HOME





25 agosto 2017,
Natura sotto le stelle


La Lipu Pedemontana Trevigiana, in collaborazione con l'Ass. alla Cultura, Biblioteca Comunale di Pederobba, propone una serata di straordinarie e coinvolgenti multivisioni.
Spettacolo estivo di fotografia naturalistica con la regia di Valter Binotto.

PROGRAMMA

I sassi non hanno gli occhi! di Rinaldo Checuz

Islanda di Matthew Sommadossi

Il bosco nel sentiero di Giovanni Morao

Prealpi, dal Cansiglio al Grappa di Damiano Vardanega

Il colore del mare di Luigi Dorigo

Metamorfosi di Valter Binotto

INGRESSO LIBERO
ore 21 in Piazza Guarnier
Pederobba (capoluogo) .

Spettacolo all'aperto, in caso di maltempo, l'evento sarà annullato






Il lungo volo di un amico


Gianfranco Martignago è venuto a mancare. Un grandissimo appassionato di natura. Il delegato della Lipu Trevigiana, Giancarlo Silveri, ricorda i suoi primi incontri con Gianfranco "ci siamo conosciuti 30 anni fa, mi appostavo perchè credevo fosse un bracconiere e lui faceva lo stesso con me, seguendo le sue tracce nella neve sul Montello. Alla fine ci capimmo, lui era una guardia del WWF ed io stavo per diventare una guardia Lipu. Da lì era nata una amicizia e collaborazione nel campo della ricerca".

Gianfranco Martignago ha collaborato per molti anni alle ricerce in campo ornitologico sul Monte Grappa, partecipato ai primi censimenti del Re di Quaglie e contribuito alla raccolta dati per l'istituzione delle IBA (important bird area). Recenti le sue collaborazioni nello studio della preziosa nidificazione dello Smergo maggiore sulla Piave.
Moltissimi appassionati di birdwatching hanno avuto modo d'incontrarlo d'estate sul Colle di San Giorgio, da 23 anni una presenza costante nel corso del campo di studio della migrazione autunnale dei rapaci. Nonostante le lunghe ore passate al binocolo aveva sempre tempo per una chiacchera o un consiglio a chi, forse anche per caso, arrivava a San Giorgio.
"(...) tante uscite di notte per censire i rapaci notturni ed al mattino presto verso le 4 per i Tetraonidi, il mio braccio destro come GLC (gruppo locale di conservazione della LIPU)"-  continua Giancarlo Silveri- "un amico sincero ed un punto di riferimento determinante per me. Dal letto di ospedale la settimana scorsa pur in gravi condizioni mi disse: sabato passo a prenderti ed andiamosul Monte Grappa".
Buon volo Gianfranco.





Dal 15 agosto al 5 settembre 2017
24° CAMPO DI STUDIO DELLA MIGRAZIONE AUTUNNALE DEGLI UCCELLI RAPACI NEL TREVIGIANO

(COLLI ASOLANI – MONTE TOMBA)

Da oltre 20 anni, presso il Colle S. Giorgio si svolge il campo di studio della migrazione degli uccelli rapaci nel Trevigiano, organizzato dall'Associazione Faunisti Veneti in collaborazione con il CISO (Centro Italiano Studi Ornitologici), LIPU
(Lega Italiana Protezione Uccelli). Gli esperti e gli appassionati hanno registrato diverse migliaia di uccelli migratori nell'area, dei quali, tra 7 e 12.000 Falchi pecchiaioli (Pernis apivorus), di passaggio proprio lungo la Pedemontana veneta diretti alle
loro residenze invernali. Il Colle di S.Giorgio si trova proprio in uno dei punti più strategici per l'osservazione delle migrazioni, in quanto
su questo rilievo vi sono presenti correnti termiche ascensonali utilizzate da questi uccelli veleggiatori per riprendere quota durante il loro volo.

