Shabad Guru‎ > ‎

Glossario


AJAPA JAP 
Ripetere senza ripetere. La recitazione silenziosa che si sviluppa automaticamente dentro di noi come risultato del japa. “Ang Sang Wahe Guru” quando ogni cellula vibra il ritmo. L’intero universo canta per voi e voi ascoltate. Il suono può essere sottile così come udibile. Ci sono diversi modi di sperimentare il suono.

ANAHAT 
Corrente sonora definita come “melodia non battuta”. Si ottiene quando il mantra risuona in ogni atomo e fibra dell’essere. Il suono interiore è prodotto dal centro dell’ombelico usando la punta della lingua. Questo stimola le ghiandole più elevate a produrre ciò che chiamiamo amrit, il dolce nettare dell’estasi.
Lo stato ultimo della mente è chiamato anahat – suono infinito non battuto, o vibrazione. Porta intuizione, forza interiore e la capacità di essere completamente aperti a fare ciò che dobbiamo come parti uniche della totalità dell’Essere. In questo stato si è gioiosi, veritieri, compassionevoli e rilassati.
La vibrazione è una scienza chiamata “spiritualità-a-una-stella” che vi armonizza e accorda. Quando vibrate, la vibrazione delle corde fa in modo che i trenta trilioni di cellule del vostro corpo risuonino, formando quegli schemi che vi danno la forma fisica, emotiva e mentale.
Nasciamo con settantadue sur o corde. Ciascuna predomina in alternanza alle altre in un periodo di settantadue ore. Il chakra della corona – il loto dai mille petali – agisce su ognuna delle corde con una vibrazione a mille dimensioni. Quindi abbiamo 72000 effetti vibratorii che mandano energia ovunque e creano il nostro sistema.
La corda centrale di sintonizzazione è il nervo vago principale del sistema parasimpatico che è chiamato l’ik tara – una stella. Agisce da bordone  per tutte le corde. Quando il canale centrale del sushmana nella spina dorsale viene attivato e i due canali di supporto, ida e pingala, si muovono con esso, l’intero sistema comincia a vibrare.
Quando vibrate, all’inizio lo fate in maniera consapevole e ad alta voce, poi diventa una cosa mentale. Se poi il ritmo è giusto, siete concentrati e vi arrendete al suo impulso, allora il vostro sistema nervoso centrale lo vibra, e voi semplicemente ascoltate.
L’anahat è quello stato in cui il sistema nervoso vibra il mantra senza uno sforzo consapevole, ed il mantra è sintonizzato con l’Infinito. Vibrate in concerto con un disegno che va al di là di ogni cosa che avreste potuto creare con il vostro sé finito o ego.

ASHTANG MANTRA 
Mantra che hanno 8 parti o battiti. Il ritmo della Kundalini e il suo movimento corrispondono naturalmente al battito dell’ashtanga. La qualità di ogni parte copre lo spettro delle qualità proiettate della consapevolezza. Esempi: Ek Ong Kar Sat Naam Siri Wahe Guru; Ra Ma Da Sa Sa Se So Hang.

BHEKHRI 
Uso della punta della lingua per pronunciare le sillabe ad alta voce.

BIJ MANTRA 
Mantra seme. Il seme del suono è piantato nell’inconscio. Esempio: Sat Naam.

DARSHANI MANTRA 
Metodo visivo di meditazione. Si proietta mentalmente il mantra su uno schermo interiore e ci si concentra su di esso mentre passa sullo schermo.

HAR
È uno degli aspetti di Dio - l’Infinità Creativa.

HARI 
È la Creazione in azione.

HIRDAY 
Corrente sonora che vibra nel cuore.

KHANT 
Vocalizzazione subliminale. Il suono è silenzioso, ma le sillabe vibrano nel chakra della gola.

JAPA 
Letteralmente “ripetere”. La pratica della recitazione ad alta voce per sviluppare il potere del simran.

MANTRA 
Formule che alterano gli schemi della mente e la chimica del cervello secondo leggi fisiche e metafisiche. Il potere di un mantra è nella sua vibrazione sonora congiunta al significato delle parole dette. È benefico legare il mantra al respiro.
Man=mente,Trang=onda o proiezione, quindi proiezione creativa della mente attraverso il suono. La scienza dei mantra si basa sul fatto che il suono è una forma di energia che ha struttura, potere ed effetto precisi e prevedibili sui chakra e sulla psiche.
Vibrare i mantra, in silenzio o ad alta voce, è un metodo consapevole di controllare e dirigere la mente. Quando vibriamo un mantra, scegliamo di invocare il potere positivo contenuto in quelle particolari sillabe. Che sia per la prosperità, per la pace mentale, per espandere l’intuizione o uno qualsiasi dei molti benefici possibili inerenti ai mantra, semplicemente vibrandoli compiamo azioni che avranno un effetto. In realtà non importa se capiamo o meno il significato dei suoni.
L’intero universo è stato costruito sul suono, sulla vibrazione. Per dirlo con parole poetiche, Dio ha parlato e il mondo è stato creato. Più precisamente, Dio ha vibrato e tutti gli universi e i mondi, i sistemi solari, gli oceani, la terra, il cielo e la miriade di esseri che li abitano sono apparsi. C’è una frequenza vibratoria che corrisponde a ogni cosa nell’universo. Vibrando una sequenza particolare di suoni, ci si sintonizza con i vari livelli di intelligenza e coscienza. Situazioni, persone ed eventi rispondono ai segnali che mandate. La frequenza vibrante di un mantra attira verso di voi qualsiasi cosa stiate vibrando. “In altre parole, quando vibrate, l’universo vibra con voi” (Yogi Bhajan).

NAAM 
Identità vibrazionale. “Diventiamo ciò che vibriamo”.

