LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA


     Da Lunedì 24 FEBBRAIO
a Domenica 2 MARZO 2014

















Aggiungilo ai tuoi siti preferiti.




COLLABORA CON "L'ITALIA IN DIGITALE"
Sei appassionato di tv e radio e vuoi collaborare inviandoci le segnalazioni e le liste della tua zona?
Contattaci alla nostra mail
info@litaliaindigitale.it
e inizia subito a condividere le tue informazioni su L'ITALIA IN DIGITALE.

Vuoi condividere le tue impressioni sul digitale terrestre?
Ti interessa divulgare le informazioni in tuo possesso per aiutare chi è in difficoltà nella ricezione del DTT?
Vuoi lanciare un messaggio visibile agli utenti de l'Italia in digitale?
La nostra nuova mail è: sportello@litaliaindigitale.it
Pubblicheremo le vostre mail nello spazio SPORTELLO TV DIGIT@LE.
Potete utilizzare questa mail anche per dare una risposta, consiglio o parere sulle discussioni di questo sito.


https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news/news2009-2010
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news/news2009-2010

https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news
NEWS 2012

NEWS 2013
NEWS 2014

NEWS DA MERCOLEDI' 01 A DOMENICA 05 GENNAIO 2014













Il nostro nuovo indirizzo internet è:
www.litaliaindigitale.it















RAI Mux 1 (VALLE D'AOSTA) RAI Mux 2
RAI Mux 1 (BASILICATA) RAI Mux 1 (SARDEGNA) RAI Mux 3
RAI Mux 1 (VENETO / EMILIA-ROMAGNA) RAI Mux 4

RAI Mux 5

RAI Mux 5 (PIEMONTE)
RAI Mux 1 (FRIULI) RAI Mux 1 (UMBRIA)
RAI Mux 6 (LAZIO)

Mux DFREE CANALE ITALIA Mux 1 Mux LA 9 (PIEMONTE)
Mux LA 3 CANALE ITALIA Mux 2 Mux LA 9 (VENETO)
Mux START UP COMMUNICATION Mux LA 9 (TRENTINO)
RETE A Mux 1 Mux EUROPA 7 (DVB-T2) Mux STUDIO 1 Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA)
RETE A Mux 2 Mux TIVUITALIA Mux TELECAMPIONE Mux LA 9 (MARCHE)


 Consulta la nuova grafica della lista delle emittenti che si ricevono a ROMA, MILANO, TORINO e PESCARA 

Clicca sulle immagini per vederle ingrandite


 2 MARZO 2014 - Domenica 

Ore 13.00 -  LOMBARDIA  - MUX VIDEOBERGAMO (A): ELIMINATA BERGAMOTG24, SCAMBI DI NUMERAZIONE PER I CANALI TV DI RADIO NUMBER ONE.
UHF 29 Mux VIDEOBERGAMO (A)
Ne multiplex VIDEOBERGAMO (A) è stato rimosso BERGAMOTG24. (LCN 216), questo canale è stato sempre a schermo nero. Sui canali tv del gruppo RADIO NUMBER ONE gli identificativi sono stati modificati tutti con il suffisso RN1T, mentre sulla LCN 687 è stata rimossa la copia di RADION1TV. (quest'ultima resta solo disponibile sulla LCN 85 identificata RN1TV.). Al suo posto nella medesima numerazione è ora presente RN1TV GOLD. ma al momento il canale è a schermo nero. Invece sempre RN1TV GOLD. che prima aveva la LCN 689 (ed era identificata RADION1TV GOLD.) è ora inserita senza numerazione automatica e trasmette regolarmente. Infine RADION1TV TOP. (LCN 688) modifica il suo identificativo in RN1TV TOP. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux VIDEOBERGAMO (A) e la lista delle TV A MILANO.
https://lh5.googleusercontent.com/-ih4RFBy4Opw/UxML-IIVGAI/AAAAAAAFOhM/agVxtYI80UI/s1600/00%2520B%2520%25289%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-ZeEqKahByA0/UxML6U3l8RI/AAAAAAAFOgs/eZi9Cwitwv0/s1600/687%2520A.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-JQooaajDqNc/UxML_FYay0I/AAAAAAAFOhY/goivW5kdKZ0/s1600/NO%252001%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-86W7ngt5468/UxML9d_pO1I/AAAAAAAFOhE/0L6TcNa3Cn0/s1600/NO%252001%2520B.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-l5hsycqV4Cs/UxML7MiaTZI/AAAAAAAFOg0/PV6dwbZlbUY/s1600/688%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-u169pxVVEg0/UxML8nHLm-I/AAAAAAAFOg8/I-Fxzy_unrY/s1600/688%2520B.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-kBlGxcN_EjQ/UxML4dWGRaI/AAAAAAAFOgU/ScPop6K8abA/s1600/00%2520C.jpg


