Elenco di accordi e trattati internazionali del Risorgimento reperiti su Internet: "secrets & lies".

Il difficile tentativo di questa pagina web è di rappresentare il quadro delle principali relazioni internazionali del periodo risorgimentale, incentrando l'attenzione sull'Italia e sul Lombardo-Veneto. Con un minimo di conoscenze storiche del periodo basterà la semplice lettura dei titoli per comprendere la definizione della futura Europa.

L'appoggio militare del Regno di Sardegna in Crimea nel 1854-55 al fianco di Inghilterra, Francia ed Impero Ottomano contro la Russia consente l'accesso al Governo di Torino ad un prestito inglese di 1 milione di lire sterline. Anche la Francia si impegna, assieme all'Inghilterra, a garantire un prestito di 5 milioni di sterline alla Turchia ("Turkish Loan").

Nel 1859 la Russia propone un congresso per la soluzione della "questione italiana", l'Austria aggiunge la clausola di un disarmamento generale prima dello stesso e lancia al Regno di Sardegna un ultimatum, il rifiuto piemontese dà inizio alla Seconda Guerra d'Indipendenza Italiana.
L'alleanza militare tra Francia e Regno di Sardegna contro l'Austria e il non intervento della Russia al fianco dell'Austria (probabilmente grazie ad accordi segreti tra Russia e Francia) permettono nel 1859 la conquista della Lombardia fino al Mincio.

Dopo la Battaglia di Solferino e San Martino la Lombardia passa dall'Austria alla Francia, per essere ceduta al Regno di Sardegna in cambio della Savoia e di Nizza, come stipulato negli accordi segreti di Plombièrs.

Nel 1860 l'Inghilterra, tramite sapiente diplomazia, supervisiona e coordina l'andamento della futura "questione italiana". L'isola britannica per mantenere la posizione di superpotenza economica ha tutto l'interesse a instaurare sul continente europeo una certa instabilità e nel contempo tenere lontano gli scomodi russi.

Nel 1861 è istituito il "Regno d'Italia", dopo l'annessione al Regno di Sardegna del Regno delle Due Sicilie, della Toscana, dell'Emilia Romagna e di parte degli Stati Pontifici.

Nella Battaglia di Sadowa del 1866 la Prussia sconfigge l'Austria, quest'ultima su consenso prussiano e con beneplacito dei francesi consegna le "Venezie" alla Francia, i territori ceduti vengono passati poi al Regno d'Italia con "atto verbale".

A Parigi viene stipulata una Convenzione tra Francia ed Italia ove queste nazioni si impegnano reciprocamente a non attaccare il territorio del Santo Padre ed a difenderlo da attacchi esterni, è il 1864. Francia e Prussia si logorano in una estenuante guerra tra il 1870 ed il 1871, nel frattempo il Regno d'Italia annette la Provincia di Roma e la Città di Roma al suo territorio.

E' fatto cenno alle Guerre di unificazione della Confederazione Germanica (Austria, Prussia, Baviera, Sassonia e molti altri per un totale di 41 piccoli stati), alla Restaurazione dello Stato Greco, alle alleanze dello Stato Romano, alla Guerra della Spagna con il Marocco, agli andamenti politici della Russia e alla situazione coloniale Inglese e Francese.









Alleanze Austria, Russia, Prussia, Confederazioni Germaniche e Portogallo. 1815-1854:

Russia, Prussia ed Austria nel 1815 sono unite nella "Santa Alleanza" (14-26 settembre 1815) alla quale aderì successivamente anche la Francia (San Pietroburgo, 7/19 Novembre 1815), l'Olanda (21 Giugno 1816) ed il Portogallo (3 Dicembre 1817 Rio de Janeiro, al tempo capitale dell'Impero portoghese).
Esiste anche una convenzione speciale tra Russia ed Austria per il passaggio delle truppe russe sul territorio austriaco (30 settembre 1815).
Nel 1846 la Russia è alleata con l'Impero d'Austria e con la Prussia per la soppressione della Repubblica di Cracovia, nel 1847 la Polonia è una provincia dell'Impero russo. La Santa Sede stipula con la Russia un Concordato il 3 agosto del 1847 nel tentativo di tutelare i cattolici polacchi.
La Russia (Imperatore Nicolò) su richiesta dell'Imperatore d'Austria nel 1848-49 invia il Generale Pasckevic e 150.000 soldati per sedare una rivolta in Ungheria *. Favore che l'Austria ad oggi non ha ancora reso agli alleati russi.
La Russia e l'Austria hanno interessi comuni sui Balcani ed sui Principati Danubiani una loro cooperazione è per questo di difficile realizzazione.
Nel Giugno 1853 i principati turchi di Moldavia e Vallacchia sono occupati da truppe della Russia.


Principali Battaglie 1848-1849. Prima Guerra di Indipendenza Italiana:

- 18-22 marzo 1848. Cinque giornate di Milano. A Milano rivolta popolare contro gli austriaci per una tassa sul tabacco.
- 23 marzo 1848. Il Regno di Sardegna dichiara guerra all'Austria. Coalizione di Stati italiani (Stato Pontificio, Granducato di Toscana, Regno delle Due Sicilie con a capo il Regno di Sardegna) e volontari contro l'Austria.
- 23 aprile 1848. La Coalizione passa il Ticino, gli austriaci si ritirano verso il quadrilatero (Peschiera, Mantova, Legnago, Verona).
- 29 aprile 1848. Papa Pio IX (Stato Pontificio) sconfessa la Guerra contro l'Austria, ma Durando (comandante delle truppe pontificie) non obbedisce.
- 30 aprile 1848. Battaglia di Pastrengo. Vittoria Coalizione.
- 6 maggio 1848. Battaglia di Santa Lucia (Verona). Vittoria Coalizione.
- 15 maggio 1848. L'esercito Napoletano (Regno delle Due Sicilie) viene richiamato in patria.
- 28 maggio 1848. Battaglia di Curtatone e Montanara. Vittoria Austria.
- 30 maggio 1848. Battaglia di Goito. Vittoria Coalizione.
- 10 giugno 1848. Gli austriaci riconquistano Vicenza, grazie al supporto di truppe tirolesi e al rinforzo delle truppe del Generale Nugent.
- 23-25 giugno 1848. Prima battaglia di Custoza. Decisiva vittoria Austria.
- 29 luglio 1848. A Sermide la resistenza dei cittadini contro gli austriaci è repressa con la forza.
- 4 agosto 1848. Battaglia di Milano. Vittoria Austria.
- 6 agosto 1848. Gli austriaci entrano in Milano. Tutte le Città del Lombardo-Veneto ritornano sotto l'Austria, eccetto Venezia che resiste fino al 23 agosto 1849.
- Battaglia di Novara, 22-23 marzo 1849. Tra Austria e Sardegna. Vittoria austriaca.

