NEWS 2014



    LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA


                Da Lunedì 23
  a Domenica 29 NOVEMBRE 2015





www.litaliaindigitale.it
Aggiungilo ai tuoi siti preferiti.



Vuoi condividere le tue impressioni sul digitale terrestre?
Ti interessa divulgare le informazioni in tuo possesso per aiutare chi è in difficoltà nella ricezione del DTT?
Vuoi lanciare un messaggio visibile agli utenti de l'Italia in digitale?
La nostra nuova mail è: sportello@litaliaindigitale.it
Pubblicheremo le vostre mail nello spazio SPORTELLO TV DIGIT@LE.
Potete utilizzare questa mail anche per dare una risposta, consiglio o parere sulle discussioni di questo sito.



https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news05-11gen2015/NEWS%20DELLA%20SETTIMANA.png








Il nostro indirizzo internet è:
www.litaliaindigitale.it




MUX NAZIONALI

RAI Mux 1 (ABRUZZO)
RAI Mux 1 (BASILICATA)
RAI Mux 1 (CALABRIA)
RAI Mux 1 (CAMPANIA)
RAI Mux 1 (EMILIA-ROMAGNA)
RAI Mux 1 (FRIULI V.G.)
RAI Mux 1 (LAZIO)
RAI Mux 1 (LIGURIA)
RAI Mux 1 (LOMBARDIA)
RAI Mux 1 (MARCHE)
RAI Mux 1 (MOLISE)
RAI Mux 1 (PIEMONTE)
RAI Mux 1 (PUGLIA)
RAI Mux 1 (SARDEGNA)
RAI Mux 1 (SICILIA)
RAI Mux 1 (TOSCANA)
RAI Mux 1 (TRENTINO)
RAI Mux 1 (ALTO ADIGE)
RAI Mux 1 (UMBRIA)
RAI Mux 1 (VALLE D'AOSTA)
RAI Mux 1 (VENETO)
RAI Mux 1 (VENETO/EMILIA-ROMAGNA)
RAI Mux 2
RAI Mux 3
RAI Mux 4
RAI Mux 5
RAI Mux 5 (DVB-T2)
RAI Mux 6 (LAZIO)

MEDIASET Mux 1
MEDIASET Mux 2
MEDIASET Mux 3
TIMB Mux 1
TIMB Mux 2
TIMB Mux 3

Mux DFREE

Mux CAIRO DUE

CANALE ITALIA Mux 1
CANALE ITALIA Mux 2

MEDIASET Mux 4
MEDIASET Mux 5
RETE A Mux 1
RETE A Mux 2

Mux LA 3

Mux RETECAPRI

Mux EUROPA 7


LCN NAZIONALE

Mux START UP
COMMUNICATION

Mux STUDIO 1

Mux LA 9 (PIEMONTE)
Mux LA 9 (VENETO)
Mux LA 9 (TRENTINO)
Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA)
Mux LA 9 (MARCHE)

FRANCIA IN DIGITALE
SVIZZERA IN DIGITALE



Le TV a ROMA Le TV a MILANO Le TV a TORINO
Le TV a PESCARA
LISTA LCN A ROMA
LE TV A MILANO
LE TV A TORINO
LE TV A PESCARA
Le RADIO a ROMA
Le RADIO a MILANO Le RADIO a TORINO Le RADIO a PESCARA

Lista LCN ROMA Lista LCN MILANO Lista LCN TORINO Lista LCN PESCARA
https://lh6.googleusercontent.com/-pbWiqyb-MWI/Uy615CQvIEI/AAAAAAAFUEg/3fje_5yah8o/s1600/MILANO%25202.jpg
LISTA LCN A PESCARA

LCN NAZIONALE




Donazione tramite PayPal, il sito è in assoluto fra i più sicuri per cui non vi è motivo di diffidare.


Clicca sulle immagini per vederle ingrandite


29 NOVEMBRE 2015
Domenica

PIEMONTE IN DIGITALE

Ore 18.40 - MUX TELESTAR (PIEMONTE): ELIMINATA LA NUMERAZIONE A TELECITY 7GOLD AL, CAMBIO DI LCN PER OKITALIA TV1.

UHF 41 Mux TELESTAR (PIEMONTE)
Aggiorniamo la composizione del mux TELESTAR (PIEMONTE) segnalando che Telecity 7Gold AL è attualmente veicolata senza numerazione automatica. Ricordiamo che quest'ultima emittente in PIEMONTE è sempre veicolata sul numero 10 dei telecomandi dal mux CITY RADIO TV e dalla locale versione del mux TELECITY.


https://lh3.googleusercontent.com/-Z6SC7VylqI0/Vlsw6lMv5YI/AAAAAAAIu7c/HgzrpOWfGIE/s864-Ic42/NO%25252001%252520A%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-QfJNlJI109k/Vlsw7u4212I/AAAAAAAIu7k/yRAyWH40om4/s864-Ic42/NO%25252001%252520B%252520%2525283%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-ZvHmWjESGgA/VgpX81RoPKI/AAAAAAAIWi0/XzHaFOOktyE/s52-Ic42/OK%252520ITALIA%252520b%25252052.jpg

Da alcune settimane OKITALIA TV1 ha cambiato numerazione automatica, è passata dalla LCN 147 alla LCN 163.


https://lh3.googleusercontent.com/-Vz2iHUHIMaw/Vlsw4hkPcAI/AAAAAAAIu7M/3FApJSA5aM0/s864-Ic42/163%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-Q7g-9NVgy4Q/Vlsw5UGliRI/AAAAAAAIu7U/LO5HNDC-UPc/s864-Ic42/163%252520B.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-ylICtaT2ipM/Vlsw81SIZWI/AAAAAAAIu7s/NwgHDe6RIPc/s720-Ic42/00%252520B%252520%2525283%252529.jpg

MUX NAZIONALI

Ore 12.50 - TIMB MUX 2: ORLER CHANNEL SU TELECAMPIONE DIVENTA ORLER TV.

UHF 55-60 TIMB Mux 2
https://lh3.googleusercontent.com/-aHuoUSvpFo8/VlrgmEso6eI/AAAAAAAIuvY/28cw2v3MY5g/s52-Ic42/ORLER%252520TV%25252052.jpg
L'emittente ORLER CHANNEL, che trasmette su TELECAMPIONE (LCN 75) nel TIMB Mux 2, è diventata ORLER TV, infatti è stato modificato il proprio logo di rete. Inoltre in alto a destra sono presenti due loghi differenti di TELECAMPIONE sovrapposti. Continuano a passare saltuariamente dei promo e un messaggio in sovraimpressione che dal 1°dicembre ORLER TV rimane visibile solo sulla numerazione LCN 75, pertanto abbandonerà la posizione LCN 168 veicolata dai mux locali.
A sinistra il nuovo logo di ORLER TV, a destra quello di ORLER CHANNEL precedentemente utilizzato.
https://lh3.googleusercontent.com/-DBb5R9EgvOY/VlrgoP4QphI/AAAAAAAIurE/6uRwoyWgMh0/s864-Ic42/75%252520A%252520%25252817%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-jkn5GYzl6Lw/VlrgpDzuwTI/AAAAAAAIurM/pav_bEro6po/s864-Ic42/75%252520B%252520%25252815%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-RLsgz-YRAX8/Vlrhp7fBbUI/AAAAAAAIurs/prZGWDd-4VU/s864-Ic42/TELECAMPIONE%252520-%25252029%252520novembre%252520-%25252012.26.15.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-AXS5qFN9Eos/VlrhqRM2DsI/AAAAAAAIur0/o0yHhgGAkgE/s864-Ic42/TELECAMPIONE%252520-%25252029%252520novembre%252520-%25252012.27.52.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-lhvVO5VloyQ/Vlrq7ONjpVI/AAAAAAAIuss/J99esP1viMo/s864-Ic42/1%252520%2525285%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-BzDTTb77Lbg/Vlrq8Fl6-LI/AAAAAAAIus4/eRIyu5NWQGw/s864-Ic42/2%252520%2525285%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-5EgRuEfcjKY/Vlrq8nPwJ0I/AAAAAAAIutA/nbdECipca54/s864-Ic42/3%252520%2525285%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-mNZoyR2GZ3U/Vlrq9Hy90cI/AAAAAAAIutI/Q7E8NPKSSUA/s864-Ic42/4%252520%2525285%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-oZyzsua-YdM/Vlrq9wvcz0I/AAAAAAAIutM/_PqtMV1JDoU/s864-Ic42/5%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-HNiWBKbpQcM/Vlrq-bG8k-I/AAAAAAAIutY/LIPfklT0iNM/s864-Ic42/6%252520%2525283%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-1boAQLKBj6g/Vlrq_CERs4I/AAAAAAAIutc/-EnrfJXlEVI/s864-Ic42/7.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-N4oICIppyl4/VlrrBQtLmNI/AAAAAAAIutk/yKt1mGpGnuI/s864-Ic42/8.jpg

SICILIA IN DIGITALE

Ore 11.00 - MUX ANTENNA DEL MEDITERRANEO: ANNI ’60 MESSINA PASSA NELLA LISTA TV.

UHF 51 Mux ANTENNA DEL MEDITERRANEO
https://lh3.googleusercontent.com/-Mt6xDq4_bDg/VewBLs0wLtI/AAAAAAAINsg/LXKjVe0_QcU/s52-Ic42/ANNI%25252060%252520ME%25252052.jpg
Sul mux ANTENNA DEL MEDITERRANEO segnaliamo che l'emittente radiofonica Anni ’60 ME (LCN 720) adesso è sintonizzabile (un po' a sorpresa) come canale TV e non più radio, in quanto è stato aggiunto il pid video; tuttavia risulta a schermo nero con solamente l'audio di sottofondo. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping Tv del mux ANTENNA DEL MEDITERRANEO.



https://lh3.googleusercontent.com/-fiS7zsB8R2g/VlrLIbVD3hI/AAAAAAAIumg/M9TBjI6FukM/s864-Ic42/720%252520A.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-_wnQF1SObg0/VlrLLELJdRI/AAAAAAAIumo/aNyOJAgW2rk/s864-Ic42/00%252520B%252520%2525289%252529.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-_gtK0lOLsIw/U2ikVik7yDI/AAAAAAAFjzc/L0S9OhfcerY/s1600/Emilia%2520320.gif

Ore 09.40 - TV PARMA: DALL'EDITORE NUOVO PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE.