 1 MARZO 2014 - Sabato 

Ore 20.15 - IL SOLE 24 ORE: "ORA LA PARTITA DELLA CONCESSIONE RAI".
Comunicazioni. La delega del ministero della Guidi affidata a Giacomelli, un «moderato» vicino a Franceschini.
Rai, riassetto delle frequenze e valorizzazione dell'etere pubblico, emittenza locale. I compiti del nuovo viceministro delle Comunicazioni, Antonello Giacomelli, potrebbero segnare una discreta discontinuità rispetto al passato. L'uomo che avrà sul suo tavolo dossier scottanti è stato affiancato a Federica Guidi per le sue credenziali di uomo «moderato» del Pd, molto vicino a Dario Franceschini. Per la Rai parte un conto alla rovescia che può sfociare nella proroga dell'attuale vertice sino al maggio 2016, quando andrà rinnovata la convenzione con lo Stato.
Vertici che scadono nel luglio 2015. Ci sono diversi "incroci pericolosi" lungo tale cammino politico-istituzionale che dovrà rifondare il servizio pubblico radiotelevisivo. Il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi, dovrebbe restare al suo posto sino a fine mandato. Se, al contrario, darà le dimissioni per andare all'Enel o ad un'altra partecipata pubblica in questa primavera, si dovrà nominarne il successore (per poco più di un anno?). Il nome dovrà farlo il ministro dell'Economia, quindi il governo per trovarvi intesa con il Cda Rai a maggioranza di centro-destra, sia pure non compatta in ogni occasione.
Se Gubitosi resta, ha senso cambiare il Cda nel luglio del prossimo anno, quando nel 2016 il Parlamento dovrà occuparsi del rinnovo della concessione e quindi potrà
riscrivere regole e assetti del servizio pubblico? Questo, almeno, è il percorso "disegnato" dal viceministro uscente delle comunicazioni, Antonio Catricalà, che ha escluso un rinnovo alla Rai attraverso un atto amministrativo "automatico". Cambiare il Cda Rai, per giunta, con le norme dettate dalla legge Gasparri? Quelle che il Pd ha rifiutato nell'ultima tornata, delegandole ad alcune associazioni? Facendo segnare a Beppe Grillo un gol a porta vuota? Improbabile.
L'alternativa alla prorogatio dell'attuale vertice, allora, è una legge da approvare in prossimità della scadenza: nell'agenda del governo Renzi non appare, ma non è da escludere. Obiettivo principale? Tagliare il cordone ombelicale tra la Rai e i partiti, per avere un servizio pubblico indipendente e autonomo per governante e risorse. Il ministero dello Sviluppo, tra l'altro, deve fissare l'importo del canone (la Rai ricorrerà al Tar contro il mancato aumento deciso da Zanonato). Tra poco sarà sul tavolo la proposta «La Rai ai cittadini», che parte proprio dal taglio del cordone Rai-politica, trasferendo le azioni a una Fondazione pubblica. Chi, invece, pensa a un canone ripartito tra più soggetti, deve aggiungere che serve approvare una legge per farlo.
Il nuovo viceministro delle Comunicazioni, intanto, deve portare a conclusione la vicenda del contratto di servizio 2013-2015 RaiComunicazioni. Il parere della Vigilanza chiederà probabilmente di abolire quel bollino da apporre sui programmi finanziati dal canone, voluto da Catricalà. Si tenterà anche la strada, da sempre in salita, di una norma antitrust che aumenti concorrenza e pluralismo nel settore delle comunicazioni? Nessuno potrebbe giurarci. Capitolo frequenze: vi è una gara da gestire, quella sulle tre reti digitali televisive, preparata dall'Agcom e dal ministero uscente. Ne andrà indetta un'altra per le frequenze da liberare secondo il decreto Destinazione Italia: quelle che interferiscono, in modo accertato, con i Paesi confinanti, in particolare sull'Adriatico. Stanziati 20 milioni di euro. Compito non secondario del neo viceministro, che conosce il mondo della tv, avendo diretto Canale 10: vanno firmati gli accordi di coordinamento con i Paesi confinanti. Non lo ha ancora fatto alcun titolare delle Comunicazioni e i problemi si sono scaricati (e si scaricano) sulle emittenti e gli utenti delle regioni interessate. L'Italia non può avere la presidenza del semestre europeo, con Paesi che la mettono all'indice quale "Stato canaglia" sulle frequenze. Almeno altre due partite sono da giocare per le Comunicazioni. La prima è la destinazione della banda 700 tra tv e banda larga mobile (lo stabilirà la Conferenza ITU nel novembre 2015), resistendo (o meno) alle pressioni che ci saranno sulle Comunicazioni per utilizzare quelle frequenze per risolvere i problemi delle interferenze televisive. Le tv locali sono state danneggiate dall'assegnazione delle frequenze digitali (governo Berlusconi). La seconda è il nuovo standard della tv digitale terrestre: per legge dal luglio 2015 si potranno vendere solo apparecchi nel nuovo standard Dvb-t2. I maggiori operatori sono contrari, per i costi che comporta tale passaggio. Bisogna renderlo conveniente, anche agli utenti: il Dvb-t2 più che raddoppia la capacità trasmissiva permettendo di liberare frequenze e migliora, di molto, la qualità audio e video.

Tratto da: www.tvzoom.it/index.php?option=com_content&view=article&id=10844:ora-la-partita-della-concessione-rai

Ore 08.05 - AUDIWEB: MEDIASET PRIMO EDITORE ITALIANO DI VIDEO ONLINE.
Mediaset, attraverso il player "VideoMediaset" del sito Mediaset.it, rafforza il primato di editore italiano leader nei video online. Lo ha stabilito Audiweb che dal 2014 ha inserito "VideoMediaset" nelle proprie misurazioni di audience.
Secondo l'istituto di rilevazione, nel mese di gennaio "VideoMediaset" ha totalizzato 61.438.000 visualizzazioni, quasi 2 milioni ogni giorno. Rispetto ai video visti nel gennaio 2013 (dati interni Mediaset) si tratta di un incremento ragguardevole (+83%).
Questi nuovi dati Audiweb confermano che è sempre più diffusa tra gli utenti di Internet l'abitudine di consultare "VideoMediaset" tanto per il consumo di brevi clip in modalità "snack tv" quanto per la visione di intere puntate di programmi andati in onda.
In particolare, nell'ultima settimana 20-26 febbraio 2014, i video più visti dell'area informazione sono relativi a "TgCom24" (1.632.729), "SportMediaset" (880.169) e "Tg5" (234.870).
Sul fronte programmi tv, al vertice "Uomini e donne" (1.877.801 video visti), "Le Iene" (727.485) e "Il Segreto" (573.682).
Gli editori di video online monitorati da Audiweb sono VideoMediaset, Rai, Sky.it, Corriere.it, Repubblica.it, Liberoquotidiano.it, IlSole24Ore.com, Gazzetta.it, DeAByDay.