Armistizio di Salasco tra Esercito austriaco e sardo. Vigevano, 9 agosto 1848:

9 agosto 1848, Vigevano. Armistizio di Salasco tra l'Esercito Sardo e l'Esercito Austriaco come preliminare delle negoziazioni per un Trattato di Pace.

- Atti del Governo 9 agosto 1848 (N.°33.) (Regno Lombardo-Veneto)

Concordato tra Austria e Stato della Chiesa. Vienna, 19 Agosto 1855.

- Vienna, 19 Agosto 1855. Concordato Austriaco (Austria Vatican concordant).

Il Concordato è esteso a tutte le aree della dominazione austriaca, per quanto riguarda l'Italia geografica anche nel Tirolo e nelle provincie italiane sotto la dominazione austriaca (Mantova-Venezie). Il Concordato è abolito nelle Provincie italiane liberate dalla dominazione austriaca dall'Italia con Regio Decreto n° 3089, 28 luglio 1866

Il Concordato Austriaco del 1855 è stato fatto sulla falsa riga del precedente Concordato tra la Santa Sede e il Costa Rica (Roma, 7 ottobre 1852 Concordat entre la Sait-Siége et le Président de la République de Costa-Rica. Rome, le 7 octobre, 1852).

Alleanza tra Inghilterra, Francia, Sardegna ed Impero Ottomano (1854-1855) contro la Russia nella Guerra in Crimea. Trattato di Parigi, 30 marzo 1856:



- 1854. 20 avril. Autriche et Prusse. Traité d'alliance offensive et défensive entre l'Autriche et la Prusse, signé à Berlin. [in tedesco, francese]

- 1854. 20 avril. Autriche et Prusse. Convention militaire, entre l'Autriche et la Prusse, signée à Berlin. Extrait. [in tedesco]  





Il Conte Ernst Johann von Stackelberg è plenipotenziario militare di Russia, il 17 gennaio 1855 consegna in udienza privata una lettera autografa di Alessandro II a Francesco Giuseppe, Imperatore d'Austria.

Military convention between Great Britan, France, and Sardinia. - Signed at Turin, January 26, 1855[Ratification exchanged at Turin, March 4, 1855.] [in francese]

Convention between Great Britan and Sardinia, supplementary to the Military Convention of January 26, 1855. - Signed at Turin, January 26, 1855. [Ratification exchanged at Turin, March 4, 1855.] [in inglese] [in francese]

Trattato d'Alleanza fra la Sardegna e la Sublime Porta Ottomana. Costantinople le 15 Mars 1855. [in francese]

- Trattato di Parigi del 30 marzo 1856.

Al termine della Guerra di Crimea il Trattato di Parigi del 1856 pone fine alle aspirazioni Russe sulla parte orientale del Mediterraneo, con la rinuncia per la stessa ai protettorati Danubiani e l'abbandono del delta del Danubio, la Russia deve inoltre consentire l'accesso al Mar Nero a tutte le navi mercantili ed è esclusa la navigazione nello stesso mare a navi da guerra.
Una successiva crisi economica costringerà la Russia nel 1867 a vendere agli Stati Uniti d'America i Territori del Nord America (Alaska) *.
Certamente la Guerra di Crimea pone la fine delle aspirazioni della Russia sulla Europa e più in generale modificherà moltissimo la storia della Russia da quel momento in poi.
Durante la Guerra di Crimea è da segnalare la figura di Florence Nightingale, "The Lady with the Lamp" (la "Signora della Lampada"), la quale organizza l'assistenza infermieristica e delle suore negli Ospedali da Campo in Scutari (Turchia) ed a Balaclava (Crimea). Notes on nursing di Florence NightingaleThe Life of Florence Nightingale
Sempre sul tema sanitario è da segnalare che i militari piemontesi tornano in Patria acquisendo l'abitudine di fumare il tabacco tramite sigarette, così come imparato dai turchi.

Nel Maggio 1856 l'imperatore Alessandro II di Russia trasferisce il Conte e Generale Ernst Johann von Stackelberg da Vienna in Italia, con il titolo di "Inviato straodinario" e Ministro plenipotenziario presso le Corti di Parma e di Torino fino al 1860, nel 1861 va a Madrid per ritornare in Italia fino al 1862.

Convention between Great Britan and Sardinia, respecting the advance of a Million Sterling contemplated by the Convention of January 26, 1855.  - Signed at Turin, june 3, 1856. [Ratifications exchanged at London, June 11, 1856.] [in inglese] [in francese]

28 agosto e 9 settembre 1856, Mosca. Trattato tra Russia e Regno di Sardegna:

Trattato segreto tra Russia e Prussia, 24 maggio 1857:


Attentato dell'Orsini a Napoleone III. Parigi, 14 gennaio 1858:

14 gennaio 1858, Parigi. Attentato a Napoleone III da parte del carbonaro Felice Orsini e complici.
L'attentato alla carrozza blindata di Napoleone III fallisce. L'Orsini è ghigliottinato a Parigi il 13 marzo 1858, poco prima inviò una lettera a Napoleone III sull'indipendenza dell'Italia. Interessante notare che nella lettera l'Orsini fa riferimento a Napoleone "Il Grande" (Napoleone I°), a quell'epoca in Europa sono ben conosciute le pubblicazioni di Victor Hugo, ove Napoleone III° è definito "Il Piccolo".
Lettre de Felice Orsini a Napoléon III, le 11 février 1858. [in francese] da Histoire de l'Italie 1789-1863, Volume 3, Césare Vimercati, 1863. (University of Michigan).