Prepensionamenti, cassa integrazione e contratti di solidarietà. La proposta della proprietà ora al vaglio di lavoratori e sindacati.
Segea, la società che controlla il gruppo editoriale Gazzetta di Parma, ha intenzione di applicare nuovi tagli a Tv Parma.
L'ipotesi è stata presentata nei giorni scorsi e prevede l'avvio della cassa integrazione al 50% per i tecnici, operatori e gli amministrativi della televisione e contratti di solidarietà al 20% - quindi con diminuzione dell'orario di lavoro - per i giornalisti. Fra i tecnici saranno individuati anche un paio di dipendenti da avviare al prepensionamento.
Un piano che - se confermato - si abbatterà in manierà pesante sulla emittente di via Mantova: tecnici, operativi e amministrativi sarebbero in servizio la metà dei giorni lavorativi con un impatto anche non indifferente sui compensi; riduzioni orarie e di stipendio anche per i giornalisti.
Per ora si tratta di un disegno annunciato dalla prioprietà a cui farà seguito nei prossimi giorni un confronto con le organizzazioni sindacali. L'intenzione dell'editore è partire col nuovo regime lavorativo da gennaio 2016. Un mese dopo, a febbraio, andranno in scadenza i contratti di solidarietà attivati a suo tempo nella redazione della Gazzetta di Parma, da valutare se si opterà per un rinnovo della solidarietà.
La Gazzetta di Parma da pochi giorni ha un nuovo direttore, Michele Brambilla. La crisi del mercato pubblicitario, il calo dei lettori dei quotidiani, le nuove tecnologie stanno cambiando il settore con conseguenze che toccano grandi e piccole realtà editoriali. L'ultima in ordine di tempo a Parma è Teleducato.

Tratto da: http://parma.repubblica.it/cronaca/2015/11/26/news/tv_pr

http://www.repstatic.it/content/localirep/img/rep-parma/2015/11/26/124242090-89293fe7-bb01-4dc0-a6e3-c8aa914b766c.jpg


28 NOVEMBRE 2015
Sabato

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 18.15 - COLOGNO MONZESE: IN AFFITTO LO STUDIO DI "COLPO GROSSO".

Nell'immobile c'erano gli studi della popolare trasmissione degli anni 80 condotta da Umberto Smaila.
E' un capannone come tanti. A Cologno Monzese (Milano), vicino alla tangenziale. Ma a suo modo è entrato nella storia della tv privata. Infatti in quello stabile, tra il 1987 e il 1991, furono girate le puntate di "Colpo grosso", il programma cult condotto da Umberto Smaila e di cui si ricordano le Ragazze Cin Cin e i loro spogliarelli. Ora, come riporta il sito Immobiliare.it, il capannone è in affitto.
Tratto da: www.tgcom24.mediaset.it/televisione/colpo-grosso-il-capannone-dove-si-spogliavano-le-ragazze-cin-cin-e-in-affitto



http://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2015/11/27/144442188-55d595b1-3316-4893-8b04-4c31a2f540ef.jpg




Ore 17.15 - 6MIA TV: DA DICEMBRE ARRIVA IN EMILIA ROMAGNA, SICILIA E CALABRIA.

VHF 05-06 Mux DI.TV (EMILIA ROMAGNA)
https://lh6.googleusercontent.com/-_gtK0lOLsIw/U2ikVik7yDI/AAAAAAAFjzc/L0S9OhfcerY/s1600/Emilia%2520320.gif
LCN 663 - 6MIA TV - DAL  01/12/2015

UHF 34 Mux VIDEO REGIONE
SICILIA IN DIGITALE
LCN 636 - 6MIA TV - DAL  01/12/2015

Nella regione SICILIA, grazie ad un accordo con il Gruppo Minardo, 6MIA TV sarà veicolata sul 636 del mux VIDEO REGIONE che trasmette sulla frequenza UHF 34.
Ringraziamo il nostro collaboratore LANUS per la segnalazione.

UHF 53 Mux CALABRIA TV
CALABRIA IN DIGITALE
LCN 624 - 6MIA TV - DAL 10/12/2015

Grazie ad un accordo raggiunto in questi giorni con il gruppo A.D.N. Italia , il canale 6MIA TV, partito ufficialmente in Italia il 31 ottobre ed in continua espansione in varie regioni, sarà ufficialmente visibile in CALABRIA sulla LCN 624 del mux CALABRIA TV a partire dal 10 dicembre 2015. Nato dalle ceneri del progetto che doveva riportare il canale ReteMia , 6MIA TV pur essendo una TV nazionale, usa LCN diverse per ogni regione ed appartente all’operatore di rete ospitante in quanto non ancora in possesso di LCN unica nazionale.
Tratto da: www.diariotv.it/2015/11/28/6mia-tv-dal-10-dicembre-in-tutta-la-calabria

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 15.30 - MUX SOLREGINA PO: ELIMINATA TELEAMBIENTE, INSERITA RADIO SOUND.

UHF 58 Mux SOL REGINA PO

Di seguito ricapitoliamo gli ultimi aggiornamenti del mux SOL REGINA PO. Sulla LCN 218 non è più presente la programmazione dell'emittente TELEAMBIENTE; l'identificativo è variato da Lombardia tv sport - Teleambiente in Lombardia tv sport ed al momento è a schermo nero.

https://lh3.googleusercontent.com/-UdmBeE-xESE/Vlg3vhttAeI/AAAAAAAIudE/i1dAwzJfE88/s864-Ic42/218%252520A%252520%2525282%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-FRxEgez_CAo/UkfwmsA1fZI/AAAAAAADqGc/EhyVuet3YJg/s52-Ic42/RADIO%252520SOUND%252520PIACENZA%25252052.jpg

Sulla LCN 805 è stata aggiunta la piacentina RADIO SOUND.


https://lh3.googleusercontent.com/-I5s0x4L1lmE/VlXI42bGZ7I/AAAAAAAIthA/W40Zu3HuMdY/s864-Ic42/R%252520805%252520%2525282%252529.jpg


RADIO MATER, che in precedenza era veicolata senza numerazione automatica, è ora sintonizzabile sulla LCN 705.


https://lh3.googleusercontent.com/-YmdPFZVySCQ/VlV2t4erJ-I/AAAAAAAItOs/ahaugoxb86c/s864-Ic42/R%252520705.jpg


Ricordiamo che RADIO PONTE e RADIO TEST, entrambe senza numerazione automatica, sono sempre mute (senza alcuna portante).


https://lh3.googleusercontent.com/-0ecwKq0cw0c/VlV2vpl3dZI/AAAAAAAItPI/ndrDDbJoE80/s864-Ic42/R%252520NO%25252001%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-l1qYoYWDebo/VlV2wB8LXQI/AAAAAAAItPM/u8glua8T26E/s864-Ic42/R%252520NO%25252002%252520%2525282%252529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-Mmloik9Ec5Y/Utb-t4KI2JI/AAAAAAAEv_c/wqu4aFRh_LQ/s1600/SOLREGINA%2520PO%2520133.png
https://lh3.googleusercontent.com/-8idYwzUDlck/Vlg3s7fbBpI/AAAAAAAIuc8/JwQWbKq6eQM/s720-Ic42/00%252520B%252520%2525284%252529.jpg


Ore 11.50 - PICCININI, SCIABOLATA MORBIDA ALLE PAY TV: "FORSE DUE SONO TROPPE".

“Forse due pay tv sono troppe”. A dirlo è Sandro Piccinini, voce storica di Mediaset ed attualmente telecronista di punta di Mediaset Premium intervistato da Bocconi TV nel programma Sport Frame, in una lunga chiacchierata che ripercorre anche la sua carriera giornalistica.
http://www.calcioefinanza.it/wp-content/uploads/2015/11/picci-681x358.png
“Sullo sviluppo e sul futuro di questo business ci sono tanti interrogativi – sostiene Sandro Piccinini -, ci sono due grandi soggetti e non si capisce bene se ci sarà un mercato sufficiente per entrambi visto il costo esagerato dei diritti tv degli avvenimenti soprattutto calcistici”.
Piccinini che non si sbilancia sull’investimento Mediaset relativo alla Champions league. A domanda diretta: riuscirete a coprire l’investimento, replica: “Non lo sappiamo neanche noi, ci sono troppe varianti, avere una Champions con Juve e Roma è un discorso, ci fossero Milan e Inter cambierebbe il discorso. Forse arriveremo a più 200 mila a fine stagione ma è difficile oggi valutare. Come in tutti gli investimenti in cui non hai certezze c’è un rischio abbastanza grosso“.
“Noi siamo riconoscenti all’editore ma nessuno sa come evolverà. Quello che è certo secondo me, qui Sandro Piccinini non è più Mediaset, li abbiamo pagati troppo. I costi di questi diritti sono arrivati ad un livello superiore a qualsiasi possibilità di rientro. Chi vende secondo me dovrebbe essere certo che chi compra guadagna. Se continuo ad alzare il prezzo chi compra mi viene dietro perchè pensa di averne bisogno ma potrebbe scoppiare. In Italia sono già fallite due pay tv (Telepiù e Stream) perchè il costo dei diritti era esorbitante”.
Con una previsione: “Il prossimo contratto per l’Uefa potrebbe essere un bagno di sangue perchè Sky si accorge che può fare a meno della Champions e Mediaset che forse ha pagato troppo. L’Uefa ha sbagliato a festeggiare: chi vende deve essere sicuro che chi compra pagherà”.
Rischi per le pay tv ma centralità del calcio, a prescindere. “Ha un peso sempre maggiore – afferma il telecronista – nei media ma bisogna distinguere tra il calcio e il resto. Senza il calcio e lo sport non esisterebbero tv a pagamento, lo dice qualsiasi studio: poi si guarda anche il resto ma il calcio è trainante seguito dai motori”.
Un excursus storico interessante anche dal punto di vista lavorativo come guida per i tanti che oggi scelgono di intraprendere il percorso giornalistico. Che parte proprio dalle origini del Piccinini giornalista: “Iniziai da giornalista generalista ma a fine anni ’80 il calcio aveva grandi spazii. Era un periodo in cui la creatività era fondamentale per andare avanti. Dopo qualche anno si iniziò a capire che poteva diventare un lavoro”.
Fino ad arrivare ai tormentoni social delle sue telecronache (i mucchi selvaggi, le varie sciabolate morbide, classiche e tese o i “proprio lui” e i “non va” che lo hanno res che Piccinini non boccia ma sui quali precisa: “Le parodie sono molto divertenti, non lo nego, ma rischiano di far passare in secondo piano tutto il resto. A me va bene e mi fa anche piacere”.
Fino ad arrivare a vere e proprie chicche: “Si parla troppo in telecronaca secondo me. In questi anni mi sono sforzato di diminuire le parole, ho diminuito del 20% le parole e del 40-50% le informazioni“.
Sul futuro Piccinini continua a credere nelle tv locali, ma con una postilla: “Le tv locali sono fondamentali ma non sono mai state aiutate, anzi con il moltiplicarsi dei canali hanno perso la possiblità di essere individuate sul telecomando e non hanno mai avuto aiuti pubblici che sarebbero naturali”.