Tratto da: www.mediaset.it/quimediaset/comunicati/comunicato

Ore 07.55 - ASCOLTI GENNAIO 2014: CHI SALE E CHI SCENDE SUL DIGITALE TERRESTRE, BOOM PER IRIS.
Quali sono stati i canali tv sul digitale terrestre (solo le “native digitali”, quindi ad esclusione dei primi tre canali Rai, Mediaset e La7) più seguiti a gennaio 2014? In questa speciale Top20 sveleremo chi sale e chi scende e i cambiamenti rispetto al mese precedente. Partiamo dallo share dei principali gruppi: la Rai a gennaio era al 38.26%; Mediaset al 32.67%. Al terzo posto il Gruppo Discovery, che con il 5.43% supera Cairo (La7+La7d), che si ferma al 3.97%.
Sorpresa ai vertici: IRIS, in un colpo solo, passa dalla terza posizione alla prima, grazie anche alla trasmissione del film Schindler’s List (con cui ha toccato ascolti record), con un ascolto medio nelle 24 ore di 172.361 telespettatori. Torna a crescere Real Time, che dopo un brusco calo dei mesi scorsi, ora ha conquistato la seconda posizione. Da segnalare l’interessante crescita di TopCrime, così come anche di MTV, mentre TV2000 (la tv della CEI), a gennaio ha superato una Rai News in calo. Ecco in dettaglio tutti gli ascolti (ascolto giornaliero):

  • IRIS – 172.361 telespettatori (↑)
  • Real Time – 165.519 telespettatori (↑)
  • DMAX – 158.093 telespettatori (↑)
  • Rai YoYo – 154.569 telespettatori (↓)
  • Rai Premium – 144.341 telespettatori (↑)
  • Rai Movie – 127.676 telespettatori (↑)
  • Cielo – 127.250 telespettatori (↓)
  • TopCrime – 125.286 telespettatori (↑)
  • Rai4 – 111.712 telespettatori (↑)
  • Boing – 98.993 telespettatori (↓)
  • MTV – 92.930 telespettatori (↑)
  • La5 – 91.035 telespettatori (↑)
  • Giallo – 85.776 telespettatori (↑)
  • Focus – 83.293 telespettatori (↑)
  • Cartoonito – 68.838 telespettatori (↑)
  • TV2000 – 68.790 telespettatori (↑)
  • Rai News – 68.102 telespettatori (↓)
  • La7d – 64.585 telespettatori (↑)
  • Mediaset Extra – 62.183 telespettatori (↑)
  • K2 Nazionale – 59.967 telespettatori (↓)
Note: (↑) indica che il numero di telespettatori per l’emittente citata è maggiore rispetto al mese precedente. (↓) indica che il numero di telespettatori per l’emittente citata è in calo rispetto al mese precedente. (n.e.) indica un nuovo canale rilevato da Auditel e/o in ingresso nella Top20.
Tratto da: www.alexp.eu/2014/03/01/ascolti-tv-gennaio-2014/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=ascolti-tv-gennaio-2014

Ore 07.00 -  MUX NAZIONALI  - MEDIASET MUX 3: MODIFICATO IL CARTELLO DEL GRANDE FRATELLO.
https://lh3.googleusercontent.com/-1qF4t7mRBio/UqdC4L1LvbI/AAAAAAAEaCs/UqZap8FXSA8/s1600/MEDIASET%252060.jpg
UHF 24-29-38 MEDIASET Mux 3
https://lh4.googleusercontent.com/-Lq530P-fkEs/Uvt4d6c98rI/AAAAAAAFE0Y/6wmbUcryyQQ/s1600/Premium%2520EXTRA%25201%252052.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-AbiPml4Fl38/Uvt4gr82uSI/AAAAAAAFE00/dDBJTfTyipw/s1600/Premium%2520EXTRA%25202%252052.jpg
E' stato modificato il cartello fisso del GRANDE FRATELLO 13 in onda sui canali Premium Extra 1 (LCN 326) e Premium Extra 2 (LCN 327). E' stato aggiunto il seguente messaggio: "Per tutti i Clienti Premium abbonati il GF13 è GRATUITO e incluso in Serie & Documentari". Abbiamo aggiornato lo z@pping TV del MEDIASET Mux 3.


https://lh5.googleusercontent.com/-t_y6fdannjg/UxD44tZ293I/AAAAAAAFOd8/IOyHVoFIhIY/s1600/326%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-fNRX5dhseYY/UxD45oPkVPI/AAAAAAAFOeE/VJxjw-BMCrI/s1600/326%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-IvV0axWstrI/UxD46u1SXlI/AAAAAAAFOeM/SRjBx_J5XZw/s1600/327%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-VA9q4hS9Hp0/UxD43Q-HaAI/AAAAAAAFOd0/msaS1fSt12Q/s1600/327%2520B%2520%25282%2529.jpg


 28 FEBBRAIO 2014 - Venerdì 

Ore 21.50 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: ELIMINATO LEONARDO.
VHF 10 / UHF 22-27-28-43-51-59 Mux TIVUITALIA
UHF 34 Mux TIVUITALIA (LAZIO)
E' stato eliminato definitivamente dal mux TIVUITALIA il canale Leonardo che da alcuni giorni era privo di numerazione LCN. Ricordiamo che LEONARDO è visibile con la LCN 222 esclusivamente nel TIMB Mux 2. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV dei mux TIVUITALIATIVUITALIA (LAZIO).
https://lh6.googleusercontent.com/-smlLp7y8YFA/UxDhqdVAcTI/AAAAAAAFOa4/_26ocxrDxhk/s1600/00%2520B%2520%25288%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/--OQ2jkg-oDI/UxDhszDSweI/AAAAAAAFObA/819o3uOu9nw/s1600/00%2520B%2520%25289%2529.jpg

Ore 19.30 -  MUX INTERREGIONALI  - MUX STUDIO 1: SU STUDIO STORE ARRIVA LA TERAMANA AB CHANNEL.
UHF 31-35 Mux STUDIO 1
https://lh3.googleusercontent.com/-RUZGXF5smes/Unor5TvH_QI/AAAAAAAEAZQ/5m6s6zJiA34/s1600/STUDIO%2520STORE%2520B%252052.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-aiS636GVIws/UxDCXWa-JpI/AAAAAAAFOX8/-jt_c5bU4Ks/s1600/AB%2520CHANNEL%252052.jpg
Novità nel mux pluriregionale STUDIO 1: sul canale STUDIO STORE (LCN 622) è in onda la programmazione della tv abruzzese AB CHANNEL. In alto a destra è presente una scritta che recita: DAL 1° MARZO VENETO CANALE 622 ­ DAL 1° MARZO VAL D'AOSTA CANALE 622 e via di seguito per le altre regioni in cui trasmette questo provider.

