Nuovi movimenti religiosi

Il moderno bisogno di sacro
Nel'era della globalizzazione in cui gli uomini, le idee e le culture si confrontano velocemente attraverso tecnologici mezzi di comunicazione e le scienze e le arti sono maggiormente progredite, il bisogno del sacro è paradossalmente in crescita. 
Le grandi religioni tradizionali devono fare i conti con il fenomeno del
sincretismo religioso. Questa è una società secolarizzata che non ha più tempo e voglia di pensare a Dio, di rispondere alle domande esistenziali o di meditare troppo sull'aldilà. Eppure i sociologi contemporanei concordano nell'affermare che c'è un forte bisogno di ritornare al divino e alle cose sacre.
Che tipo di religiosità oggi
Nella nostra società moderna sono presenti:
  • Realtà carismatiche e pentecostali: nuovo movimenti cristiani che nella chiesa si adoperano per un rinnovamento spirituale.
  • Sette religiose: gruppi che si riuniscono più o meno in segreto per compiere riti riservati a pochi eletti.
  • Un nuova grande religione: definita "credere senza appartenere"  in cui si è "credente a modo mio". Ad esempio si afferma: sono "cristiano ma non pratico", "sono cattolico ma non sono d'accordo con la Chiesa". Una religione fai da te. Ci si costruisce una spiritualità personale che si lascia influenzare da l'una o dall'altra credenza religiosa in base al proprio stile di vita. Il vissuto religioso diventa privato, la religione assume una forma individuale come sola ricerca di senso della propria esistenza. Ciascuno si costruisce una propria religione prescindendo dagli insegnamenti ricevuti. 
Una classificazione
-  Movimenti millenaristi a simbologia cristiana: essi contestano la dottrina cristologica e trinitaria del cristianesimo e non riconoscono la gerarchia ecclesiale. Tra questi i Mormoni, Testimoni di Geova, le Chiese Avventiste del settimo giorno. L'elemento dottrinale fondante è l'attesa escatologica di un imminente giudizio finale alla fine del mondo
-  Movimenti religiosi di origine orientale: si rifanno alle tradizioni orientali come l'Induismo e il Buddismo. Le dottrine sono trasformate a causa dell'adattamento alla società e alla cultura occidentale. Citiamo Hare Krishna, Reiki, Soka Gakkai. Hanno in comune la dottrina della reincarnazione.
-  Movimenti nati in occidente per innovazione: ricercano tecniche  innovative per il potenziale umano. Tra questi la Chiesa di Scientology e il vasto movimento New Age. Una serie di Chiese e movimenti strutturati e diffusi negli Stati Uniti e in Europa.
-  Movimenti magici che nascono da un'insaziabile curiosità dell'occulto e del paranormale: spiritismo, magia, satanismo, cartomanzia, ecc. Credono che il dio o il demone, se venerati, siano al servizio dell'uomo attraverso dei mediatori che esercitano la propria attività a pagamento. 