Tratto da: www.calcioefinanza.it/2015/11/25/piccinini-sciabolata-morbida-alle-pay-tv-forse-due-sono-troppe



27 NOVEMBRE 2015
Venerdì

VENETO IN DIGITALE

Ore 23.25 - REVISIONE GRADUATORIA PER L'ASSEGNAZIONE DELLE FREQUENZE ALLE TV LOCALI DELLA REGIONE VENETO.

Riformulazione della graduatoria di revisione delle frequenze digitali terrestri della regione Veneto, a seguito dell’ottemperanza alla sentenza del Consiglio di Stato, n.5307 del 23.11.2015 a favore della Triveneta S.r.l.”
Tratto da: www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/per-i-media/notizie/2027167-revisione-graduatoria-frequenze-digitali-regione-veneto


NUOVA GRADUATORIA REGIONE VENETO



https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/archivionewssettimana/news2015/news23-29nov2015/Revisione%20graduatoria%20veneto.png

https://lh5.googleusercontent.com/-kWHaNiQe0Ps/U2fr__cif5I/AAAAAAAFjeY/jVHpWCL4qNo/s1600/Lazio%2520320.gif

Ore 18.20 - MUX ROMA UNO: I 4 CANALI ROMAUNO A SCHERMO NERO, RADIO RADIO TV VIA SATELLITE.

https://lh4.googleusercontent.com/-1nVqvAwZvxY/VLusGNyAEvI/AAAAAAAG_AI/OtG_R5NpvY0/s1600/RomaUNO%252060.png
UHF 24-31 Mux ROMA UNO
https://lh3.googleusercontent.com/-O7xS9fjqmhU/UiW1YTazTQI/AAAAAAAInnY/3gCOrrvZgpQ/s52-Ic42/ROMAUNO%2525203%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-E7smJaaDAJ0/UiW1Z-k2KSI/AAAAAAAInn8/lZKSrlmCO6c/s52-Ic42/ROMAUNO%2525204%25252052.jpg
Continuano i problemi tecnici per i 4 canali del gruppo ROMA UNO che da diversi giorni non stanno più trasmettendo. ROMAUNO (LCN 11), ROMAUNO 2 (LCN 196), ROMAUNO 3 (LCN 634) e ROMAUNO 4 (LCN 648) sono infatti a schermo nero.


https://lh3.googleusercontent.com/-Jk9bUQ-7nDs/Vjp5hb35ITI/AAAAAAAInfA/IO9J2ybjN1M/s864-Ic42/11%252520A%252520%2525285%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-r7vER5LkdDU/Vjp5iQ5hSRI/AAAAAAAIns0/KZez28ygBoo/s864-Ic42/634%252520A%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-iWNsVyL5CA8/Vjp5g2EeiQI/AAAAAAAInsQ/tuP9DdfbhIA/s864-Ic42/648%252520A%252520%2525284%252529.jpg

Ricordiamo inoltre che Roma Uno da alcune settimane non è più presente via satellite sul canale 518 del bouquet Sky. Sui decoder appare il messaggio: "Il canale Roma Uno non è più disponibile su Sky".

https://lh3.googleusercontent.com/-WLymnMM7bGo/VlhEXJ2XkMI/AAAAAAAIufo/OqohxBt3b7w/s1144-Ic42/518%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-dCiV8mEsuus/VlhEWBrsaqI/AAAAAAAIufg/VLjXbjD2j4U/s1144-Ic42/518%252520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-AgANj-9pxTg/VkHeWXQPPxI/AAAAAAAIpIM/fOV9rVvTxMY/s52-Ic42/RADIO%252520RADIO%252520TV%2525202%25252052.jpg
Inoltre segnaliamo che RADIO RADIO TV, la versione televisiva dell'emittente radiofonica romana RADIO RADIO, che in precedenza trasmetteva sul digitale terrestre su ROMAUNO 2 (LCN 196) e in alcune fasce orarie via satellite sul 518 di Roma Uno, da alcuni giorni ha attivato un proprio canale via satellite. Trasmette in chiaro su HOT BIRD 13°Est, frequenza 10775 - polarizzazione orizzonatale - SR 29900, ed è visibile sulla piattaforma Sky al nuovo numero 826.
https://lh3.googleusercontent.com/-Bf2sOkV0gHY/VlhEYS_r-NI/AAAAAAAIufw/Fsqhazp7vWw/s1144-Ic42/826%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-0n6lPKH4qXo/VlhEabrgmYI/AAAAAAAIuf4/pH3ZwWM9hUY/s1144-Ic42/826%252520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-XzfuPXfP8XY/VlhEbmI_5ZI/AAAAAAAIugA/Ot1ni7c3sTM/s1144-Ic42/826%252520C.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-kOWrJ3mdaNk/VlhEcaxsiCI/AAAAAAAIugI/87u3iKPsL_o/s1144-Ic42/826%252520D.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-vBPIivjPvKw/VlhEdVi53sI/AAAAAAAIugQ/6p-cbwl-30g/s1144-Ic42/826%252520E.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-Xcn0xuogVEg/VlhEeOoMJ-I/AAAAAAAIugY/hqTYsT2GtJc/s1144-Ic42/826%252520F.jpg


Ore 17.40 - KEY4BIZ: WRC15, IL COMPROMESSO DI GINEVRA, LA BANDA UHF ALLA TV FINO AL 2023.

In linea con il Rapporto Lamy, a Ginevra si è deciso che la banda UHF resterà a uso esclusivo delle tv per consentire di completare il passaggio al digitale.
Si è chiuso a Ginevra, dopo 4 settimane di lavori, la Conferenza mondiale delle radiocomunicazioni (WRC-15) organizzata dall’ITU, Intenational Telecommunication Union.
Tanti i temi sul tavolo: dalla banda larga mobile al 4K, passando per l’Internet of Things, i futuri usi dei satelliti e il 5G.
Durante gli incontri di vertice dibattito aperto anche su altre tematiche sociali con un messaggio molto forte anche nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
Ma anche sull’impiego dell’ICT nell’agricoltura per risolvere i problemi del cambiamento climatico.
Centrale in questo appuntamento il confronto sul futuro uso della banda UHF. A Ginevra è stato deciso che queste frequenze potranno essere usate dalle tv fino al 2023.
Una decisione che è stata definita ‘storica’ dalla European Broadcasting Union (EBU) che l’ha accolta con grande apprezzamento.

In queste intese settimane di lavoro broadcaster, regolatori, produttori, organizzazioni e associazioni di settore si sono confrontati con l’obiettivo di aggiornare il quadro normativo e armonizzare i diversi interessi in gioco.
Un appuntamento importante e fondamentale, tanto più che si tiene ogni tre-quattro anni circa, che ha offerto l’opportunità di rivedere le norme del Trattato internazionale relative all’uso dello spettro di radiofrequenze e le orbite dei satelliti per adattarle alle nuove esigenze e alle maggiori richieste di banda.
Va da sé che una volta approvate, le nuove regole saranno obbligatorie per tutti i membri dell’ITU.
Banda UHF alla tv per altri dieci anni

I rappresentanti di oltre 150 governi hanno deciso a Ginevra che la banda UHF resterà assegnata esclusivamente ai servizi della tv digitale terrestre nella Regione 1 dell’ITU (Europa, Africa, Medio Oriente -a ovest del Golfo Persico -, e tutto il territorio di Armenia, Azerbaigian, Federazione Russa, Georgia, Kazakistan, Mongolia, Uzbekistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan, Turchia e Ucraina) anche per i prossimi dieci anni.