 
https://lh4.googleusercontent.com/-tQyB-VWuahU/UxDBLte1CrI/AAAAAAAFOV0/8vE_TqxetlA/s1600/622%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-gAV8nAOqwEI/UxDBMpJQeCI/AAAAAAAFOV8/s_tXm_88oGI/s1600/622%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-6Rq_d2T1ozg/UxDBONraT1I/AAAAAAAFOWM/gSbp1qfG4bI/s1600/622%2520D.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-Jx5HPSimigE/UxDBPNDlMhI/AAAAAAAFOWU/XEo55-Ax9M0/s1600/622%2520E.jpg

La ripetizione di AB CHANNEL su STUDIO STORE dovrebbe essere H24, pertanto il logo di quest'ultima è stato posizionato in alto a sinistra. In alcune occasioni il segnale video presenta microinterruzioni.

https://lh6.googleusercontent.com/-a1PGbBwiT5Y/UxDBNNGJ29I/AAAAAAAFOWE/GDodWNTNWnM/s1600/622%2520C.jpg

Nell'epg di STUDIO STORE (quando è disponibile) è presente la scritta MARINO SPADA COMUNICATION, il nome della società del titolare di AB CHANNEL.

https://lh3.googleusercontent.com/-g7-tNGdwN4w/UxDXqK4uTmI/AAAAAAAFOZs/8hwc-kvNPcg/s1600/622.jpg

Nella foto: MARINO SPADA editore di AB CHANNEL emittente di Atri (Teramo).


Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux STUDIO 1.

Ore 16.50 - TELECOMUNICAZIONI: ANTONELLO GIACOMELLI VICEMINISTRO CON DELEGA ALLE FREQUENZE.
Sul tavolo di Giacomelli, tra gli altri dossier, la gara per l'assegnazione delle frequenze Tv (ex beauty contest) e tutto il capitolo relativo alle frequenze contenuto nel decreto Destinazione Italia.
http://www.key4biz.it/files/000257/00025780.jpg
Antonello Giacomelli è il nuovo Viceministro alle Telecomunicazioni con delega alle frequenze. Prende il posto di Antonio Catricalà. Lo ha annunciato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio al termine del Consiglio dei Ministri di oggi.
Giacomelli (@Antonellogiac, su Twitter), ex vicesindaco di Prato di area dem e fedelissimo del premier Matteo Renzi, secondo quanto riportato nei giorni scorsi dalla stampa, sembrava destinato alla nomina a Sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega all'editoria. Invece il premier lo ha voluto viceministro alle Telecomunicazioni assegnandogli, a sorpresa, la delega frequenze.
T
oscano, classe 1962, Giacomelli è stato direttore di Canale 10. Siede in parlamento dal dicembre del 2004. Riconfermato dal Pd in lista sia alle politiche dell'aprile 2008 che a quelle del febbraio 2013, è vice capogruppo del Pd alla Camera e membro della IV Commissione Difesa.
Sul tavolo di Giacomelli, tra gli altri dossier, la gara per l'assegnazione delle frequenze Tv (ex beauty contest) e tutto il capitolo relativo alle frequenze contenuto nel decreto Destinazione Italia, in particolare, di concerto con l'Agcom, dovrà gestire la liberazione delle frequenze che creano interferenze coi paesi confinanti, elaborare un nuovo piano frequenze e infine organizzare l'assegnazione di frequenze alternative per le emittenti 'sfrattate'.
"Prato guadagna un viceministro e non possiamo che essere soddisfatti per l'incarico affidato al nostro deputato - ha commentato il segretario Gabriele Bosi a nome di tutta le segreteria del PD pratese - Siamo certi che svolgerà un ottimo lavoro in un settore che può rivelarsi strategico sia per il nostro territorio che per lo sviluppo di tutto il Paese".
I componenti del governo sono 62. Oltre ai 16 ministri, al premier e al sottosegretario alla presidenza, ci sono 35 sottosegretari (contro i 47 del vecchio governo) e 9 viceministri (invece di 10).

Luca Lotti (@LottiLuca), 31enne di Montelupo Fiorentino e stretto collaboratore del premier da più di 8 anni, è il nuovo Sottosegretario con delega all'editoria. Prende il posto di Giovanni Legnini che resta Sottosegretario anche nel nuovo Governo ma si sposta al ministero dell'Economia.

Tratto da:
www.key4biz.it/News/2014/02/28/Policy/telecomunicazioni_giacomelli_frequenze

Ore 09.10 - GRECIA: IN ONDA DAL 27 APRILE LA NUOVA TV DI STATO NERIT.
ATENE (Grecia) – La nuova emittente radio-televisiva statale greca Nerit comincerà le trasmissioni insieme con altre 12 stazioni radio regionali tra due mesi, il prossimo 27 aprile. Lo ha dichiarato il vice ministro per la Cultura con delega alla radio-tv pubblica Pantelis Kapsis parlando ai microfoni di radio Vima FM.
La Ert, che aveva oltre 2.600 dipendenti, è stata sostituita l’estate scorsa dalla Nerit che ha cominciato le prove di trasmissione lo scorso 11 agosto e si avvale di poco più di 500 tra giornalisti, tecnici e impiegati nella maggior parte ex dipendenti della Ert.
Kapsis ha detto che il consiglio d’amministrazione della Nerit sta valutando proposte per nuovi programmi e che lo Stato ha sborsato 30 milioni di euro per pagare stipendi e liquidazioni ai dipendenti della Ert licenziati. I pagamenti ancora in sospeso, ha concluso Kapsis, saranno effettuati dopo la relativa approvazione da parte del ministero delle Finanze. (Ansa)

Tratto da: www.giornalisticalabria.it/2014/02/26/grecia-in-onda-dal-27-aprile-la-nuova-tv-di-stato