Questa linea migratoria è caratterizzata dalla migrazione oltre che dei falchi pecchiaioli anche di poiane, sparvieri, nibbi bruni, cicogne nere e molte altre specie di uccelli veleggiatori. Negli ultimi anni rientra tra le più importanti fly-way europee per il numero di avvistamenti. In Italia è posta al secondo posto, dopo lo stretto di Messina dove nella primavera del 2015 si è rilevato il passaggio di più di 45.000 uccelli.
A questo campo di indagine possono partecipare liberamente tutti quei volontari ornitologi, birdwatchers e non, che apprezzano l’osservazione della Natura.

INFORMAZIONI
Il campo si svolge presso il Colle di S. Giorgio e per raggiungerlo bisogna arrivare a Maser per poi proseguire verso nord in direzione della Forcella Mostaccin. Superato questo valico, si scende per circa 500-600 metri finché sulla sinistra si trova un piccolo parcheggio ed inizia
un sentiero che porta in circa 10 minuti al Colle di S. Giorgio (420 m) . Altrimenti dopo Maser si prosegue fino in località Coste. Dietro la chiesa si sale per via San Vittore fino a raggiungere il piccolo parcheggio, si prosegue a piedi verso nord finché si incontra il sentiero della dorsale. Si volge a destra e si seguono le indicazioni per il Colle di S. Giorgio.
Precedenti edizione nella sezione "Ricerca"

Nell’area dal 15 agosto al 5 settembre saranno sempre presenti i coordinatori ai quali ci si potrà rivolgere per eventuali informazioni:
F. Piccolo (tel 3284932608), G. Silveri (tel 3394683136), F. Mezzavilla (tel 3492838056) e F. Salvini (tel 3468229230).









Una bella notizia in tema di caccia


A giugno 2016 erano state approvate delle modifiche alla legge venatoria del Veneto. Era stata introdotta la possibilità per i cacciatori di entrare anche negli ambiti territoriali di caccia di altre province senza essere iscritti e senza nemmeno comunicarlo agli organi direttivi, il cosiddetto “nomadismo venatorio”.

Il provvedimento consentiva di addestrare cani da caccia tutto l'anno, l'abbattimento del cormorano (specie protetta) e il recupero degli uccelli abbattuti in Laguna con l’uso di barche a motore e di fucile lontano dagli appostamenti di caccia.
A luglio 2017, la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittime dal punto di vista costituzionale queste modifiche. Una significativa sentenza che ridona rispetto alla fauna selvatica veneta e aumenta la sicurezza dei cittadini.

Il provvedimento del 2016 era stato impugnato dal consigliere regionale Andrea Zanoni e dalle associazioni WWF, LAC, LIPU, LAV, ENPA, OIPA. Anche Federcaccia
si è dichiarata soddisfatta della bocciatura: "(...) abbiamo condotto una grande battaglia contro la legge 18 che prevedeva la mobilità indiscriminata" dice Luciano Babbo "Il nomadismo non fa parte della cultura, della gestione e della storia ed etica venatoria. Non avevamo dubbi che la Corte Costituzionale si sarebbe espressa per l’abolizione di questa legge».

Dettagli:
La sentenza è Sentenza n. 174/2017 del 20 giugno, depositata il 13 luglio 2017. la numero 174/17 del 20 giugno 2017, con la quale la Corte Costituzionale
ha dichiarato illegittime dal punto di vista costituzionale
le modifiche alla legge della Regione Veneto 27/06/2016, n. 18.  LINK




Indagine avviata!

A fine giugno sono state consegnate le firme raccolte per la richiesta, prima di ogni altra autorizzazione a incenerire nel cementificio di Pederobba altri materiali e rifiuti, che si verifichi scientificamente quale impatto ha avuto ed ha l’attività di incenerimento sulla salute della popolazione residente nel comune di Pederobba e nei comuni limitrofi.
Il 24 luglio 2017 si è tenuto il primo incontro per l'avvio dello studio epidemiologico.

Ricordiamo che la problematica degli inquinanti emessi dai camini della Cementi Rossi di Pederobba riguarda un vastissimo territorio. L'aria circola e si disperde, influenza territori anche lontani dal Comune di Pederobba.

link per approfondire:

Comunicato integrale

Comitato Aria Che Voglio

Oggi Treviso




AVVISO iscrizioni


Vi chiediamo di segnalarci se vi siete iscritti o avete rinnovato l'iscrizione alla LIPU sezione Trevigiana tramite CONTO CORRENTE POSTALE numero n° 12570354.