I delegati sono arrivati a questa conclusione dopo essersi confrontati sulle frequenze più basse della banda UHF (470-694 MHz) che dovrebbero essere mantenute solo per il broadcasting o assegnate alla banda larga mobile.
Ieri, ha commentato l’EBU, “i rappresentanti hanno raggiunto l’accordo per questa porzione di spettro, attualmente usata per i servizi televisivi come appunto il digitale terrestre e i radio microfoni, è troppo importante per essere allocata ai servizi mobili”.
Le decisioni per le frequenze 470-694 MHz restano queste e non saranno modificate neanche in occasione del WRC19 che si terrà tra quattro anni.
Revisione in vista invece per l’uso dello spettro dell’intera banda UHF (470-960 MHz) per il WRC del 2023.
Solo allora si deciderà se modificare le disposizioni ITU in materia.
Questo, secondo l’EBU, garantirà maggiore sicurezza a molti Paesi della Regione 1 dell’ITU che potranno continuare i loro programmi di passaggio al digitale senza il rischio di un cambio imminente nell’uso dello spettro.
I delegati sono pervenuti a queste conclusioni evidenziando l’importanza della coesione sociale che sta alla base della tv terrestre che per molti governi è vista come motore di crescita per la cultura.

Diversi Stati hanno poi effettuato pesanti investimenti – e molti sono ancora in previsione – sulle piattaforme del digitale terrestre.
L’EBU ha apprezzato “il forte supporto a favore dei servizi di broadcasting da parte dei governi nazionali, evidenziando che la decisione presa garantirà certezza regolamentare e fungerà da incentivo per ulteriori investimenti nella tv digitale terrestre”.
Simon Fell, Direttore Tecnologie e Innovazione dell’EBU, ha sottolineato la soddisfazione della “comunità mondiale dei broadcaster per questa importante decisione del WRC15 e così sarà anche per tutti quei milioni di spettatori che guardano la tv sul digitale terrestre”.

“Adesso che abbiamo certezza sull’accesso allo spettro – ha indicato Fell – l’industria può completare il passaggio alla trasmissione televisiva completamente digitale. Potranno anche continuare a innovare e garantire che tutti abbiano i benefici che i nuovi servizi comportano”.
L’EBU ha pure evidenziato la soddisfazione che una grande maggioranza di Stati Membri dell’Unione europea abbia sostenuto la decisione di mantenere le frequenze basse della banda UHF per la trasmissione terrestre.

La decisione presa al WRC15, conclude l’EBU, avrà un impatto positivo nella Ue, affermando la direzione proposta dal Rapporto Lamy del 2014 secondo il quale la tv digitale terrestre potrebbe continuare almeno fino al 2030.

Tratto da: www.key4biz.it/wrc15-il-compromesso-di-ginevra-la-banda-uhf-alla-tv-fino-al-2023

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 11.25 - MUX TELECITY (LOMBARDIA): BOING DIVENTA PROVVISORIO, OKITALIA TV1 CAMBIA LCN.

UHF 45 Mux TELECITY (LOMBARDIA)
Novità nel mux TELECITY (LOMBARDIA): il canale per ragazzi BOING (LCN 40) aggiunge nell'identificativo il suffisso PROVVISORIO pertanto nei prossimi giorni sarà rimosso da questo provider e resterà veicolato esclusivamente dal MEDIASET mux 2. Ricordiamo che da parecchi anni in LOMBARDIA BOING è trasmesso anche dal locale mux di TELECITY.


https://lh3.googleusercontent.com/-8LRyAq9Qjac/VlguXB637QI/AAAAAAAIubY/AV3pwmdutVw/s1096-Ic42/40%252520A%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-GVk64V8_djM/VlguYIeYHTI/AAAAAAAIubg/AOujSBS4lsI/s1096-Ic42/40%252520B%252520%2525282%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-Fa15eiEZj34/VlguUzZoPuI/AAAAAAAIubI/n5-9LrBq3Qo/s1096-Ic42/40%252520C.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-FDGI_OGWltc/VlguV5Uu8pI/AAAAAAAIubQ/sPzm2zuUoJE/s1096-Ic42/40%252520D.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-ZvHmWjESGgA/VgpX81RoPKI/AAAAAAAIWi0/XzHaFOOktyE/s52-Ic42/OK%252520ITALIA%252520b%25252052.jpg

OKITALIA TV1 cambia numerazione automatica e passa dalla LCN 147 alla LCN 163.


https://lh3.googleusercontent.com/-IojtRBFJbtc/VlgpuYcsSJI/AAAAAAAIuZk/YZFl6yqKEKE/s864-Ic42/163%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-6dzLRk2oluU/VlgpvTyTomI/AAAAAAAIuZs/jCvVa0IybmE/s864-Ic42/163%252520B.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-S8iGaC5ohjM/Vlgobphr1eI/AAAAAAAIuYI/3eM2pHl_isE/s864-Ic42/00%252520B%252520%2525287%252529.jpg

MUX NAZIONALI

Ore 10.10 - CANALE ITALIA MUX 2: RINOMINATO NITEGATE VETRINA.

https://lh4.googleusercontent.com/-eT3onz94304/UpXPGVuh04I/AAAAAAAEONE/p7Joux7LYaY/s1600/CANALE%2520ITALIA%25201%252060.jpg
CANALE ITALIA Mux 2 (C) - NAZIONALE
https://lh3.googleusercontent.com/-D3YhlrMSuHI/VNUuFzBe5uI/AAAAAAAHD24/1BtAvGginiI/s1600/NITEGATE%252052.jpg
Nel provider CANALE ITALIA Mux 2 il canale Nitegate Vetrina (LCN 401) è stato rinominato in Nitegate Promo. In onda ci sono sempre dei cartelli che pubblicizzano l'offerta a pagamento per adulti.




https://lh3.googleusercontent.com/-zyuukcOPZFE/VlgWMhY0gsI/AAAAAAAIuK4/ppNWEYkC9CQ/s1144-Ic42/401%252520A%252520%2525285%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-bba2KvGCGCA/VlgWK1TmgrI/AAAAAAAIuKk/VSuzV2BA-jo/s1144-Ic42/401%252520B%252520%2525285%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-G8_CWN36R8Y/VlgWN0ny5MI/AAAAAAAIuK8/lzN8zmY5OY8/s1144-Ic42/401%252520C%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-m0JLG86c97I/VlgWIk2XS3I/AAAAAAAIuKU/3RHTXQNKtHg/s1144-Ic42/401%252520D%252520%2525282%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-z_I11Ru7foA/UllgrQ_acXI/AAAAAAADwDI/rlZ0KN4rpK0/s52-Ic42/CANALE%252520ITALIA%252520MUSICA%25252052.jpg
Inoltre Canale Italia Musica, passato da alcune settimane nella posizione LCN 144, è tornato a trasmettere nel corretto formato video panoramico 16:9.



https://lh3.googleusercontent.com/-aPqMp0oM6GE/VlgWLt17vfI/AAAAAAAIuKs/z7VDEgdS2GI/s1144-Ic42/144%252520A%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-9R0IY9mG4jE/VlgWJjyf-aI/AAAAAAAIuKc/WCRQUG2RptA/s1144-Ic42/144%252520B%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-laHkORXkKoA/VlgWz-X9O1I/AAAAAAAIuNo/DQDIejU-NhA/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252864%252529.jpg


26 NOVEMBRE 2015
Giovedì


Ore 23.25 - MUX LOCALI: DAL 1° DICEMBRE ORLER CHANNEL PASSA SULLA LCN 75.

Dal primo dicembre è stato programmato un cambio di numerazione LCN della tv commerciale ORLER CHANNEL, attualmente veicolata da multiplex locali (con differenti identificativi) sulla LCN 168. Durante il corso della programmazione scorre un crawl che annuncia l'imminente passaggio al numero 75, attualmente in uso da TELECAMPIONE, veicolato dal provider nazionale
TIMB Mux 2. Attualmente la stessa TELECAMPIONE trasmette già la programmazione di ORLER CHANNEL, pertanto quest'ultima abbandonerà in maniera definitiva la numerazione 168 e di conseguenza i mux locali che la veicolano.

https://lh3.googleusercontent.com/-bvO_1k8XbD0/VleEKXMlr2I/AAAAAAAIuFo/7bvHeWuhMG4/s1016-Ic42/orler%252520channel%252520-%25252026%252520novembre%252520-%25252022.28.43.png
https://lh3.googleusercontent.com/-9w8Uwmi8h9Q/VleEKCprg4I/AAAAAAAIuFg/eljh8vW-hBY/s1016-Ic42/orler%252520channel%252520-%25252026%252520novembre%252520-%25252022.27.44.png

https://lh3.googleusercontent.com/-vDEW3uYsT_k/VleEKlu1OGI/AAAAAAAIuFs/QG0A7khNMDA/s1016-Ic42/orler%252520channel%252520-%25252026%252520novembre%252520-%25252022.29.00.png
https://lh3.googleusercontent.com/-i6MlTEB-Qxk/VleELHI1I6I/AAAAAAAIuFw/XSYHl5WqjVA/s1016-Ic42/orler%252520channel%252520-%25252026%252520novembre%252520-%25252022.30.22.png


Ore 21.00 - LA7: FABRIZIO SALINI NUOVO DIRETTORE.

Fabrizio Salini è il nuovo direttore de La7. A poche settimane dall’addio a Fox, l’emittente di Urbano Cairo ha ufficializzato il suo ingaggio (a sorpresa). Ecco il comunicato:
“La7, dopo la crescita degli ascolti conseguita negli ultimi 5 mesi e nella prospettiva di un ulteriore sviluppo della propria offerta editoriale, è lieta di comunicare l’arrivo di Fabrizio Salini alla Direzione di Rete, nell’ottica di rafforzamento del team manageriale. Fabrizio Salini riporterà all’Amministratore Delegato Marco Ghigliani e avrà la responsabilità dei palinsesti, dei contenuti e dell’offerta multimediale. Salini vanta esperienze rilevanti nel settore televisivo: da ultimo come Amministratore Delegato di Fox Italia ed in precedenza, tra le altre: Vice President Content di Discovery Italia, partner e Head of Content di Switchover Media (dove curò il lancio del canali “Giallo” e “Focus”), Direttore Cinema e Intrattenimento Sky Italia.“

Tratto da: www.davidemaggio.it/archives/123909/la7-fabrizio-salini-nuovo-direttore

http://images.davidemaggio.it/pics3/2015/11/salini-LA7.jpg


Ore 20.50 - IL SOLE 24 ORE: LA 7, CRESCITA CON SPOT E AFFITTO DI BANDA.

