NEWS 2014








          LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA



  Da Lunedì 15 a
Domenica 21 DICEMBRE 2014
















www.litaliaindigitale.it
Aggiungilo ai tuoi siti preferiti.


Sei appassionato di tv e radio e vuoi collaborare inviandoci le segnalazioni e le liste della tua zona?

Contattaci alla nostra mail
info@litaliaindigitale.it
e inizia subito a condividere le tue informazioni su L'ITALIA IN DIGITALE.

Vuoi condividere le tue impressioni sul digitale terrestre?
Ti interessa divulgare le informazioni in tuo possesso per aiutare chi è in difficoltà nella ricezione del DTT?
Vuoi lanciare un messaggio visibile agli utenti de l'Italia in digitale?
La nostra nuova mail è: sportello@litaliaindigitale.it
Pubblicheremo le vostre mail nello spazio SPORTELLO TV DIGIT@LE.
Potete utilizzare questa mail anche per dare una risposta, consiglio o parere sulle discussioni di questo sito.


https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news/news2009-2010
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news/news2009-2010

https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news
NEWS 2012

NEWS 2013
NEWS 2014

NEWS DA MERCOLEDI' 01 A DOMENICA 05 GENNAIO 2014













Il nostro indirizzo internet è:
www.litaliaindigitale.it






MUX NAZIONALI

RAI Mux 1 (ABRUZZO)
RAI Mux 1 (BASILICATA)
RAI Mux 1 (CALABRIA)
RAI Mux 1 (CAMPANIA)
RAI Mux 1 (EMILIA-ROMAGNA)
RAI Mux 1 (FRIULI V.G.)
RAI Mux 1 (LAZIO)
RAI Mux 1 (LIGURIA)
RAI Mux 1 (LOMBARDIA)
RAI Mux 1 (MARCHE)
RAI Mux 1 (MOLISE)
RAI Mux 1 (PIEMONTE)
RAI Mux 1 (PUGLIA)
RAI Mux 1 (SARDEGNA)
RAI Mux 1 (SICILIA)
RAI Mux 1 (TOSCANA)
RAI Mux 1 (TRENTINO)
RAI Mux 1 (UMBRIA)
RAI Mux 1 (VALLE D'AOSTA)
RAI Mux 1 (VENETO)
RAI Mux 1 (VENETO/EMILIA-ROMAGNA)
RAI Mux 2
RAI Mux 3
RAI Mux 4
RAI Mux 5
RAI Mux 5 (PIEMONTE)
RAI Mux 6 (LAZIO)

MEDIASET Mux 1
MEDIASET Mux 2
MEDIASET Mux 3
MEDIASET Mux 4
MEDIASET Mux 5
TIMB Mux 1
TIMB Mux 2
TIMB Mux 3
RETE A Mux 1
RETE A Mux 2

Mux DFREE


Mux LA 3

Mux RETECAPRI

Mux EUROPA 7

CANALE ITALIA Mux 1
CANALE ITALIA Mux 2

LCN NAZIONALE

Mux START UP
COMMUNICATION

Mux STUDIO 1

Mux LA 9 (PIEMONTE)
Mux LA 9 (VENETO)
Mux LA 9 (TRENTINO)
Mux LA 9 (EMILIA-ROMAGNA)
Mux LA 9 (MARCHE)

FRANCIA IN DIGITALE
SVIZZERA IN DIGITALE



Le TV a ROMA Le TV a MILANO Le TV a TORINO
Le TV a PESCARA
LISTA LCN A ROMA
LE TV A MILANO
LE TV A TORINO
LE TV A PESCARA
Le RADIO a ROMA
Le RADIO a MILANO Le RADIO a TORINO Le RADIO a PESCARA

Lista LCN ROMA Lista LCN MILANO Lista LCN TORINO Lista LCN PESCARA
https://lh6.googleusercontent.com/-pbWiqyb-MWI/Uy615CQvIEI/AAAAAAAFUEg/3fje_5yah8o/s1600/MILANO%25202.jpg
LISTA LCN A PESCARA

LCN NAZIONALE




https://lh5.googleusercontent.com/-Nw8PsyTYbTk/U5YpWW7thYI/AAAAAAAF0B4/UhF2xBn-n1c/s1600/News%2520Ultimo%2520320.gif

Clicca sulle immagini per vederle ingrandite


21 DICEMBRE 2014
Domenica

NEWS 2014

Ore 22.20 - TV SVIZZERA: SOLO PROGRAMMI HD DAL 2016.