 27 FEBBRAIO 2014 - Giovedì 

Ore 19.10 -  LAZIO  - MUX TELEDONNA: SCHERMATA ROSSA SUI DUE CANALI TEST CON CAMBIO DI LCN.
VHF 05 Mux TELEDONNA
I due canali test 1 e test 2 non sono più a schermo nero ma ora presentano una schermata video rossa. Inoltre sono cambiate le LCN, test 1 che si posizionava con la LCN 665 passa alla 695, invece test 2 che era sul 695 adesso è priva di numerazione. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELEDONNA. Consulta la lista delle TV A ROMA.


https://lh4.googleusercontent.com/-ARG1CEeeknU/Uw97gtSWpSI/AAAAAAAFOAU/I7j4St_qwVw/s1600/00%2520B%2520%25288%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-ikiUXdqZpkw/Uw97fvN7v8I/AAAAAAAFOAM/d8IRu0gpBm4/s1600/695%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-ndyUXVwkogw/Uw97eA3gl9I/AAAAAAAFN_8/gRfnBNQENNA/s1600/NO%252002%2520A.jpg


 26 FEBBRAIO 2014 - Mercoledì 

Ore 20.05 - FUSIONE TIMB - L'ESPRESSO: SI AVVICINA L'ACCORDO.
L'annuncio che la fusione era imminente l'aveva fatto, all'inizio di febbraio, l'oggi ex viceministro allo Sviluppo economico Antonio Catricalà. Invece l'integrazione dei mux, (frequenze) di Telecom Italia Media (gruppo Telecom) e dell'Espresso è ancora in alto mare. Le società stanno lavorando all'intesa e un annuncio potrebbe arrivare martedì prossimo in occasione della presentazione dei conti di Ti Media. Bisognerà dunque informare il nuovo ministro, Federica Guidi, della nascita della società che sarà 70% di Ti Media e 30% del gruppo di De Benedetti. Valore 500 milioni.
Tratto da: www.ilgiornale.it/news/si-avvicina-laccordo-de-benedetti

Ore 12.00 -  BASILICATA  - TURSI (MT): LA RISPOSTA DELL'ISPETTORATO TERRITORIALE SULLA RICEZIONE DEL DIGITALE TERRESTRE.
In data 25 novembre 2013, e successivamente anche in data 7 dicembre 2013, e ancora in data 18 febbraio 2014, richiedemmo all’Ispettorato territoriale, con sede a Bari, “che effettui le misurazioni, obbligatorie per legge se richieste, nell’abitato di Tursi, l’area più densamente popolata del territorio cittadino, e precisamente in via Italia, in piazza Maria SS d’Anglona, in viale Sant’Anna, in via Santi Quaranta; di ricevere, al più presto, dall’Ispettorato Territoriale comunicazione dei risultati di tali misurazioni.”
A conclusione dei lavori di accertamento, in data 21 febbraio 2014, è arrivata la risposta dell’Ispettorato territoriale.
21-02-2014 Ispettorato Territoriale
Nella missiva c’è scritto che Rai Way non ha intenzione di potenziare il servizio perché non ha sufficienti risorse. Inoltre è stato confermato che a Tursi si può vedere solo Rai 1, Rai 2, Rai 3 e Rai News. Mentre tutti gli altri canali tematici sono assenti, ma anche nei territori circostanti.
Infine, in data 31 gennaio 2014, grazie alla nostra segnalazione, i tecnici incaricati dall’Ispettorato hanno fatto alcune verifiche nell’abitato di Tursi ed hanno confermato quanto sopradetto, aggiungendo che il trasmettitore presente sul Municipio era spento al momento della verifica.
L’Ispettorato territoriale ha certificato, sotto nostra richiesta, lo stato di deficit digitale in cui versa Tursi e il circondario. Ora tocca ai sindaci del Metapontino, sulla base di questa certificazione tecnica, trovare il modo di fare pressione sulla Rai, ma come detto ieri, preferiscono disinteressarsi completamente dei problemi dei cittadini, mostrando invece molto interesse in appalti e bandi.

Tratto da:
http://tursienostra.altervista.org/2014/02/26/digitale-terrestre-risposta-dellispettorato-territoriale



 25 FEBBRAIO 2014 - Martedì 

Ore 21.45 -  VENETO  - MESTRE: IL CANONE RAI LA PERSEGUITA, DEVE PAGARE PERSINO IN CASA DI RIPOSO.
Nel 2012 i figli hanno chiesto l'annullamento, dato che la donna non possedeva tv, ma è stato tutto inutile: le richieste di pagamento continuano.
Il canone Rai arriva fino in casa di riposo, a poco servono avvisi di trasferimento e richieste di annullamento: l'imposta sul possesso di apparecchi televisivi (di fatto una “tassa di lusso” mascherata da pagamento di servizi) non risparmia proprio nessuno, nemmeno chi dovrebbe. Emblematico il caso di un'ultraottantenne di Mestre “perseguitata” dalla gabella persino dopo aver lasciato la sua abitazione per un ricovero in casa di cura.
SENZA LA TV – A riportare la singolare vicenda è il Gazzettino, che racconta la storia per bocca dei figli della signora, che nel dicembre 2012 hanno deciso di spostare l'anziana madre dalla sua vecchia casa a Mestre al Centro Nazareth di Zelarino. I parenti hanno poi proceduto a evadere di volta le varie utenze, sospendendo i servizi uno ad uno, e inviando anche una lettera in Rai per chiedere l'annullamento del canone, dato che la casa resterebbe vuota e i due televisori sono finiti o nel cestino o nel soggiorno dei figli. Un anno dopo la risposta dell'emittente italiana arriva attraverso la stessa casa di riposo Nazareth, che nel frattempo non ospita più l'ottantenne ma che gira ai parenti la posta a lei indirizzata: la Rai sollecita il pagamento del canone. La cosa assurda, spiegano i figli della donna, è che la lettera è stata inviata al centro di Zelarino, quindi i responsabili di turno conoscevano bene la situazione e hanno ricevuto le richieste di annullamento, ma hanno deciso di ignorarle. Proprio come la famiglia, ora, ha deciso di non pagare un solo centesimo.

