Da Lunedì 24 a Domenica 30 DICEMBRE 2012



COLLABORA CON "L'ITALIA IN DIGITALE"
Sei appassionato di tv e radio e vuoi collaborare inviandoci le segnalazioni e le liste della tua zona?
Contattaci alla nostra mail
italiaindigitale@libero.it e inizia subito a condividere le tue informazioni su L'ITALIA IN DIGITALE.



Vuoi condividere le tue impressioni sul digitale terrestre? Ti interessa divulgare le informazioni in tuo possesso per aiutare chi è in difficoltà nella ricezione del DTT?
Vuoi lanciare un messaggio visibile agli utenti de l'Italia in digitale? La nostra mail è: italiaindigitale@libero.it.
Pubblicheremo le vostre mail nello spazio SPORTELLO TV DIGIT@LE.
Potete utilizzare questa mail anche per dare una risposta, consiglio o parere sulle discussioni di questo sito.









 30 DICEMBRE 2012 - Domenica 

Ore 22.55 -  MUX NAZIONALI  - MUX RETECAPRI: NUOVO LOGO PER IL CANALE NEKO TV.
UHF 32-57 Mux RETECAPRI
Il canale Neko TV, con LCN 45, ha cambiato il proprio logo in onda. Qui sotto potete vedere alla sinistra quello usato in precedenza, a destra quello nuovo.
Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del mux RETECAPRI.




Ore 19.10 -  LOMBARDIA  - MUX CANALE 11: NUOVI LOGHI PER SPORT 11 E TELEMONZABRIANZA 11.
VHF 10
Mux CANALE 11
Rispetto alla nostra precedente rilevazione segnaliamo l'introduzione dei nuovi loghi per le emittenti Sport 11 (LCN 286) e TeleMonzaBrianza 11 (LCN 636). Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux CANALE 11.



Mux CANALE 11 - Z@pping TV


Ore 17.50 -  LAZIO  - MUX TELEDONNA: SPENTO IL VHF 05 DA MONTE CAVO A ROMA.
VHF 05 Mux TELEDONNA
E' stato nuovamente spento, forse definitivamente, il segnale del mux romano TELEDONNA sul VHF 05 dalla postazione di Monte Cavo, località Villa Romiti, a Rocca di Papa (Roma). Vi ricordiamo che questa emittente non era rientrato in posizione utile nella graduatoria per le assegnazioni delle nuove frequenze alle tv locali.


Ore 12.55 -  LAZIO  - MUX TELEVITA: ARRIVA NAPOLI TIVU' CON IL CONCORSO, AGGIORNATO LO Z@PPING TV.
UHF 41 Mux TELEVITA
E' stato aggiunto nel mux TELEVITA il canale partenopeo Napoli Tivu', con la numerazione LCN 80. L'emittente propone un simpatico concorso, se risintonizzi il decoder e scatti una tua foto con lo sfondo del canale puoi ricevere un simpatico gadget e vincere un week-end da sogno, come potete leggere dalle immagini che vi alleghiamo. E' stato invece eliminato l'altro canale napoletano Lunaset, aveva la numerazione LCN 680 e che trasmetteva l'emittente LUNA TV NAPOLI. Rispetto alla nostra ultima segnalazione di questo multiplex segnaliamo, inoltre, che è arrivato TV7 NEWS, con LCN 613, al posto di TV7 Triveneta Net, che aveva la LCN 642. Infine il canale E'TV Emilia Romagna, LCN 672, in alcune ore propone la programmazione dell'emittente bolognese, in altre c'è in onda Telepiù Channel. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELEVITA.



Mux TELEVITA - Z@pping TV


Ore 11.15 - NUOVO LOGO PER IL CANALE SUPERTENNIS.
Il canale sportivo Supertennis, con la numerazione LCN 64, sintonizzabile in tutta Italia in alcuni mux locali legati all'emittente 7 GOLD, ha cambiato il proprio logo in onda. Qui sotto alla sinistra è visibile quello usato in precedenza, a destra quello nuovo, è posizionato in alto a destra come potete vedere dalle immagini che vi alleghiamo.