La TV Svizzera spegnerà i programmi in bassa definizione dal 29 febbraio 2016.
La decisione è stata presa quattro anni fa, quando iniziò gradualmente il passaggio al digitale terrestre, all’alta definizione e alle televisioni LCD e Plasma e schermo piatto. I cittadini svizzeri avranno tutto il 2015 per poter chiedere consiglio e informazioni ai negozi specializzati, promossi dalla campagna “Scegli HD: brillante, come te”. I canali RSI LA 1, RSI LA 2, SRF 1, SRF zwei, SRF info, RTS Un e RTS Deux cesseranno di trasmettere qualsiasi programma in bassa definizione. Il passaggio all’alta definizione (HD) non sarà un fulmine a ciel sereno. Dal 29 gennaio 2012, esattamente quattro anni prima dell’obiettivo, la TV Svizzera aveva annunciato l’iniziativa di voler trasporre tutto il proprio catalogo televisivo in alta definizione. Sono già moltissimi, infatti, i cittadini svizzeri in possesso di una TV che supporti l’alta definizione oppure di un apparecchio aggiuntivo che glielo permetta. Dal 29 febbraio 2016, insomma, non si potranno più vedere trasmissioni in bassa definizione. La decisione è stata presa per avvantaggiarsi della nuova tecnologia, ormai totalmente in alta definizione, e proporre allo spettatore programmi di maggiore qualità visiva. Si potrebbe porre la critica che non è la qualità dell’immagine a rendere il programma migliore, ma questa è sicuramente una dimostrazione di progresso tecnologico. In Italia, siamo piuttosto indietro in questo senso: basti pensare alla nostra situazione per quanto concerne la velocità della banda larga e, soprattutto, la sua adozione lungo tutto lo stivale nostrano. Nel nostro Paese, solo il 2,5% delle connessioni è 4K Ready, ossia adatto allo streaming a risoluzione 4K, ben al di sotto della media mondiale del 12%. Tornando a parlare della TV Svizzera, già da adesso i cittadini possono andare nei negozi specializzati a chiedere consiglio e informazioni agli esperti riguardo come passare all’alta definizione ed evitare di rimanere al buio quando il 29 febbraio 2016 la TV Svizzera spegnerà le luci della bassa definizione.

Tratto da:
www.tecnocino.it/2014/12/articolo/tv-svizzera-solo-programmi-hd-dal-2016

SARDEGNA IN DIGITALE

Ore 20.05 - 5 STELLE SARDEGNA: LAVORATORI DA SETTE MESI SENZA STIPENDIO.

Dopo quattro anni e mezzo di cassa integrazione in deroga, scaduta lo scorso 30 novembre, e sette mesi di stipendi arretrati, i dipendenti dell'emittente televisiva 5 Stelle Sardegna, la televisione regionale con sede a Olbia, hanno deciso di scioperare. Sono tredici i lavoratori dell'emittente, tra giornalisti e tecnici, che da mercoledì mattina hanno deciso di incrociare le braccia e spegnere le telecamere.
Un segnale estremo che arriva dopo l'ultimo appello lanciato all'editore, Gianni Iervolino, di corrispondere almeno una delle mensilità arretrate. "L'editore ci ha comunicato di restare a casa, se non abbiamo soldi per continuare a lavorare" ha detto a nome dei giornalisti è Stefania Costa. "Quel che dispiace - ha aggiunto -, oltre all'assenza di certezze per il futuro, è che un organo di informazione, in uno scenario come quello Sardo, rischia di morire".
Alcune settimane fa le sedi di Cagliari, Nuoro e Sassari sono state di fatto chiuse, con il licenziamento di sette persone. "Nonostante questo abbiamo continuato ad andare in onda" hanno detto i lavoratori, affiancati dalle sigle sindacali e dalle "magliette rosse" dei lavoratori Meridiana. "Senza stipendio non riusciamo ad andare avanti" ha concluso a nome dei tecnici Cristian Asara. I lavoratori della tv minacciano per le prossime settimane azioni eclatanti.

Tratto da: http://notizie.tiscali.it/regioni/sardegna/articoli/14/12/17/olbia-sciopero-5-stelle-tv

OLBIA. Prosegue, senza soluzione, la vertenza dei dipendenti della emittente televisiva 5Stelle Sardegna che da sette mesi non ricevono lo stipendio. Non è servito a nulla il taglio delle sedi periferiche con la conseguenza dolorosa del taglio di sette persone, tra giornalisti e tecnici. Oggi per denunciare il momento di silenzio e di stallo, il telegiornale è andato in onda in forma ridotta senza servizi video. Ecco il testo del comunicato letto al posto del consueto tg: "Buongiorno, oggi avremmo voluto offrirvi il nostro consueto telegiornale. Siamo invece costretti con rammarico ad annunciarvi che non siamo più in condizioni di farlo. Tutti i dipendenti di questa emittente non percepiscono lo stipendio da sette mesi. A questi vanno aggiunti 5 mesi di quota Inps della cassintegrazione in deroga non erogati per mancanza di fondi. Nonostante gli sforzi messi in atto da tutto il personale, alla luce della chiusura delle sedi esterne e del licenziamento di 7 colleghi, e preso atto del silenzio che continua a gravare sul futuro di questa emittente e dei dipendenti rimasti al lavoro, appare necessario fornire un segnale estremo. Per questo motivo questa edizione del telegiornale va in onda senza servizi filmati e in edizione ridotta. L’assemblea dei dipendenti di 5stelle Sardegna chiede alla proprietà di provvedere, entro la giornata odierna, a corrispondere almeno una delle sette mensilità arretrate. In caso contrario, domani il telegiornale non andrà in onda, così come le altre produzioni previste. Sempre domani, alle 11, sindacati e dipendenti terranno una conferenza stampa davanti alla sede dell’azienda per illustrare lo stato della vertenza".