NAAD 
Essenza del suono. Il Naad è l’armonia vibrazionale attraverso la quale l’Infinito può essere sperimentato.

NAAD YOGA 
Scienza del Naad si basa sul modo in cui le vibrazioni sonore influenzano il corpo, la mente e lo spirito attraverso il movimento della lingua e della bocca e conseguenti cambiamenti nella chimica del cervello. Possiamo alterare la consapevolezza cambiando la composizione chimica dei fluidi del cervello. Lo stato della mente, la personalità e il potere di proiettare dal sé autentico sono legati all’uso della parola.
Il Naad è un processo di armonia attraverso il quale si può sperimentare l’aad, l’Infinito. Naad è il suono base di tutte le lingue umane di sempre. Questo suono proviene da una fonte comune o corrente sonora, è il codice universale dietro ogni lingua, quindi dietro la comunicazione umana. La scienza del Naad Yoga risale a migliaia di anni fa. Funziona con il movimento della lingua nella bocca, il linguaggio e i cambiamenti chimici del cervello. Non c’è un sistema di connessione di nervi tra i settori del cervello – nessun cavo. Piuttosto c’è un fluido di neurotrasmissione. Diversi fluidi chimici sono secreti da diverse parti del cervello. Messaggi vengono trasmessi da ogni parte del cervello attraverso i fluidi chiamati naad namodan rasaa. Il Naad si riferisce all’armonia comunicativa; namodam significa indirizzare; e rasaa vuol dire succo. 
Nella scienza del Naad Yoga, ci sono tre elementi chiave che possono rafforzare l’esperienza del naad:
  1. Il ritmo è l’elemento più importante e va mantenuto incisivo, preciso, il giusto numero di battute per uno specifico mantra va mantenuto. La maggior parte dei mantra del Kundalini Yoga sono vibrati in otto battute, benché alcuni saranno in sei battute o in altre configurazioni ritmiche.
  2. La proiezione si ha quando nella recitazione dei mantra proiettate il vostro prana. Bisogna proiettarlo dalla purezza della propria anima, con la consapevolezza del chakra da cui state proiettando.
  3. La pronuncia consiste nella corretta pressione della lingua sui punti meridiani. Bisogna mantenere il giusto equilibrio e ritmo delle sillabe nel formare le parole.
Un’illustrazione degli elementi sopra citati si può trovare nella speciale funzione del punto dell’ombelico nell’uso del mantra. Quando pronunciate un mantra vibrando la punta della lingua, lo pronunciate dal canale centrale – sushmana, e lo vibrate dal punto dell’ombelico allo stesso tempo. Quando la punta della lingua e il punto dell’ombelico sono correlati, l’ulteriore pulsazione di energia che proviene dall’ombelico spinge le parole nel regno dell’anahat – “senza confini”. L’azione del pronunciare riceve una potente proiezione, come la volontà di un guerriero. La parola è vibrata senza parlare ad alta voce. Ogni cellula vibra l’energia rilasciata dal punto dell’ombelico.

SHABAD 
Corrente sonora o vibrazionale che dissolve quella parte dell’ego che ostruisce la verità e ci impedisce di percepire e agire a partire dal nostro sé autentico.

SHABAD GURU 
Tecnologia quantica sonora che altera la nostra consapevolezza attraverso il potere del Naad. La Shabad Guru è la corrente sonora che istruisce, rimuovendo le costrizioni e le distorsioni dell’ego.

SIMRAN 
Letteralmente “rimembranza”. Nel simran, la mente meditativa fluisce nella rimembranza dell’Unità attraverso la corrente sonora.

SIRI GURU GRANTH SAHIB 
Forma codificata della Shabad Guru che ci permette di ristrutturare il nostro mente-corpo per farlo risuonare con l’Infinito. È letteralmente l’incarnazione della saggezza intrinseca nella corrente sonora.
Una delle più grandi risorse disponibili agli insegnanti di Kundalini Yoga è il vasto repertorio di shabad, di mantra, di modelli perfetti di Infinito racchiusi nei ritmi, nei contenuti e nei toni del suono del Siri Guru Granth Sahib. Il Siri Guru Granth è composto da 1430 pagine di parole pronunciate da sette dei dieci Guru Sikh insieme a quelle di altri illuminati di molte fedi diverse. Non è una scrittura, ma un Siri Guru: vibrandone le parole, si afferra la consapevolezza raggiunta dalle grandi anime le cui parole sono state codificate e tramandate a noi attraverso le ere nella corrente sonora.
La sezione iniziale del Siri Guru Granth Sahib è conosciuta come Japji Sahib. I quaranta pauri del Japji (pauri significa gradino, come su una scala), i molti mantra, i vari suoni del Japji, così come catturati da Guru Nanak, sono una delle fonti principali di mantra e shabad del Kundalini Yoga. Ogni parola è parte del ritmo e della corrente di Infinito tramandata, praticata e usata come strumento.

TRIKUTI MANTRA 
Mantra che bilanciano le energie del generare, organizzare e trasformare. Esempio: Wahe Guru.


Gli effetti dei pauri del Japji

Recitare tutto il Japji giornalmente equilibra tutti gli aspetti del vostro sé ed attiva la vostra anima. Oppure potete scegliere un solo pauri per lavorare su una sola sfaccettatura. In questo caso, recitatelo 11 volte al giorno.

