Home

Data e ora


Benvenuto nel sito dedicato al "Laboratorio di Fisica". Il sito è rivolto ai miei alunni, ma è aperto a tutti coloro che intendono contribuire al dialogo sperimentale che dovesse nascere in risposta ai quesiti che, di volta in volta, verranno posti dai vari attori partecipanti al sito. Vuole essere un mezzo per incrementare la mentalità sperimentale che trova il suo habitat naturale nel laboratorio di fisica.
La Fisica è una scienza sperimentale, anzi, come dice il Perucca, "è la madre di tutte le scienze sperimentali", ma è spesso insegnata in modo soltanto teorico. Senza il supporto del laboratorio si riduce a un elenco di leggi e concetti che lo studente tende a memorizzare senza comprenderne il significato.
Molti progetti didattici pongono in primo piano il ruolo del laboratorio nell'insegnamento della Fisica, ma raramente tali progetti hanno, poi, una ricaduta efficace nella pratica didattica quotidiana. Il laboratorio, nella didattica scolare,  deve essere visto come uno strumento indispensabile per la costruzione delle idee e dei concetti di fisica trattati, ma non l'unico strumento da usare. Esso va inserito in un quadro armonico, insieme agli altri strumenti tipici della didattica: lezioni frontali, simulazioni al pc ed esercitazioni, che io ritengo importantissime, per arrivare a delineare, in maniera esaustiva ed efficace, tutti gli aspetti coinvolti nell'argomento trattato.
Il laboratorio non è utile se consiste solo nell'eseguire una serie di istruzioni per arrivare al risultato giusto, ancor peggio se viene usato come strumento di spettacolo in cui si realizzano esperienze ad effetto, ma che nulla aggiungono alla costruzione delle idee e solo per dire "ma guarda che bella la scienza".
Il laboratorio per essere utile deve offrire situazioni per sviluppare la percezione, l'osservazione, la discussione, la formulazione di ipotesi, la correzione di queste, qualora risultino errate... In poche parole, il laboratorio deve servire per sviluppare il piacere della ricerca scientifica e da questa migliorare le competenze in fisica dei nostri allievi.

La gioia nell'osservare e nel comprendere è il dono più bello della natura.
Albert Einstein
Ci sono i fisici teorici che inventano, deducono, e tirano a indovinare le nuove leggi, ma non le sperimentano, e ci sono i fisici sperimentali che fanno gli esperimenti, inventano, deducono e tirano a indovinare.
Richard Feynmann
Solo quando cerchiamo di mettere in contatto la parte teorica e quella pratica della nostra preparazione cominciamo a sentire in pieno l’effetto di quella che Faraday ha chiamato inerzia mentale - che non è solo la difficoltà di riconoscere, negli oggetti concreti che ci stanno davanti, la relazione astratta che abbiamo appreso sui libri, ma il doloroso sforzo necessario per strappare la mente dai simboli e concentrarla sugli oggetti, e poi di nuovo dagli oggetti ai simboli… Ma quando abbiamo superato queste difficoltà e siamo riusciti a gettare un ponte sull’abisso tra astratto e concreto, non otteniamo solo un nuovo frammento di conoscenza: acquistiamo i rudimenti di una dote mentale permanente.
James
Clerk Maxwell
Maxwell