Tratto da: www.veneziatoday.it/cronaca/canone-rai-anche-casa-riposo

Ore 20.40 -  EMILIA-ROMAGNA  - FERRARA: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SUL DIGITALE TERRESTRE.
Su invito del sindaco Tiziano Tagliani e dell’assessore comunale Deanna Marescotti, giovedì scorso nella residenza comunale Gianluca Tigretti e Corrado Montalti rispettivamente direttore e funzionario tecnico del Settore Reti e Servizi Radiodiffusione dell’Ispettorato Emilia Romagna – Ministero dello Sviluppo Economico, insieme a Eduardo Russo di Rai Way, hanno fatto il punto della situazione sul digitale terrestre e il livello di ricezione dei segnali televisivi Rai in città, illustrando nel dettaglio agli amministratori e ai funzionari comunali il servizio garantito dal gruppo televisivo nazionale nella città.
http://www.telestense.it/wp-content/uploads/2014/02/foto_20feb14_1a-360x211.jpg
Ferrara gode di una situazione complessivamente favorevole dato che capta segnali da Barbiano (Bologna), Monte Venda (Pd) e via Aranova (zona ovest di Ferrara; ciò consente ai ferraresi, dotati di un impianto di ricezione tv adeguato, una ottima qualità di ricezione.
L’ispettorato diretto dal dott. Tigretti ha effettuato lo scorso 5 febbraio alcune misurazioni da via Bologna, via Carli e via Canapa per verificare il segnale Rai: l’esito è stato positivo in tutti tre i casi, nel totale rispetto della normativa vigente, con specifico riferimento al contratto di servizio con il Ministero.
Interessanti e utili le notizie fornite dai tecnici Rai sulle caratteristiche proprie del digitale terrestre, tecnologia innovativa che offre la possibilità di vedere molti canali con una ricezione di qualità ma che “richiede l’utilizzo di impianti domestici evoluti e più delicati con l’esigenza di manutenzioni periodiche, pena la non corretta ricezione del segnale televisivo”.
L’ing. Russo ha ribadito quanto affermato dall’Ispettorato regionale, confermando che Ferrara è servita in maniera ottimale dal Monte Venda con tutti e 4 i “pacchetti” (in termini tecnici mux o multiplex) Rai 3 TGR Veneto, i classici canali Rai ed i nuovi introdotti con il digitale; altrettanto ottimale da Colle Barbiano, sempre per tutti i 4 mux con Rai 3 TGR Emilia Romagna. Alla luce di quanto affermato, nel territorio comunale si hanno due possibili alternative per la realizzazione di un impianto di ricezione TV, individuando, a seconda della zona, da quale direzione provengano i segnali migliori. Addirittura, prevedendo sia un’antenna di ricezione UHF verso Barbiano e una VHF verso Monte Venda, si ha la doppia possibilità di ricezione del mux 1 (Rai 1 Rai 2, Rai 3, Rai News) e quindi la duplice memorizzazione dei principali programmi Rai nella lista canali del televisore.
Inoltre, accogliendo l’invito del Comune e della Provincia di Ferrara (in fase pre “switch-off”), l’impianto per la diffusione sperimentale del digitale terrestre presente sul tetto del Grattacielo di viale Cavour, è stato mantenuto seppur non strettamente necessario, per offrire comunque una ulteriore possibilità di ricezione per il centro abitato di Ferrara.
La copertura della città e dintorni è garantita, così come confermato dalle campagne effettuate dall’Ispettorato regionale e, data la contenuta distanza dai centri trasmittenti sopra citati (Venda e Barbiano), fenomeni distorsivi (fading) dovuti a condizioni di stratificazione atmosferica risultano abbastanza rari, quindi è da escludere per impianti di ricezione realizzati a regola d’arte il verificarsi di perdite di servizio.
http://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/01/88/6e/7d/ferrara.jpg
Ciò nonostante, potrebbero comunque verificarsi situazioni di non perfetta ricezione da parte degli utenti televisivi. La captazione dei canali in VHF (in particolare quindi il mux 1 RAI da Venda), nei centri abitati, può evidenziare problematiche dovute ai disturbi elettrici (causati da apparecchiature elettriche ed elettroniche di vario tipo che possono guastarsi o mal funzionare: termostati degli impianti di riscaldamento, lampade a basso consumo, microfoni, luminarie e luci di natale, macchinari elettrici, impianti per telecomunicazione…). Quando in una certa zona della città si verifica uno di questi problemi (l’area disturbata può variare da alcune decine di metri a diverse centinaia di metri), si possono riscontrare disturbi continui o intermittenti, concentrati in alcuni momenti della giornata o distribuiti per tutta la giornata.
Inoltre, la ricezione del mux 1 RAI Ch 05 da Venda, nei pressi del Grattacielo di Ferrara potrebbe essere resa in alcuni casi difficile dalla presenza di un canale assegnato ad altra emittente locale, che trasmettendo da quel sito, è qualche decina di dB (fino a 30 dB) più elevato del segnale RAI e non rispetta i normali rapporti di protezione previsti, provocando interferenze. Questo problema dovrebbe non manifestarsi più nel momento in cui il sito del Grattacielo verrà definitivamente abbandonato dalle emittenti locali.
Altra causa di difficoltà di ricezione è imputabile alla mancanza di verifica del buon funzionamento dell’impianto di antenna, ovvero di una opportuna manutenzione o di adeguamento alla nuova situazione digitale. Questa circostanza è stata rilevata frequentemente nei casi in cui si è intervenuti a supporto degli utenti.
Il rappresentante di Rai Way ricorda che anche nella ricezione dal Monte Venda il TG3 Emilia Romagna può essere ricevuto, richiamando il canale 123 della lista canali memorizzati, sebbene la soluzione da preferire per la ricezione di Rai 3 Emilia Romagna sarebbe quelle che prevede il puntamento delle antenne su Ferrara o su Bologna.
Il direttore dell’Ispettorato Regionale Tigretti ha colto l’occasione per ribadire l’importanza di avere impianti domestici adeguati, ben controllati e posizionati secondo le tre direttrici indicate, installati da antennisti professionali dotati della necessaria e adeguata strumentazione.
L’Ispettorato ha inoltre comunicato di non avere ricevuto segnalazioni di disagi per il servizio Rai da mesi e che il numero verde Call Center Rai Way 800-111555, è a disposizione per le informazioni o le segnalazioni di tipo tecnico.