Tratto da: www.sassarinotizie.com/articolo-29215-vertenza_5stelle_sardegna_a_olbia_dipendenti_con_sette_mesi_di_stipendi_non_pagati

NDR: anche sulla pagina Facebook di 5 STELLE SARDEGNA sono presenti numerosi messaggi di solidarietà dei telespettatori.
www.facebook.com/5stellesardegna


NEWS 2014

Ore 19.35 - CIELO TV FESTEGGIA I SUOI 5 ANNI DI VITA, NEL 2014 CRESCITA RECORD SHARE DEL 123 %.

Il canale free è passato dallo 0,53% all’1,18% con Sochi, MotoGp e il grande cinema.
Momento di bilanci positivi per Cielo (canale dtt 26, Sky 126, TivùSat 19) che ieri ha festeggiato il suo 5° compleanno. Nel 2014, infatti, Cielo è stato il canale che è cresciuto di più tra quelli del digitale terrestre sull‘anno precedente, raddoppiando la propria share: da 0,53% dell’anno fiscale 2013, all’1,18%. Ancora più significativa la performance del mese di novembre 2014 in cui Cielo ha fatto registrare una share dell’1,24%, raggiungendo così il terzo posto sul totale giorno tra i canali nativi digitali.

“Il 2014 è stato l’anno della svolta per Cielo – spiega Antonella d’Errico (nella foto), direttore del canale – che, a partire dalle Olimpiadi invernali di Sochi fino ai successi della MotoGp, si è affermato come vera e propria alternativa ai canali generalisti, rivolgendosi a un pubblico più giovane, esigente e attento della media della tv free. Per questo pubblico abbiamo costruito l’identità di Cielo, con una proposta tra intrattenimento che vanta grandi produzioni italiane e internazionali, una tra tutte Masterchef, e importanti eventi sportivi live con studi dedicati, film in prima visione, ma anche programmi innovativi, che negli altri Paesi trovano spazio su canali come Artè o Channel 4 ma che mai si erano visti nel panorama free italiano, e che su Cielo sono molto apprezzati”.
Molti i record messi a segno da Cielo quest’anno: è stato il canale più visto in assoluto in Italia durante la diretta di MotoGp al Mugello con una share del 12,46%, la più alta di sempre per un programma di Cielo. Per ben 7 volte è stato il settimo canale italiano più visto sul totale giorno: 3 volte durante le Olimpiadi invernali di Sochi e 4 volte durante la MotoGp con le gare live di Indianapolis, Repubblica Ceca, Aragona e Valencia. Numeri da record anche per il grande cinema in prima tv con Django, il film più visto nella storia di Cielo, che ha segnato il 4,5% di share e 980 mila spettatori medi e Karate Kid-La leggenda continua, che ha incollato alla tv 878 mila spettatori medi, pari al 3,6% di share. E ancora, Cielo vanta un primato importante anche in termini di contenuto: è infatti il primo canale non pubblico in Europa ad aver trasmesso i Giochi Olimpici. Nato nel dicembre 2009, Cielo ha avuto anche il merito di far conoscere al pubblico italiano format di successo come Masterchef e The Apprentice, e che per i prossimi mesi ha in cantiere nuove produzioni originali.

Tratto da:
http://www.pubblicitaitalia.it/2014121735228/creativity/cielo-festeggia-i-5-anni-nel-2014-crescita-record-della-share-del-123

NEWS 2014

Ore 16.25 - AVVENIRE: "ETERE ADDIO, ORA TOCCA AL WEB".