Accordi di Plombières, accordi segreti tra il Regno di Sardegna (Cavour) e l'Impero francese (Napoleone III). Baden, 24 luglio 1858:

- Cavour's Version of the Plombières Agreement Sent to Victor Emanuel. 

- Cavour's Version of the Plombières Agreement Sent to Napoleon III. 


Guerre in corso nel 1859:

Nel 1859 la Russia ha in corso guerra per la sottomissione del Caucaso Occidentale (l'attuale Georgia), terminata il 6 Settembre 1859 con la cattura dell' Imam Shamyl

L'Inghilterra fin dai primi giorni del 1859 deve far fronte a svariati problemi nelle sue colonie: una guerra civile in India, una rivolta in Nepal, una ribellione dei Coloni in Australia.
Le truppe Americane occupano l'Isola di San Juan (durante la così detta "Pig War"), fino a quel momento sotto il dominio britannico.

La Francia ha impegnato i suoi uomini con il Regno di Sardegna (vedi dopo) ed è alleata con la Spagna nella guerra in Cochincina ("Nam Ky", Vietnam).

Il Portogallo e l'Olanda si spartiscono l'isola coloniale di Timor, i primi prendono la parte Est dell'Isola, i secondi la parte Ovest.

La Spagna è in guerra con il Marocco che terminerà con la Pace del 26 Aprile 1860.
Istruzioni segrete della Società Nazionale Italiana. "Italia", 1° marzo 1859:

"Italia", 1 Marzo 1859. A firma di Giuseppe Garibaldi e di Giuseppe la Farina.

Traité secret entre la France et la Russie, 2 [3] mars 1859:

Le jour anniversaire de l'accession au trone d'Alexandre II signature d'un traité secret franco-russe stipulant la neutralité bienveillante de la Russie en cas de guerre entre l'Autriche et la France.*
*Mission secrète de l'amiral (sic) de la Roncière le Noury en Russie 1858-1859 (Mémoires er documents, aux archives du ministère des affairs étrangères, f°151-217).

Anche Otto Eduard Leopold von Bismarck, al tempo (1859) ambasciatore della Prussia a Pietroburgo, riuscì a neutralizzare il tentativo austriaco di trascinare la Russia nella guerra contro il Regno di Sardegna e l'Impero francese.
La neutralità della Russia (e della controllata Prussia) è assicurata al prezzo di un atteggiamento compiacente verso le aspirazioni russe in Polonia e sul Mar Nero.

Proposta della Russia per un Congresso volto alla risoluzione della "questione italiana". San Pietroburgo, Marzo 1859:

Nell'aprile 1859 la Russia (tramite il gabinetto di Pietroburgo) propone in sede neutrale un congresso per la "questione italiana", composto dai plenipotenziari russi, austriaci, francesi, inglesi e prussiani, il Regno di Sardegna è inizialmente escluso, poi è invitato su pressioni di Cavour.
Il luogo prescelto per il congresso è Londra.

Gli argomenti iniziali proposti dalla Russia per il Congresso sono i seguenti (Mémorial diplomatique *):
1.° di determinare i mezzi per poter conservare la pace fra l'Austria e la Sardegna;
2.° di stabilire come possa nel miglior modo venir eseguito lo sgombramento degli Sati Romani;
3.° di esaminare se convenga introdurre riforme nell'amministrazione interna di quelli e di altri Stati italiani, l'amministrazione dei quali presentasse difetti, che visibilmente contribuiscono a creare uno stato permanente e pericoloso di confusione e di scontentezze: inoltre d'indicare di che sorta esser debbano quelle riforme;
4.° di sostituire ai trattati austriaci coi Ducati una Confederazione degli Stati italiani fra loro per vicendevolmente proteggersi tanto all'interno quanto all'esterno.

Su proposta degli inglesi il 21 aprile vengono modificati i temi del congresso *Con un disarmamento generale prima del Congresso (chiesto dagli austriaci) e nel tempo stesso dell'ammessione di tutti gli Stati italiani, giusta i precedenti del Congresso di Laibach *  (Congresso del 26 Gennaio 1821, Ljubljana, Lubiana).
L'Austria dichiara di partecipare solo se il Regno di Sardegna si disarma e propone allo stesso un ultimatum (19 aprile 1859 ultimatum di tre giorni, risposta di Cavour il 26 aprile 1859), l'ultimatum è respinto ed ha inizio la "Seconda Guerra d'Indipendenza Italiana".
Visualizza da Archivio di note diplomatiche, proclami, manifesti ... ed altri documenti autentici riferibili all'attuale guerra contro l'Austria per l'indipendenza Italiana. 1859 (Oxford University).