  • Il Mul Mantra è l’assassino del fato. Rimuove il fato e trasforma il destino in prosperità.
  • La seconda metà del primo pauri è un antidoto contro la depressione. Vi solleverà dalla depressione, dall’insicurezza, dagli incubi e dalla perdita.
  • Il secondo pauri infonde pazienza e stabilità.
  • Il terzo pauri trasforma l’insufficiente nel sufficiente, la depressione in elevazione, e la scarsa autostima in totale fiducia in sé.
  • Il quarto pauri benedice coloro che sono intrappolati in sentimenti di povertà e mancanza di mezzi. Fa saltare la trappola di questi sentimenti come un fulmine.
  • Il quinto pauri deve essere recitato quando sentite in voi un senso di fallimento. Quando sentite di non essere all’altezza del compito, questo pauri vi garantirà il successo.
  • Il sesto pauri dissipa la limitazione. Recitatelo quando vi sentite limitati, messi all’angolo, intrappolati o in situazione di costrizione.
  • Quando soffrite di avidità, follia di potere, espansione prevaricante e bisogno di controllo, quando siete intrappolati nella vostra territorialità, il settimo pauri vi curerà.
  • L’ottavo pauri dà il potere di essere un perfetto saggio.
  • Il nono pauri dà espansione.
  • Il decimo pauri garantisce grazia.
  • L’undicesimo pauri rende virtuosi.
  • Quando vi sentite piccoli, il dodicesimo pauri vi dà la solidarietà del sé, l’imponenza del sé, e il rispetto per sé stessi.
  • Il tredicesimo pauri dona la conoscenza occulta dell’infinito. Porta profonda intuizione.
  • Quando non riuscite a trovare la strada nella vita, quando non riuscite a vedere la direzione verso il destino, e quando non riuscite a ottenere soddisfazione, il quattordicesimo pauri vi mostrerà la strada.
  • Il quindicesimo pauri porta salvezza.
  • Il sedicesimo pauri dà la conoscenza della struttura dell’universo.
  • Il diciassettesimo pauri porta libertà e resurrezione.
  • Il diciottesimo pauri combatte la pazzia, i sentimenti di inferiorità e il comportamento autodistruttivo.
  • Il diciannovesimo pauri porta conoscenza universale, ispirazione e rivelazione.
  • Quando i mostri vi stanno alle calcagna, il ventesimo pauri cancella tutti i vostri peccati.
  • Il ventunesimo pauri manterrà il vostro stato, la vostra grazia e la vostra posizione.
  • Il ventiduesimo pauri porta la vittoria nelle battaglie legali. Vi suggerisce la migliore strategia.
  • Il ventitreesimo pauri disperde il buio ed eleva il sé.
  • Il ventiquattresimo pauri spezza tutte le limitazioni con la forza di una saetta, così potentemente che influenza intere generazioni. Ha il potere di sconfiggere la sfortuna.
  • Quando recitate il venticinquesimo pauri tutti i vostri bisogni vengono esauditi a priori. Prosperità, virtù, beni, abbondanza, sono vostri senza chiedere.
  • Il ventiseiesimo pauri trasforma il niente in tutto. Nei vostri affari saranno bandite perdite, sfortune e miserie.
  • Quando siete bloccati e non riuscite a vedere le opportunità davanti a voi, il ventisettesimo pauri vi mostra la strada. Rimuove le difficoltà in modo che possiate saltare gli ostacoli.
  • Il ventottesimo pauri è la più forte permutazione e combinazione di parole del mondo. Vi unisce a Dio.
  • Il ventinovesimo pauri è uno schermo di protezione dai nemici. Dissolve l’animosità verso di voi.
  • Il trentesimo pauri mette sul trono della divinità. Fa diventare saggi e santi.
  • Il trentunesimo pauri attira tutte le virtù dal cielo.
  • Il trentaduesimo pauri paga i vostri debiti e completa il vostro karma.
  • Il trentatreesimo pauri distrugge l’ego e porta avanti la divinità. Rimuove la negatività, neutralizza la natura distruttiva e impedisce di danneggiare gli altri.
  • Il trentaquattresimo pauri porta stabilità.
  • Il trentacinquesimo pauri dà la capacità di fare il proprio dovere e adempiere alle proprie responsabilità.
  • Il trentaseiesimo pauri porta realizzazione divina. Conferisce completa comprensione dei Cieli e della Terra.
  • Il trentasettesimo pauri rimuove il karma. Elimina gli effetti del karma negativo.
  • Il trentottesimo pauri dà il potere di riscrivere il proprio destino.
  • Lo shalok porta soddisfazione di sé, elevazione, riconoscimento e rispetto.

I mantra usati di frequente nel Kundalini Yoga

ADAYS TISAI ADAYS
Aadays tisai adays
Aad aneel anaad anaahat, jug jug aiko vays 
Saluto Te, l’Uno Primario, puro, al principio, per tutto il tempo, per tutte le ere – l’Uno
Queste sono le parole di Guru Nanak, un saluto all’Infinito, al Dio al di là di Dio Infinito. Se acquisite la maestria di questo pauri del Japji, tutta la conoscenza dell’universo vi arriverà senza nemmeno leggere un libro. Questo mantra vi inizia alla conoscenza che è in tutto. È l’umile inchino dello yogi all’Infinito.

AD GURAY NAMEH
(mangala charan mantra)
Aad guray nameh, jugaad guray nameh
Sat guray nameh, siree guroo deyv-ay nameh
Mi inchino alla saggezza primaria, mi inchino alla saggezza vera attraverso le ere
Mi inchino alla vera saggezza, mi inchino alla grande invisibile saggezza

ADI SHAKTI
(kundalini bhakti mantra)
Aadee shaktee, namo, namo
Sarab shaktee, namo, namo
Pritham bhaagavatee, namo namo
Kundalinee, maataa shaktee, namo, namo
Mi inchino al Potere Primario.
Mi inchino al Potere e all’Energia che tutto abbraccia
Mi inchino a ciò attraverso il quale Dio crea
Mi inchino al potere creativo della kundalini, il Potere della Madre Divina