Tratto da:
http://www.telestense.it/digitale-terrestre-il-punto-sulla-situazione-che-sembra-buona

Ore 19.25 -  MUX NAZIONALI  - CAMBIO DI FREQUENZA TIMB MUX 2: NUOVE ATTIVAZIONI DELL'UHF 55 IN LOMBARDIA E FRIULI VENEZIA GIULIA.
UHF 55-60 TIMB Mux 2
Altre attivazioni per la nuova frequenza UHF 55 del TIMB Mux 2. Una in LOMBARDIA dalla postazione di BRENZIO - SELVA CUCCUCARELLA a Gravedona ed Uniti in provincia di Como e l'altra in FRIULI VENEZIA GIULIA dall'impianto del MONTE BELVEDERE a Trieste.

RegionePostazione
Comune
Provincia
Polarizzazione
LombardiaBRENZIO - SELVA CUCCARELLA
Gravedona ed UnitiCOOrizzontale
Friuli Venezia Giulia
MONTE BELVEDERETriesteTSOrizzontale

https://lh5.googleusercontent.com/-vIVp8lKSp8o/Uwr6yuSU8VI/AAAAAAAFMak/Gfi94Ij8A0k/s1600/00%2520B.png

Ore 13.30 - FINE LIVING DEBUTTA IL 26 MARZO SULLA LCN 49 DEL DIGITALE TERRESTRE.
Fine Living, la nuova offerta televisiva firmata Scripps Networks International, andrà in onda dal 26 marzo (non domani 26 febbraio come era stato detto) sul canale 49 del digitale terrestre.
Fine Living sarà incentrato su programmi di lifestyle in cui designer, esperti di moda e chef da tutto il mondo racconteranno come viaggiare, mangiare, arredare le proprie case in un rapporto di dialogo e di gioco con i propri ospiti in studio.
Un’offerta televisiva in cui è specializzato Scripps Networks Interactive, gruppo americano leader nello sviluppo di contenuti legati ai temi delle mode e delle tendenze per televisione, Internet e piattaforme emergenti, che ha anche un ricco portafoglio media di brand come Hgtv, Diy Network, Food Network, Cooking Channel, Travel Channel e Great American Country. Il business internazionale è gestito attraverso Scripps Networks International.
Giada De Laurentiis, italo-americana esperta di cucina, e Vern Yip, interior designer americano star del canale Hgtv, saranno tra i conduttori dei programmi di Fine Living in Italia. Direttore del canale è Andrea Paoletti.
Partner commerciale di Scripps Networks International per Fine Living è Prs MediaGroup, la concessionaria di pubblicità attiva da anni sul fronte televisivo con diversi editori tra cui Feltrinelli, De Agostini, Nbc Universal, oltre che nel settore radiofonico con il circuito Best Radio, nel cinema con il circuito The Space e nella stampa con le proprie testate.
Tratto da: hwww.primaonline.it/2014/02/25/179376/fine-living

Ore 11.10 -  MUX NAZIONALI  - MUX TIVUITALIA: ELIMINATA LA NUMERAZIONE LCN A LEONARDO.
VHF 10 / UHF 22-27-28-43-51-59 Mux TIVUITALIA
UHF 34 Mux TIVUITALIA (LAZIO)
https://lh4.googleusercontent.com/-lY7STsZTdyk/UsLOiGB5QwI/AAAAAAAEmEk/ueR75254rHg/s1600/Leonardo%252052.png
E' stata eliminata la numerazione LCN 222 dal canale Leonardo presente nel mux TIVUITALIA. Molto probabilmente a breve verrà eliminato da questo provider, ma ricordiamo che è visibile sempre sulla LCN 222 sintonizzandola tramite il TIMB Mux 2. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV dei mux TIVUITALIATIVUITALIA (LAZIO).


https://lh3.googleusercontent.com/-5hvgLzXxyDg/UwxnM68_tuI/AAAAAAAFNhw/EAUCP1yBsCU/s1600/00%2520B%2520%25286%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-jtdlcUBtB0U/UwxnO7xQ3kI/AAAAAAAFNh8/KQ9pF_Qe7Dw/s1600/00%2520B%2520%25287%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-s9PL2IeicLg/UwxnGV2020I/AAAAAAAFNhg/Coxabn67xGk/s1600/NO%252000%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-MfJPLR-6uQE/UwxnHjaR5VI/AAAAAAAFNhk/KRp5DuIGV2s/s1600/NO%252000%2520B.jpg

Ore 10.00 -  MUX NAZIONALI  - MEDIASET MUX 4: ELIMINATO IL CARTELLO FISSO SU INFINITY.
https://lh3.googleusercontent.com/-1qF4t7mRBio/UqdC4L1LvbI/AAAAAAAEaCs/UqZap8FXSA8/s1600/MEDIASET%252060.jpg
UHF 49-52 MEDIASET Mux 4
https://lh6.googleusercontent.com/-hUWOlvfF1bc/UqdCwX-9JuI/AAAAAAAEZ0Y/gHVPpSDqj8Y/s1600/INFINITY%252052.jpg
Da alcuni giorni sul canale Infinity (LCN 899) non è più in onda il cartello fisso con il logo, adesso si sintonizza solo come canali dati a schermo nero. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del MEDIASET Mux 4.



https://lh3.googleusercontent.com/-hwqibjFm8q8/UwxZRHAS7TI/AAAAAAAFNcQ/MhCvVFaKmTk/s1600/00%2520B%25201%2520%25286%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-wM--K31vnYw/UwxZQiqcZaI/AAAAAAAFNcI/Rxe3q1pvGJE/s1600/00%2520B%25202%2520%25285%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-6nKLDZpSGsk/UwxUhP-WqfI/AAAAAAAFNV0/_nMEr9kvdDg/s1600/899%2520A%2520%25283%2529.jpg