Principali Battaglie 1859. Seconda Guerra di Indipendenza Italiana:

Il confine tra Regno Lombardo-Veneto (Austria) e Regno di Sardegna è sul Fiume Sesia.
- 30 aprile - 7 maggio 1859. L'Austria occupa Novara, Mortara, Gozzano, Vercelli, Biella. Vienna ordina di ritirare le truppe verso il Mincio.
- 20-21 maggio 1859. Battaglia di Montebello, tra Austria e Esercito franco-sardo. Vittoria Esercito franco-sardo.
- 27 maggio 1859. Battaglia di San Fermo. Le truppe di volontari guidate da Garibaldi occupano Como.
- 30-31 maggio 1859. Battaglia di Palestro. Vittoria Esercito franco-sardo.
- 2 giugno 1859. Battaglia di Turbigo. Vittoria truppe francesi su quelle austriache.
- 4 giugno 1859. Battaglia di Magenta. Vittoria Esercito franco-sardo su Austria.
- 7 giugno 1859. Truppe algerine dell'esercito francese entrano in Milano.
- 8 giugno 1859. Battaglia Melegnano. Vittoria Esercito franco-sardo.
- 24 giugno 1859. Battaglia di Solferino e San Martino. Decisiva vittoria Esercito franco-sardo.
- metà dicembre 1859. Dopo il Trattato di Zurigo gli austriaci rientrano nell'oltrepo mantovano.

A Castiglione delle Stiviere Henry Dunant osserva e descrive l'assistenza prestata ai feriti della Battaglia di Solferino e San Martino dalla gente del posto, persone organizzate da Don Luigi Barzizza. L'interessamento di Dunant darà il via alla Convenzione di Ginevra (22 agosto 1864) e alla creazione della Croce Rossa.

Armistizio di Villafranca tra Francia ed Austria, Villafranca 8 luglio 1859 e Preliminare di Pace tra Francia (Sardegna?) ed Austria, Villafranca 11 Luglio 1859:




Il 10 luglio a Monzambano ha luogo un acceso diverbio tra Vittorio Emanuele II e Cavour, in seguito Cavour si dimette da Primo Ministro dei Piemontesi.


Cessione Lombardia dall'Austria alla Francia, eccetto la parte est in sinistra Po della Provincia di Mantova ed il Basso Mantovano.
I. Le deux souverains fovoriseront la création d'une confédération sera sous la présidence honoraire du Pape.


Articolo del Journal de Saint - Petersbourg, circa la mediazione attribuita alla Russia anteriormente all'armistizio di Villafranca. Pietroburgo 19 luglio 1859:

 Alcuni giornali, interpretando gli atti publici, hanno preteso che delle basi di mediazione fossero state stabilite tra le Potenze neutre antecedentemente alla pace di Villafranca, ed è perchè queste basi sembravano all'imperatore d'Austria più svantaggiose delle condizioni offerte dalla Francia, ch'egli sarebbesi deciso ad accettare quest'ultime.
 Noi siamo autorizzati a dichiarare che nessuna base di mediazione, di cui si avesse l'idea, non solo non era stala fissata, ma ch'essa non fu mai discussa.
 I preliminari di pace sono stati firmati da Francia ed Austria prima ancora che il principio di mediazione, che faceva l'oggetto dei discorsi tra le Potenze neutre, fosse definitivamente stabilito.

Già nel 1859 esisteva il seguente detto: "Russia non s'imbroncia, ma si raccoglie", le vicende belliche successive (fino ai giorni nostri) insegnano che questo modo di dire non è stato tenuto in debita considerazione da chi ha cercato di conquistare i territori russi.

Accordo tra Stato Romano (Stato della Chiesa) e Spagna, 26 agosto 1859:

Atti di conferenze per la pace tra l'Austria, la Francia e la Sardegna (8-21 novembre 1859).
Trattato di Zurigo, 10 novembre 1859:







G.Fr.de Martens, Nouveau Recueil Général de Traités et autre actes relatifs aux rapports de droit international, t. XVII, p.439 (del pdf)

Composto in realtà da tre trattati:
    1_ Trattato firmato a Zurigo tra l'Austria e la Francia il 10 novembre 1859.    
    2_ Trattato fra la Sardegna e la Francia per la cessione della Lombardia in favore di S.M. il Re di Sardegna.
    3_ Trattato di pace fra la Sardegna, la Francia e l'Austria.
Visualizza da Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese).

Trattato firmato a Zurigo tra l'Austria e la Francia il 10 novembre 1859.
Art. 4. S.M. l'Empereur d'Autriche renonce pour lui et tous se descendants et successeurs, en faveur de Sa Majesté l'Empereur des Français, à ses droit et titres sur la Lombardie, à l'exception des fortesses de Peschiera et de Mantoue et des territoires déterminés par la nouvelle délimitation qui restent en la possesione de S.M.I. et R.A. 
...
Art.5 Sa Majesté l'Empereur des Français déclare son intention de remettre à S.M. le Roi de Sardeigne les territoires cédés par l'article précedent. ...
Art.7 Le nouveau Gouvernement de la Lombardie prendera à sa charge les trois cinquièmes de la dette du Monte Lombardo-Veneto.
Il supportera également une portion de l'emprunt national de 1854, fixée entre le Hautes Parties contractantes à quarante milions de fiorins <<monnaie de convention>>.
Le mode de payement de ces quarante millions de fiorins sera déterminé dans un article additionnel. ...
Art.18. S.M.l'Empereur des Français et S.M.l'Empereur d'Autriche s'engagent à favoriser de tous leur efforts la création d'une Conféderation entre  les Etats Italiens, qui serait placée sous la présidence honoraire du Saint-Père, et dont le but serait de mantenir l'indépendence et l'inviolabilité des Etats confédérés, d'assurer le développement de leurs intérêt moraux et matériels et de garantir la sureté intérieure er extérieure de l'Italie par l'existence d'une armée fédérale.
La Véneétie, qui reste placée sous la Couronne de Sa Majesté Impeériale et Royale Apostolique, formera un des Etats de cette Confédération et partecipera aux obligations comme aux droits résultant du pacte fédéral, dont les clauses seront déterminées oar une Assemblée composée des Représentants de tous les Etats Italiens.