In principio era l’antenna per far entrare la tv nelle case degli italiani. Poi è arrivato il satellite, che ha moltiplicato i canali e abbattuto le frontiere. Adesso suona l’ora del cavo: telefonico, a dire il vero, che va a braccetto con la tecnologia mobile di cellulari e tablet. La rivoluzione del piccolo schermo si chiama tv via internet e sta scuotendo abitudini, linguaggio e mercato. Gli esperti hanno ribattezzato le stazioni che vivono nella Rete “Ott”, acronimo che sta per over-the-top. In pratica sono canali che galleggiano sul web e non hanno bisogno di sostenere i costi di ripetitori o tralicci per raggiungere il pubblico. Sul tavolo calano soprattutto la carta dello streaming, ossia del sistema che permette di vedere le immagini senza scaricarle. La società di ricerca britannica Digital tv research stima che nel 2020 la metà delle famiglie si sintonizzerà sulle “Ott”. Perché il vero punto di forza della nuova tv sta nella formula «guardo ciò che voglio, quando voglio»: non più una programmazione preconfezionata; ma film, fiction, cartoni animati, concerti o dirette da scegliere senza limiti e in qualsiasi momento. Come accade spesso per il mondo del web, anche la televisione che va su internet non ha confini ben definiti. C’è un po’ di tutto: dai servizi gratuiti, come il collaudato YouTube o le piattaforme delle emittenti che consentono di vedere (o rivedere) quello che va in onda, alle proposte a pagamento. Ed è proprio il fronte pay che è diventato un terreno di battaglia fra i colossi della tv ma anche fra le società telefoniche. Si tratta di “stazioni” parallele che, con abbonamenti da sette a quindici euro al mese oppure grazie all’opzione “pago ciò che vedo”, stanno trasformando il panorama televisivo. Anche in Italia dove il duopolio Rai-Mediaset ha dettato legge per decenni. Nel nostro Paese l’offerta di canali via web si sta ampliando. Non sono tanto i portali review come Rai Replay, Video Mediaset o La7.tv a cambiare il modo di rapportarsi con la televisione, quanto le vere e proprie “Ott”. Le prime a essere lanciate sono state Timvision (che in passato si chiamava Cubovision) e Chili. La tv di Telecom Italia ha tremila titoli in catalogo e nel 2015 si vedranno i frutti dell’alleanza con Sky, che tra l’altro porterà lo sport sui telefonini. L’italiana Chili conta 350mila abbonati nella Penisola e ha appena annunciato di essere pronta a sbarcare in altri quattro Paesi europei. Grandi manovre anche in casa Sky. Oltre a Telecom, il gruppo di Murdoch ha stretto accordi con Fastweb per diffondere i suoi due “prodotti” web: Sky online (prima si chiamava River), che propone cinema, intrattenimento ed eventi in streaming, e Sky on demand, che è utilizzato da 1,3 milioni di abbonati e, grazie allo speciale videoregistratore My Sky, ha superato i 150 milioni di titoli scaricati in due anni. Fa più fatica Mediaset, che è a caccia di intese con le compagnie telefoniche per allargarsi sulla internet-tv. Due le proposte: Mediaset Premium per i clienti Premium e Infinity che è nato da un anno e mette a disposizione cinquemila titoli a meno di dieci euro al mese. Certo, il grande balzo dovrebbe avvenire con l’approdo in Italia di Netflix, la piattaforma Usa di video-streaming che conta cinquanta milioni di abbonati in quaranta Paesi. L’indiscusso protagonista mondiale del mercato della tv via web non è solo un gigante che con 7,99 dollari al mese offre titoli di prim’ordine, ma ha all’attivo anche produzioni originali come le serie House of cards o Orange is the new black che hanno modificato lo stile televisivo. Come se non bastasse, potrebbe giungere il via libera a distribuire film che non sono ancora usciti nelle sale. In Francia, dove Netflix è online da settembre, gli abbonati sono centomila anche se l’obiettivo è arrivare in un terzo delle case entro dieci anni. E in Olanda, a poche settimane dall’esordio, la piattaforma ha totalizzato il 20% del traffico della Rete. Ma è proprio questo uno degli ostacoli al suo sbarco in Italia. Appena il 55% delle famiglie del nostro Paese ha una connessione internet a banda larga, per lo più concentrata nei grandi centri, rispetto alla media europea che supera il 70%. E anche i costi troppo elevati dei diritti sono un deterrente. Non è una via d’uscita il ricorso alla telefonia mobile: per un’ora di “trasmissione” sugli smartphone servono novecento megabyte quando in genere gli operatori offrono un gigabyte al mese. Così i ritardi nelle infrastrutture digitali diventano un freno alla tv del futuro, che in Italia potrebbe trovare anche sponda, soprattutto se si considerano i limiti del digitale terrestre televisivo e l’affermazione mancata del satellite, che da noi non si è mai davvero imposto.
Tratto da: www.avvenire.it/Spettacoli/Pagine/etere-addio-ora-tocca-al-web

MUX NAZIONALI

Ore 16.00 - MUX START UP COMMUNICATION: GIA' TERMINATO IL SODALIZIO TELEMONDO - ROMIT TV.

UHF 34-35-45 Mux START UP COMMUNICATION
https://lh6.googleusercontent.com/-x1NBYjil4jk/UpewAaZVIlI/AAAAAAAEOlw/JvEsuocuJNo/s1600/TELEMONDO%252052.jpg
Sembrerebbe già terminata la collaborazione che si sarebbe dovuta instaurare tra TELEMONDO e la tv italo-romena ROMIT TV. Infatti da qualche giorno su TELEMONDO (LCN 275) non è più presente il loop del promo di ROMIT TV, l'identificativo è stato rinominato da TeleMondo ROMIT TV a TeleMondo che è tornata a trasmettere la propria programmazione. Sulla pagina Facebook dell'emittente romena, si legge: "L'esperimento sul canale 275 ha dato esiti negativi per cui ripiegheremo sulla nostra numerazione e su dei mux locali per una copertura reale. dipartimento tecnico".

https://lh6.googleusercontent.com/-5ITXqQXiFWY/VJbebdS-TdI/AAAAAAAG3w8/X8UU8_DoVR4/s1600/FACEROMIT.jpg


https://lh5.googleusercontent.com/-r9w1uew_FgM/VJbAW6Q7Q4I/AAAAAAAG3wk/PkAb6BtVfQw/s1600/00%2520B%2520%25285%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-7O8zYESw38A/VJbAVM2b4XI/AAAAAAAG3wU/S91x5T41d7g/s1600/275%2520A%2520%25285%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-8Y8PH-pHYFw/VJbAWI-vtWI/AAAAAAAG3wc/CzIbvz2e5jg/s1600/275%2520B%2520%25284%2529.jpg

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 15.30 - ITALIA OGGI: "PAOLO ROMANI INTERESSATO A TELENOVA", LA PUBBLICITA' DI BOBBIESE PASSA A TELEREPORTER.