ADI MANTRA
Ong namo guru dev namo
L’Adi Mantra è un legame meditativo tra se stessi in quanto personalità finite e se stessi come flusso della consapevolezza infinita che guida l’energia Kundalini. Cominciamo sempre una lezione o una pratica personale vibrando questo mantra a voce alta. Vibriamo invece che cantare, poiché la tecnologia del vibrare l’Adi Mantra azzera l’ego, consentendo a tutti i dieci corpi di fondersi nel Naad.
L’Adi Mantra è usato come legame ogni qual volta si insegna o si pratica il Kundalini Yoga. Quando si vibra l’Ong Namo, ci si lega alla Catena d’oro  e il proprio “sé” si dissolve in modo che si possa servire attraverso quel flusso.
Quando si vibra l’Adi Mantra completo, si rimane immersi nella relazione, così da ricevere una guida personale. Questo mantra si pratica per acquisire maestria nella capacità di mettere da parte le proprie paure, l’orgoglio, le aspettative e le manipolazioni. Il legame della consapevolezza ci tocca e insegna attraverso di noi.
Per centrarsi prima di praticare Kundalini Yoga, si vibra l’Adi Mantra almeno tre volte. Adi significa “primo” o “primario”. Il mantra è la proiezione creativa della mente attraverso il suono. Questo mantra è la prima azione creativa. Centra sul proprio sé più elevato e ricorda alla mente inferiore che non sarà l’ego a praticare o a insegnare il Kundalini Yoga. È un invito al sé più elevato a prendere le redini e guidare il corso dell’esperienza. Tecnicamente è il mantra che lega alla Catena d’oro. La Catena d’oro è la scintilla interiore della kundalini che è passata da persona a persona, da insegnante a studente, da guru a insegnante, dal cosmo e da Dio al guru. Intonandolo e connettendosi in maniera consapevole, gli esercizi e le meditazioni che si praticano sono guidate dalla consapevolezza più alta e da tutti gli insegnanti che ci offrono questa opportunità. Ci rende molto ricettivi e sensibili ai messaggi di corpo, mente e intuizione. 
L’Adi Mantra deve essere usato solo come legame quando si insegna. Non è come un mantra individuale, completo in sé. È un aggancio, che crea un flusso del quale si è al servizio. In qualsiasi momento cominciate la vostra pratica di Kundalini Yoga, iniziate col sedervi in posizione comoda (gambe incrociate) con la schiena dritta. Premete i palmi delle mani l’uno contro l’altro al centro del petto, con le dita tese verso l’alto. Premete saldamente la seconda giuntura dei pollici contro lo sterno a livello della 5a- 6a costola. Concentratevi sul punto fra le sopracciglia. Inspirate profondamente e vibrate le parole in un unico lungo respiro mentre espirate. La parola Dev è vibrata a un terzo minore più alto degli altri suoni. La pressione sottile creata dal suono aumenta come un’onda che si innalza gradualmente sul Dev. 
Il suono Ong è creato nelle cavità interne dei seni nasali e del palato superiore, che formano una conca. Viene emesso con tutta l’aria che proviene dal naso. La bocca è aperta in modo che la sua cavità agisca per incrementare la risonanza sonora. È il suono “ng” ad essere enfatizzato. Assicuratevi che le labbra siano immobili quando pronunciate il suono “ong”, altrimenti create il suono ahang che significa “ego”. La prima parte di Namo è breve. Il suono “o” deve essere tenuto molto più a lungo. 
La prima sillaba della parola G(u)ru è pronunciata come se la prima “u” quasi non ci fosse, g’ru. L’Adi Mantra deve essere vibrato in un solo respiro. Se si ha bisogno di un piccolo respiro dopo Ong Namo, non prolungatelo tanto da far cambiare il ritmo del mantra.

Significato del mantra
Ong è l’energia creativa di tutto il cosmo e della consapevolezza del Creatore come sperimentata nella creazione. Ha la connotazione di energia e attività. Crea coinvolgimento senza attaccamento. Genera shakti, la forza generatrice della vita. 
NB. Il suono non è Om, che è il suono per ritrarsi e rilassarsi.
Namo significa inchinarsi o invocare, con rispetto e ricettività. È il tipo d’inchino che conferisce dignità nel riconoscimento di una consapevolezza e disciplina più elevate.
Ong namo invoca la consapevolezza perché diventi sottile e ricettiva alle sue risorse più elevate. È un suono che istruisce il conscio e il subconscio a lasciar andare le restrizioni a funzioni quali potere, tempo, desiderio che sono imposte dall’ego limitato.
Guru significa saggezza o insegnante. Non si riferisce ad una persona ma ad una fonte di conoscenza. Non una conoscenza qualunque. È quel tipo di conoscenza che vi trasforma, allevia il vostro dolore e aumenta la consapevolezza. Guru nel contesto spirituale è l’incarnazione dell’Infinito. La parola può essere divisa in due parti: Gu significa oscurità o ignoranza; ru significa luce o conoscenza. Gur rappresenta una formula per raggiungere sistematicamente un obiettivo. Quindi un guru è qualcosa che dà un gur per trasformare il gu in ru!
Dev significa sottile, etereo, divino o appartenente ai regni di Dio. Implica raffinatezza e saggezza.
Guru dev namo invoca la saggezza sottile che guida in modo impersonalmente personale. È una saggezza immagazzinata e trasmessa attraverso il corpo sottile e il corpo radiante dell’aura. È il regno e la guida di Guru Ram Das. Se l’ego individuale limitato nel quale normalmente viviamo è un piccolo stagno, allora l’Ong Namo ci conduce in un vasto e sconfinato oceano.
Se volete, dopo l’Adi Mantra, potete cantare il Mangala Charn Mantra per tre volte.
Aad guray nameh, jugaad guray nameh
Sat guray nameh, siree guroo deyv-ay nameh

AD SACH
(kundalini shakti mantra)
Aad such, jugaad such, haibhee such
Naanak hosee bhee such
Vero all’inizio, Vero in tutte le ere,
Vero in questo momento, Nanak dice, questa Verità sempre sarà.