Trattato fra la Sardegna e la Francia per la cessione della Lombardia in favore di S.M. il Re di Sardegna.
I. - Par un Traité en date de ce jour Sa Majesté l'Empereur d'Autriche ayant renoncé pour lui et tous ses descendants et successeurs en faveur de Sa Majesté l'Empereur des Français à ses droits et titres sur la Lombardie, Sa Majesté l'Empereur des Français trnsfère à Sa Majesté le Roi de Sardaigne les droits et titres qui lui son acquis par l'article 4 du Traité précité, dont la teneur suit:
<< vedi sopra art. 4 Trattato di Zurigo tra l'Austria e la Francia il 10 novembre 1859>>


Corrispondenza del Governo dell'Inghilterra a Francia, Austria, Prussia, Russia sulla "questione italiana". Gennaio-Marzo 1860:

Per il futuro i britannici consigliano alla Francia e all'Austria di non interferire negli affari interni dell'Italia.


Il 23 gennaio 1860 (23 January, 1860) è firmato un importante trattato di commercio tra Regno Unito e Francia (Cobden–Chevalier Treaty).

Probabile alleanza segreta tra Austria e Russia, Vienna marzo 1860:

Treaty prepared by M. De Balabine (ambasciatore russo a Vienna) and Count Johann Bernhard von Rechberg und Rothenlöwen (Austria) *.
The Morning Chronicle publishes the following in the second edition: "Intelligence just received from a sure source in Vienna is to the following effect: Russia has decided on renewing her old alliance with Austria ..." Published: March 13, 1860.

Trattato di Torino (Traité de Turin) tra Francia e Sardegna. Torino, 24 marzo 1860:

- Trattato di Torino, 24 marzo 1860. (Traité de Turin du 24 mars 1860).
Trattato fra la Sardegna e la Francia relativo alla riunione della Savoia e del Circondario di Nizza alla Francia.
Visualizza da Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese).
Scarica in formato .pdf  [in francese]


Maggio 1860. Spedizione dei Mille:

Partenza il 5 Maggio 1860 da Quarto. 
Sbarco l'11 maggio 1860 a Marsala.
6 maggio 1860. L'Ambasciatore della Russia a Torino Stackelberg insiste molto nel chiedere spiegazioni a Cavour circa la spedizione dei Mille in Sicilia.

La Francia, la Spagna (9 Ottobre 1860), la Russia (10 Ottobre 1860), la Prussia (13 Ottobre 1860), il Belgio, la Baviera esprimono il loro disappunto al Governo di Torino per la spedizione dei Mille e la conquista del Regno delle Due Sicilie. L'Inghilterra inizialmente disapprova (31 Agosto 1861) poi asseconda (27 Ottobre 1860). La Russia il 10 ottobre ritira in suo Ambasciatore (Stackelberg) da Torino.

Altri atti conseguenti al Trattato di Zurigo e di Torino (1860-1861):

- Peschiera, 16 giugno 1860. Atto finale di delimitazione della frontiera fra la Sardegna e le Provincie Italiane dell'Austria, fissata definitivamente dalla Commissione militare istituita conformemente al Tratto di Zurigo del 10 novembre 1859.
(Acte final de délimitation de la frontière entre la Sardaigne et le provinces italiennes de l'Austriche, fixéee entre les Plénipotentiaires de l'Austriche, de la France et de la Sardaigne à Peschiera, le 16 juin 1860.)
Visualizza Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese).
... La frontière entre Le Grazie et Scorzarolo a été tracée en prenant pour direction la ligne droit passant à l'ouest des dernières maison de ces deux villages qui restent à l'Autriche; tontefois la Commission s'est attachée, dans le détails, à suivre autant que possible les linites naturelles en évitant de morceler les parcelles de terrain. ...

- Torino, 25 giugno 1860. Convenzione fra i Ministri dei Lavori Pubblici e delle Finanze di Sardegna e la Società anonima delle ferrovie Lombardo-Venete e dell'Italia Centrale, avente per oggetto di confermare, in esecuzione dell'art. 2 del Trattato di Zurigo, le concessioni fatte dai Governi d'Austria, di Parma, Modena, Toscana e degli Stati Romani.
Visualizza da Raccolta dei trattati e delle convenzioni commerciali in vigore tra l'Italia e gli stati stranieri. 1862. (University of Michigan).pp.806-823

Protocole dressé à Paris, le 27 juin 1860, pour régler les bases de la délimitation entre la France et la Sardaigne, en exécution de l'art 3 du traité conclu à Turin le 24 mars 1860. [in francese]
Visualizza da Recueil des traités et accords de la France, Volume 8. France. Ministère des affaires étrangères. Impr. nationale., 1867. pp.59-60.

Déclaration dressée à Paris, le 29 Juin 1860, entre la France et la Sardaigne, au sujet de la démarcation des frontières en Savoie et dans le comté de Nice.[in francese]
Visualizza da Recueil des traités et accords de la France, Volume 8. France. Ministère des affaires étrangères. Impr. nationale., 1867. p.60.

G.Fr.de Martens, Nouveau Recueil Général de Traités et autre actes relatifs aux rapports de droit international, t. XVII, p.460 (del pdf)

G.Fr.de Martens, Nouveau Recueil Général de Traités et autre actes relatifs aux rapports de droit international, t. XVII, p.29 del .pdf.

- Milano, 9 settembre 1860. 
Convenzione fra la Sardegna, l'Austria e la Francia relativa alla liquidazione del Monte Lombardo-Veneto in esecuzione dell'articolo VII del Trattato di Zurigo.
Visualizza Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese).

G.Fr.de Martens, Nouveau Recueil Général de Traités et autre actes relatifs aux rapports de droit international, t. XVII, p.487 (del pdf)

Protocole dressé à Nice le 25 novembre 1860 pour fixer la délimitation entre la France et la Sardaigne. [in francese]
Visualizza da Recueil des traités et accords de la France, Volume 8. France. Ministère des affaires étrangères. Impr. nationale., 1867. pp.150-153.