 29 DICEMBRE 2012 - Sabato 

Ore 22.55 -  LAZIO  - RISOLTO IL CONFLITTO TRA I MUX RETECAPRI E RETESOLE.
UHF 57 Mux RETECAPRI
UHF 24 Mux RETESOLE
E' stato risolto il conflitto tra i mux RETECAPRI e RETESOLE nella regione Lazio. Come vi avevamo segnalato con una news dello scorso 21 dicembre, i pid identificativi dei due multiplex erano uguali e i canali venivano memorizzati con le numerazioni LCN sbagliate, ebbene ora è stato modificato il TSID (TRASPORT STREAM ID) del mux RETESOLE che da 4096 è passato a 26624, come potete controllare dall'immagini che vi alleghiamo, cliccare per allargarla e leggere i dettagli. Pertanto ora tutti i canali delle due frequenze tornano ad essere memorizzate nelle rispettive numerazioni LCN.


Ore 20.20 -  PIEMONTE  - MUX RETE 7 (PIEMONTE): CAMBIO DI LCN PER AZZURRA VIDEONORD.
UHF 32 Mux RETE 7 (PIEMONTE)
AzzurraVideonord abbandona l' LCN 19 e si posiziona sull' LCN 72. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux RETE 7 (PIEMONTE).





Ore 11.10 - FREQUENZE: LE TV LOCALI VITTIME DEL FAR WEST.
Come premiare il Far West delle frequenze digitali dopo averlo creato. Il primo atto è stata un'assegnazione delle frequenze indiscriminata, senza tener conto del Piano dell'Agcom e delle compatibilità con i paesi confinanti. E senza tener conto della già ben conosciuta necessità di mettere in gara i canali dal 61 al 69 della banda UHF tra le compagnie di Tlc. L'ultimo atto, per ora, sono le graduatorie del ministero dello Sviluppo in base alle quali saranno ri-assegnate le frequenze alle emittenti locali nelle regioni passate al digitale prima del 2011. Ultimo atto, in attesa di una gara che rischia, tra l'altro, di peggiorare la ricezione televisiva in alcune regioni e di dare ai nuovi entranti – se ci saranno – reti non equivalenti a quelle degli operatori dominanti.
Per stilare le graduatorie si sono scelti quattro parametri: patrimonio, dipendenti, copertura e storicità. Tre, in realtà, perché per la storicità si sono dati cinque punti a tutti. «Sul patrimonio – denuncia Filippo Rebecchini, presidente della Frt e proprietario dell'emittente laziale SuperTre – hanno preteso la separazione contabile da bilancio delle attività di operatore di rete da quelle di fornitore di contenuti, senza che esista una disposizione di legge in tale senso e senza che nello schema di bilancio europeo sia prevista tale distinzione. Molte emittenti hanno così avuto zero alla voce patrimonio, con grave danno per le più importanti».
Sulle coperture il pasticcio è intricato. Al primo posto nel Lazio troviamo quattro emittenti (Televita, Trsp, Canale 7, Telecapri). Trasmettevano tutte sul canale 65 e pur avendo dati molto differenti quanto a dipendenti (pari a zero per due delle quattro) e copertura, sono state d'ufficio equiparate dal Mise. Avranno il diritto d'uso, per venti anni, del canale migliore tra quelli che saranno assegnati nel Lazio (forse il 41). Tali emittenti, probabilmente, si interferiranno a vicenda.
È una graduatoria, per quanto riguarda le coperture, basata sulle assegnazioni effettuate dallo stesso ministero, con un altro ministro. Ora si premia il Far West creato con quelle assegnazioni. Se è stato dato il diritto d'uso per la provincia di Roma, questo si traduce in un punteggio pari alla copertura della relativa popolazione (salvo esplicite limitazioni). Emittenti che avevano il diritto d'uso di una frequenza sull'intera regione vengono spesso penalizzate. SuperTre, per anni in testa agli ascolti, è in 17ª posizione, l'ultima utile per avere una frequenza: «Faremo ricorso al Tar» continua Rebecchini. Le emittenti escluse, da parte loro, potranno noleggiare capacità trasmissiva sui multiplex di chi ha un posto utile in graduatoria, scontando un probabile periodo di spegnimento di 40-50 giorni. Il Tar Lazio ha concesso sospensive cautelari sulle graduatorie, in attesa di discuterle in udienza a gennaio. Due graduatorie, quelle di Emilia-Romagna e Friuli, sono state riviste e corrette dal ministero, con tanto di ingiunzione alle emittenti di recarsi in alta montagna, la vigilia di Natale, a cambiare le frequenze.