Dal novembre 2016, persistono problemi con la ricezione delle infromazioni sui versamenti presso Poste Italiane. Qualora abbiate versato nel conto corrente sopra indicato,
vi chiediamo di contattarci:


TELEFONO
Giancarlo Silveri 339.4683136
Bruno Zamprogno 0423 619 325 (ore pasti)

E-MAIL
trevigiana@lipu.it

I pagamenti si possono effettuare, ma è necessaria una vostra segnalazione dell'avvenuto versamento.

Vi ringraziamo per la comprensione. Stiamo lavorando per risolvere il problema






Soprendente successo!

Giornata piena di soddisfazioni! Il 23 aprile 2017 anche alla Garzaia di Pederobba abbiamo celebrato la giornata nazionale  delle Oasi LIPU in tutt'Italia.
Enorme affluenza dalla prima mattina fino al pomeriggio! Più di 500 persone. Davvero bello vedere così tanti visitatori vivere la nostra oasi ed incuriosirsi di natura con le 14 diverse lezioni proposte lungo il sentiero naturalistico. Un enorme grazie a tutti i relatori volontari che hanno donato la loro domenica alla Lipu e alla conoscenza della natura. L'evento è stato organizzato dall'immancabile impegno dei volontari della Lipu Pedemontana Trevigiana.








Un passo avanti


IL CONSIGLIO COMUNALE DI PEDEROBBA HA CONDIVISO L’OSSERVAZIONE CONGIUNTA CON IL COORDINAMENTO PER CHIEDERE LO STUDIO EPIDEMIOLOGICO

Il Coordinamento ACV saluta con grande soddisfazione la decisione del Comune di Pederobba condivisa in Consulta Ambiente comunale, di riprendere il percorso interrotto nel 2015 per la realizzazione di un studio epidemiologico indipendente sullo stato di salute della popolazione. Continua nel sito ACV





CAMBIO INDIRIZZO E-MAIL


Vi avvisiamo che per contattarci, ora potrete usare il nuovo indirizzo email

trevigiana@lipu.it














L'AVIFAUNA DEL MASSICCIO DEL GRAPPA (check list)


Proponiamo il Bollettino del Centro Ornitologico Veneto Orientale a cura di Gianfranco Martignago e Giancarlo Silveri.

scarica il PDF










MULTE A CHI DISTURBA I CACCIATORI

Approvata in Consiglio Regionale la legge sul disturbo venatorio

Sabato 7 gennaio 2017, un gruppo di volontari LIPU della sezione Trevigiana si è unita alla manifestazione a organizzata a Treviso.  I cittadini e le associazioni si sono mobilitati per far conoscere i dettagli del progetto di legge regionale redatto dal consigliere Sergio Antonio Berlato. La legge è stata approvata il 10 gennaio. Il testo prevede sanzioni amministrative contro chi, intenzionalmente ed illecitamente, pone in essere azioni di disturbo contro l’attività venatoria e piscatoria.

"Chiunque,   con   lo   scopo   di   impedire   intenzionalmente   l'esercizio   dell'attività  venatoria   ponga   in  essere  atti  di  ostruzionismo  o  di  disturbo  dai  quali  possa   essere  turbata  o  interrotta  la  regolare  attività  di  caccia  o  rechi  molestie  ai  cacciatori  nel  corso  delle  loro  attività,  è  punito   con  la  sanzione  amministrativa  da euro 600,00 a euro 3.600,00 "

Estratto dal Pdl 182:
http://www.consiglioveneto.it/crvportal/pdf/pratiche/10/pdl/PDL_0182/3000_5Ftesto_20licenziato_20da_20commissione.pdf







PARCHI ITALIANI IN PERICOLO
Grave momento per la tutela dell'ambiente in Italia

A fine 2016 il mondo della conservazione, delle associazioni e il mondo accademico si sono mobilitate per modificare il testo che prevedeva la modifica all'attuale legge sulle aree protette (legge quadro sulle aree protette 394/91). Le modifiche, già approvate dal Senato, peggioreranno la già difficile situazione delle aree protette italiane. Qualche esempio, mancheranno ancora le necessarie risorse per la loro gestione e non sarà necessario avere competenze specifiche in tema di conservazione della natura per diventare Presidente e Direttore degli Enti Parco.


