grotta del fortino

                                                                                                                                                                        
VAI alla home page
 
VAI all'elenco delle grotte
 
 
 
 
 
GROTTA DEL FORTINO 474  UPG

 

 

Località Rocchetta; comune Gualdo Tadino; quota s.l.m. m 550; carta IGM 123 I SO Gualdo Tadino, long. 0°20’39” Est, lat. 43°13’44” Nord;  sviluppo in pianta m 10, dislivello positivo m 4.

 

TOPONIMIA.

Probabilmente dovuta alla sua ubicazione. Non si conoscono simili strutture nella località indicata, ma è pur vero che in anni passati i ragazzi gualdesi per i loro giochi erano soliti costruire ripari in pietra, chiamati proprio “fortini”, soprattutto nelle zone montane a ridosso della città, come presso gli Zoccolanti, Santo Marzio e la Rocchetta.

 

STORIA.

La grotta fu visitata da speleologi Eugubini intorno agli anni ’70, rilevata e messa a catasto nel 1975. Non abbiamo altre notizie.

 

ACCESSO.

La cavità non è stata più trovata.

 

DESCRIZIONE.

Un angusto ingresso ed un pozzetto immettono in una cavernetta.

 

OSSERVAZIONI.

La grotta è riferita all’Olocene.

 

Gruppo Speleologico Gualdo Tadino – anno 2001