Curiosità

 
Questa pagina contiene informazioni di diverso tipo: per la maggior parte, si tratta di traduzioni di materiale raccolto negli anni da diversi siti in lingua inglese. Ci sono ora delle ulteriori sezioni apposite.

  • Ranma F.A.Q.

    Le Frequently Asked Questions, ovvero le domande frequenti (o non) sulla serie.

  • Chiedilo a Obaba

    Non fatevi scrupoli, interrogatela su qualunque curiosità vi attraversi la mente e vedrete che troverà il tempo per condividere con noi le sue perle di saggezza. 

 
L'altezza dei personaggi.
 
Un utente straniero, Douglas MacDougall, è riuscito a ricostruire le altezze dei personaggi (nell'anime) basandosi sul character design realizzato da Atsuko Nakajima per il terzo film.
 
 
 Cologne  046 cm  1'6''    Happosai  046 cm  1'6''
 Ranma F  150 cm  4'1''    Sasuke  114 cm  3'9''
 Akane  157 cm  5'2''    Ranma M  164 cm  5'5''
 Shampoo  157 cm  5'2''    Ryoga  164 cm  5'5''
 Ukyo  159 cm  5'3''    Mousse  168 cm  5'6''
 Kodachi  161 cm  5'3''    Genma  171 cm  5'7''
 Nabiki  162 cm  5'4''    Kuno  182 cm  6'0''
 Kasumi  165 cm  5'5''    Soun  184 cm  6'0''
 
 
Il linguaggio usato dai personaggi.
 

Personaggio

Dialetto

Modo

preferito

di dire “io”

Modo

preferito di dire “tu”

Peculiarità

ed eventuali

irregolarità

 

Ranma

Tokyo

Ore

Omae,

Temee,

Onore,

Anta

Pronuncia le parole che normalmente finiscono in “ai”, “ae”, “oi” terminandole con “ee”, fenomeno tipico del dialetto di Osaka. P.e. il termine “kawaiikunai” (“per niente carina”, rivolto ad Akane) diventa “kawaiikunee”.

Si rivolge a Genma chiamandolo “oyaji” (“vecchio”) e ad Happosai chiamandolo “jiji” (da noi “vecchiaccio”). Invece, con Soun usa il formale “oji-san” (“zio”) e con Nodoka il formalissimo “ofukuro” (“madre”).

Akane

Tokyo

Atashi

Anta,

Anata

Usa "ja nai" invece di "de wa nai" o "de wa arimasen".

Si rivolge a Ryoga con "Ryoga-kun". Chiama Happosai col termine “ojiichan” (“nonno”), Cologne “obaachan” (“vecchina”), Genma “oji-sama” (forma rispettosa per “zio”) e Nodoka “oba-sama” (“zia”).

Nabiki

Tokyo

Watashi

Anta

Usa "ja nai" invece di "de wa nai" o "de wa arimasen". Chiama Tatewaki "Kuno-chan", per deriderlo.

Kasumi

Tokyo

Watashi

Anata

--

Ryoga

Tokyo

Ore

Omae

Si rivolge ad Akane chiamandola “Akane-san” (il -san esprime confidenza, ma non eccessiva).

Mousse

Tohoku

Ora

Omae

"Ora" è la forma storpiata di "ore". Usa "yuku" invece di "iku". Usa anche "ja" al posto di "da" o "desu".

Shampoo

Cinese e

giapponese

sgramm.

Watashi

Omae

Usa frequentemente la particella "zo" per enfatizzare le frasi. Usa "yuku" invece di "iku", termina sempre le frasi in "aru", anche se ha già usato un altro verbo (p.e. "suru aru"). La forma "omae" è considerata troppo aspra per il linguaggio femminile. Chiama Ranma "ailen", cioè "amato" ("ai"="amore", "len"="persona")

Ukyo

Kansai

Uchi,

Ore

Omae

Parla con il dialetto di Osaka. Usa "ya" invece di "desu" o "da". "Ookini" per "grazie". Si rivolge a Ranma chiamandolo “Ran-chan” (perché sono amici d’infanzia).

Genma

Tokyo

Washi

Omae

Si rivolge ad Akane con il suffisso "-kun". Lo stesso vale quando parla con l'amico Soun ("Tendo-kun").

Soun

Tokyo

Watashi

Kimi

Usa frequentemente il suffisso -kun dopo i nomi maschili ("Ranma-kun", "Saotome-kun"), mentre chiama Happosai “oshishou-sama” (“onorevole maestro”).