Maggiori dettagli nel sito lipu.it
http://www.lipu.it/news-natura/conservazione-fauna/11-conservazione/965-parchi-una-pessima-riforma-passa-al-senato






A difesa del PARCO dei COLLI EUGANEI

Domenica 11 dicembre la LIPU Padova ha organizzato una camminata per fermare l'emendamento presentato in Regione Veneto per ridurre dell'80% il Parco Regionale dei Colli Euganei. Il Parco è un valore importantissimo per il nostro territorio e va salvaguardato. C'è stata una bella partecipazione. Questo il commento di Carlotta Fassina, LIPU Padova "Prima battaglia per il Parco dei Colli Euganei (e per gli altri Parchi del Veneto) conclusa a favore dei Parchi grazie all'impegno delle associazioni, della gente, dei sindaci e dei viticoltori euganei. Ma la strada è impervia e dobbiamo tenere affilati becchi e artigli. Intanto però complimenti a tutti!!!" Grazie ai tanti che hanno partecipato. [Foto di Stefano Bottazzo Lipu Padova]





3 dicembre,
LUPI, SCOIATTOLI e SALAMANDRE

Conferenza in meroria di Enrico Romanazzi, naturalista ed erpetologo.
L'Associazione dei Faunisti Veneti organizza la conferenza "LUPI, SCOIATTOLI e SALAMANDRE - Nuovi approcci nella gestione e conservazione della fauna".

Programma ricchissimo e interessantissimo per una giornata che affronterà temi importanti per capire lo stato di conservazione della fauna italiana.

La giornata si svolgerà presso l'aula magna Istituto comprensivo Asiago, via Bertacchi 14, ASIAGO







Domenica 13 Novembre,
AMBIENTALISTI e ALPINISTI nella FORESTA del CANSIGLIO

Da qualche anno la parola d'ordine delle nostre manifestazioni per la difesa dell'Antica Foresta è “Il Cansiglio non è in vendita”. Cerchiamo di capire come continuare a difendere questo enorme patrimonio. Domenica 13 novembre, con una manifestazione in Cansiglio, chiediamo che la Regione Veneto faccia chiarezza sulle prospettive future dell'Antica Foresta e sulle improprie aspettative dei comuni.
Il programma:
9.30 Ritrovo al villaggio cimbro di Pian Canaie (Campon-Tambre) - 10.00 Partenza per Casera Palantina - 12.00 Ritorno
Per saperne di più: link





Scuola di Natura 2016

Anche la seconda edizione di Scuola di Natura ha riscosso un bel successo. Scuola di Natura è un ciclo di conferenze per conoscere, approfondire ed incuriosirsi della Natura che ci circonda. Dopo una prima edizione dedicata a tematiche botaniche, quest'anno abbiamo approfondito curiosità del mondo animale. Una serata con Francesco Mezzatesta per conoscere il mondo delle rondini e il loro grave problema di conservazione. Abbiamo parlato di fiumi e di pesci con Enrico Marconato. Infine, un tema che ha suscitato molta curiosità, il ritorno dei lupi presentato da Sonia Calderola in collaborazione con LIFE WOLFALPS.
Se avete curiosità e suggerimenti per la prossima edizione, scriveteci!





I Parchi Italiani hanno bisogno di aiuto


Si mobilita il mondo della natura e della cultura e della società civile per chiedere modifiche alla proposta di legge sui parchi in discussione da domani nell’Aula del Senato. Oltre cento esperti e docenti hanno aderito al documento delle 17 Associazioni Ambientaliste con cui viene chiesto al Governo e al Senato di modificare il testo che modifica l’attuale legge quadro sulle aree protette 394/91, un caposaldo della conservazione su cui un ormai in moltissimi chiedono grande attenzione. Il documento congiunto assume il senso di una richiesta impellente di modifiche ed integrazioni al disegno di legge sui Parchi.