Protocole dressé à Turin, le 16 février 1861, pour fixer les régins d'exploitation des propriétés limitrophes de chaque côté des frontières de France et de Sardaigne. [in francese]
Visualizza da Recueil des traités et accords de la France, Volume 8. France. Ministère des affaires étrangères. Impr. nationale., 1867. pp.168-170.
G.Fr.de Martens, Nouveau Recueil Général de Traités et autre actes relatifs aux rapports de droit international, t. XVII, p.496 (del pdf)

Istituzione del Regno d'Italia. Torino, 17 marzo 1861:

Legge 17 marzo 1861, n.° 4671Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e suoi Successori il titolo di Re d’Italia. 
Vedi:

Convenzione tra Italia e San Marino. Torino, 2 Marzo 1862:

Torino. 1862, 2 marzo.

Trattato tra Russia e Prussia per reprimere l'insurrezione della Polonia. San Pietroburgo, 8 Febbraio 1863:

Protocollo di Londra del 5 giugno 1863 sul restaurazione dello Stato Greco:
Convenzione di Ginevra. Ginevra, 22 agosto 1864:

Conference de Geneve, 8 Août 1864.
Protocoles des conférences internationales tenues à Genève, au mois d'août 1864, entre les Représentants du Grand-Duché de Bade, de la Belgique, du Danemarck, de l'Espagne, des Etats-Unis d'Amerique, de la France, de la Grande-Bretagne, du Grand-Duché de Hesse, de l'Italie, des Pays-Bas, du Portugal, de la Prusse, de la Saxe-Royale, de la Suède, de la Suisse et du Wurtemberg, pour la neutralisation du service de santé militaire en campagne. 8 Août 1864. [in francese]

Ginevra, 22 agosto 1864. Convenzione pel miglioramento delle condizioni dei militari feriti in guerra, conchiusa fra S.M. il Re d'Italia e diversi Sovrani e Stati d'Europa.
Visualizza da Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese).

Convenzione di Ginevra per il miglioramento delle condizioni dei militari feriti in guerra, conchiusa fra l'Italia e diversi Stati d'Europa. Elenco degli Stati che hanno successivamente aderito alla Convenzione suddetta.
Visualizza da Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese).

Convenzione tra Francia e Italia sui Territori del Santo Padre. Parigi, 15 settembre 1864:

Art.1. L'Italie s'engage à ne pas attaquer le territoire actuel su Saint-Père et à empêcher, même par la force, toute attaque venant de l'extérieur contre le dit territoire.


Trattato di Pace tra Austria, Prussia e Danimarca. Vienna, 30 Ottobre 1864:

Trattato segreto di Berlino tra Prussia e Italia. Berlino, 8 aprile 1866:


G.C.Barral, G.Govone, Bismark.
Trattato di amicizia ed alleanza tra Prussia ed Italia.
Se la Prussia fallisce nella riforma della Costituzione federale dei Governi Tedeschi attaccherà l'Austria, l'Italia appena informata della guerra prenderà le armi contro l'Austria.
La Prussia e l'Italia NON concluderanno pace o armistizio con l'Austria senza mutuo consenso, salvo che l'Austria acconsenta a cedere all'Italia il Regno Lombardo-Veneto e alla Prussia territori equivalenti per popolazione a detto Reame.
Tale trattato cessa dopo tre mesi dalla firma, salvo il caso di guerra tra Prussia e Austria.
Il presente trattato è valido solo per le "Venezie", non per il "Trentino" (parte meridionale del Tirolo) che Bismark considera tedeschi.

Principali Battaglie 1866. Terza Guerra di Indipendenza Italiana:

- Fine maggio 1866. truppe austriache abbandonano l'oltrepo mantovano.
- 16 giugno 1866. Inizia l'offensiva della Prussia contro l'Austria.
- 20 giugno 1866. L'Italia dichiara guerra all'Austria.
- 24 giugno 1866. Seconda battaglia di Custoza. Tra Italia ed Austria. Importante vittoria austriaca.
- 3 luglio 1866. Battaglia di Sadowa. Tra Prussia ed Austria. Fondamentale vittoria prussiana.
- 8 luglio 1866. Le truppe italiane del Gen.Cialdini passano il Po a Sermide occupando, senza combattere, quasi tutto il Veneto. Restano austriache le fortezze del Quadrilatero (Mantova, Peschiera, Verona, Legnago).
- 20 luglio 1866. Battaglia navale di Lissa. Tra Italia ed Austria. Importante vittoria austriaca.
- 21 luglio 1866. Battaglia di Bezzecca. Tra Italia (Garibaldi) e Austria. Secondaria vittoria italiana.
- 9 agosto 1866. Garibaldi si ritira da Trento, il Tirolo resta austriaco.

Convention secrète du [11-] 13 juin 1866 entre la France et l'Autriche:

François-Joseph Ier d'Autriche obtient la neutralité française en Italie en cédant secrètement la Vénétie à Napoléon III pour qu’il la rétrocède au royaume d’Italie.
La Francia fornisce l'impegno alla neutralità e cercherà di fare in modo che anche l'Italia resti neutrale.
Se l'Austria vince in Germania consegna la Venezia alla Francia, se vince in Italia non modifica la situazione di fatto, salvo eventuali intese con la Francia.
Invece ...

Armistizio di Nikolsburg tra Prussia e Austria. Nikolsburg, 26 luglio 1866:

Art. I. With the exception of the Lombardo-Venetian kingdom,* the territory of the Austrian monarchy remains intact. [...]
Art. VI. His Majesty the King of Prussia undertakes to prevail upon His Majesty the King of Italy, his ally, to give his approval to the preliminaries of peace and to the armistice based on those preliminaries, so soon as the Venetian kingdom shall have been put at the disposal of His Majesty the King of Italy by a declaration of His Majesty the Emperor of the French.