Secondo indiscrezioni, la tv locale lombarda controllata dal gruppo San Paolo sarebbe in vendita.
Telenova, la tv locale lombarda controllata dal gruppo San Paolo attraverso Multimedia San Paolo srl, sarebbe in vendita. Secondo indiscrezioni del quotidiano “ItaliaOggi”, ci sarebbe già un possibile acquirente (in proprio o per conto terzi), il deputato di Forza Italia Paolo Romani, ex ministro dello Sviluppo Economico nonché per anni manager nelle tv locali. A ottobre Telenova ha avuto una media di 338mila contatti netti al giorno e di 2,9mln nel mese. Dal 1° gennaio a raccogliere la pubblicità non sarà più la concessionaria Bobbiese, che seguirà invece Telereporter.

Tratto da:
www.e-duesse.it/News/Televisione/Paolo-Romani-interessato-a-Telenova
Nella foto Paolo Romani

SICILIA IN DIGITALE

Ore 12.35 - MUX ANTENNA SICILIA (B): RITORNA TELESICILIA COLOR RETE 8.

UHF 41 Mux ANTENNA SICILIA (B)
https://lh3.googleusercontent.com/-fl1DW7uHHQk/UpRsRzX3zuI/AAAAAAAEM1k/ilpgx3RO80E/s1600/RETE%25208%252052.jpg
E’ stata reinserita l’emittente TeleSiciliaColor Rete8 sintonizzabile con la numerazione LCN 18. Apprendiamo dagli amici del forum RadioTV Sicilia che l’eliminazione della scorsa settimana era stata necessaria allo scopo di risolvere un problema tecnico occorso al canale in questione. Di conseguenza abbiamo nuovamente aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping Tv del mux ANTENNA SICILIA (B).


https://lh4.googleusercontent.com/-I3AhJlt4rWI/UpRsg-3MMJI/AAAAAAAEM4Y/YxlYA35_yI8/s1600/ANTENNA%2520SICILIA.png
https://lh4.googleusercontent.com/-ms5OZcIt4zc/VJas33D-6XI/AAAAAAAG3vU/2wJ6_0CFIxw/s1600/00%2520B%2520%25285%2529.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-uQROPNxCeSs/VJas2LnVVLI/AAAAAAAG3vE/TXWcsNFMn8o/s1600/18%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-mbJvY02hsFU/VJas2zAVRDI/AAAAAAAG3vM/1C8JH4ycoyE/s1600/18%2520B%2520%25282%2529.jpg


19 DICEMBRE 2014
Venerdì

https://lh5.googleusercontent.com/-kWHaNiQe0Ps/U2fr__cif5I/AAAAAAAFjeY/jVHpWCL4qNo/s1600/Lazio%2520320.gif

Ore 18.45 - MUX IES TV: VA VIA ROMIT TV TELEMONDO, ARRIVA DINAMICA SPORT.

https://lh3.googleusercontent.com/-GN748oNEJuY/UxroEYmPmNI/AAAAAAAFQM8/wh8jxjsZ3xA/s1600/IES%2520TV%252060.jpg
UHF 53 Mux IES TV
https://lh3.googleusercontent.com/-zU8RAq5DOyA/VJRawfXNTMI/AAAAAAAG3pI/Uz8GHIqG7f0/s1600/DINAMICA%2520SPORT%252052.jpg
E' stato eliminato dalla numerazione LCN 275 il canale ROMIT TV TM, che trasmetteva l'emittente italo-rumena ROMIT TV anche con il logo di TELEMONDO. Al suo posto è subentrata con gli stessi pid identificativi la nuova Dinamica Sport, arrivata nella posizione LCN 249, al momento è presente solo un cartello fisso con il logo di rete e la scritta COMING SOON CANALE 249 DTT. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux IES TV. Consulta inoltre le liste delle TV A ROMA e della LCN A ROMA.

https://lh5.googleusercontent.com/-IPV-q-nifPc/VJRbir9i7uI/AAAAAAAG3p4/LdsT3j4fMmg/s1600/00%2520B%2520%25284%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-h3RpydIwbFg/VJRasXPIXHI/AAAAAAAG3og/oyFICF5eWjU/s1600/249%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-S61bQed-k84/VJRatQVKB-I/AAAAAAAG3oo/FFE5iEj35Sg/s1600/249%2520B.jpg


17 DICEMBRE 2014
Mercoledì

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 11.40 - MUX SOLREGINA PO (B): ARRIVA LA TV ROMANA TELEAMBIENTE IN CONFLITTO LCN CON LOMBARDIA TV.