NUOVO STAGNO

Il piccolo giardino adiacente alla nostra sede LIPU (Stazione Ferroviaria di Pederobba), prima del nostro intervento, si trovava in uno stato di grave degrado. Con un primo intervento, nel 2005, abbiamo rimosso i detriti e piantato una siepe di arbusti locali e realizzato uno stagno. Un nuovo ambiente che è stato in grado di fornire cibo e protezione per la piccola fauna (insetti, anfibi, uccelli etc.).
Il nostro giardino è diventato così un’aula all’aperto in cui osservare da vicino alcuni protagonisti del nostro ambiente. Nel febbraio 2016, abbiamo iniziato un drastico lavoro di ripristino dello stagno. Con grande sorpresa, in soli due mesi, lo stagno si è ripopolato dei suoi abitanti ed è già pronto per farsi visitare.

Guardate come è cresciuto il nostro scrigno di biodiversità in soli 10 anni nella GALLERIA FOTOGRAFICA.

I primi lavori di realizzazione dello stagno LIPU sono stati supportati anche dall'aiuto di un nostro caro amico, Enrico Romanazzi, recentemente scomparso. Enrico ha amato, studiato e soprattutto protetto la Natura.
Per la famiglia, per gli amici, per la LIPU e per altre associazioni naturalistiche è stato non solo un punto, ma un faro di riferimento. Nella nostra sezione lo ricordiamo anche per l'anno di servizio civile che ha svolto con la LIPU e per il suo preziosissimo studio sull'erpetofauna della Garzaia di Pederobba.




Un anno ricchissimo di attività!
Vi invitiamo a sbirciare tutto quello che la nostra sezione Lipu Pedemontana Trevigiana ha organizzato nel 2016.
VEDI PAGINA ATTIVITA' E NOTIZIE
 




Immagini da condividere


Alcuni esempi delle attività che la lipu sezione Pedemontana Trevigiana organizza nel territorio.
LINK








Richiami vivi: Commissione europea, clamorosa bocciatura dell'Italia


Aggiornamenti in merito alla giostra di discussioni in merito all'utilizzo dei richiami vivi in Italia.  "La cattura dei richiami vivi con le reti è illegittima. I passi fatti dal Governo non sono sufficienti a porre fine alla violazione della direttiva Uccelli in merito alla cattura degli uccelli selvatici a fini di richiamo". Lo afferma la Commissione europea in una lettera trasmessa nei giorni scorsi alle autorità italiane. (Continua nella pagina Attività e Notizie).





ISCRIVETEVI ALLA LIPU!


Vuoi tutelare i luoghi naturali più preziosi, combattere le atrocità di bracconieri e cacciatori, curare gli animali feriti e
contribuire alla conoscenza della Natura per tutti?  Vola con noi verso un futuro migliore dove uomo e natura possano vivere in armonia. Agisci per renderlo possibile, entra a far parte della nostra famiglia. Diventa socio Lipu!
Dettagli e modalità nella pagina "Iscrizioni e Rinnovo"





Incontri ravvicinati 

Bell'incontro negli stagni della Garzaia di Pederobba. In una bella domenica di marzo abbiamo potuto ammirare tutte e tre le specie di tritoni presenti in Veneto, radunti in un unico stagno della Garzaia di Pederobba.
Nella foto a sinistra gli esemplari femmina di tritone comune (o punteggiato) Lissotriton vulgaris [in basso], tritone alpestre, Ichthyosaura alpestris [in alto a destra] ed infine il raro tritone crestato Triturus carnifex [in alto a sinistra].









Cos'è l'overfishing?

Guardate e diffondete questo video prodotto anche in collaborazione con BirdLife Europe.
Link in Inglese:vimeo.com
Link in Italiano: corriere.it










Dove sono finiti?


Da qualche tempo, nelle campagne, tempo si registra un calo dei passeriformi, ma quest'anno le osservazioni appaiono decisamente più allarmanti. In attesa di valutazioni più approfondite, vi proponiamo l'articolo sul tema uscito sul Gazzettino (link articolo) e la ricerca decennale avviata dagli enti di ricerca e la Lipu: "Uccelli comuni in Italia. Gli andamenti di popolazione dal 2000 al 2010" (link testo).