- Zwischen Preußen und Oesterreich werden zu Nikolsburg die Friedenspräliminarien und ein vierwöchentlicher Waffenstillstand unterzeichnet. August 1866 zu Prag. (Vergl. 23. August 1866.)
Visualizza [in tedesco] da Europäische Chronik von 1492 bis Ende April 1865: von 1492 bis Ende April 1865 : mit besonderer Berücksichtigung der Friedensverträge ... ; ein Handbuch für Freunde der Politik und Geschichte. 1. Mai 1865 bis Ende April 1867, Volume 3. Editore Wigand, 1867.

Armistizio di Cormons tra militari dell'Austria e militari dell'Italia. Cormons, 12 agosto 1866:

- Armistizio di Cormons (Cormons, 12 agosto 1866). [in italiano] versione integrale

Pace tra la Prussia e il Wuttemberg, Baden, Bayern. 13-22 Agosto 1866:


- Pace di Praga tra Austria e Prussia, 23 agosto 1866.
Article 2. En vue de l'exécution de l'article 6 des préliminaires de paix signés le 26 juillet de l'année courante à Nikolsbourg, et après que S. M. l'Empereur des Français a fait déclarer officiellement le 29 juillet ejusdem à Nikolsbourg, par son ambassadeur accrédité près de S.M. le roi de Prusse, « qu'en ce qui concerne le gouvernement de l'Empereur la Vénétie est acquise à l'Italie pour lui être remise à la paix, » S. M. l'Empereur d'Autriche accède également pour sa part à cette déclaration et donne son consentement à la réunion du royaume Lombard-Vénitien au royaume d'Italie, sans autre condition onéreuse que la liquidation des dettes qui seront reconnues afférentes aux territoires cédés, conformément au précédent traité de Zurich.

Convenzione tra Francia e Austria per le Venezie. Vienna, 24 agosto 1866:

Cessione delle Venezie (Veneto, Friuli Venezia Giulia) dall'Austria alla Francia.

Art. 1er. Sa majesté l'empereur d'Autriche cède le royaume lombard-vénitien à sa majesté l'empereur des Français, qui l'accepte.
Art.2. Les dettes qui seront reconnues afférentes au royaume Lombardo-Vènetien, conformément aux précédens du traité de Zurich, demeurent attachées à la possesion du territoire cédé.
Elles seront fixées ulterieurement par des commissaires spéciaux, désignés à cet effet par sa majesté l'empereur des Français et sa majesté l'empereur d'Autriche. [...]

pag.234 del libro, pag.196 del .pdf

Pace di Vienna tra Italia e Austria. Vienna, 3 ottobre 1866:

Visualizza da L'Italia nel 1867: storia politica e militare corredata di molti documenti editi ed inediti e di notizie speciali, Volume 1. Gustav Frigyesi. 1868. (Harvard University)
Il Governo italiano prenderà a suo carico i debiti aggiunti del Monte Lombardo-Veneto dal 4 giugno 1859 al 3 ottobre 1866.
Commissione per liquidare il Monte Lombardo-Veneto: 
Monte Lombardo-Veneto passa interamente in gestione al Regno d'Italia, tanto per l'attivo come per il passivo. (vedi Monte Napoleone, 1815 * )
Francesi creditori di 12 milioni di fiorini, 7 a carico dell'Italia, 5 a carico dell'Austria

- Vienna, 3 ottobre 1866. Trattato di pace tra l'Italia e l'Austria. [in francese]
Visualizza da Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese).
Scarica in formato .pdf  [in francese]
... Sa Majesté l'Empereur des Français de son Côte s'étant déclaré prête à reconnaître la réunion du dit Royaume Lombard-Vénitien aux Etats de Sa Majesté le Roi d'Italie, sous réserve du consentement des population dûment consultées. ...
III. - Sa Majesté l'Empereur d'Autriche consent à la réunion du Royaume Lombardo-Vénitien au Royaume d'Italie.
IV. - La frontière du territoire cédé est déterminée par les confins administratitifs actuels du Royaume Lobardo-Vénitien.
Une Commission militaire instituée par le deux Puissances contractantes sera chargée d'exécuter le tracé sur le terrain dans le plus bref délai possible. [...]

- 1866. Octob. 3. Italien und Oesterrich. Friedensvertrag.

Atti verbali di cessione delle fortezza militari delle Venezie. Ottobre 1866:

Consegna fatta verbalmente della fortezza di Peschiera dai francesi alle autorità municipali.
Sul medesimo modello avvengono le consegne delle altre fortezze (la <<tradizione>> di Mantova è giovedì 11 ottobre 1866).
Il Generale Karl Möring con un brevissimo atto verbale (Mémorial diplomatique, 21 ottobre 1866 p.662) cede le varie fortezze al Generale Edmond Le Bœuf, che le accetta.
In seguito il Generale Edmond Le Bœuf con i pieni poteri avuti da Napoleone III consegna la città alle autorità municipali.

- 1866. Octob. 16. Frankreich und Oesterrich. Protokoll uber die Uebergabe der Festung Verona etc. an den Franzos Commissar.


Consegna delle Venezie alla Francia. Venezia, 19 ottobre 1866:

Venezia, Albergo Europa.
Art. 1 - Sua Maestà l'Imperatore d'Austria cede il regno Lombardo-Veneto a Sua Maestà l'Imperatore dei Francesi che lo accetta. [...]

(pagina 150 del libro, pagina 186 del .pdf).

Atto verbale della consegna delle Venezie dalla Francia all'Italia, 19 ottobre 1866:
Processo verbale dell'Atto col quale la Francia consegna la Venezia alla Italia. Venezia, 19 Ottobre 1866.
Visualizza da Storia d'Italia dal 1850 al 1866: Documenti. Volume 2, Parte 2 di Storia d'Italia dal 1850 al 1866: continuata da quella di Giuseppe La Farina, Luigi Zini. 1869 (Harvard University).