Tratto da: http://eventiquattro.ilsole24ore.com/eventi-e-altro/ict/notizie/2012/12/27/frequenze-tv-locali-vittime-del-far

Ore 10.25 IN EVIDENZA  - IL MISE PUBBLICA IL DATABASE DEGLI IMPIANTI E DELLE EMITTENTI TELEVISIVE.

La Direzione Generale Pianificazione e Gestione dello Spettro Radioelettrico del Dipartimento delle Comunicazioni, sentiti gli operatori nazionali televisivi e le maggiori associazioni del settore, al fine di fornire maggiori informazioni ai cittadini, agli operatori del settore, nonché agli installatori di antenne televisive riceventi, rende disponibile con accesso libero, un sottoinsieme dei dati relativi agli impianti televisivi di radiodiffusione.
Nel database della Direzione Generale Pianificazione e Gestione dello Spettro Radioelettrico sono memorizzati 21833 impianti televisivi di radiodiffusione digitale.
Ogni impianto è caratterizzato da circa 300 campi che descrivono nei particolari la configurazione di ogni sistema trasmissivo.
Questa pubblicazione integra quella relativa ai monitoraggi dei programmi televisivi, effettuati dagli Ispettorati Territoriali, direttamente sul territorio, almeno ogni due mesi.
http://www.sviluppoeconomico.gov.it

Da un nostro controllo risulta non aggiornato agli ultimi giorni, infatti sono ancora presenti i dati delle emittenti che occupavano le frequenze UHF 61 - 69.
E' possibile effettuare due tipi di ricerche:
http://www.mise.gov.it/programmi_televisivi

MONITORAGGIO PROGRAMMI TELEVISIVI
E' possibile conoscere le tv trasmesse. Dopo aver selezionato la regione si può scegliere di avere la lista tramite la ricerca per provincia, canale, bouquet (mux) o nome dell'emittente.

STAZIONI DI RADIODIFFUSIONE TELEVISIVA
E' possibile conoscere gli impianti dei ripetitori. Dopo aver selezionato la regione si può scegliere di avere la lista tramite la ricerca per provincia, canale, comune o nome della postazione.

Ore 09.40 -  ABRUZZO  - SAN SILVESTRO, DOPO IL TAR IL SINDACO DI PESCARA NON MOLLA: "ANDREMO AVANTI".
Il sindaco Mascia non ha alcuna intenzione di mollare la presa in merito alla questione delle antenne di San Silvestro, dopo la sentenza del TAR che ha accolto il ricorso di quattro emittenti“.
Mascia non molla, ed ha intenzione di andare avanti con la battaglia riguardante le antenne di San Silvestro.
Il primo cittadino pescarese, infatti, non si scoraggia dopo la sentenza del TAR che ha accolto le richieste di quattro emittenti che hanno fatto ricorso contro le ordinanze comunali per la rimozione delle antenne dal Colle, ed anzi ha dichiarato che presto incontrerà i cittadini di San Silvestro e l'Ufficio Legale del Comune per studiare nuove strategie giudiziarie.
Mascia ha ricordato come di fatto, la presenza degli impianti, alla luce della decisione del Ministero di rimuovere il sito dal Piano delle Frequenze e dell'ordinanza firmata dal Dirigente comunale, è illegittima e per questo continuerà a sostenere la battaglia che da anni conducono i cittadini, una battaglia non contro le aziende ma a favore della popolazione.
"L'amministrazione comunale è assolutamente fiduciosa nella magistratura e ora, probabilmente subito dopo il Capodanno, convocherò un incontro con il Comitato di lotta anti-antenne per serrare le fila e concordare le prossime iniziative da adottare" ha detto Mascia.