Aad such jugaad such haibhay such
Naanak hosee bhay such
(Notare la sottile differenza tra questa strofa e quella precedente: bhee predispone all’accettazione, bhay all’azione.)

AAP SAHAEE HOA
Aap sahaaee hoaa
Sachay daa sachay dhoaa, Har, Har, Har
Il Signore Stesso è diventato il mio protettore.
La Più Vera delle Verità si è presa cura di me. Dio, Dio, Dio

ANG SANG WAHE GURU
Ung sung wha-hay guroo
L’estasi vivente, dinamica dell’universo sta danzando in ogni mia cellula

ARDAS BHAI
Ardaas bhayee, amar daas guroo,
amar daas guroo, ardaas bhayee
raam daas guroo, raam daas guroo,
raam daas guroo, sachee sahee
La preghiera è stata data a Guru Amar Das.
La preghiera si è manifestata a Guru Ram Das. 
Il miracolo è completo.

AJE ALE
Ajai Alai
Abhai Abai
Abhoo Ajoo
Anaas Akaas
Agunj Abhunj
Alukh Abhukh
Akaal Dyaal
Alayk Abhaykhe
Anaam Akaam
Agaahaa Adhaahaa
Anaatay Parmaatay
Ajonee Amonee
Na Raagay Na Rungay
Na Roopay Na Raykay
Akaramung Abharamung 
Aganjay Alaykhay
Invincibile. Indistruttibile
Impavido. Ovunque.
Mai nato. Eterno.
Indistruttibile. In ogni cosa.
Invincibile. Indivisibile.
Invisibile. Senza volere.
Immortale. Gentile.
Inimmaginabile. Informe.
Senza nome. Senza desideri.
Insondabile. Intatto.
Senza maestro. Distruttore di tutto.
Oltre la nascita e la morte. Oltre il silenzio.
Più dell’amore stesso. Oltre tutti i colori.
Informe. Oltre i chakra
Oltre il karma. Oltre il dubbio.
Oltre le battaglie. Inimmaginabile.

DHAN DHAN RAM DAS GUR
(shabad dal Siri Guru Grath Sahib)
Dhan dhan ram das gur jin syreaa tinai savaari-aa
Pooree ho-ee karaamaat aap sirjanhaarai dhaari-aa
Sikhee atai sangatee paarbrahm kar namaskaari-aa
Atal athaaho atol too(n) tayraa ant na paaraavaari-aa
Jinee too(n) sayvee-aa bhaa-o kar say tudh paar utaari-aa
Lab lobh kaam krodh moho maar kadhay tudh saparvaari-aa
Dhan so tayraa thaan hai sach tayraa paiskaari-aa
Naanaak too(n) lehnaa too(n) hai gur amar too(n) veechaari-aa
Gur dithaa taa(n) man saadhaari-aa
Lode a Guru Ram Das, colui che ti ha creato, stabilito
Sei un tale miracolo! Il Creatore ti ha posizionato su un trono
I tuoi Sikh, e tutte le persone consapevoli si inchinano a te perché manifesti Dio
Sei immutabile, insondabile, incommensurabile. Non si percepisce il tuo limite
Coloro i quali ti servono con amore sono trasportati attraverso il mare dell’esistenza
I cinque ostacoli (avarizia, attaccamento, lussuria, rabbia, ego) non possono esistere dove sei tu
Il regno che governi è il luogo vero. Vera è la tua gloria
Tu sei Nanak, Angad e Guru Amar Das
Oh, quando ti ho riconosciuto, la mia anima ha trovato conforto

BOUNTIFUL, BLISSFUL, BEAUTIFUL
I am bountiful, blissful and beautiful
Bountiful, blissful, and beautiful I am.
Ek ong kaar sat gurprassad
Anand bhayaa mayree maa-ay satiguroo mai paa-yaa
Satiguroo taa paa-yaa sahej saytee
Man vajeeaa vaadhaaeeaa
Raag ratan parvaar pareeaa shabd gaavan aaeeaa
Shabdo taa gaavho haree kayraa man jinee vasaa-yaa
Kahai naanak anand hoaa satiguroo mai paa-yaa
Io sono prospero, beato e bello
Prospero, beato e bello Io sono.
Il Creatore e la Creazione sono un tutt'Uno.
Lo so per mezzo della Grazia del Guru.
Oh madre mia, sono nella beatitudine Infinita perché ho ottenuto il Vero Guru (La Parola, la Shabd Guru)
Ho incontrato questo Vero Guru facilmente, naturalmente;
una musica divina esplode nel mio cuore.
I battiti ritmici sono come gioielli cosmici
e portano tutti i poteri attraverso Canzoni Divine.
Quando Dio risiede in voi, la mente è piena
e riecheggia di lodi divine.
Nanak proclama “Io dimoro nella beatitudine suprema 
perché mi sono fuso col Vero Guru”.

CHATTR CHAKKR VARTI
Chattr chakkr vartee, chattr chakkr bhugatay
Suyumbhav subhang sarab daa sarab jugtay
Dukaalang pranaasee dayaalang saroopay
Sadaa ung sungay abhangang bibhootay
Tu pervadi in tutte e quattro le direzioni,
Colui che gioisce in tutte e quattro le direzioni.
Tu sei auto-illuminato e unito a tutto.
Distruttore dei tempi brutti, incarnazione di misericordia..
Tu sei sempre dentro di noi.
Tu sei l’eterno donatore di potere indistruttibile.