Ammette che le cose non siano andate per il verso giusto in Rcs. Ma Urbano Cairo non ci sta a considerare il suo 4,6% come un cattivo affare. «Nient’affatto. È un investimento che ha bisogno di tempo. Anche per il Torino mi dicevano che era un investimento a perdere. E invece ora arrivano i risultati sia sportivi sia economici».
Dall’altra parte, per il presidente e fondatore di Cairo Communication, presidente di La7 e del Torino Fc, ci sono le sue attività: l’editoria periodica «che va in maniera spettacolare» e che nei prossimi mesi potrebbe ancora arricchirsi di altri prodotti e la tv. Per la sua La7 Cairo vede un prossimo anno di ritorno alla crescita, «legata a una ripresa della pubblicità, a un po’ di saving sui costi e a un eventuale inizio di affitto di banda a soggetti che volessero acquistarla, a prezzi vantaggiosi».

Intanto Cairo Comunication è arrivata a valere in Borsa più di Rcs.

Beh (sorride, ndr.) non è una gara fra Cairo e Rizzoli. Sono cose separate. Una è la mia azienda che ho quotato in borsa e l’altra è frutto di un investimento personale.
Se è così, non se ne pente visto il crollo delle azioni (-41% da inizio anno)?
È un investimento che ho fatto credendo nell’azienda e nella valorizzazione dei suoi asset. Per il momento borsisticamente non ha dato frutti. Ma rimango investitore. Dico solo che se uno è investitore e rimane tale vuol dire che valuta che l’investimento possa essere positivo. Se uno sbaglia esce subito. Siamo invece azionisti da qualche tempo per cui non abbiamo ritenuto di uscire.
Parteciperebbe all’aumento di capitale?
Se ci sarà e quando sarà, deciderò. L’aumento lo si sottoscrive in base alle prospettive legate anche a idee, strategie, piani industriali. C’è un Cda che dovrà decidere (se prorogare la decisione sulla ricapitalizzazione al 2017, ndr.).
Se Rcs dovesse decidere di disfarsi delle attività in Spagna?
Io non ho notizie che si voglia vendere questo o altro. Tendenzialmente io sono sempre prudente nelle vendite da fare.
Per quanto riguarda le sue attività, hanno un andamento “bifronte”: editoria in spolvero e tv che soffre.
Non è proprio così. L’editoria sta avendo risultati spettacolari, con ebitda dei primi nove mesi (gennaio-settembre) a 12,5 milioni in crescita del 14,6% ed ebit a 11,7 milioni, su del 15,8%. Il tutto avendo sostenuto già costi di lancio per 900mila euro per il settimanale Nuovo Tv. E anche la tv sta andando bene.
In verità per La7 si parla di margini negativi e raccolta pubblicitaria in calo del 10,5% nei nove mesi.
Abbiamo acquistato La7 ad aprile del 2013. Da allora a oggi il mercato tv italiano calato circa del 10%. È calato molto nel 2013, in parità sostanziale lo scorso anno e con un -1,6% nei 9 mesi del 2015. Nel 2012 La7 perdeva 66 milioni di ebitda e 96 milioni di ebit quando la pubblicità era il 10% in più. Avere un’azienda che, come previsto e comunicato anche in occasione del risultato intermedio di gestione per i nove mesi del 2015, conseguirà un sostanziale pareggio del margine operativo lordo a fine 2015 lo ritengo un grande risultato.
E adesso?
La pubblicità penso tornerà a crescere grazie anche alla crescita costante dei nostri ascolti a partire da luglio. Si potrà poi continuare a operare ancora un po’ sul fronte costi. Ma attenzione: come sempre senza impattare sulla qualità dei programmi. Ricordo che in questi anni abbiamo tenuto Crozza, Mentana, Gruber, Formigli e si è aggiunto Floris che sta andando benissimo. Faccio presente che quando abbiamo preso La7 l’azienda perdeva 100 milioni. Infatti ce ne diedero 88 di dote. Che non abbiamo toccato. E ora la posizione finanziaria netta è positiva per oltre 100 milioni. Il che vuol dire che siamo migliorati, non abbiamo bruciato cassa, ma l’abbiamo creata.
Come pensa di far crescere l’audience di La7?
Per il momento ci stiamo molto concentrando nel potenziamento delle ore pomeridiane. Lo abbiamo fatto con Tagadà, la trasmissione di Tiziana Panella. Restano altre ore scoperte, come fra le 18.30 e le 20. Lì cercheremo di innestare nuovi programmi.
Quindi ancora non è tempo di far valere il vostro investimento sul Mux lanciando nuovi canali?
Non siamo ancora alla percentuale di copertura della popolazione che abbiamo come obiettivo, vale a dire il 94-95 per cento. Saremo oggi al 70 per cento. Ma il nostro investimento nell’acquisto delle frequenze è in sé estremamente favorevole. Le abbiamo pagate 31,6 milioni. Solo spostando La7 e La7d sul nostro Mux avremmo un risparmio di 1 milione rispetto a quanto paghiamo ora a Persidera, operatore con il quale abbiamo un accordo fino a tutto il 2016. Un domani potremmo lanciare nuovi canali. Ma potremmo anche pensare di concentrarci sullo sviluppo degli ascolti di La7 e La7d. E in quel caso potremmo comprare canali o affittare banda per broadcaster.
Quando si arriverà all’operatività?
Fra marzo e giugno saremo al top della copertura. A quel punto decideremo il da farsi. Dico solo che abbiamo 22,4 megabyte a disposizione. La7 e La 7 d ci impegnano 7,2 mega con oltre 15 mega che restano quindi disponibili. Oggi il mercato paga 1,1 milioni di euro a megabyte. Se io dicessi che punto a far pagare qualcosa in meno la banda ai broadcaster, anche un 20%, affittando tutti i mega a disposizione il Mux sarebbe ripagato in circa tre anni.

Tratto da: www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2015-11-26/la7-crescita-spot-e-affitto-banda


Ore 11.45 - RAI: SI' AL CANONE IN BOLLETTA E TRE CANALI SENZA PUBBLICITA'.

Dal primo maggio 2016, tre canali Rai non avranno pubblicità. Sono Rai 5, Rai Storia e Rai YoYo. Il dg campo dall'Orto dice sì al canone in bolletta ma rinuncia ai diritti sportivi.Giornata di novità e conferme per la Rai. A rivelare i prossimi passi del servizio pubblico sono stati Antonio Campo dall'Orto, in un'audizione alla Commisisone di Vigilanza, e Roberto Fico (presidente della stessa Commissione).
La notizia più rilevante, annunciata da Campo dall'Orto e confermata a Vanity Fair da Roberto Fico, riguarda la pubblicità: alcuni canali Rai rinunceranno agli spot dal primo maggio 2016. Si tratta di Rai 5, Rai Storia e Rai YoYo. "I bambini non saranno più bombardati da spot pubblicitari. Una tv pubblica deve tutelare le persone partendo proprio dai più piccoli", ha detto Fico.
L'audizione di Campo dall'Orto è stata l'occasione per fare il punto sui temi caldi di viale Mazzini.
Sì al canone in bolletta - “L’idea di dare all’azienda risorse certe permette di pianificare. Questa prospettiva, una volta superato il primo anno, perchè si hanno sempre degli scompensi inevitabili quando si fanno queste modifiche, è positiva”.
Niente pay tv e diritti sportivi - “Non abbiamo nessuna intenzione di entrare nel mercato pay e di acquisire il calcio a pagamento. Abbiamo la volontà di costruire un’offerta multipiattaforma molto incisiva”. “In questa fase stiamo facendo l’analisi di tutti i diritti che abbiamo – ha aggiunto il dg -. Non credo che il servizio pubblico possa comprare diritti dei prodotti americani o quelli del calcio. Sono cose fuori dal perimetro del servizio pubblico. Altra cosa è valorizzare quello che abbiamo. Ci sono 17 mila contratti, e anche chi arriverà dopo di noi potrà utilizzare questo materiale che abbiamo liberato dal punto di vista dei diritti”. “Vogliamo ridare valore al canone – ha spiegato -, avendo in mente tutti coloro che usufruiscono dei nostri contenuti”.
Il nodo Newsroom - “un percorso in cda su come il progetto passato attraverso il vostro vaglio (della Vigilanza, ndr) possa essere arricchito, riuscendo a coprire tutti gli ambiti necessari a fare il nostro mestiere. Ne abbiamo parlato in cda e ne riparleremo questo giovedì”
Più spazio al web - “Sul web non siamo un soggetto significativo oggi”, ha detto ancora il dg, spiegando che “è in corso un progetto molto importante di digitalizzazione della nostra library”.

Tratto da: www.affaritaliani.it/mediatech/rai-si-al-canone-in-bolletta-tre-canali-senza-pubblicita


Ore 11.00 - FALLISCE LA SCREEN SERVICE: DESTINO AMARO PER 48 LAVORATORI.