I Testimoni di Geova
I Testimoni di Geova si collocano all'interno del movimento millenarista che attende l'imminente apocalisse seguita dal giudizio universale. Il fondatore del movimento fu Charles Taze Russel (1852-1916), un commerciante di Pittsburgh, che a causa di una profonda crisi sul problema della predestinazione, in linea con ciò che sostenevano allora gli Avventisti, ritenne che fosse giunto il momento della imminente discesa del Signore sulla terra. 
Nel 1960  fu tradotta la Bibbia in lingua inglese, secondo la versione dei Testimoni di Geova, e venne fondata la rivista ufficiale del movimento "La Torre di Guardia". Russel divenne uno dei più noti predicatori degli Stati Uniti e i suoi sermoni furono pubblicati nei quotidiani americani, canadesi e inglesi. 
Affermano di essere ispirati da Geova per dire con certezza la data della fine dei tempi, ma a partire dal 1879 hanno rimandato per ben cinque volte la scadenza fatale, così il loro capo attuale per non correre rischi ha preferito lasciarla nel vago. L'anno 1975 doveva essere la nuova data fissata per la venuta messianica, ma ancora una volta passata la data, la rivista dovette smentire con una serie di giustificazioni, la presunta fine del mondo.
Pensano che la salvezza sia salvata sia riservata soltanto ai Testimoni di Geova riferendosi al numero 144.000 presente nell'Apocalisse, prescelti per governare accanto a Cristo nel cielo.
Essi non accettano né il servizio militare né quello civile, non possono votare e partecipare alla vita politica, non possono salutare la bandiera.
Secondo la loro visione di vita, il mondo è totalmente cattivo e dominato da Lucifero e la chiesa cattolica è vista come alleata di Satana. Ogni testimone di Geova  deve essere battezzato, partecipare alla celebrazione della morte di Cristo, leggere e studiare assiduamente la Bibbia, partecipare a cinque adunanze  tra cui il discorso pubblico che si tiene la domenica da parte di un anziano. Ogni appartenente deve dedicare un numero preciso di ore all'attività di pubblico proselitismo
  • Negano la Trinità delle persone Divine: non c'è né Padre, né Figlio, né Spirito Santo, c'è soltanto Geova Dio. Affermano che Gesù Cristo non è Dio: è una semplice creatura umana, creata prima delle altre creature ma lui stesso creatura di Geova Dio. Non accettano la croce, perché Gesù non sarebbe stato crocifisso, ma legato ad un palo. Affermano che Gesù non è risorto col corpo ma solo in spirito.
  • Nel 1945, sulla base dell'interpretazione del testo biblico del Levitico 3,17,  definiscono la propria posizione di rifiuto del sangue sia come cibo (sanguinacci e cibi preparati col sangue) sia nelle trasfusioni.
  • Dal 1928 cessarono di festeggiare il Natale, ritenuto festa pagana del Sol Invictus, secondo loro non indica il giorno esatto della nascita di Gesù. Allo stesso modo anche i compleanni non furono più osservati.
Oggi i Testimoni di Geova secondo la rivista ufficiale sono circa 8 milioni, in Italia gli appartenenti sono circa 250.000. Il corpo direttivo del movimento ha sede a Brooklyn negli Stati Uniti; tutte le sue decisioni sono indiscutibili e sono considerate frutto della volontà divina. 
GEOVA: il vero nome di Dio ?
  • La tradizione ebraica ha sempre definito il nome di Dio col termine JAHWEH
  • Siccome l'ebraico non possedeva le vocali, i Masoreti (traduttori e interpreti ebrei delle Sacre Scritture del 300 d.C.) aggiunsero accenti, punti e vocali che rendevano leggibili i testi.
  • Per il termine Dio, che era rappresentato dal tetragramma JHWH, si decise di inserire le vocali della parola ADONAI, che significa Signore, vocabolo che sostituiva nella lettura il tetragramma.
  • Con la fusione delle due parole si è coniato il termine JAHOWA e poi con una successiva modifica si è ottenuto JEHOWA, in italiano GEOVA.v

I Mormoni 

I Pentecostali
Agli inizi del XX secolo un gruppo di credenti fu espulso dalla Seconda Chiesa di Los Angeles perché ricercava un rinnovamento spirituale. Nel 1905 questo gruppo cominciò a riunirsi invocando lo Spirito Santo e fece esperienza della Pentecoste personale chiamata Battesimo nello Spirito Santo. Ponevano speciale enfasi sull'effusione dello Spirito Santo nel giorno di Pentecoste, come come descritto dagli Atti degli Apostoli. 
Questa esperienza fu riconosciuta come inizio del Pentecostalismo
I pastori protestanti ed evangelici presero le distanze da questo gruppo ritenendo che non avesse un solido fondamento dottrinale. Temevano le manifestazioni che accompagnavano queste esperienze, prime fra tutte la glossolalia cioè il parlare in lingue sconosciute agli uomini, e dubitavano della salute mentale dei protagonisti. 
Uno dei gruppi più diffuso in tutto il mondo è quello che in Italia viene denominato Le Assemblee di Dio in Italia (ADI), che per importanza è la quarta presenza religiosa organizzata dopo la chiesa cattolica, i testimoni di Geova e l'islam.   
Le loro credenze. I pentecostali hanno un atteggiamento molto rigido nei confronti della morale: ritengono che sia un dovere applicare alla lettera ciò che è scritto nella Bibbia. Le donne sono molto controllate: non possono tagliarsi i capelli, vestirsi in modo succinto e avere rapporti sessuali prima del matrimonio. 
I pentecostali hanno terrore che gli spiriti maligni possano entrare nella persona e causare malesseri fisici, psichici e spirituali. Per questo motivo sono praticati con molta frequenza gli esorcismi. Spesso nei loro raduni praticano l'invocazione dello Spirito sugli ammalati, facendo credere di operare miracoli.
I pastori sono molto abili nell'uso dei mezzi di comunicazione, soprattutto le trasmissioni televisive attraverso cui tengono i rapporti con i loro fedeli.  
Rifiutano qualsiasi istituzionalizzazione in chiese e gerarchie, ne consegue una gestione completamente autonoma di ogni singola comunità.
Uno dei gruppi più diffuso in tutto il mondo è quello che in Italia viene denominato Le Assemblee di Dio in Italia (ADI), che per importanza è la quarta presenza religiosa organizzata dopo la Chiesa cattolica, i Testimoni di Geova e l'Islam. Il variegato mondo pentecostale è in forte crescita nel mondo: nel 1994 si contavano 450 milioni di fedeli, con un numero imprecisato di Chiese. E' diffuso negli Stati Uniti, soprattutto in Texas. Sta crescendo notevolmente in Brasile, Corea del Sud, in alcuni stati dell'Africa e anche in Cina. 
Sono molto diffuse in tutto il mondo le trasmissioni televisive in diversi canali in chiaro e in digitale terrestre, gestite da pastori pentecostali.  