EK ONG KAR SAT NAM SIRI WAHE GURU
(adi shakti mantra)
Ek ong kaar sat naam siree wha-hay guru
Il Creatore e tutta la creazione sono una cosa sola. Questa è la nostra
Vera Identità. L’estasi di questa saggezza è Grandiosa oltre le parole.
Questo mantra dalle otto parti (ashtang) corrisponde agli otto centri energetici del corpo (7 chakra, più l’aura). Queste otto parole sono le lettere “cifrate” o il numero telefonico della linea diretta per connettere voi, le creature, col vostro Creatore. Esso crea un’interrelazione di risposta tra voi e l’energia creativa universale. È molto potente per risvegliare l’energia kundalini e sospendere la mente nella beatitudine.

Ek ong kaar-(uh) saa-taa-naa-ma
Siree wha-(uh) hay guroo
(laya yoga kundalini mantra)
Questa è la forma del Laya Yoga per l’Adi Shakti Mantra. Il ritmo del canto gli dà “un’energia vorticosa”. Fa ruotare a spirale l’energia di tutti i chakra e dell’aura. Vi renderà creativi e vi farà concentrare sulle vostre reali priorità aiutandovi a sacrificare il necessario per soddisfarle.

EK ONG KAR SAT GUR PARSAD
(siri mantra)
Ek ong kaar sat gur parsaad,
sat gur parsaad ek ong kaar
Dio e Noi siamo Uno.
Lo so per Grazia del Vero Guru.
Lo so per Grazia del Vero Guru.
Che Dio e Noi siamo Uno.
Questo mantra è un gatka shabd – un mantra che ribalta la mente. È l’essenza del Siri Guru. Se il mantra viene vibrato solo cinque volte, fermerà la mente e la metterà a marcia indietro. Il Siri Guru siederà nel vostro cuore. Può fermare qualsiasi cosa negativa. È talmente forte da elevare il sé oltre la dualità e da stabilire il flusso dello spirito. Questo mantra rende la mente così potente da rimuovere tutti gli ostacoli. I suoi effetti positivi si verificano velocemente e durano a lungo. Bisogna vibrarlo con reverenza, in un luogo di reverenza. Questo mantra porta grande intuito al praticante. Dopo averlo vibrato, ogni cosa che direte sarà amplificata e creata con grande forza. Quindi, abbiate una proiezione positiva e non dite niente di negativo (almeno per un po’). Normalmente quando vibrate i mantra in maniera corretta ne beneficiate, quando li vibrate in maniera scorretta non hanno nessun effetto negativo. Ma se vibrate questo mantra in maniera scorretta ciò causerà una reazione. Di solito invochiamo la sacralità prima di praticare questo mantra. Vibrate il Mul Mantra o Il Mangala Charn Mantra prima di praticarlo.

GOBINDAY MUKANDAY
(guru gaitri mantra)
Gobinday, mukanday, udaaray, apaaray
Hareeung, kareeung, nirnaamay, akaamay
Sostenitore, Liberatore, Illuminatore, Infinito, 
Distruttore, Creatore, Senza Nome, Privo di desideri.
Questo mantra può eliminare i blocchi karmici o gli errori del passato. Ha il potere di purificare il campo magnetico, rendendo più facile rilassarsi e meditare. È un mantra protettivo. Oltre ad aiutare la purificazione della mente subconscia, equilibra gli emisferi del cervello, portando compassione e pazienza a chi medita su questo.

GURU GURU WAHE GURU
(guru mantra di Guru Ram Das)
Guroo guroo wha-hay guroo guroo ram das guroo
Saggio, saggio è colui che serve l’Infinità.

HAR HARAY HARI WAHE GURU
Har haray haree wha-hay guroo
È uno shakti mantra più un bhakti mantra. Esprime le tre qualità della parola Har, l’Infinità Creativa: seme, flusso e completamento, all’Infinito. Questo mantra può farvi passare attraverso qualsiasi blocco della vita.

HAR HAR MUKANDE
Har har mukunday
Har è l’aspetto creativo dell’Infinità. Mukunday è l’aspetto Liberatorio del Sé. Questo mantra trasforma le sfide in opportunità, rimuove la paura.
Risvegliare la Consapevolezza
HAR HAR WAHE GURU
Har har wha-hay guroo
Dio Creativo nell’estasi della Saggezza Infinita.
Questo mantra crea armonia tra la terra e l’etere e ripristina l’equilibrio. Elimina le fobie materne e paterne.

HAR HAR HAR HAR GOBINDAY
(guru gaitri mantra con quattro Har)
Har har har har gobinday, har har har har mukanday
Har har har har udaaray, har har har har apaaray
Har har har har hareeung, har har har har kareeung
Har har har har nirnaamay, har har har har akaamay
Questo mantra fissa la mente alla prosperità e al potere. Contiene le otto sfaccettature del Sé. Har è la forza originaria della Creatività. Le quattro ripetizioni di Har danno potere a tutti gli aspetti, conferiscono il potere di rompere le barriere del passato. Trasforma la paura in determinazione. Questo mantra invoca guida e sostentamento.

HAR SINGH NAR SINGH
Har singh nar singh neel naaraayan,
Guroo sikh guroo singh har har gayan,
Wha-hay guroo wha-hay guroo, har har dhiayan,
Saakhat nindak dusht mathaayan
Dio il Protettore si prende cura dell’universo. 
Coloro che vivono nella consapevolezza e nel potere di Dio, vibrano Har Har. 
Meditate sul Wahe Guru e vivete in quell’estasi. 
Per quelli che vibrano il Nome di Dio e si relazionano a Dio, tutto il karma è ripulito.

HUMEE HUM BRAHM HUM
Humee hum, brahm hum
Noi siamo noi, noi siamo Dio.
Questo mantra letteralmente significa che siamo lo spirito di Dio. È uno spirito totale. Lo spirito totale rappresenta Dio. Fissa l’identità nella sua vera realtà.

