemvasia era il luogo di nascita del poet Yiannis Ritsos, considerato uno dei quattro poetigreci più importanti del ventesimo secolo.

Monemvasia ha circa 40 chiese, l'più importante di quale è la chiesa di Elkomenos Christos. La chiesa era famosa per l'immagine di Christ Elkomenos (trascinato alla traversa), che è stato rimosso da Isaak Angelos e trasported a Constantinople.

I Veneti la chiamavano "Neapolis di Malvasia" a causa del vino aromatico "Malvasia" che veniva trasportato all'ovest via Monemvasia.

Nel 1540 i Turchi catturarono Monemvasia dopo un assedio triennale. I Veneti la ripresero nel 1690, ma nel 1715 la vendettero ai loro avversari. Fu liberata dai Greci il 23 luglio 1821.