Movimento Raeliano
New Age
Il termine New Age significa Nuova Era o Nuova Epoca e prende origine da alcune teorie astrologiche secondo cui il sole ogni 2160 anni cambierebbe segno zodiacale nel suo percorso astrale. Un precursore del New Age fu Paul Le Cour il quale affermava che ogni 2160 anni avvengono profondi cambiamenti  soprattutto in ambito religioso.
  •  Infatti secondo Le Cour  l'uomo è vissuto sotto la costellazione del Toro: nel 4320 a.C. il sole entrò in questo segno e si ebbero religioni importanti come in Egitto, a Creta, in Mesopotamia, dove si adorava il toro come emblema divino. 
  • Nel 2160 a.C. il sole entrò nel segno zodiacale dell'Ariete e si ebbe la religione mosaica che assunse l'ariete come simbolo della divinità. 
  • Quindi l'anno primo della nostra era, il sole entrò nel segno zodiacale dei Pesci e diede inizio alla religione cristiana. Gesù infatti è stato indicato col nome greco Ichthus.
  • Nel 2160 entreremo nell'era dell'Acquario e ci troveremo in una nuova età dell'oro che vedrà al venuta di un grande re. Una nuova umanità segnata dall'abbondanza dei prodotti della terra e dell'industria.
Ci sarà una nuova religione universale, planetaria che assorbirà in sé tutte le religioni portandole a perfezione. Sorgerà una credenza universale e una morale comune. 

Il movimento non ha fondatore, non ha un capo carismatico, non ha sede sociale, non ha libri sacri che raccolgono la dottrina, né un corpo di verità accettato ai suoi aderenti. L'uomo religioso non deve essere sottomesso al magistero, al dogma  ma deve avere un'esperienza religiosa personale.
La persona non ha la necessità, come in altre religioni, di confrontarsi con gli altri, con le autorità o con la gerarchia per sapere se quanto afferma sia giusto: è vero ciò che piace alla persona, ciò che ritiene sia vero.
Come data di nascita della New Age, da alcuni viene indicato il 1948 anno della pubblicazione del libro "Il ritorno del Cristo" di Alice Ann Bailey. La sua piena fioritura si era avuta negli anni Settanta, quando dall'India e dal Giappone emigrarono in California i maestri dello spirito indù e buddisti, che diffusero tra gli americani delle pratiche di meditazione Yoga e Zen. In quegli anni si rinnovava l'interesse per l'esoterismo, la psicologia del profondo, lo spiritismo, le medicine alternative, l'ecologismo e il pacifismo. Tutto ciò sfociava nella New Age. Negli anni ottanta l'attenzione si concentrò sulle scoperte scientifiche che esaltavano la capacità della mente umana, del cervello, della coscienza. 
Dio, per la New Age, non è un essere trascendente, ma presente esclusivamente all'interno di ogni persona. E' quindi importante per l'uomo entrare in contatto con la parte divina  di sé e le varie tecniche meditative servono proprio a questo. La salvezza consiste nella realizzazione personale che non è possibile attuare in una sola esistenza. L'idea di reincarnazione, in prestito dalle religioni orientali,  diventa un obbligo. In oriente, però,  la reincarnazione è vista come una condanna, una punizione, qualcosa da cui liberarsi, in questo contesto, invece, assume il senso di una possibilità in più offerta all'uomo per raggiungere la realizzazione personale. 