HUMEE HUM TOO HEE TOO 
Humee hum, too(n) hee too(n), wha-hay guroo
Io sono tuo, nel mio essere,
Estasi della Saggezza Interiore oltre le parole.

JAP MAN SAT NAM
(shabd dal Siri Guru Granth Sahib)
Jap man sat naam, sadaa sat naam
Oh mente mia, vibra Sat Naam, la Verità.

KAL AKAL
Kal akaal siree kaal mahaa akaal akaal moorat
Questo mantra ashtang protettivo avvolge l’animosità e la tiene chiusa. Può rimuovere l’ombra della morte. 

MUL MANTRA
Ek ong kaar, sat naam, kartaa purakh, nirbho, nirvair
Akaal moort, ajoonee, saibhang, gurprasaad. Jap.
Aad such, jugad such, haibhee such
Naanak hosee bhee such
Il Creatore e tutta la Creazione sono Uno. Questa è la nostra Vera Identità.
Colui che tutto crea. Oltre la paura.
Oltre la Vendetta.
Immagine dell’Infinito.
Mai nato. Auto-illuminatosi, completo nel Sé.
Questo è il Dono del Guru.
Meditate!
Verità Primaria, vera per tutto il tempo.
Vera in questo istante, o Nanak, sempre vera.
Queste sono le prime parole del Siri Guru Granth Sahib, pronunciate da Guru Nanak. Il più elevato di tutti i mantra, contiene le radici sonore che sono alla base di tutti i mantra efficaci. Questo mantra orienta come una bussola verso Dio. Forma la base della consapevolezza della nostra stessa anima.
Questo mantra racchiude la completa filosofia e psicologia del potenziale umano in un’unica frase compatta. Questa filosofia è l’essenza del Kundalini Yoga. Afferma che nella dimensione della consapevolezza c’è una perfezione esistente e nella dimensione della coscienza una possibile evoluzione. L’intero mantra è una bussola che punta verso Dio. Il canto descrive la coscienza dell’umano-in-Dio. Non descrive Dio, che è indescrivibile. Vi orienta come bussole nella direzione in cui camminare e andare. 
Il Mul Mantra è il più elevato di tutti i mantra, e contiene la radice sonora che è la base di tutti i mantra efficaci. Ripeterlo, usarlo nella meditazione, andare in profondità dentro di esso, significa essere incantato dalla profondità dell’anima. Guru Nanak ha detto che pecchiamo solo quando dimentichiamo la nostra Identità; quando dimentichiamo nella nostra essenza, nel nostro essere e nella nostra vibrazione che la realtà di Dio e del Guru sono nella nostra anima.
Ek ong kar L’universo è uno senza divisione. C’è un solo creatore in ogni azione e in ogni cosa. Siamo connessi a tutte le cose. Siamo una coscienza creativa.
Sat Nam La verità è la nostra identità. Stiamo vibrando la nostra esistenza.
Karta Purkh Siamo esseri creativi. Esistiamo per fare tutto quello che Dio detta. Questo è un ordine diretto che proviene dall’essenza della nostra vera natura. C’è una semplicità nella bellezza delle azioni fatte nella volontà della nostra coscienza più elevata.
Nirbho, nirvair Vivendo nella nostra Vera Identità, siamo impavidi e non vendicativi.
Akal moorat, ajoonee, saibhung Dobbiamo vivere come Dio ci ha fatti. Siamo l’immagine e la personificazione di Dio. Siamo Infiniti ed esistiamo nella sovranità della nostra unica identità perché siamo arrivati qui già predestinati. Akal Moort è la nostra struttura che esiste oltre la morte. Ajoonee implica che è così per grazia, che non siamo puramente intrappolati nel ciclo della nascita e della morte. Siamo stati mandati e veniamo liberamente. Saibhung significa che siamo sovrani e autonomi, agiamo tuttavia con l’integrità della totalità.
Gur prasad Come possiamo fare esperienza di questa coonoscenza? Gur prasad è la benedizione, la grazia, il tocco trasformatore del guru, gli insegnamenti incarnati. La grazia da sola completa la nostra fusione totale con l’Infinito. Questa esperienza è un regalo del guru.
Jap! Ripetere e vibrare consapevolmente. Vibrare ad alta voce. Penetrare. Focalizzare. 
Aad sach, jugad sach, haibhee sach, Nanak hosee bhee sach Meditate su ciò che era vero al principio, è stato vero in ogni epoca, è vero in questo istante e, dice Nanak, sarà vero per sempre.

ONG NAMO
(adi mantra)
Ong namo guroo dayv namo
Mi inchino alla sottile saggezza divina, l’insegnante divino dentro di sé.
Antico mantra yogico che permette a chi lo vibra di mettersi istantaneamente in connessione con l’insegnante divino dentro di noi. Adi significa primario o primo e mantra significa la proiezione mentale creativa che usa il suono. 

PAVAN GURU
(pran bandha mantra)
Pavan pavan pavan pavan
Par para pavan guroo
Pavan guroo wha-hay guroo
Wha-hay guroo pavan guroo
Pavan è l’aria, il respiro, portatore di prana, la forza vitale. È Dio in azione. Questo mantra aumenta l’energia pranica e dà l’esperienza del “che la forza sia con te”.

PRITHVI HE
(isht sodhana mantra)
Prithvee hai akaash hai guroo raam daas hai
Questo mantra bilancia la Terra e i Cieli. Rappresenta i suoni battuti della Terra (pritvi) e i suoni non battuti dei Cieli (akash), incoronando il tutto con la protezione della mente neutra, Guru Ram Das.