UHF 58 Mux SOL REGINA PO (B)

https://lh4.googleusercontent.com/-yrFdlNwmRF4/ULeZlao_LwI/AAAAAAACHBk/MC1qUT60IyY/s1600/TELEAMBIENTE%252052%2520B.jpg
Negli ultimi mesi ci sono state interessanti novità anche nel mux B di SOL REGINA PO che per mezzo del suo impianto che modula sull' UHF 58 da VALCAVA PASSO (LC) riesce a coprire anche l'area di MILANO. Rispetto alla nostra precedente rilevazione di giugno segnaliamo sulla LCN 218 l'arrivo della tv romana Teleambiente; eppure su questa numerazione è in onda anche ITALY TV - LOMBARDIA TV, emittente trasmessa dallo stesso mux, pertanto questi due canali risultano essere in conflitto tra loro.
https://lh3.googleusercontent.com/-x9_l7oi0UXs/VJAHlKre_tI/AAAAAAAG2HI/y-9J4tJEiLw/s1600/ROMANIA%2520TV%2520B%252052.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-ntEabE8Jm3s/VJFDNDhbPTI/AAAAAAAG2n0/rg62hfMoS98/s1600/ONE%2520TV%2520B%252052.jpg
ROMANIA.TV (LCN 697 e la relativa copia romania . tv priva di numerazione automatica) ha sensibilmente modificato il logo di stazione: ora si alternano le scritte TELEVIZIUNEA ROMANILOR e Romania TV (in basso potete vedere le relative immagini che abbiamo campionato).
E sempre parlando dei loghi dei canali, è stato introdotto il logo delle festività su ONE TV (LCN 112), per l'occasione torna on air quello utilizzato da questa emittente qualche anno fa.
Infine sono stati emilinati alcuni canali privi di numerazione automatica: si tratta di lombardia tv e lombardia 1 tv. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux
SOL REGINA PO (B).
https://lh6.googleusercontent.com/-Mmloik9Ec5Y/Utb-t4KI2JI/AAAAAAAEv_c/wqu4aFRh_LQ/s1600/SOLREGINA%2520PO%2520133.png
https://lh3.googleusercontent.com/-jLxS47oL1mc/VJFEP-UmGDI/AAAAAAAG2rs/3Udq5Lmdpu0/s1600/00%2520B%25201%2520%25283%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-UWy9qKkIp2E/VJFEOxW13MI/AAAAAAAG2rk/yqZ9BuOi-6k/s1600/00%2520B%25202%2520%25283%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/--AultwFEYww/VJFFc4vohqI/AAAAAAAG2sw/HCiIddaqzDg/s1600/218%2520C.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-jm9ULQtn9qU/VJFFdmIhfgI/AAAAAAAG2s4/zUQeQ35Ed_Q/s1600/218%2520D.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-X-v7QewPcR8/VJFFbJJw3lI/AAAAAAAG2sg/8BUgLHkfFlk/s1600/218%2520A.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-Q2i-DH7qYnU/VJFFb9CjBkI/AAAAAAAG2so/bir22lR3tbg/s1600/218%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-ErTQ7Y5mRs8/VJFFehUcDWI/AAAAAAAG2tA/Folg8MA6Glo/s1600/697%2520A.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-ucwPmfbujCI/VJFFf--YRzI/AAAAAAAG2tI/njFGPuTTz10/s1600/697%2520B.jpg

https://lh6.googleusercontent.com/-jFvwG-oDjt0/VJFFg971EjI/AAAAAAAG2tQ/ZCkMxJcM1n0/s1600/NO%252003%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-vtGWf_ZhIj8/VJFFiX_8eRI/AAAAAAAG2tY/q9MOUyVustw/s1600/NO%252003%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-GUZhvhQd80k/VJFFZc96bMI/AAAAAAAG2sY/NDGuueS1cB0/s1600/112%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-VrK1Hi8LsdY/VJFFYq8HEFI/AAAAAAAG2sQ/bzIGH5c0mLQ/s1600/112%2520B%2520%25282%2529.jpg


16 DICEMBRE 2014
Martedì

NEWS 2014

Ore 14.30 - ANTONIO CAPRARICA LASCIA AGON CHANNEL: "IMPOSSIBILE LAVORARE".