C'era una volta... un torrente

I nostri fiumi sono stati oggetto di una riduzione smisurata della portata idrica per estesi tratti del loro corso naturale a causa degli innumerevoli impianti idroelettrici che, in molti casi, si accumulano uno dopo l’altro. Un altro centinaio di nuovi impianti sono in via di approvazione su quel 10% di acqua rimasta libera di scorrere nei propri alvei. L'associazione Acqua Bene Comune di Belluno e numerose altre hanno organizzato per domenica 28 luglio 2013 una manifestazione in agordino contro questa nuova "caccia" allo sfruttamento del prezioso e già fragile territorio. Maggiori dettagli al seguente link. (vignetta a lato di Ennebi).




Per saperne cosa fa la Lipu Pedemontana Trevigiana...
visitate le gallerie fotografiche:






Attività nel territorio













Per ricevere gli aggiornamenti sulle nostre attività,
iscrivetevi alla newsletter della Lipu Pedemontana Trevigiana scrivendo una mail a lipupedemontana@virgilio.it






Diventa volontario per conoscere e proteggere la Natura della Pedemontana Trevigiana
 
                                                                                                           Vignetta realizzata da Ennebi.

Per maggiori informazioni, scriveteci (lipupedemontana@virgilio.it) o partecipate ad una delle nostre
riunioni (ogni I° e III° venerdì del mese).
GRAZIE!




I bracconieri spezzano le nostre ali.
Noi possiamo spezzare le loro reti.


Ogni anno milioni di uccelli e mammiferi selvatici sono vittime del bracconaggio: pratiche barbare e illegali, una vera rete diffusa su tutto il territorio. Contrasta il bracconaggio insieme a noi. Leggi le pagine del sito antibracconaggio Lipu (link).
Firma il nostro appello contro il bracconaggio e resta aggiornato sugli sviluppi.







Edoardo Stoppa testimonial della campagna della LIPU contro il bracconaggio. link al comunicato stampa LIPU.










Uccelli comuni in Italia
 
E' stata da poco presentata la brochure "Uccelli comuni in Italia. Gli andamenti di popolazione dal 2000 al 2010". Un testo realizzato dal Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali nell’ambito delle attività della Rete Rurale Nazionale & LIPU. Download del testo.






 
 
       
 
Campagna MENO SPRECO, PIÙ SOLIDARIETA´
 
La campagna MENO SPRECO, PIU' SOLIDARIETA' intende sostenere un progetto per il recupero di prodotti alimentari invendibili, ma ancora perfettamente commestibili a norma di legge, da destinare gratuitamente a persone in stato di bisogno. Maggiori informazioni
 
 
 
 
 

 

 
"Uno dei problemi della società moderna è che dà più importanza alle cose che hanno un prezzo che alle cose che hanno un valore. Respirare aria pura, ad esempio, o avere acqua limpida nei fiumi, o poter contare sui diritti legali….Ecco, queste sono le cose che se non hanno un prezzo, hanno invece un grande valore. Il petrolio ha un prezzo molto alto, mentre il suo valore è piuttosto basso. Due termini su cui si fa spesso confusione"
 
 
             [ Paolo Fajardo, avvocato difesa delle popolazioni indigene dell'Amazzonia equatoriale contro le estrazioni di petrolio in foresta]
 
 
 

COS'E' LA LIPU?

.....................................................................................
Lega Italiana Protezione Uccelli. Associazione per la conservazione della Natura. Attiva in Italia dal 1965 per conservare la natura, educare i giovani al rispetto del mondo in cui viviamo e sensibilizzare l'opinione pubblica su temi importanti come la tutela dell'ambiente e l'attenzione alla salute.

LIPU NAZIONALE

......................................................................................

La LIPU è Ente morale con Decreto del Presidente della Repubblica n. 151/85. È il partner italiano di BirdLife International, il grande network che riunisce oltre 100 associazioni per la protezione degli uccelli in tutto il mondo

NEWSLETTER

seguite le attività della Lipu Trevigiana