Minacce al Polesine e al Delta del Po


Siete in:  Prima pagina > Minacce a Polesine e Delta 


Particolarmente colpita da progetti di conversione industriale è l'area del Delta del Po, solo in parte protetta dal Parco regionale veneto. Questa pagina si concentra su aspetti generali, rimandando alle apposite pagine per i due progetti più pericolosi e impattanti: la riconversione a carbone della Centrale Enel di Polesine Camerini (nel comune di Porto Tolle) e il terminal rigassificatore al largo del Delta (con annesso metanodotto Porto   Levante - Cavarzere - Minerbio).

 

Un elenco delle principali minacce al Delta si trova nel documento del Coordinamento dei comitati ambientalisti polesani dal titolo "Il Delta del Po: parco regionale o parco energetico nazionale?" preparato in occasione dell'assemblea a Ca' Vendramin del 29.4.2006. Lavocetta ne ha parlato il 14.5.2006


IMPORTANTE! Sul sito Lavocetta audio sono disponibili le registrazioni audio dei principali interventi del convegno nazionale "Energia e ambiente: contraddizioni e prospettive" organizzato a Rovigo il 25 novembre 2006 dal Coordinamento provinciale dei comitati per la difesa dell'ambiente. Si possono ascoltare le relazioni di Gianluigi Ceruti, Andrea Masullo, Stefano Montanari, Maurizio Pallante e altri. Lavocetta ne ha parlato il 16.11.2006, il 26.11.2006, il 29.11.2006 con link diretti alle singole registrazioni

 

Il WWF contro i nuovi insediamenti inquinanti in Polesine (marzo 2007). Si parla di biomasse, ma anche di carbone e rigassificatori. Lavocetta ne ha parlato il 2.3.2007

 

Dal sito "InvestInPolesine" la scheda e la foto aerea della macroarea di Ca' Cappello in comune di Porto Viro. Si tratta di una progettata areaindustriale di 3.700.000 mq a ridosso del Po di Levante nel Delta del Po (ma non nel perimetro del Parco!) in contrasto con il Piano d'Area, per la quale il Comitato Bassopolesano Antiterminal ha presentato ricorso. Il Consiglio di Stato nel 2008 ha respinto il ricorso. Lavocetta ne ha parlato il 25.6.2008, 4.3.2006, 11.4.2006


Di grande interesse sullo stesso sito web anche la pagina con le cosiddette "opportunità insediative", in cui spiccano altre aree minacciate quali l'A.I.A. tra Loreo e Adria, l'area Interporto di Rovigo, varie aree a ridosso della statale Transpolesana. Il sito "InvestInPolesine" è apparentemente curato dal Consorzio per lo Sviluppo sociale ed economico del Polesine (CON.SVI.PO.).


Il testo della legge regionale n. 36 del 1997 (dal sito degli Amici del Parco) che istituisce il "Parco naturale regionale del Delta del Po". Particolarmente citato sul blog Lavocetta è il celebre articolo 30 sugli impianti di produzione di energia che devono essere alimentati a metano o altra fonte di pari o minore impatto ambientale. Visibile anche con note sul sito del Consiglio Regionale Veneto.

 

La bozza del Piano del Parco presentata all'Ente Parco del Delta veneto nel febbraio 2004 dalla ditta Black & Veatch e mai approvata. Lavocetta ne ha parlato il 15.6.2006

 

All'assemblea di Ca' Vendramin (Taglio di Po) del 29.4.2006 il fisico del C.N.R. Marco Cervino ha tenuto una relazione dal titolo "Energia, Impatti, Conoscenza". Qui si può vedere la presentazione (Attenzione: file da 3 MB!) e il testo della relazione (rivisto dall'autore). Lavocetta ne ha parlato il 30.4.2006


Il resoconto degli interventi di Gianluigi Ceruti e Dimer Manzolli alla serata sui parchi naturali e sul Parco del Delta organizzata dal Comitato "Villadose per l'Ambiente" il 16 giugno 2006 a Villadose (Rovigo). Lavocetta ne ha parlato il 22.6.2006


La "lettera di Natale 2006 alla Provincia di Rovigo", sottoscritta da 11 associazioni e comitati e da decine di cittadini, critica la Provincia sulla vicenda delle autorizzazioni al terminal rigassificatore prima negate e poi ripristinate. Lavocetta ne ha parlato il 23.12.2006

 

L'incredibile relazione del segretario provinciale della CISL di Rovigo, Orazio Trambaiolli, al convegno del 16 ottobre 2006 a  Porto Viro dal titolo "Terminal, Centrale e Zuccherificio: grandi opportunità di sviluppo o incompatibilità ambientali?". Trambaiolli rivela nostalgie del nucleare e propone l'incenerimento dei rifiuti per la centrale di Porto Tolle.  Lavocetta ne ha parlato il 17.10.2006

 

Il testo (non rivisto dall'autore) dell'intervento di Paolo Degli Espinosa sulla questione energetica in Italia alla giornata di studio organizzata da P.R.C. ad Adria il 30.6.2005.