Bocciato il piano concordatario, per la Screen Service di Brescia e Lainate inevitabile l'istanza di fallimento: a pagare saranno quasi una cinquantina di lavoratori. L'ipotesi dell'esercizio provvisorio.
Forse il destino era già segnato, forse è andata come ormai era deciso dovesse andare. Un macigno sulla testa di una cinquantina di lavoratori: la Screen Service Broadcasting Technologies è ufficialmente fallita. E sono ufficialmente 48 i lavoratori per cui a fine anno scadrà la cassa integrazione straordinaria: anche qui la strada è già tracciata, prima la mobilità e poi il licenziamento.
Nelle ultime settimane a Brescia si era lavorato ad un piano concordatario: la 'vecchia' Screen Service doveva essere acquistata dalla newco Screen srl, composta dalla 3xCapital – la società del curatore fallimentare – e della Syes di Lissone, azienda del settore delle telecomunicazioni con sede in provincia di Monza e Brianza, lontanamente legata al mondo Mediaset e già nota alle cronache per aver partecipato alla 'gara' di Rai Way. Il piano prevedeva anche il riassorbimento di 27 lavoratori.
Niente da fare: il piano di rientro – perdite per 90 milioni, debiti accertati per 50 – non ha soddisfatto il Tribunale che ha così predisposto l'istanza di fallimento. Ma c'è una luce in fondo al tunnel: l'ipotesi è quella dell'esercizio provvisorio dell'azienda, modalità che servirebbe a tutelare i creditori. Potrebbe essere predisposto anche limitatamente a specifici rami dell'azienda.
In ogni caso la fine di un'epoca: la Screen Service ha quasi 27 anni di età, sedi a Brescia e Lainate, quotata in Borsa nel 2007 e addirittura titolare di frequenze televisive sul digitale terrestre dopo l'acquisizione di TivuItalia, nel 2009. Giù il sipario.

Tratto da: www.bresciatoday.it/economia/brescia-screen-service-fallimento

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 10.20 - MUX RETE 55: ARRIVA AB CHANNEL.

UHF 42 Mux RETE 55
https://lh3.googleusercontent.com/-4SETgBXbzbo/VlWCxSKKUwI/AAAAAAAItdE/a9sf3F8_2A8/s52-Ic42/AB%252520CHANNEL%25252052.jpg
Nei giorni scorsi nel mux RETE 55 è stato aggiunto il canale abruzzese AB Channel (LCN 660).



https://lh3.googleusercontent.com/-fOOz88qq8ZI/VlWCaFNibrI/AAAAAAAItbg/StejxKypIgA/s864-Ic42/660%252520A%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-SH8z-ptdZWM/VlWCZCChWnI/AAAAAAAItbY/psPB7JWkoxs/s864-Ic42/660%252520B%252520%2525282%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-MuipMjyni-Y/VlWB5DldWWI/AAAAAAAItY4/Dxq2YqNm4_o/s864-Ic42/660%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-FlxtK8gu7ZQ/VlWB6J-RVgI/AAAAAAAItbQ/rK_LklKFqqA/s864-Ic42/660%252520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-AarkwXcBNFU/VlWDA_uvD8I/AAAAAAAItdU/U_Wwn1FqawE/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252825%252529.jpg

SICILIA IN DIGITALE

Ore 09.45 - ADRANO (CT): CONDANNATO A 6 MESI DI RECLUSIONE IL TITOLARE DI UNA RADIO PIRATA.

I militari, nell’aprile del 2011, sequestrarono una cosiddetta emittente pirata, “Radio Bella Napoli”, che irradiava il segnale nella zona di Adrano (CT).
Nell’occasione fu accertato che il titolare si era appropriato di alcune frequenze di trasmissione.
I carabinieri della stazione di Adrano hanno arrestato il 40enne Domenico Liotta, del luogo, eseguendo un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Catania.
Nell’occasione fu accertato che il titolare si era appropriato di alcune frequenze di trasmissione dando vita al network radiofonico in totale assenza di atti autorizzativi.
Denunciato è stato condannato a 6 mesi di reclusione per la violazione delle normative concernenti l’illecito esercizio di un impianto di telecomunicazione. L’arrestato sconterà la pena agli arresti domiciliari.“

Tratto da: www.cataniatoday.it/cronaca/emittente-pirata-radio-bella-napoli-condannato-a-6-mesi-di-reclusione


25 NOVEMBRE 2015
Mercoledì

MUX NAZIONALI

Ore 22.45 - MEDIASET MUX 5: NUOVI LOGHI PER PREMIUM ENERGY E PREMIUM EMOTION.

https://lh3.googleusercontent.com/-1qF4t7mRBio/UqdC4L1LvbI/AAAAAAAEaCs/UqZap8FXSA8/s1600/MEDIASET%252060.jpg
UHF 42-54-56 MEDIASET Mux 5
https://lh3.googleusercontent.com/-hLAYrPnKj3c/Vk3Chuu3CQI/AAAAAAAIr3k/DHtaA_ETmR8/s52-Ic42/Premium%252520Energy%252520N%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-ssD-yi78MBQ/Vk3Cg7cftYI/AAAAAAAIr3U/0CEftIGHkuo/s52-Ic42/Premium%252520Emotion%252520N%25252052.jpg
Da alcuni giorni i canali Premium Energy (LCN 334) e Premium Emotion (LCN 335), veicolati dal MEDIASET Mux 5 e facenti parte dell'offerta a pagamento di MEDIASET PREMIUM, hanno rinnovato la propria grafica inserendo un nuovo logo di rete.


A sinistra il nuovo logo, a destra quello precedentemente utilizzato.
https://lh3.googleusercontent.com/-skdf0ucvdYU/VlX2hzzzAQI/AAAAAAAItn0/qOohHGGWRNc/s1144-Ic42/334%252520A%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-IVxfy0sr8Ng/VlX2il3tWuI/AAAAAAAItn4/f3v8uoJ4QH4/s1144-Ic42/334%252520B%252520%2525282%252529.jpg

A sinistra il nuovo logo, a destra quello precedentemente utilizzato.
https://lh3.googleusercontent.com/-A0rMYAj2VtM/VlX2jS32FTI/AAAAAAAItoA/rhPuZpwBnvA/s1144-Ic42/335%252520A%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-WO8FS9ojtFQ/VlX2kZC28BI/AAAAAAAItoI/S2_U_qPhUss/s1144-Ic42/335%252520B%252520%2525282%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-6wqQVIVrexY/VlYneLyveUI/AAAAAAAItps/HCs2VVHfBok/s720-Ic42/00%252520B%252520%2525282%252529.jpg

MUX NAZIONALI

Ore 19.15 - MEDIASET MUX 3: NUOVO LOGO PER PREMIUM CINEMA COMEDY.

https://lh3.googleusercontent.com/-1qF4t7mRBio/UqdC4L1LvbI/AAAAAAAEaCs/UqZap8FXSA8/s1600/MEDIASET%252060.jpg
UHF 24-29-38 MEDIASET Mux 3
https://lh3.googleusercontent.com/-hzqamppjQZY/Vk28cGy0inI/AAAAAAAIr1M/fjplgaualDM/s52-Ic42/Premium%252520Comedy%252520N%25252052.jpg
Da alcuni giorni il canale Premium Comedy, veicolato dal MEDIASET Mux 3 con la numerazione LCN 336 e che fa parte dell'offerta a pagamento di MEDIASET PREMIUM, ha rinnovato la propria grafica inserendo un nuovo logo di rete.


A sinistra il nuovo logo, a destra quello precedentemente utilizzato.
https://lh3.googleusercontent.com/-p1xJd95L48I/VlX1MwbNp7I/AAAAAAAItk8/yT4iPUfkmwE/s1144-Ic42/336%252520A%252520%2525284%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-oimyggDOS5I/VlX1N22KViI/AAAAAAAItlE/bLJKnN00Gws/s1144-Ic42/336%252520B%252520%2525282%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-c18TkLLFoZ8/VkXIBYNteAI/AAAAAAAIqEA/O7pyydOSZXM/s52-Ic42/EUROSPORT%2525201%252520N%25252052.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-Lo9dQ6WzwHA/VkXIAbxUD5I/AAAAAAAIqDk/RjJCpSMcOrs/s52-Ic42/EUROSPORT%2525202%252520N%25252052.jpg
Aggiorniamo il nostro z@pping TV del MEDIASET Mux 3 inserendo anche le nuove immagini dei canali Eurosport (LCN 372) ed Eurosport 2 (LCN 373). Queste due emittenti avevano cambiato logo di stazione alcune settimane fa, come già vi avevamo documentato con le nostre precedenti news.



https://lh3.googleusercontent.com/-fwnoryZ4qAA/VlX1PE-u9qI/AAAAAAAItlM/m21k73B6QSk/s1144-Ic42/372%252520A%252520%2525287%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-GURG26NB8RU/VlX1QZFjnII/AAAAAAAItlU/_0NwDZP3U88/s1144-Ic42/372%252520B%252520%2525285%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-Yi3V_MH1nIw/VlX1Rqz1ksI/AAAAAAAItlc/tKd0cwk4Ams/s1144-Ic42/373%252520A%252520%2525286%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-BZMudPPIUjo/VlX1K_-LOAI/AAAAAAAItk0/vl-1-YoXsIo/s1144-Ic42/373%252520B%252520%2525285%252529.jpg

Ringraziamo i nostri collaboratori della SICILIA che ci hanno fornito le nuove immagini.
https://lh3.googleusercontent.com/-uiRiIEIAPJo/Vk28pHmpocI/AAAAAAAIsLo/tbax_UKTpb4/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252818%252529.jpg

SICILIA IN DIGITALE

Ore 18.15 - MUX VIDEO REGIONE: JUWELO IN ONDA ANCHE SU VIDEO REGIONE.