Happosai

Tokyo

Washi

Omae,

Kisama

Usa "onore" (forma più aspra per “tu”) quando è arrabbiato. Chiama Akane e Ranma ragazza con il suffisso “-chan”.

Cologne

Giapponese

approssim.

Washi

Omae

Usa frequentemente la particella "zo" per enfatizzare le frasi.  La forma "omae" è considerata troppo aspra per il linguaggio femminile. Chiama Ranma “mukodono” (“futuro marito”; ma lett. è "genero").

Tatewaki

Tokyo

Boku

Kisama

Fa uso di un giapponese molto formale. Si rivolge ad Akane chiamandola “Tendo Akane” o “Akane-kun” (il -kun è più confidenziale del -san). Chiama Ranma ragazza “osage no onna” (“ragazza col codino”).

Kodachi

Tokyo

Watakushi, Sessha

Anata

Anche lei si esprime in modo molto formale, tuttavia a volte usa il termine "onore" (forma più aspra per “tu”). Si rivolge a Ranma chiamandolo "Ranma-sama".

Preside Kuno 

Giapponese

Mischiato

all’inglese 

Watashi,

Mii (“me”)

Anata

Usa frequentemente parole inglesi (in katakana) e frasi hawaiane. Un esempio è "mii" per l’inglese "me" (“io”).

Storpia i nomi dei figli in “Tacchi” e “Kocchi”.

Konatsu

???

Watashi

???

Usa un linguaggio esageratamente formale e servile. Chiama la matrigna “haha-ue” e le sorellastre “ane-ue”. Con tutti gli altri, usa il suffisso -sama (ad esempio, “Ukyo-sama”).

Picolet

Giapponese

Mischiato

al francese

???

???

Mischia i vocaboli.

Ad esempio, "tres bien de gozaimaisu".

Hinako

???

???

???

A prescindere dalla forma adulta o bambina, il suo linguaggio è perennemente infantile (p.e. usa "chodai" per "kudasai").

Azusa

Tokyo

Azusa-chan

Anata

Si riferisce a se stessa usando la terza persona.

Azusa è infatti una "burikko" (ragazza che fa la carina).

Bake-neko

???

Washi

???

Storpia le parole usando "nya" al posto di "na". "Nya" è l’equivalente giapponese del nostro “miao”.

Guida di Jusenkyo

Cinese

stereotipato

Watashi

Okyaku-sama

Usa un accento cinese secondo lo stereotipo che ne fanno i giapponesi. “Okyaku-sama” significa “signor visitatore”.

 
 
 
Le misure delle ragazze.
 
Un famoso fanartista del sol levante, KJ, ha realizzato una simpaticissima illustrazione per mettere a confronto... le 'misure' dei personaggi femminili dell'anime. Per entrare nella sottosezione bisogna essere maggiori di età.
 
 
 
Nomi cinesi.
 
Tutti i nomi dei personaggi cinesi del manga sono più che plausibili, ma lo spelling in katakana di ciascuno di essi è identico allo spelling in katakana di un vocabolo inglese. Nella tabella che segue, sono elencati tutti i giochi di parole presenti nella serie.
 

Nome

cinese

Pinyin           

Katakana

(trascrizione)  

Nome 

ing (ita)

Significato 

dall’inglese

珊璞

Shānpú

シャンプー

(shanpuu)

Shampoo   

shampoo

沐絲

Mùsī

ムース

(muusu)

Mousse

mousse

可崙/

Kělún

コロン

(koron)

Cologne

acqua di colonia

来睦

Láimù

ライム

(raimu)

Lime

limetta

敏杜

Mǐndù

ミント

(minto)

Mint

menta

Hābū

ハーブ

(haabu)

Herb

erba aromatica 

玭珂

Píkē

ピンク

(pinku)

Pink

garofano

琳珂

Línkē

リンク

(linku)

Link

anello

落珠

Luòzhū

ルージュ

(ruuju)

Rouge

cipria

蘭慕

Pú Lánmù

プラム

(puramu)

Plum

prugna

紀瑪

Jìmǎ

キーマ

(kiima)

Kiima

(Kima)

(tipo di curry)

馬颯拉

Mǎ Sàlā

マサラ

(masara)

Masara

(Masala)

(spezia indiana)

柯爾瑪

Kē Érmǎ

コルマ

(koruma)

Korma

(Koluma)

(tipo di curry)

薩夫郎

Sà Fūláng

サフラン

(safuran)

Saffron

(Safulan)

zafferano

  
 
Casa Tendo.
 