(AGI) - Roma - Antonio Caprarica dice gia' addio, dopo soli 15 giorni, alla direzione delle news e degli approfondimenti di Agon Channel Italia, la tv dell'imprenditore Francesco Becchetti messa in piedi in Albania e dove approdati anche diversi personaggi che sono stati protagonisti della tv pubblica e privata italiana.
Caprarica ha ritirato con effetto immediato la firma da direttore. "Ho fatto l'impossibile per assicurare la messa in onda del telegiornale Agon News -ben 10 edizioni al giorno -, del programma mattutino "I Primi" (dalle 8 alle 10,25 ogni giorno) e degli approfondimenti quotidiani di "Times Square" (cinque appuntamenti settimanali in seconda serata, tre condotti da me), il tutto con 9 redattori. E basta. Non un producer, un autore, nemmeno una segretaria di redazione. E un solo apparecchio telefonico per tutti ma non una stampante ... Un autentico miracolo che non e' piu' possibile
sostenere, nemmeno continuando a strizzare i collaboratori come fatto fin qui".
Alle sue proteste, "l'editore Becchetti - riferisce ancora Caprarica - ha risposto di 'non credere in principio che chi lavora 12 ore al giorno debba necessariamente stare male'".
Inoltre, "tanta fatica risulta comunque sprecata in mezzo a una programmazione di canale che , in mancanza di 'magazzino', offre solo repliche dopo repliche - perfino della festa di lancio del 25 novembre... - come i rari spettatori di Agon Channel Italia hanno potuto tristemente verificare".
Caprarica dice anche che gli studi tv di livello hollywoodiano"vantati dall'editore"a colleghi che non ci hanno mai messo piede, "sono solo uno specchietto per le allodole, utilizzato per inserzionisti ingenui. Bastano pochi esempi: le salette di montaggio del tg sono allestite in container nemmeno insonorizzati, cosi' quando piove, causa ticchettio delle gocce, per incidere le voci bisogna farsi "ospitare" nelle salette del canale albanese, all'interno del capannone, ovviamente se disponibili. Il tg non ha uno studio (solo "virtuale") , non dispone di una sola troupe, e va chiuso e registrato almeno un'ora e un quarto prima per essere trasmesso a Roma, e da li' mandato in onda: spesso con notizie ormai superate. Gli unici materiali filmati sono quelli di agenzia o di YouTube". n piu', "gli scarsi redattori vengono costantemente 'sequestrati' dall'editore, a scapito delle news, per essere usati in talent concepiti da un giorno all'altro a scopo di puro riempimento del palinsesto". L'ex giornalista e direttore Rai dice di aver "piu' volte rappresentato la situazione a Becchetti senza alcun risultato". E in queste condizioni, "la mia storia e dignita' professionale, e soprattutto i doveri di onesta' verso il pubblico, mi impongono di ritirare la mia firma e lasciare Agon Channel, riservandomi ogni azione a tutela della mia immagine".

https://lh5.googleusercontent.com/-KI4iCwQ4MBw/VHzgQIao6pI/AAAAAAAGxTY/ggXdlfKv9wc/s1600/AGON%2520CHANNEL%2520-%252001%2520dicembre%2520-%252022.38.16.jpg


LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 12.40 - MUX SOLREGINA PO (A): VIDEO CREMONA SENZA NUMERAZIONE AUTOMATICA, NUOVO LOGO PER ROMANIA TV.

UHF 25 Mux SOL REGINA PO (A)

https://lh3.googleusercontent.com/-x9_l7oi0UXs/VJAHlKre_tI/AAAAAAAG2HI/y-9J4tJEiLw/s1600/ROMANIA%2520TV%2520B%252052.jpg
Nella versione
A del mux SOL REGINA PO l'emittente Video Cremona, che si sintonizzava sulla LCN 112 e che trasmette la programmazione con il logo di Sol Regina TV Video Cremona, perde la sua numerazione automatica e si posiziona oltre il numero 800 dei telecomandi della maggior parte dei ricevitori, ricordiamo che è presente un'altra copia di VideoCremona sempre senza LCN. Rileviamo inoltre che Romania.TV (LCN 697) e relativa copia, Romania.Tv priva di numerazione, ha modificato il proprio logo di stazione: in precedenza si alternavano le scritte ITALY TV e RO TV Italia, ora invece sono presenti nel logo le scritte Romania TV e TELEVIZIUNEA ROMANILOR. Nelle foto in basso vi mostriamo i loghi attualmente on air e quelli precedentemente in uso. Da qualche giorno è fuori uso l' UHF 25 da Valcava Passo (Torre De' Busi - Lecco) del mux PIU' BLU LOMBARDIA (B) pertanto è possibile ricevere anche nell'area di MILANO con una sufficiente intensità il provider SOL REGINA PO (A).
https://lh6.googleusercontent.com/-Mmloik9Ec5Y/Utb-t4KI2JI/AAAAAAAEv_c/wqu4aFRh_LQ/s1600/SOLREGINA%2520PO%2520133.png
https://lh5.googleusercontent.com/-PDgeifSPnfE/VJAM3hLmKQI/AAAAAAAG2VA/tsU05-WiYW8/s1600/00%2520B%25201%2520%25283%2529.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-nSwmyMYXDN8/VJAM4nyAJkI/AAAAAAAG2VI/ua9AgEWoM5U/s1600/00%2520B%25202%2520%25283%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-kdW20Qs4pdI/VJAB7dQvX6I/AAAAAAAG190/ooeJrIiTDeM/s1600/NO%252005%2520A%2520%25282%2529.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-jKGYDnr0Vtk/VJAB8P5gvwI/AAAAAAAG198/kQtjyoeOguo/s1600/NO%252005%2520B%2520%25282%2529.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-26gQ1foQ-nQ/VJAB3J-8L-I/AAAAAAAG19M/fUXhkxTzot4/s1600/NO%252006%2520A.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-V9ecZ3lNrXI/VJAB3_CSJcI/AAAAAAAG19U/mmYW6emHn4k/s1600/NO%252006%2520B.jpg
https://lh4.googleusercontent.com/-7s5HpLUDqM4/VJAB6pl54eI/AAAAAAAG19s/kd8Tt5355O0/s1600/697%2520A.jpg

https://lh3.googleusercontent.com/-4Ko-cqF6TSw/VJAB5i1kVCI/AAAAAAAG19k/i-l27x0eA-8/s1600/NO%252007%2520B.jpg