 24 FEBBRAIO 2014 - Lunedì 

Ore 20.05 -  LAZIO  - CAMBIO FREQUENZA MUX ITR (LAZIO): ATTIVATO L'UHF 29 DALLA POSTAZIONE DI VERMICINO A FRASCATI (ROMA).
UHF 29 Mux ITR (LAZIO) B
Il provider ITR, dopo aver spento alcuni giorni fa l' UHF 35 passato al mux TELEROMA 56 (LAZIO), ha attivato oggi la nuova frequenza UHF 29 dalla postazione di VERMICINO nel comune di Frascati (Roma), da dove irradia la versione "B" del multiplex con copertura della città di Roma e parte della provincia. Nei prossimi giorni verrano convertiti dall' UHF 35 alla nuova UHF 29 anche gli altri impianti di ITR situati nelle altre provincie laziali.

Questo che il comunicato che ci è pervenuto dall'ufficio tencico di ITR, che ringraziamo per la tempestiva segnalazione.
"Nella giornata odierna abbiamo ricevuto i nuovi diritti di assegnazione sul ch 29, abbiamo provveduto ad attivare subito l'impianto di Roma, provvederemo di seguito a variare la frequenza su tutti gli impianti operanti sul canale 35 nella regione Lazio."


Consulta la griglia dei canali e lo zapping TV del mux ITR (LAZIO) B e la lista aggiornta delle TV A ROMA.

https://lh3.googleusercontent.com/-LBV23g7jMAE/UwR9lRC5WTI/AAAAAAAFI5M/x-ngLmBcMYI/s1600/00%2520B%2520%25287%2529.jpg

Mux ITR ‎‎‎‎(LAZIO)‎‎‎‎ B - Z@pping TV


Ore 13.30 -  LAZIO  - MUX TELE IN: NUOVO LOGO PER FIUMICINO CHANNEL, AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
VHF 10 - UHF 45 Mux TELE IN
Da alcuni giorni l'emittente Fiumicino Channel, trasmessa su TeleRomaUno (LCN 271), ha adottato un nuovo logo di stazione posizionato in alto a destra. In basso a destra invece è sempre presente in sovraimpressione il logo di TeleRomaUno.


Al centro il nuovo logo di Fiumicino Channel, alla sua destra quello in onda precedentemente.
https://lh6.googleusercontent.com/-DOF8OzGO_6Q/Uwh2tWV8v4I/AAAAAAAFMw0/0QO2Yvbfkho/s1600/271%2520A%2520%25283%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-UT6ZeEbY3Rg/Uwh2sZ1TkjI/AAAAAAAFMw0/p_ubne_Qfl4/s1600/271%2520B%2520%25283%2529.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/--vFSzhiTK44/Uwh22lQYYZI/AAAAAAAFMw0/GxjJ0DV7pAA/s1600/271%2520C%2520%25282%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-hDzYVYMycyg/Uws4Rtp0xKI/AAAAAAAFMyU/SnPXGsw_3Rw/s1600/271%2520D%2520%25282%2529%2520-%2520Copia.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-_6O6VpFIRQY/Uwh2zpj-8sI/AAAAAAAFMw0/mtOe8PNJ73k/s1600/271%2520E.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-JGSVVPqxi8k/Uwh20Z-DlXI/AAAAAAAFMw0/R3NnYBDlyX4/s1600/271%2520F.jpg

Abbiamo modificato la griglia dei canali e lo z@pping TV con nuove immagini del mux TELE IN. Consulta anche la lista aggiornata delle TV A ROMA.
https://lh6.googleusercontent.com/-b8lZ8Wv4GT0/Uwh6JZu4a9I/AAAAAAAFMw0/uQp5t5bmi_Q/s1600/00%2520B%2520T.jpg

Mux TELE IN - Z@pping TV


Ore 11.30 -  MUX NAZIONALI  - MUX LA 3: ELIMINATO CANALE 5 HD PROVVISORIO.
UHF 22-37 Mux LA 3
E' stato eliminato Canale5HD PROVVISORIO che da alcuni giorni era senza numerazione LCN. Era presente un cartello in definizione standard che invitava a reinstallare la lista dei canali per continuare a vedere Canale5 HD. L'emittente generalista in alta definizione di Mediaset attualmente è diffusa dal MEDIASET Mux 3 con la LCN 505. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del Mux LA 3.

https://lh6.googleusercontent.com/-DL9bNEyXZIs/UwseDx4Hj0I/AAAAAAAFMrI/F2T3bnvj7lI/s1600/00%2520B%2520%25284%2529.jpg

Ore 09.10 -  MUX NAZIONALI  - TIMB MUX 2: ELIMINATI RTL 102.5 TV E RADIO.
UHF 55-60 TIMB Mux 2
E' stato eliminato definitivamente da questo multiplex RTL 102.5 TV insieme alla versione radiofonica RTL 102.5, entrambi erano privi di numerazione LCN e da alcuni giorni già non erano più sintonizzabili con alcuni ricevitori. Ricordiamo che RTL 102.5 TV, con la LCN 36, e la radio RTL 102.5, con la LCN 736, sono presenti ora solo nel TIMB Mux 1, dove la versione televisiva ha migliorato la qualità video, infatti è stato alzato il bit-rate da 2.400 a 3.000 kbit/s circa.  Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del TIMB Mux 2.
https://lh4.googleusercontent.com/-mXHmCG_UBGg/UqXNYlqQAmI/AAAAAAAEZTc/uyBTUZaVQOA/s1600/TIMB%25202%2520133.png
https://lh5.googleusercontent.com/-vIVp8lKSp8o/Uwr6yuSU8VI/AAAAAAAFMak/Gfi94Ij8A0k/s1600/00%2520B.png


NEWS DA MERCOLEDI' 01 A DOMENICA 05 GENNAIO 2014


© L'ITALIA IN DIGITALE 2009 > 2014
www.litaliaindigitale.it