 
Cliccando sulla piantina di casa Tendo, sarà possibile una breve visita guidata.
 
 
Il distretto di Nerima.
 
 
Le avventure di Ranma e compagni hanno luogo, come affermato esplicitamente fin dalla prima pagina del manga, a Nerima, distretto di Tokyo. Cliccando sulla cartina, potremo saperne di più.
 
 
Le sorgenti di Jusenkyo (Zhou Chuan Xiang).
 
 
Nella regione cinese di Qinghai, presso la catena montuosa Bayankala (Bayan Har Shan) e, più precisamente, alle pendici del monte Kensei, si trova il leggendario campo d'addestramento delle sorgenti maledette di Jusenkyo (呪泉郷). Secondo la tragica leggenda, molti animali e uomini sono stati immersi in queste pozze d'acqua cosicché chi vi si bagna successivamente assume il loro aspetto (si vedano le F.A.Q. 01, 02 e 03 per maggiori informazioni).
Le fonti sono circa un centinaio. Un'ulteriore sorgente si trova più a sud, in cima al monte Hooh (letteralmente "fenice"). Essendo quasi inaccessibile, vi sono annegati solo gli uccelli: perciò gli abitanti della montagna, utilizzando di generazione in generazione l'acqua maledetta, sono evoluti dotandosi di ali sin dalla nascita. Da qualche parte nel monte Kensei è possibile trovare la leggendaria grotta di Jusendo, dove sgorga l'acqua che alimenta tutte le sorgenti (cliccare la mappa per ingrandirla).
 
 

Chi vi è caduto

 

Età della maledizione

Sorgente del/della... annegato/a

Ranma, Herb          

1500 anni                        

Ragazza

(娘溺泉 - Nyannīchuan)

Genma

2000 anni

Panda

(熊猫溺泉 - Shonmaonīchuan)

Ryoga

1200 anni

Porcellino

(黒豚溺泉 - Heitowennīchuan)

Shampoo

1800 anni

Gatto

(猫溺泉 - Maonīchuan)

Mousse

1300 anni

Papero

(鴨子溺泉 - Yazunīchuan)

(Nessuno)

N.A.

Uomo

(男溺泉 - Nannīchuan)

Collant Taro

1300 anni

Uomo delle nevi su toro con anguilla e gru

(牛鶴鰻毛人溺泉 - Niuhōmanmaorennīchuan

Collant Taro

2500 anni

Polipo

(章魚溺泉Shanyuinīchuan)

(Nessuno)

1200 anni

Brava persona

(善男溺泉 - Shannannīchuan)

Un corvo

N.A.

Gemelli

(双生児溺泉 - Shuanshontsūnīchuan)

Lakkyosai

N.A.

Bambino

(童子溺泉 - Tontsūnīchuan)

Rouge

4000 anni

Asura

(阿修羅溺泉 - Ashiuruonīchuan)

Kima

0

 

Akane

(茜溺泉 - Akanenīchuan)

 
 
Sorgenti "apocrife" (solo nell'anime).
 
 

Chi vi è caduto

 

Età della maledizione

Sorgente del/della... annegato/a

Kinnii

 

999 anni

Sacerdote buddista

(おぼうさん溺泉 - Fūshannīchuan)

(Nessuno) *

 

1991 anni

 

Rana 

(赤蛙溺泉 - Chiwanīchuan)

 
* L'Eremita delle rane (ep. 100) minacciò di usare questa fonte su Ranma e gli altri "maledetti", ma in realtà si limitò a spaventarli con della semplice acqua (la fonte viene mostrata anche nel manga, in V37P8, ma nessuna informazione viene fornita a riguardo). L'Eremita, a sua volta, era caduto nella fonte in cui annegarono assieme un uomo e una rana: tale sorgente (per la quale i fan hanno coniato il nome Warennīchuan) non è tuttavia menzionata nell'episodio.
 
 
Oggetti magici di Joketsuzoku.
 
 
Joketsuzoku (女傑族 Nyūchezū o Nǚjiézú) è la "tribù delle donne straordinarie" (女 nǚ, rǔ, "donna"; jié, "straordinario"; zú, zòu, còu, "clan", "tribù") da dove provengono Shampoo e Cologne. Questo villaggio, situato a una trentina di chilometri dal monte Amesores (una montagna di roccia bianca venerata dalla gente del luogo), ospita una società matriarcale incentrata da secoli sulle arti marziali e si contraddistingue per le sue tecniche e, ancora di più, per i suoi "tesori" segreti.
 