Logo di stazione precedentemente in uso:
https://lh5.googleusercontent.com/-UQOJEpIZ8CE/VJAVeDRMikI/AAAAAAAG2aI/VXwo0fyNKzw/s1600/NO%252004%2520B.jpg
https://lh5.googleusercontent.com/-dqKEmG0j8VY/VJAVYHg0JgI/AAAAAAAG2Z4/5qz0xEy2XfQ/s1600/697%2520B%2520%25282%2529.jpg


15 DICEMBRE 2014
Lunedì

LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 21.55 - MUX VIDEONORD: CENSITI I 14 CANALI RADIO-TV TRASMESSI.

https://lh3.googleusercontent.com/-v7PyTgI80qs/VI77YRhz_DI/AAAAAAAG1xw/RyG4X0IQQjU/s1600/VIDEONORD%252060.jpg
VHF 10 Mux VIDEONORD
Alimentiamo la sezione LOMBARDIA DIGITALE con la composizione del mux VIDEONORD, trasmesso sul VHF 10 dalla postazione varesina di CAMPO DEI FIORI in polarizzazione orizzontale.
Sono veicolate 12 emittenti TV e 2 radio.


https://lh5.googleusercontent.com/-kLGeIhM8PA4/VI76LEZmHKI/AAAAAAAG1pM/yACd7jiqEOg/s1600/00%2520B.jpg

Consulta la griglia dei canali che comprende i parametri tecnici dei canali, insieme alla gallery delle immagini che abbiamo campionato, compresi i relativi identificativi, del mux VIDEONORD.

Mux VIDEONORD‎‎ - Z@pping TV


NEWS 2014

Ore 19.55 - 35 ANNI FA NASCEVA LA TERZA RETE TV DELLA RAI.

ROMA – “Mi chiamo Fabiana e sono qui per presentare le trasmissioni della terza rete”: con queste parole e un tailleur pantalone rosa shocking, con tanto di stivali marroni, la conduttrice dava il via all’“accensione” di Rai3. Era il 15 dicembre 1979.
Trentacinque anni fa nasceva, dunque, la terza rete a Viale Mazzini che, per l’inaugurazione, scelse un ritratto di Roberto Rossellini nella rubrica “Tutti in scena”, subito dopo il tg, con la messa in onda dell’opera “La presa di potere di Luigi XIV”, primo sceneggiato televisivo del grande regista.
Tratto da: www.giornalistitalia.it/35-anni-fa-nasceva-rai




LOMBARDIA IN DIGITALE

Ore 10.15 - MUX PIU' BLU LOMBARDIA (A): INTER TV DIVENTA MILAN INTER TV.

UHF 43 Mux PIU' BLU LOMBARDIA (A)
https://lh5.googleusercontent.com/-MoDm9lsqTbA/VI7uIINSReI/AAAAAAAG1aM/JHkq9knrZc4/s1600/MILANINTER%2520TV%252052.jpg
Da qualche giorno risulta spento l' UHF 25 del mux PIU' BLU LOMBARDIA (B) dal sito di Valcava Passo - Torre de' Busi (LC). Pertanto di seguito vediamo le novità di rilievo della versione A.
Sulla LCN 698 e relativa copia, denominata TeleMilano priva di LCN, è presente un nuovo logo di stazione di InterTV che, pur mantenendo il medesimo identificativo, trasmette ora con un logo con la scritta MILAN INTER TV. Infine risulta sempre a schermo nero NORD ITALIA TV sulla LCN 194. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux
PIU' BLU LOMBARDIA (A).
https://lh5.googleusercontent.com/-VH-C86BaWhk/VI6eNrP8xRI/AAAAAAAG1Mg/5ikZzsyvK3g/s1600/00%2520B%25201%2520%25287%2529.jpg
https://lh6.googleusercontent.com/-UiwVsHGDb7o/VI6eAvyJZuI/AAAAAAAG1Kw/8Fk0AxAFPf0/s1600/698%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-hGvhbW5YrK4/VI6eP0TR95I/AAAAAAAG1M4/sEYKmowuhKs/s1600/698%2520B.jpg

https://lh5.googleusercontent.com/-gDYwO7V_oP8/VI6eQ7fvMAI/AAAAAAAG1NI/5i0V2s8Fddg/s1600/NO%252012%2520A.jpg
https://lh3.googleusercontent.com/-AVgx7V0WhT0/VI6d_Z0vRGI/AAAAAAAG1Ko/hG0NjFaI36Y/s1600/00%2520C.jpg

https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news2014/news15-21dic2014/InterTV%20-%2015%20dicembre%20-%2014.48.00.png
https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/news2014/news15-21dic2014/TeleMilano%20City%20-%2015%20dicembre%20-%2015.15.20%20-%20Copia.png

https://lh3.googleusercontent.com/-1m35N_VJsNg/VI6eO05dpTI/AAAAAAAG1Mw/DOFD_tpEJfk/s1600/194%2520A%2520%25282%2529.jpg


NEWS DA MERCOLEDI' 01 A DOMENICA 05 GENNAIO 2014


©
L'ITALIA IN DIGITALE 2009 > 2014


www.litaliaindigitale.it


Copyright
ANDREA POMILIO - RICCARDO GAFFOGLIO