Scientology
E' un'organizzazione che ha sede principale negli Stati Uniti e che raccoglie e diffonde dal 1954 l'insieme delle credenze e pratiche ideate da L. Ron Hubbard basate sul precedente sistema denominato Dianetics.
Nel suo primo libro, il fondatore definisce Scientology come "lo studio e il modo di occuparsi dello spirito in relazione a se stesso, agli universi e ad altre forme di vita". Affermano che il significato letterale è sapere come sapere. Viene qualificata come filosofia religiosa o come movimento religioso, altri la definiscono setta e viene inclusa nelle religioni e movimenti del potenziale umano.
Si stima che i praticanti di Scientology siano circa 500 mila in tutto il mondo, in Italia sono tra i 20 e i 50 mila. 
    La croce di Scientology

La chiesa dell'unificazione
Movimento religioso coreano fondato dal reverendo Sun Myung Moon nel 1954. Egli afferma che a sedici anni ebbe una visione di Cristo. Durante questa esperienza venne incaricato di edificare sulla terra "il perfetto regno di Dio". Moon afferma di aver ricevuto da Dio il compito di preparare la sua nuova venuta. Egli afferma che Gesù, inviato da Dio per popolare la terra di uomini perfetti, è morto sulla croce prima di potersi sposare e per questo Dio avrebbe inviato lui a prendere il suo posto.
Il punto centrale della ritualità di Moon consiste nel celebrare matrimoni di massa in cui non sono gli sposi (aderenti a religioni differenti) a scegliersi. Essi accettano di sposare colui  o colei che viene scelto da Moon per loro.
La Chiesa dell'unificazione ha conosciuto un momento di popolarità nel maggio del 2001 a causa della controversa vicenda legata al matrimonio del vescovo cattolico Emmanuel Milingo con Maria Sung, una coreana legata alla stessa chiesa.
Il reverendo Sun Myung Moon celebra un matrimonio di massa 
Il simbolo della chiesa è un cerchio rosso che simboleggia il cuore di Dio, dal quale emanano dodici raggi; i quattro principali, più grandi degli altri, rappresentano le quattro sfere culturali: cristiana, islamica, induista e quella del buddismo, taoismo e confucianesimo. Il quadrato rappresenta la Nuova Gerusalemme. Le due frecce semicircolari che circondano il quadrato simboleggiano l'azione di scambio tra Dio, l'essere umano e la creazione.

Gli Amish
Il gruppo degli Amish venne fondato nel 1693 dallo svizzero Jacob Amman. Essi appartengono ad un gruppo religioso protestante legato al movimento anabattista dei Mennoniti. L'idea di chiesa libera nacque a Zurigo, in Svizzera nell'ala radicale della Riforma Zwingliana.
Essi fondano la propria fede sulla lettura e sul rigido compimento della Sacra Scrittura e rifiutano il progresso perché potrebbe essere pericoloso per la vita spirituale. Sono contrari al battesimo dei bambini perché non hanno ancora la possibilità di operare una scelta tra il bene e il male, quindi non possono né peccare, né beneficiare del battesimo. Tuttavia i giovani, dopo il compimento dei 16 anni, lasciano le loro case e vanno a fare esperienza e a scoprire il mondo che gli adulti hanno rifiutato. Al termine di questo periodo i giovani sono liberi di decidere se tornare nella comunità. Tutti gli Amish sono pacifisti e si rifiutano di fare il servizio militare o di andare in guerra.
Anche nei costumi e nell'abbigliamento si distinguono per austerità. Le donne indossano abiti con maniche lunghe e gonne alla caviglia. I capelli non possono essere mai tagliati  e devono essere raccolti da una cuffia bianca per le donne sposate, nera per le nubili. Le donne non possono truccarsi e indossare gioielli. Gli uomini hanno abiti scuri completi di gilet e bretelle, e dopo il matrimonio si fanno crescere la barba, non i baffi. 
Gli Amish non usano generalmente l'elettricità  e perciò le case sono illuminate con lampade a petrolio e non guidano le auto o altri mezzi a motore. Gli Amish aborrono la televisione che mostra esempi di costumi e comportamenti a loro estranei.
Oggi sono presenti in 28 stati degli USA e vivono in villaggi circondati da terreni agricoli. La più grande comunità si trova in Ohio. Con una media di 6-7 figli per famiglia sono tra le comunità con il maggior incremento demografico del mondo.
Si stima che nel 2010 gli Amish negli Stati Uniti fossero circa 250.000. 
Parlano tradizionalmente un tedesco chiamato tedesco della Pennsylvania.


Comments