UHF 34 Mux VIDEO REGIONE
https://lh3.googleusercontent.com/-49k-lWe5svc/ViC8MH-2OUI/AAAAAAAIc_M/BElMH0x0Bpk/s52-Ic42/JUWELO%252520TV%25252052.jpg
Il canale Video Regione (LCN 17), veicolato dal mux VIDEO REGIONE, nella fascia oraria dalle 16.00 alle 18.00 trasmette la programmazione di JUWELO, emittente già presente su RETE A Mux 2 con la numerazione LCN 133.


https://lh3.googleusercontent.com/-rqd-fxH4HOU/VlXqOp-AvII/AAAAAAAItio/XneQOD9WtsI/s1144-Ic42/Video%252520Regione%252520-%25252025%252520novembre%252520-%25252017.23.50.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-hOOhqmu5n0U/VlXqNVA8X8I/AAAAAAAItjQ/OF5Y5r5U_6o/s1144-Ic42/Video%252520Regione%252520-%25252025%252520novembre%252520-%25252017.23.59.jpg

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 16.35 - NUOVA GRADUATORIA PER L'ASSEGNAZIONE DELLE FREQUENZE ALLE TV LOCALI DELLA LOMBARDIA.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, a seguito della definizione della posizione di DVBCOM srl, rende nota la nuova graduatoria per l'assegnazione delle frequenze televisive locali nella Regione Lombardia.
Tratto da: www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/normativa/notifiche-e-avvisi/2033024-nuova-graduatoria-per-l-assegnazione-delle-frequenze-alle-tv-locali-della-regione-lombardia



NUOVA GRADUATORIA REGIONE LOMBARDIA - versione aggiornata



Graduatoria primi 11 posti

SICILIA IN DIGITALE

Ore 16.00 - NOTA DEL MISE: "TELEJATO NON DEVE CHIUDERE, IL CASO NON ESISTE"; TELEJATO E' SALVA.

TELEJATO È SALVA. A COMUNICARLO IN UNA NOTA È IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO.
http://www.telejato.it/home/wp-content/uploads/2014/11/Header-logo-e1438774438419.png
“Premesso che spegnere le frequenze interferenti assegnate ad altri Paesi è un atto di legalità, sulla tv siciliana Telejato è stato montato un caso che non esiste: Telejato non dovrà chiudere perché non è direttamente interessata dalla procedura di rottamazione delle frequenze in quanto trasmette da un impianto nella parte Nord della Sicilia che non interferisce con Malta. Non serve un’inchiesta particolarmente approfondita per scoprirlo: basta leggere la delibera Agcom e il decreto ministeriale che lo stabiliscono”.
Il clamore di quanti si sono indignati per la presunta chiusura della nostra emittente televisiva ha attirato l’attenzione del Sottosegretario Antonello Giacomelli che questo pomeriggio ha chiamato il Direttore Pino Maniaci per informarlo che le notizie sullo spegnimento dell’impianto di Monte Bonifato, ad Alcamo, che serve Telejato, sono false in quanto le frequenze non disturbano Malta al contrario di quanto affermato in precedenza da qualcuno. Giacomelli ha rassicurato e invitato Maniàci e tutta la sua redazione a continuare il proprio operato a difesa della libertà di stampa e contro mafia e malaffare. I due si incontreranno nei prossimi giorni a Roma. Avremo modo di commentare la vicenda nei prossimi giorni, quando “le acque” saranno meno agitate. Intanto urliamo a gran voce: Telejato è salva!

Tratto da: www.telejato.it/home/cronaca/tv-locali-nota-del-mise-telejato-non-deve-chiudere-il-caso-non-esiste

Clicca qui per leggere il comunicato ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico in merito alla vicenda.

https://lh3.googleusercontent.com/-tFxBkNkgGho/VlLaTw9f1wI/AAAAAAAIshM/Rl30swaUPN4/s998-Ic42/TeleJato_Partinico_Editore_Pino_Mani%2525C3%2525A0ci.jpg

SARDEGNA IN DIGITALE

Ore 14.50 - LA REGIONE SNOBBA LE RADIO LOCALI: A TERRALBA (OR) INCONTRO E PROTESTE.

TERRALBA - La Regione vede solo la Tv. Questa è l'accusa di circa 50 emittenti radiofoniche sarde, che si sentono abbandonate e trattate come mezzi di comunicazione di serie B. Da i qualche giorno in diverse stazioni radio regionali sta girando infatti uno spot, creato dai proprietari e dai lavoratori delle emittenti, che denuncia questo malessere e punta il dito contro la Regione, accusata di voler far morire il panorama radiofonico sardo.
«I nostri politici hanno occhi per vedere, ma non orecchie per sentire. In Sardegna, ci sono oltre 50 emittenti radiofoniche che danno lavoro a più di 300 persone e parlano quotidianamente con oltre un milione di sardi. Siamo la vostra voce e per questo non ci lasceremo spegnere». Questo il testo dello spot che sta andando in onda su tutti i palinsesti radiofonici. L'accusa principale è quella di aver concesso ben 2 milioni e 400mila euro alle Tv regionali senza dare alle radio neppure uno spicciolo. È rimasto solo il contentino del bando per la programmazione in lingua sarda, con appena 100 mila euro di budget. «Non vogliamo essere figli di un dio minore, anche noi abbiamo un'importantissima funzione sociale e posti di lavoro da tutelare, perché invece siamo trattati in modo diverso dalle televisioni? – . dicono i rappresentanti delle radio che qualche giorno fa si sono riuniti a Terralba –. E perché la legge 3/2015 ci taglia fuori dal panorama dei mezzi di comunicazione isolani?». Ma la questione non riguarda solo i finanziamenti assegnati ad alcuni mezzi di comunicazione e non ad altri, ma anche il riconoscimento di una funzione comunicativa: «Perché la Regione non sfrutta la nostra forza e presenza nel territorio per fare la propria comunicazione istituzionale? Vogliamo opportunità lavorative, perché ad esempio la campagna di comunicazione antincendio non è stata più assegnata alle radio? E questo non è l'unico ambito in cui potremmo svolgere un servizio utile alle istituzioni» spiegano i lavoratori delle radio. Lo spot di rivendicazione sta andando in onda in tante emittenti: radio Cuore, radio X, radio Sintony, radio Studio 2000, radio Studio 2000 vintage, radio Latte e miele, radio Macomer centrale, radio Del golfo, radio Luna, radio Zero, ecc. Anche l'Assostampa, sindacato dei giornalisti, si è espresso in favore delle emittenti radiofoniche: «Le radio sarde sono molte, coraggiose e preziose per il pluralismo. Eppure sono lasciate sole, tanto nel loro impegno per informare i sardi quantonella lotta per non sacrificare posti di lavoro. La Regione, che ha destinato a questo settore un ventiquattresimo di quanto sta dando alle Tv locali, ha il dovere democratico di intervenire. L’Assostampa è accanto alle radio sarde: non vogliamo vivere in un’isola silenziosa».

Tratto da: http://lanuovasardegna.gelocal.it/oristano/cronaca/2015/11/22/news/la-regione-snobba-le-radio-locali-a-terralba-incontro-e-proteste

ABRUZZO IN DIGITALE

Ore 12.10 - MUX TELEMAX: RITORNA LA 9, ELIMINATE LAQTV E TELEMAX 2.

UHF 51 Mux TELEMAX
https://lh3.googleusercontent.com/-uQOz3ND70dU/VVUaQUR2daI/AAAAAAAHnM0/myq53bxFOHo/s52-Ic42/LA%2525209%252520B%25252052.jpg
Nuovi aggiornamenti nel mux TELEMAX. E' stata reinserita l'emittente LA 9 con la numerazione LCN 76 e sono state eliminate LAQTV dalla LCN 114 e TELEMAX 2 dalla LCN 285, quest'ultima da alcuni mesi era a schermo nero.


https://lh3.googleusercontent.com/-xGmzNz-bFM4/VlWQr-i9QHI/AAAAAAAItfk/g4o7w98kQTY/s864-Ic42/76%252520A%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-o2ZCfdJrlIo/VlWQsgZt9dI/AAAAAAAItfs/axgkoTrwc6o/s864-Ic42/76%252520B%252520%2525283%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-ypIb9IoOGgk/VlWQrNKNJ4I/AAAAAAAItfc/j4_BB1i0iyQ/s864-Ic42/00%252520B%252520%2525289%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-PQd015q_JQs/VlRKdx3sB5I/AAAAAAAIs7g/R1UuzCfA0gY/s800-Ic42/telemax%252520241115.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-_gtK0lOLsIw/U2ikVik7yDI/AAAAAAAFjzc/L0S9OhfcerY/s1600/Emilia%2520320.gif

Ore 11.05 - LA SOCIETA' TELEMEC SRL SMENTISCE: PER ORA NESSUN INTERESSE PER ACQUISTO LCN DI TELEDUCATO.

La società Telemec srl smentisce categoricamente quanto apparso su alcuni giornali on-line. Per ora nessuna manifestazione d’interesse per l’acquisto di Lcn.
Comunicato stampa. “Contrariamente a quanto diffuso da alcuni giornali on-line, non è giunta a Telemec alcuna manifestazione di interesse da parte dell’emittente Tv Parma circa l’acquisto di Lcn. Per ora non è stata ceduta alcuna frequenza. Telemec si riserva di tutelarsi per le vie legali rispetto alla diffusione di notizie non corrispondenti al vero”.

Tratto da: www.teleducato.it/news/23431/la-societa-telemec-srl-smentisce-categoricamente-quanto-apparso-su-alcuni-giornali-on-line

24 NOVEMBRE 2015
Martedì

https://lh5.googleusercontent.com/-kWHaNiQe0Ps/U2fr__cif5I/AAAAAAAFjeY/jVHpWCL4qNo/s1600/Lazio%2520320.gif

Ore 18.15 - MUX TVR VOXSON (LAZIO): NUOVO LOGO PER DACIA TV.

UHF 21-31 Mux TVR VOXSON (LAZIO)
https://lh3.googleusercontent.com/-2lXI2kKmHec/VlRMqqCLEII/AAAAAAAIs-E/9rz_d3DeQ2g/s52-Ic42/DACIA%252520TV%2525202%25252052.jpg
Nuovo logo per il canale italo-rumeno DACIA TV, veicolato nel mux TVR VOXSON (LAZIO) senza numerazione LCN, non è più presente in sovraimpressione il classico logo di rete ma ora in alto a destra c'è un riquadro bianco con all'interno la scritta DACIA TV in nero.