V5P10 - 不死鳥丸 Fushichogan ("Pillole della fenice")
Neutralizzano gli effetti del nervo del gatto, permettendo di sopportare le fonti di calore. Il riferimento non è alla fenice cinese (鳳凰 Houou, quella dell'uovo di Kuno in V29P1) ma alla fenice della cultura occidentale, quindi al leggendario uccello che si lascia consumare dalle fiamme e risorge dalle sue ceneri (da ciò il concetto di un'estrema resistenza al calore).

V22P7 - 反転宝珠 Hantenhoshu ("Gioiello del contrario")
Una spilla magica che, se indossata nel verso giusto (faccia sorridente), aumenta l'amore; se indossata al contrario (faccia arrabbiata), trasforma l'amore in odio.

V27P4 - 無敵鏡 Mutekikyo ("Occhiali dell'invincibilità")
Chiunque viene guardato negli occhi attraverso questi occhiali non può fare a meno di piangere e chiedere perdono. Servono ai deboli e ai bambini per l'autodifesa.  

V27P6 - 友好電撃環 Yuko Dengekikan ("Anello-shock dell'amicizia")
Emana una scarica elettrica quando viene toccato.

V27P6 -  杉花粉口罩 Sugikafun Mask ("Mascherina per l'allergia")
Produce un fumo che scatena violente reazioni allergiche. Mancando i kanji per "maschera", il termine è stato scritto con il furigana per "masuku" ("mask").

V27P6 - 火炎橡皮奶嘴 Kaen Oshaburi ("Ciuccio della fiamma")
Un ciuccio che sputa fuoco. Mancando i kanji adatti, la Takahashi ha scritto il termine "ciuccio" in cinese.
 
V29P5 - 破毒盾 Poo Du Dun ("Scudo anti-veleno")
Distrugge il veleno, ma è inefficace contro le medicine. 

V29P5 - 斬毒刀 Xhan Du Dao ("Spada che taglia il veleno")
Spada parlante che avverte del veleno e può "tagliarlo".

V29P6 - 火炎杖 Huo Yan Zhang ("Bastone fiammeggiante")

V29P6 - 風神扇 Feng Shen Shan ("Ventaglio della divinità del vento")

V30P2 - 熱愛抱擁香 Netsuai Hoyoko ("Incenso dell'abbraccio appassionato")
Chi inala quest'incenso abbraccia chiunque pronuncia la parola chiave stabilita al momento del suo utilizzo. Ryoga ne cade vittima e finisce per abbracciare chiunque pronunci la parola "maiale". 

V31P8 - 天上天下唯我独尊麵 Tenjo Tenga Yui Ga Doku Son Men
("Spaghetto di colui solo che è onorato nei cieli e sulla terra")
Il leggendario spaghetto secco che dona allo stomaco la forza degli apparati digestivi di cento persone. Il nome è un riferimento a Budda. 
 
 
Timeline degli eventi del manga.
 
 

Cos’è avvenuto:

 

Quando:

Nascita di Happosai e Cologne

Circa 118-120 anni fa

Happosai e Cologne s'incontrano in Cina

Circa 100 anni fa

Nascita di Genma e Nodoka, Soun e sua moglie

Circa 30-40 anni fa

Nascita di Hinako e del dottor Tofu

Circa 25 anni fa

Happosai allena Hinako

Circa 20 anni fa

Happosai comincia ad allenare Soun e Genma

Circa 20 anni fa

Nascita di Collant Taro

19-20 anni fa

Happosai viene "sigillato" tra le montagne di Hida

19-20 anni fa

Soun e Genma si sposano con le rispettive consorti 

19-20 anni fa

Nascita di Kasumi

19 anni fa

Nascita di Nabiki e Tatewaki

17 anni fa

Nascita di Ranma, Akane, Kodachi, Ryoga, Ukyo

16 anni fa

Genma parte con Ranma per addestrarlo alle arti marziali

13-14 anni fa

Nascita di Plum

10-12 anni fa

La signora Tendo viene a mancare

Circa 10 anni fa

Genma combina il "fidanzamento" di Ranma e Ukyo

10 anni fa

Genma addestra Ranma al Neko-ken

Circa 5-7 anni fa

Il preside Kuno parte per le Hawaii

3 anni fa

Ranma, Genma e Ryoga cadono nelle sorgenti di Jusenkyo            

Due settimane prima del capitolo iniziale del manga

 
Fonte originale: "Reality in Ranma".