Tratto da: http://www.ilpescara.it/politica/san-silvestro-tar-sindaco

Ore 01.40 -  PIEMONTE  - MUX QUARTARETE: AGGIORNATA LA GRIGLIA CANALI E LO Z@PPING TV.
UHF 24 Mux QUARTARETE
Dopo la dismissione delle frequenze UHF 61 - 69 al mux QUARTARETE, che in precedenza esercitava sull' UHF 67, è stato riassegnato l' UHF 24 in tutto il Piemonte. Al suo interno è presente anche il canale Telestudio (LCN 17) che trasmetteva proprio su questa frequenza. Nelle immagini qui in basso potete vedere un promo trasmesso da 4Rete Blu (LCN 112) dove sono indicate anche le emittenti Terra Mare TV e Stock TV che non risultano al momento trasmesse da nessun multiplex. Sempre da 4Rete Blu abbiamo catturato uno spot che ricorda ai telespettatori l'avvenuto cambio di frequenza. Consulta la griglia dei canali e lo z@pping tv del mux QUARTARETE.



Mux QUARTARETE - Z@pping TV


Ore 00.20 -  ABRUZZO  - MUX TELEMAX: ARRIVA TELEMOLISE, VA VIA TLT MOLISE.
UHF 51 Mux TELEMAX
Cambio di emittente tv molisana nel mux della lancianese TELEMAX. E' stata eliminata TLT Molise, che aveva la numerazione LCN 110, ed è arrivata la tv di Campobasso TELEMOLISE, con la LCN 96. Ci segnalano però che ha dei problemi tecnici, in quanto spesso squadretta anche con il livello del segnale al 100%. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali, con i dettagli tecnici, e lo z@pping TV del mutiplex TELEMAX.




 28 DICEMBRE 2012 - Venerdì 

Ore 22.55 -  EMILIA-ROMAGNA  - TV PARMA: FREQUENZE A RISCHIO? L'EMITTENTE 18° IN GRADUATORIA.
La direzione per ora non commenta. Tante le tv locali tagliate fuori, possibile una pioggia di ricorsi contro il bando. Luce verde per Teleducato, che si piazza al secondo posto.
Il bando per assegnare le frequenze digitali varato dal Governo lo scorso gennaio ha creato una vera tempesta perfetta tra le emittenti locali. Il decreto, nato dalla necessità di ridefinire il panorama frequenze dopo lo spostamento di alcuni "canali" agli operatori di telefonia mobile, ha mietuto parecchie vittime. In Emilia Romagna ne farebbe le spese anche Tv Parma, piazzatasi 18esima nella graduatoria finale pubblicata sul sito del ministero dello Sviluppo economico (http://www. sviluppoeconomico. gov. it/images/stories/documenti/EmiliaRomagna-graduatoria-2012. pdf). Buone notizie invece per Teleducato che conquista la seconda piazza.
La direzione di Tv Parma per ora preferisce non commentare. Del resto la partita per le emittenti è tutt'altro che chiusa. Sia a livello regionale che nazionale contro le graduatorie si annuncia una vera pioggia di ricorsi, destinati a congelare la situazione almeno per un po', evitando quindi lo spegnimento. La guerra delle tv locali è appena iniziata.

Tratto da: http://parma.repubblica.it/cronaca/2012/12/28/news/tv_parma_frequenze_a_rischio_l_emittente_18esima_in_graduatoria

Ore 15.50 -  MUX NAZIONALI  - TIMB MUX 2: ELIMINATA LA NUMERAZIONE LCN 56 A FOCUS.
UHF 60 TIMB Mux 2
E' stata eliminata la numerazione LCN 56 al canale FOCUS, che ora viene memorizzato oltre le posizioni 850. Questa operazione è stata fatta in quanto questa emittente nei primi giorni del 2013 sarà eliminata da questo mux e rimarrà disponibile solo nel RETE A Mux 1 sempre con l' LCN 56. Risintonizzate i vostri decoder o tv per non perdere la visione di FOCUS. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del TIMB Mux 2.







