Haloterapia

L'haloterapia (dal greco “halos” = sale) è un trattamento naturale che sfrutta le proprietà benefiche del sale, il quale nonostante abbia una composizione chimica molto semplice risulta essere un coadiuvante non invasivo di grande utilità per la salute umana.

Il sale ha ricoperto un ruolo di fondamentale importanza fin dalle origini, ma fu il medico polacco Felix Boczkowski a condurre nel 1843 i primi studi osservando che i minatori delle miniere di sale in Polonia erano meno soggetti a disturbi respiratori rispetto alla media della popolazione dell'epoca.

In particolare nel saggio "O Wieliczece pod wzgledem historii naturalneij " il medico polacco diede una conferma scientifica a quanto noto fin dall'antichità attribuendo gli effetti curativi delle miniere di sale principalmente a tre fattori:

  • i microelementi presenti nell'ambiente;

  • la temperatura e l'umidità;

  • la concentrazione dei microelementi rispetto ad ambienti esterni.

L'haloterapia si è diffusa progressivamente e in vari paesi del nord ed est Europa è ufficialmente riconosciuta dal servizio sanitario nazionale come terapia medica, tant'è che in alcune miniere ormai in disuso sono stati realizzati veri e propri centri curativi. 

E' il caso della miniera di sale di Wieliczka in Polonia vicino a Cracovia che ospita a 226 metri di profondità un sanatorio sotterraneo unico al mondo oppure della cava di sale di Berchtesgaden in Germania.