Referen
dum del 
20-21 ottobre 1866 
sull'unificazione della parte Sud-Est della Provincia di Mantova e delle Venezie al Regno d'Italia:


Trattato di Pace tra la Prussia e la Sassonia. Berlino, 21 ottobre 1866:


Convenzione Italia-Francia per la ripartizione del Debito Pontificio. Parigi, 7 dicembre 1866:

(pagina 206 del libro, pagina 244 del .pdf).

Vendita dell'Alaska dalla Russia agli Stati Uniti d'America. Washington, 29-30 Marzo 1867:

La sconfitta in Crimea, le restrizioni imposte dal Trattato di Parigi del 1856 e molteplici guerre creano in Russia una forte crisi economica. 
Per tentare di risanare le Casse dello Stato è costretta a vendere i "Territori Russi in Nord America" agli Stati Uniti d'America.


Atto finale di confinazione tra l'Italia e l'Austria. Venezia, 22 dicembre 1867:

Venezia, 22 dicembre 1867. 
Atto finale di confinazione tra l'Italia e l'Austria. (art.IV del trattato di Vienna del 3 ottobre 1866) [in italiano]  
Visualizza da Raccolta dei trattati e delle convenzioni conchiuse fra il Regno d'Italia ed i governi esteri. 1865 e 1869 (Biblioteca Pubblica Bavarese). 
pp.401-409.

Regio Decreto N° 4444 del 24 maggio 1868 (G.U. del Regno 9 luglio 1868)
col quale è data piena ed intiera esecuzione all'Atto finale della Commissione militare italo-austriaca, concernente la delimitazione dei confini dei rispettivi Stati.
Visualizza da Collezione delle leggi ed atti del governo del regno d'Italia. 1868. (Harvard University).

Guerra Franco-Prussiana dal 19 luglio 1870 al 10 maggio 1871 e Trattato di Francoforte:

La guerra Franco-Prussiana si conclude il 10 maggio 1871 con il Trattato di Francoforte (Le Traité de Francfort, Friede von Frankfurt) nel quale si prevede la cessione da parte della Francia dell'Alsazia e della Lorena alla Germania (Allemagne, Deutschland).


Annessione di Roma al Regno d'Italia:

- 20 Settembre 1870, sono abbattute da truppe di fanteria del Regno d'Italia parte delle mura michelangiolesche di Roma presso Porta Pia. 
- Regio Decreto 9 ottobre 1870 n. 5903 (G.U. 9 ottobre 1870). Roma e le Provincie Romane parte integrante del Regno d'Italia.
Esondazione del Tevere a Roma il 26 dicembre 1870, Re Vittorio Emanuele II e le sue truppe intervengono a soccorso di Roma.
- Legge 31 dicembre 1870 n.6165, (Gazzetta Ufficiale del Regno del 31 dicembre 1870). che approva l'annessione della Provincia di Roma al Regno d'Italia

La "Convenzione tra Francia e Italia sui Territori del Santo Padre. Parigi, 15 settembre 1864" (vedi sopra) non viene pertanto ritenuta valida.
A firma solo italiana (Vittorio Emanuele II, G.Lanza, E.Visconti-Venosta, G.De Falco, Quintino Sella, C.Correnti, E.Ricotti, G.Acton, S.Castagnola, G.Gadda).

Cartografia:

Per effetto della Legge 4232 del 9 febbraio 1868 e deRegio Decreto N° 4236 del 9 febbraio 1868 la Provincia di Mantova in seguito al Trattato di Zurigo ha perso il Comune di Peschiera, annesso alla Provincia di Verona, i Comuni di Acquafredda e Volongo, annessi alla Provincia di Brescia, i Comuni di Ostiano e Isola Dovarese, annessi alla Provincia di Cremona.
Vedi anche 
Regio Decreto N.3702 del 23 ottobre 1859. Nuovo Ordinamento comunale e Provinciale del Regno.
- "1859-1860: il confine Austria-Regno Sardo taglia in due il Mantovano. Testi a confronto. Ricerca di Fausta Samaritani." ... un tale tracciato ha per base la dichiarazione del governo imperiale francese, «che l’abitato di Scorzarolo e delle Grazie abbia a rimanere all’Austria» ...




Ċ
Vitangelo Moscarda,
25 set 2010, 11:43
Ċ
Vitangelo Moscarda,
23 lug 2010, 14:17
Ċ
Vitangelo Moscarda,
11 lug 2010, 12:53
Ċ
Vitangelo Moscarda,
11 lug 2010, 12:54
Ċ
Vitangelo Moscarda,
31 lug 2010, 01:19
Ċ
Vitangelo Moscarda,
31 lug 2010, 10:19
Ċ
Vitangelo Moscarda,
25 apr 2010, 11:43
Ċ
Vitangelo Moscarda,
17 lug 2010, 07:19
Ċ
Vitangelo Moscarda,
31 lug 2010, 10:22
Ċ
Torino.pdf
(265k)
Vitangelo Moscarda,
11 lug 2010, 12:44
Ċ
Vitangelo Moscarda,
31 lug 2010, 10:13
Ċ
Vitangelo Moscarda,
29 apr 2010, 13:26
Ċ
Vitangelo Moscarda,
25 lug 2010, 07:20
Ċ
Vitangelo Moscarda,
11 lug 2010, 12:50
Ċ
Zurigo.pdf
(1956k)
Vitangelo Moscarda,
11 lug 2010, 12:46
Ċ
Vitangelo Moscarda,
25 lug 2010, 05:19
Ċ
Vitangelo Moscarda,
31 lug 2010, 10:11
Ċ
Vitangelo Moscarda,
17 lug 2010, 07:17
ą
Vitangelo Moscarda,
30 lug 2010, 15:00
Ċ
Vitangelo Moscarda,
11 lug 2010, 12:59
Ċ
Vitangelo Moscarda,
11 lug 2010, 12:56
Ċ
Vitangelo Moscarda,
25 lug 2010, 07:24
Ċ
Vitangelo Moscarda,
19 lug 2010, 10:38
Comments