Ore 15.10 -  PIEMONTE  - MUX GRP TELEVISIONE: TORNA IN ONDA TELECUPOLE.
UHF 39 Mux GRP TELEVISIONE
TELECUPOLE torna in onda nella parte est del Piemonte avvalendosi del mux GRP TELEVISIONE, dopo che si era vista assegnare per la parte orientale della regione l' UHF 23, in uso dal Mux 1 Rai Lombardia. TELECUPOLE (LCN 15) dunque riappare, anche se questa situazione tampona solo in parte il danno subìto visto che questa frequenza è trasmessa dalla postazione di monte Ronzone nel comune alessandrino di Borghetto di Borbera e non dalla postazione più alta e con maggiore copertura del monte Giarolo (AL). Inoltre TELECUPOLE è a tutti gli effetti un operatore di rete pertanto questa è solo una situazione provvisoria in attesa della riassegnazione di una frequenza che abbia pari requisiti della precedente UHF 64. Nelle immagini catturate potete vedere uno spot che passa frequentemente sui canali dove si invitano i telespettatori a risintonizzare il decoder o la tv. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux GRP TELEVISIONE.


Ore 08.50 -  ABRUZZO  - MUX ONDA TV: INIZIATA LA PROGRAMMAZIONE DI ONDA TV L'AQUILA, ANCORA CAMBI DI LCN.
UHF 59 Mux ONDA TV
E' iniziata la programmazione del canale ONDA TV L'AQUILA, che dalla numerazione LCN 646 è passata alla 291, trasmette molti servizi prodotti dalla Video & Dintorni di Pescara, nessun logo è presente al momento in onda. Sono state ancora modificate le posizioni LCN di altri due canali del multiplex, ONDA TV SHOPPING dalla LCN 291 passa alla numerazione 648 ed è a schemo nero, mentre ONDA TV SPORT è passato dalla LCN 648 alla 646, anch'esso sempre a schermo nero. Inoltre ONDA TV PLUS, rimasta con la LCN 647, non trasmette più i promo di ONDA TV SHOPPING ma adesso è a schermo nero. Infine è stato modificato leggermente il nominativo di AB Channel (ONDATV Provider) con la LCN 171, il nome tra parentesi ONDATV è ora scritta in maiuscolo. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali del mux ONDA TV.

Ore 07.05 -  LOMBARDIA  - MUX VIDEOBERGAMO: ATTIVATO L'UHF 29.
UHF 29 Mux VIDEOBERGAMO:
Nel tardo pomeriggio di ieri è stata attivata la nuova frequenza del mux VIDEOBERGAMO che passa dal VHF 07 all' UHF 29. Il segnale che si riceve con una discreta intensità anche a Milano è irradiato dalla postazione di Ca' Gardinelli Roncola (Bergamo).

Mux VIDEOBERGAMO - Z@pping TV



 27 DICEMBRE 2012 - Giovedì 

Ore 22.20 -  LOMBARDIA  - MUX LA 6: INSERITA TBNE ITALIA.
UHF 21 Mux LA 6
Nei giorni scorsi avevamo segnalato l'arrivo nel mux
LA 6 dell'emittente religiosa TBNE (LCN 212), il segnale diffuso era quello di TBN Europe in lingua inglese. Nelle ultime ore è stata collegata la versione in lingua italiana di TBNE, emittente che ha sede nella località di Marnate in provincia di Varese.




Ore 18.45 -  LAZIO  - MUX TELEDONNA: RITORNA IN ONDA RADIO RADICALE TV.
VHF 05 Mux TELEDONNA
Torna in onda l'emittente Radio Radicale Tv. Non sono più presenti le barre sul canale identificato come RadioRadicaleTv-Teleambiente, con la numerazione LCN 118. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELEDONNA.



