Murati vivi.
 

nella prigione di Mar Verde, in Santiago di Cuba, i prigionieri del MCL,
>> Alexis Rodriguez Fernandez (condannato a 20 anni di carcere) e Augustin
>> Cervantes Garcia, in carcere da 4 anni, dal 17 gennaio hanno proclamato lo
>> sciopero della fame per protestare contro l'alimentazione che viene data e
>> per la negazione dell'assistenza religiosa.
>>
>> Nell'altra parte dell'isola, a Gauanajay, in provincia dell'Avana, i
>> prigionieri Fernandez Fernandez e Josè Miguel Martinez, condannati
>> rispettivamente a 12 e 13 anni, hanno iniziato una protesta perché i
>> carcerieri negano loro l'ora d'aria che regolarmente spetta ad ogni
>> prigioniero. Sono ormai settimane che non vedono il sole.
>>
>> Nella famigerata prigione di Kilo 8 a Camaguey, il prigioniero Josè Daniel
>> Ferrer, condannato a 25 anni a causa delle condizioni igeniche, soffre da
>> vari mesi di scabbia e viene impedito di curarsi: una vera tortura fisica.
>> Nei giorni scorsi questo prigioniero insieme a Juan Carlos Herrera,
>> condannato a 20 anni,  sono stati rinchiusi in cella d'isolamento dove gli
>> hanno negato cibo per 24 ore.
>>
>>
>>
>> Questi non sono casi isolati, ma un trattamento sistematico crudele che sta
>> danneggiando gravemente la salute di tutti i prigionieri politici e di molti
>> prigionieri comuni.
>>
>> Auspichiamo che i Ministri degli Esteri dell'UE che si riuniranno a
>> Bruxelles, lunedì prossimo, per verificare le relazioni con Cuba, tengano
>> conto della sofferenza dei nostri simili e del forte desiderio ad uscire
>> fuori dal "tunnel" costruito da Castro.