RA MA DA SA
(siri gaitri mantra o siri mantra)
Raa maa daa saa saa say so hung
Raa = Sole 
Maa = Luna
Daa = Terra
Saa = Infinità impersonale
Say = Tu
Saa Say = Totalità dell’Infinità. 
So = Senso personale di fusione e identità.
Hung = l’Infinito vibrante e reale
So Hung = “Io sono Te”
Questo mantra è un mantra curativo nel Kundalini Yoga ed è un sintonizzarsi del sé con l’universo. Porta equilibrio. Questi otto suoni stimolano il flusso della kundalini nel canale centrale della spina dorsale con effetto curativo. Questo mantra unisce Terra (raa maa daa) ed Etere (saa se so hang), con saa come parola di congiunzione.

RAKHE RAKHANHAR
Rakhay rakhanhaar aap ubaariun
Gur kee pairee paa-eh kaaj savaariun
Hoaa aap dayaal manho na visaariun
Saadh janaa kai sung bhavjal taariun
Saakat nindak dusht khin maa-eh bidaariun
Tis saahib kee taayk naanak manai maa-eh
Jis simrat sukh ho-eh saglay dookh jaa-eh
Dio Stesso veglia su di noi, ci dà la luce e si prende cura delle nostre vicende.
Dio è misericordioso e non si dimentica mai di noi.
Dio ci guida, donandoci brave persone che possano aiutarci.
Dio non permette al male di raggiungerci.
Trovo conforto nel pensiero di Dio.
Quando mi ricordo di Dio, mi sento in pace e felice e tutti i miei dolori si allontanano.

SA RE SA SA
(antar naad mantra)
Saa ray saa saa, saa ray saa saa, saa ray saa saa, saa rung
Har ray har har, har rayt har har, har ray har har, har rung
Saa è l’Infinito, la Totalità, Dio. È l’elemento dell’Etere. È l’origine, l’inizio e contiene tutti gli altri effetti. È sottile e al di là. Har è la creatività della Terra. È l’elemento denso, il potere di manifestazione, il tangibile, il personale. Questi suoni sono intrecciati insieme e poi proiettati attraverso il suono di ung o della Totalità Completa. Questo è il mantra base di tutti i mantra. L’avversità si scioglie davanti a questo mantra. Vi dà la capacità di una comunicazione efficace. Questo mantra vi aiuta a conquistare la saggezza di passato, presente e futuro. Vi porta pace e prosperità, anche se queste non fossero nel vostro destino.

SAT NAM
(bij mantra)
Sat naam
Questo mantra è forse il più ampiamente usato nella pratica del Kundalini Yoga. Sat significa verità, la realtà dell’esperienza individuale. Naam significa identità. È un bij (o seme) mantra. Nel seme è contenuta tutta la conoscenza dell’albero completamente cresciuto. L’essenza o seme è l’identità della verità incarnata in una forma condensata. Vibrare questo mantra risveglia l’anima e vi dà il vostro destino. Questo mantra bilancia i cinque elementi (tattva).

SA-TA-NA-MA
(panj shabd)
Saa Taa Naa Maa
Saa = Infinità, totalità del Cosmo
Taa = Vita (nascita della forma dall’Infinità)
Naa = Morte (o trasformazione)
Maa = Rinascita
Panj significa cinque e esprime i cinque suoni primari dell’Universo (S, T, N, M, A). È la forma atomica o Naad del mantra Sat Naam. Viene usato per incrementare l’intuizione, equilibrare gli emisferi del cervello e creare un destino per qualcuno qualora non ci fosse. Questo mantra descrive il ciclo continuo di vita e creazione.

SAT SIRI SIRI AKAL
(mantra per l’Era dell’Acquiario)
Sat siree, siree akaal, siree akal,
Maahaa akaal, maahaa akaal,
Sat naam, akaal moorat,
Wha-hay guroo
Grande Verità, Grande Eterno, Grande Eterno,
Grande oltre la morte, grande oltre la morte,
Verità è il Suo Nome, immagine immortale di Dio,
Grande al di là delle parole è questa saggezza.

SAT NARAYAN
(chotay pad mantra)
Sat naarayan wha-hay guroo,
Haree naaraayan sat naam
Sat Narayan è il Vero Sostenitore. Wahe Guru è Saggezza Indescrivibile,
Hari Narayan è Sostenitore Creativo e Sat Naam significa Vera Identità.

WAAH YANTEE
Waah yante kar yantee
Jag dut patee, aadak it whaa-haa,
Brahmaaday trayshaa guroo
It wha-hay guru
Grande Macro-sé, Sé Creativo.
Tutto ciò che è creativo nel tempo, tutto ciò è il Grande Uno.
Tre aspetti di Dio: Brahma, Vishnu, Mahesh.
Questo è Wahe Guru.

WAHE GURU
(gurmantra)
Wha-hay guroo
Sono in estasi quando sperimento la Saggezza Indescrivibile.
Questo è un mantra dell’Infinità dell’estasi e del dimorare in Dio. Esprime l’esperienza indescrivibile di andare dal buio alla luce (dall’ignoranza alla vera comprensione). È il maestro Infinito dell’anima. È un trikuti mantra, equilibra le energie dei principi del generare, organizzare e trasformare. Esprime l’estasi attraverso la conoscenza e l’esperienza. È il gurmantra che innesca il destino. Si dice che vibrare Wahe Guru sia equivalente a vibrare Har per 11000 volte.

WAHE GURU WAHE JIO
Wha-hay guroo wha-hay guroo
wha-hay guroo wha-hay jeeo
Grande oltre la descrizione è la Sua Saggezza Infinita.
Questo è il mantra dell’estasi. Questo mantra significa “indescrivibilmente grande è la saggezza infinita ultima di Dio”. Jio è un’affettuosa, ma sempre rispettosa, variazione della parola Ji, che significa anima. La parola Jio manda il messaggio direttamente all’anima.
aggio direttamente all’anima.