Ore 12.40 -  MUX NAZIONALI  - MEDIASET MUX 5: CAMBIO DI LCN PER STUDIO UNIVERSAL, JOI, MYA E BBC KNOWLEDGE.
UHF 42-56 MEDIASET Mux 5:
Dopo lo spegnimento dei canali provvisori sul mux DFREE i quattro canali dell'offerta Mediaset Premium, che ora trasmettono solo in questo MEDIASET Mux 5, cambiano LCN, vengono ripristinate le loro abituali numerazioni. Studio Universal - Premium dalla LCN 316 passa alla 315, Premium Joi dalla 325 alla 321, Premium Mya dalla 326 alla 322, e BBC Knowledge - Premium dalla 333 alla 332. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del MEDIASET Mux 5.


Ore 11.20 -  MUX NAZIONALI  - MUX DFREE: CESSANO LE TRASMISSIONI I PROVVISORI STUDIO UNIVERSAL, JOI, MYA E BBC KNOWLEDGE (CON VIDEO).
UHF 50-53 Mux DFREE
Alle ore 10.20 di questa mattina i quattro canali dell'offerta pay di Mediaset Premium che dal 18 dicembre scorso era diventati provvisori, Studio Universal - PROVVISORIO, Joi PROVVISORIO, Mya PROVVISORIO, e BBC Knowledge - PROVVISORIO, hanno cessato le trasmissioni in questo mux DFREE, ora sono prive di numerazione LCN, hanno abbandonato le posizioni 315, 321, 322 e 332, e trasmettono un cartello del cambio frequenza. Vi ricodiamo che ora sono visibili solo sul MEDIASET Mux 5 e per continuare a seguire la loro programmazione è necessario risintonizzare i vostri tv o decoder. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux DFREE.

Vi alleghiamo il video registrato durante lo spegnimento della programmazione dei quattro canali, ringraziamo Samuele di Chieti per averlo realizzato.

SPEGNIMENTO DEI CANALI PROVVISORI











 26 DICEMBRE 2012 - Mercoledì 

Ore 12.00 -  LAZIO  - MUX TVR VOXSON: IN ONDA LA PROGRAMMAZIONE DI RLTV.
UHF 21 Mux TVR VOXSON
Non è più a schermo nero ma è stata attivata regolarmente nel mux TVR VOXSON la programmazione dell'emittente di Rieti RLTV (LCN 677).




Ore 11.15 -  LOMBARDIA  - MILANO: PUNTO RADIO DIVENTA UP RADIO, PROGRAMMAZIONE RINNOVATA DAL 14 GENNAIO.
Ricapitoliamo quanto era successo negli ultimi mesi sulla banda radiofonica della modulazione di frequenza a Milano. Lo scorso novembre, sull' FM 101.900 dalla postazione cittadina di via Silva, era stata inserita l'emittente novarese PUNTO RADIO. RADIO ITALIA NETWORK che occupava precedentemente tale frequenza è ora attiva sull' FM 95.9.


E' notizia di qualche giorno fa che la stazione radiofonica novarese PUNTO RADIO ha cambiato il suo nome in UP RADIO.  Dal loro sito internet apprendiamo che la nuova programmazione inizierà dal prossimo 14 gennaio.

http://www.up-radio.it



 25 DICEMBRE 2012 - Martedì 

Ore 23.10 -  CAMPANIA  - 105TV DI POLICASTRO (SA) CAMBIA FREQUENZA.
105TV, l'emittente televisiva del Golfo di Policastro, ha cambiato la frequenza di trasmissione. Ad annunciare la novità l'editore Alessandro Cocorullo, che ha spiegato che il canale UHF occupato finora, il 61, è stato recentemente venduto dal ministero. Questo ha costretto i tecnici di 105 a cambiare la frequenza, che è ora il canale 34. Per continuare a visualizzare le trasmissioni bisogna necessariamente risintonizzare gli apparecchi di ricezione, dedoder o televisore dotato di tuner DTT; nella lista dei programmi il numero dedicato a 105TV resterà il 96.
Tratto da: http://pyrosonline.it/site/articolo/Attualit%C3%A0/363/digitale-terrestre-105tv-cambia-frequenza



