BENVENUT@ A CASA!

Vivere dal cuore


 Si può dire che il cerchio sia la forma più frequentemente adottata da Madre Natura...

     ...E' la forma dell'acqua quando non incontra ostacoli o punti di attrazione specifici.  Un sasso che cade in uno specchio d'acqua genera onde circolari. Un fiore sboccia dal centro e si sviluppa in forma circolare, così come il tronco di un albero e innumerevoli altre manifestazioni di Madre Natura. Dalla danza degli elettroni a quella delle galassie...

In cerchio si mettono tutte le persone che vogliono partecipare attivamente in un gruppo o in un progetto in cui ci si sente responsabili e senza deleghe.
Il gruppo sceglie naturalmente quella forma quando vuole prendere coscienza di sé, vuole conoscersi e potersi guardare negli occhi e far circolare l'energia senza ostacoli. Quando puoi guardare tutti negli occhi non ti nascondi e sei disposto ad esprimere le tue emozioni e affrontare le tue paure insieme agli altri, perché ne percepisci il supporto.

La struttura di partenza per favorire buone relazioni è il cerchio.
Nel cerchio ogni persona ha il suo momento sacro di condivisione.
Nel cerchio ogni persona trova accoglienza, rispetto e supporto.
Nel cerchio ogni persona può aprire il proprio cuore ed incontrare il cuore degli altri che risuonano insieme.

Nel cerchio ogni persona scopre nuovi ed inattesi aspetti di sé, quando si esprime e quando ascolta.

Chi più, chi meno, ciascuno di noi porta con sé ancora la vecchia struttura, quella della piramide, del dominio, del buono e del cattivo, del vincitore e del vinto, di chi ha ragione e di chi ha torto, di chi è migliore e di chi è peggiore, della ricompensa e della punizione.
Una struttura che separa "me" da "te".

E' per questo che oltre al cerchio occorre adottare, degli strumenti e chiarire le intenzioni, delle basi di comportamento condivise, senza le quali il cerchio non può funzionare.
Un cerchio può funzionare solo se di comune accordo vive il rispetto reciproco, non come un semplice assunto, ma come pratica nell'ascolto e nell'espressione reciproca. Rispetto, accoglienza, onestà...
...e gratitudine.

Con un senso di gratitudine verso Madre Terra e tutto ciò che ci permette di essere qui, insieme, a condividere La cosa più preziosa che abbiamo…
…apriamo i nostri cuori al cerchio…

Lo strumento materiale è il bastone della parola (talking stick). Un semplice ma efficace simbolo, che permette a chi lo tiene in mano, di esprimersi ricevendo tutta la rispettosa attenzione degli altri, senza venire interrotti.

La questione del rispetto è fondamentale nel processo di crescita di un gruppo e richiede un buon approfondimento (seguirà su una pagina dedicata)
.

Il cerchio può essere adottato da chiunque e ovunque. Dalla coppia ai grandi gruppi, in casa, al lavoro, fra gli amici.
Ovunque si desideri favorire lo sviluppo del cuore e dell'intelligenza anziché la gerarchia e il dominio.

Come vuoi vivere le tue relazioni?



Ringraziamo la Vita che scorre dentro di noi, fin nelle più microscopiche cavità del corpo, e fuori di noi, fino a raggiungere i luoghi più remoti dell'Universo, e che ci permette di vedere con gli occhi e sentire col cuore
la nostra presenza Vitale, essenziale ed insostituibile.

Pagine secondarie (1): Contatti