Progetto MAIVISTO

Massive Adaptive Internet VIdeo STreaming using the clOud

Sintesi del progetto

Il “Cisco Visual Index” prevede che nel 2016 il traffico video costituirà circa l’86% del traffico Internet globale. Il progetto “Massive Adaptive Internet VIdeo STreaming using the clOud” (MAIVISTO) ha l’obiettivo di superare lo stato dell’arte internazionale nel campo della distribuzione di video su Internet in streaming adattivo utilizzando infrastrutture di Cloud Computing. Si studieranno tecniche di stream-switching DASH compliant, tecniche di orchestrazione intra-cloud e inter-cloud mediante Control Plane e tecniche di ranking e recommendation dei contenuti video.

L’obiettivo complessivo del progetto è la realizzazione del prototipo di una piattaforma altamente scalabile per la distribuzione di contenuti audiovisivi dotata di sistemi automatici per l’adattamento del video alla capacità della connessione Internet (non garantita e impredicibile), alle caratteristiche dei  molteplici dispositivi di accesso nonché alle preferenze indicate in modo esplicito dall’utente o automaticamente determinate dal sistema.

Descrizione dell'obiettivo finale

L’obiettivo finale del progetto è realizzare una piattaforma su cloud per la distribuzione di contenuti multimediali, dotata di sistemi automatici di adattamento del video alla capacità della connessione Internet (non garantita e impredicibile), alle caratteristiche dei molteplici dispositivi di accesso nonché alle preferenze indicate in modo esplicito dall’utente o automaticamente determinate dal sistema.
Si svilupperà un Control Plane in grado di orchestrare le risorse di calcolo, di storage e di comunicazione distribuite su una o più cloud per gestire in modo economico ed elastico la distribuzione di video.
La ricerca dei contenuti sarà effettuabile sulla base di informazioni semantiche (es. tag) associate agli stessi dal distributore e/o dal produttore o dagli utenti.
Infine, si svilupperà un sistema di recommendation dei video basato sia sulle abitudini di visione degli utenti, sia sul rank assegnato nel tempo ai contenuti (likes), sia sulla descrizione del contenuto.
La piattaforma sarà sviluppata in forma di dimostratore e validata mediante esperimenti in scenari di rete emulati e su Internet.

Riferimenti