 24 DICEMBRE 2012 - Lunedì 

Ore 14.20 -  TRENTINO  - VALSUGANA TV SPENTA ALL'IMPROVVISO.
SCURELLE - Una sorte avversa pare abbattersi sulle piccole emittenti della Valsugana. Dopo Tesino TV che ha chiuso i battenti la settimana scorsa per difficoltà economiche e organizzative, ora lo stesso destino, ma con motivazioni diverse, segna anche Valsugana TV. La piccola emittente che ha riempito gli schemi televisivi di migliaia di famiglie in valle dal dicembre dello scorso anno, sospenderá le trasmissioni dalle 12 del prossimo 28 dicembre.
«Ci siamo rivolti a tutti per salvare la situazione - dichiara con amarezza Eraldo Busarello , socio volontario della cooperativa Senza Barriere onlus e anima dell'emittente - ma la legge italiana in soli due giorni ci ha sbattuti fuori».
Dall'appalto per l'aggiudicazione dei canali televisivi, Tele Belluno, che ha ceduto uno dei suoi canali (cinque in tutto) a Valsugana TV, è rimasta esclusa: «I canali sono stati acquistati dalle compagnie telefoniche multinazionali e cento emittenti televisive come la nostra sono state penalizzate» continua Busarello. Il «nero» che comparirà sullo schermo avrà serie ripercussioni anche dal punto di vista occupazionale: «Qualcuno perderà il posto di lavoro - conferma ancora Busarello - e più di trecentomila euro di investimenti andranno perduti. Non mi vergogno a dirlo» aggiunge «ho anche pianto. Io credo che, come le minoranze linguistiche che hanno la loro tv, anche la Valsugana, con 80 mila persone, merita di averne una propria».
Da un anno le trasmissioni dell'emittente, affiancate a quelle di Tesino TV, hanno avuto il merito di riportare alla luce frammenti di umanità intessuti di tradizione e consuetudini che avevano i volti conosciuti degli amici, della famiglia, di ricordi perduti e ritrovati oltre naturalmente all'informazione al servizio delle istituzioni locali.

Tratto da: http://www.ladige.it/articoli/2012/12/24/digitale-valsugana-tv-spenta-improvviso

Ore 10.40 - ECCO LA MANOVRA SALVA RAI.
Seicento prepensionamenti fra cui i massimi dirigenti aziendali e 300 nuovi assunti per concorso. Causa a YouTube per i video messi su internet senza permesso.
Il canone salirà a 113,5 euro
.
Una causa contro Youtube per la trasmissione non autorizzata di filmati di sua proprietà, da Sanremo ai gol della Nazionale. Seicento prepensionamenti che manderebbero a casa i massimi dirigenti aziendali. E a seguire fino a 300 assunzioni di giovani, anche attraverso concorsi. Tagli ai cachet delle stelle del video, infine, e poi alla spesa per i diritti sportivi. La Rai vara un pacchetto di misure strutturali che vogliono puntellare i conti dei prossimi 5 anni, ma con effetti già nel 2013. La boccata d'ossigeno del nuovo canone delle famiglie - che aumenta di un euro e mezzo e ne costerà ora 113,5 - non basta dunque a risolvere l'emergenza finanziaria delle reti pubbliche. Che hanno bisogno di una cura più severa.


Ore 10.30 -  LAZIO  - MUX TELEDONNA: RIATTIVATO IL SEGNALE SUL VHF 05 DA MONTE CAVO A ROMA.
VHF 05 Mux TELEDONNA
Da pochi minuti sono tornati in onda tutti i sei canali del mux TELEDONNA sulla frequenza che usava prima della sua disattivazione, la VHF 05 dalla postazione di Monte Cavo, località Villa Romiti, a Rocca di Papa (Roma). Il segnale era stato riacceso già nella giornata di ieri, ma in onda c'era solo la portante senza nessun canale sintonizzabile. Cinque delle sei emittenti sono regolarmente in onda con la loro programmazione, tranne RadioRadicaleTv-Teleambiente (LCN 118) che presenta on air le barre colorate. Vi ricordiamo che questo multiplex era stato spento lo scorso 14 dicembre in quanto non era rientrato in posizione utile nelle assegnazioni delle nuove frequenze alle tv locali. Abbiamo aggiornato la griglia dei canali e lo z@pping TV del mux TELEDONNA.