A sinistra il nuovo logo di rete, a destra quello precedentemente utilizzato.
https://lh3.googleusercontent.com/-5_Vb17jHEgI/VlROO4hEgII/AAAAAAAItAE/W94_gY7bQaM/s864-Ic42/NO%25252001%252520A%252520%2525288%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-xtG9TkL-7YI/VlROPUiab2I/AAAAAAAItAM/qJrUr3Qn4E8/s864-Ic42/NO%25252001%252520B%252520%2525287%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-ms34oI6DkvM/VlRQeswfyeI/AAAAAAAItHQ/tgXzeU9dDrA/s864-Ic42/DACIA%252520TV%252520-%25252024%252520novembre%252520-%25252012.54.55.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-C_1AGYRQk54/VlRQfgNN5OI/AAAAAAAItHY/NOgakzuGYX8/s864-Ic42/DACIA%252520TV%252520-%25252024%252520novembre%252520-%25252012.54.57.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-_D90BiJ6WU8/VlRNhEBvlDI/AAAAAAAIs-s/68YwUIJ_Vyw/s864-Ic42/NO%25252001%252520A%252520%2525287%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-H4TZ2nJ17p0/VlRNgUkigkI/AAAAAAAIs-g/OVt0u19twK0/s864-Ic42/NO%25252001%252520B%252520%2525286%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-LOCoQG5_9QA/UpaG_v6S3CI/AAAAAAAEOas/Yu8r80jnTgM/s1600/TVR%2520VOXSON.png
https://lh3.googleusercontent.com/-iphSaz5qRqY/VlRTQcSiA_I/AAAAAAAItNI/FxtNK7EyFus/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252818%252529.jpg

ABRUZZO IN DIGITALE

Ore 12.00 - MUX ATV7: LAQTV DIVENTA QTV, NUOVO LOGO PER DACIA TV, ATV7 SENZA LCN.

UHF 23 Mux ATV7
https://lh3.googleusercontent.com/-Jyv5pPvRNVA/VlQzQxjAa6I/AAAAAAAIst4/olrz9Im_j0M/s52-Ic42/QTV%25252052.jpg
Alcune novità nel mux ATV7, l'emittente aquilana LaQtv cambia nome, diventa Qtv, infatti sono stati modificati l'identificativo e il logo in sovraimpressione. Qtv è rimasta solo nella posizione LCN 810, la copia che aveva la LCN 88 è stata eliminata.


A sinistra il nuovo logo di rete, a destra quello precedentemente utilizzato.
https://lh3.googleusercontent.com/-hwHeZQgmuxQ/VlQzv4Hza4I/AAAAAAAIsv4/JyVhptTMNEI/s1144-Ic42/810%252520A%252520%2525284%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-E15V13DUjJs/VlQxmbXyOtI/AAAAAAAIstU/jSZ1OSxo4Zo/s1144-Ic42/810%252520B%252520%2525283%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-KgV0Kz0Mrz0/VlQ1fbfsWPI/AAAAAAAIsx8/0OxVtXu8WgM/s52-Ic42/DACIA%252520TV%2525202%25252052.jpg
Nuovo logo anche per il canale italo-rumeno Dacia TV (LCN 684), non è più presente in sovraimpressione il classico logo di rete ma ora c'è un riquadro bianco con all'interno la scritta DACIA TV in nero.



A sinistra il nuovo logo di rete, a destra quello precedentemente utilizzato.
https://lh3.googleusercontent.com/-FD3FoBedtGk/VlQ4j3SdCSI/AAAAAAAIs4c/Evc6byzhMW8/s864-Ic42/684%252520A%252520%2525288%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-u3Ksa81HFvo/VlQ4k1YDhyI/AAAAAAAIs4k/pV3iLf7Uyf8/s864-Ic42/684%252520B%252520%2525288%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-jIeaMY3Ld0s/VlQ4jC1UUOI/AAAAAAAIs4U/WwIzUB7hVhU/s864-Ic42/684%252520C%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-viJa-1UI0xo/VlQ4ltLiWYI/AAAAAAAIs4s/tgTIv9gS5D8/s864-Ic42/684%252520D%252520%2525283%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-_aayRPJPbb8/VlQ4hXqcosI/AAAAAAAIs4E/anF24MKdExE/s864-Ic42/684%252520E.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-XcGizCR8x3E/VlQ4iE0c_pI/AAAAAAAIs4M/sY95tp7r7g4/s864-Ic42/684%252520F.jpg


E' stata eliminata la numerazione LCN al canale ATV7 che ora non si memorizza più nella posizione 91.


https://lh3.googleusercontent.com/-ZDxI-aLW2R4/VlQv9K2P89I/AAAAAAAIssA/aK8-QtsPfX8/s864-Ic42/NO%25252001%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-sfFxdaek0Bg/VlQv77JcXHI/AAAAAAAIsr4/Jihjq44FeyE/s864-Ic42/NO%25252001%252520B.jpg

https://lh4.googleusercontent.com/-kNC9lNmznvU/Uml45iWg2hI/AAAAAAAD4Eo/0S9ef5UqQaU/s1600/TVR%2520VOXSON%252052.jpg
ATV7 in alcune fasce orarie trasmette la stessa programmazione in simulcast con TELEREGIONE (LCN 195) e TVR VOXSON (LCN 606), ognuno con il proprio logo di stazione in sovraimpressione.



https://lh3.googleusercontent.com/-vrI3EjSyexI/VlQv19yl-yI/AAAAAAAIsrA/6pCkg1F7klw/s864-Ic42/195%252520A%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-INFARoUPe78/VlQv2p0vQSI/AAAAAAAIsrI/UW-3yv_2Sks/s864-Ic42/195%252520B%252520%2525283%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-HwnPBvaDbAU/VlQv3cwZDPI/AAAAAAAIsrU/1YfZuCdkcK0/s864-Ic42/606%252520A%252520%2525286%252529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-UlLSy9ZHRSk/VlQv3l7UboI/AAAAAAAIsrY/s68UXYMqARY/s864-Ic42/606%252520B%252520%2525286%252529.jpg

Ringraziamo per gli aggiornamenti e le immagini il nostro collaboratore Francesco di Vasto (CH).

https://lh3.googleusercontent.com/-hvlCULYwiG0/VlQ_qiaooTI/AAAAAAAIs6I/bqqfM8AoS6Q/s864-Ic42/00%252520B%252520%25252812%252529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-f6_txRU0z1g/VlQ4s0BqajI/AAAAAAAIs5U/JHdYmMfY0tw/s800-Ic42/Voxson%252520231115.jpg


23 NOVEMBRE 2015
Lunedì

MUX NAZIONALI

Ore 23.00 - RETE A MUX 2: ONDA LATINA A SCHERMO NERO. **(CON UPDATE ORE 24.00).

UHF 27-33-42-54 RETE A Mux 2
https://lh6.googleusercontent.com/-t0oKzhwgMQg/Uq7Wc-uo8eI/AAAAAAAEdGk/omJwiThIvmk/s1600/ONDA%2520LATINA%252052.jpg
Da questa sera risulta a schermo nero il canale musicale Onda Latina (LCN 162), veicolato da RETE A Mux 2. E' in onda solo l'audio.



https://lh3.googleusercontent.com/-AmNA0JTscD8/VlOKkCThWTI/AAAAAAAIspI/SjaiOT6zuKk/s880-Ic42/Onda%252520Latina%252520-%25252023%252520novembre%252520-%25252022.50.56.jpg

UPDATE 24.00
E' stato ripristinato il segnale video dell'emittente Onda Latina (LCN 162), è stata leggermente migliorata la risoluzione video che da 352x576 passa a 480x576.

https://lh3.googleusercontent.com/-j6khYu_Zri0/VlOalwR3v5I/AAAAAAAIspk/tPRZQXdWEtk/s864-Ic42/162%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-sQhTLYa30Ac/VlOamogU9XI/AAAAAAAIsps/lcLYYY3UvTs/s864-Ic42/162%252520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-kWHaNiQe0Ps/U2fr__cif5I/AAAAAAAFjeY/jVHpWCL4qNo/s1600/Lazio%2520320.gif

Ore 18.50 - MUX GOLD TV: JUWELO IN ONDA ANCHE SU GOLD TV.

UHF 46 Mux GOLD TV
https://lh3.googleusercontent.com/-49k-lWe5svc/ViC8MH-2OUI/AAAAAAAIc_M/BElMH0x0Bpk/s52-Ic42/JUWELO%252520TV%25252052.jpg
Il canale Gold TV (LCN 17), veicolato dal mux GOLD TV insieme alla sua copia in SD Gold TV HD (LCN 517), in alcune fasce orarie trasmette la programmazione di JUWELO, emittente già presente su RETE A Mux 2 con la numerazione LCN 133.


https://lh3.googleusercontent.com/-WTsM-oQsUSk/VlNPiz7Y9rI/AAAAAAAIsiQ/aU1GxXjCqak/s864-Ic42/17%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-yTqcHEId5w0/VlNPhwE1cvI/AAAAAAAIsiM/DJYsaEDksEk/s864-Ic42/17%252520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-ArM2JVoQ3RA/VlNPkd6iuVI/AAAAAAAIsiY/v2xy-QX65KU/s864-Ic42/517%252520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-XB4HCEp3PLo/VlNPgBjzSWI/AAAAAAAIsiA/vvuFIBDyuM0/s864-Ic42/517%252520B.jpg




https://lh4.googleusercontent.com/-8-L1EG8a4kE/VKVLXfSJeHI/AAAAAAAG5ic/6z7JSXs2j2g/s1600/ANNO%25202012.png


Sei appassionato di tv e radio e vuoi collaborare inviandoci le segnalazioni e le liste della tua zona?

Contattaci alla nostra mail
info@litaliaindigitale.it
e inizia subito a condividere le tue informazioni su L'ITALIA IN DIGITALE.


©
L'ITALIA IN DIGITALE 2009 > 2015


www.litaliaindigitale.it


Copyright
ANDREA POMILIO - RICCARDO GAFFOGLIO