Retreat‎ > ‎

Yoga e Arte: un viaggio alla ricerca dell’Io creativo

Yoga e Arte: un viaggio alla ricerca dell’Io creativo 
con Giulia Mata Jiwan Kaur 
20-22 settembre, 2019 
Agriturismo "La Casella", San Terenziano (PG) 



Vi siete mai chiesti cos'è la creatività? A cosa serve sviluppare questa importante dimensione nella vita di ogni giorno? 

Spesso nello yoga si parla di “creatività” in relazione al secondo chakra, ma cos'è veramente questa forza? 

Creatività è prima di tutto sinonimo di Vita. Come la vita, anche la creatività evolve, è quindi sinonimo di trasformazione e cambiamento. L’essere creativi ci spinge a vedere le cose secondo una prospettiva diversa evitando così la staticità e aprendoci al nuovo. 

La creatività può essere considerata il mezzo attraverso cui esprimiamo il nostro potenziale ritrovando le radici del nostro Io.

Da queste riflessioni nasce un percorso di ricerca e crescita personale tra yoga, arte e parola.

Attraverso la pratica dello yoga e della meditazione, contatteremo la nostra capacità di sentire le emozioni più profonde, di entrare in piena sintonia con il nostro corpo, mente e spirito per conoscerci e ri-conoscerci. Useremo tecniche meditative, mantra, mudra e asana per stimolare l’energia creativa e la nostra abilità a riconoscerla. 

Una volta risvegliata la creatività, daremo forma e colore all'esperienza vissuta, alle emozioni e alle sensazioni provate, utilizzando in modo libero, spontaneo e senza giudizio i materiali artistici. 

Il percorso creativo-artistico si aprirà con una riflessione sull'importanza della parola e del nome; entreremo quindi in contatto con la dimensione della narrazione del sé che aprirà mondi inaspettati. 

Passeremo poi a lavorare sui mandala, che per Carl Gustav Jung sono un simbolo di individuazione e indicano la ricerca di un ordine interiore. La creazione di un mandala ha un effetto sull'autore del disegno, portando chiarezza e ordine dove prima regnava il caos.

Lavoreremo infine sulle nostre intenzioni attraverso la creazione di un mala, la collana da meditazione. Ne esploreremo il significato storico e sacro e impareremo a riconoscere le proprietà delle pietre, per poi essere in grado di creare un mala personale carico di significati e in grado di sostenerci nel raggiungimento dei nostri obiettivi. 

Il filo in cui infileremo le perle sarà metaforicamente il nostro sutra (insegnamento). Sutra in sanscrito significa “filo per infilare le perle” e le perle rappresentano gli insegnamenti illuminati dei saggi maestri. 

Per la partecipazione non sono richieste abilità né competenze artistiche, solo il desiderio di mettersi in gioco e dar voce alla propria creatività. 


PROGRAMMA

Venerdì 20 settembre 
Dalle 15.00, check-in
18:00 – 19:00
    Introduzione
19:30 – 21:00
    Cena
21:00 – 21:30
    Meditazione

Sabato 21 settembre
07:30 – 09:00
    Kundalini Yoga e Meditazione
09:00 – 10:00
    Colazione
10:00 – 13:30
    Tecniche di meditazione per la concentrazione artistica + Laboratorio creativo sul Nome
13:00 – 15:30
    Pranzo e tempo libero
15:30 – 18:00
    Meditazione e Laboratorio creativo sul Mandala
18:00 – 19:00
    Yoga/ Camminata nella Natura (da decidere in base al tempo e alla volontà del gruppo)
19:30 – 21:00
    Cena
21:00 – 22.00
    Bagno di gong o relax

Domenica 22 settembre
07:30 – 09:00
    Kundalini Yoga e Meditazione
09:00 – 10:00
    Colazione
10:00 – 13:30
    Tecniche di meditazione per la concentrazione artistica + Laboratorio creativo sulla creazione di una mala personalizzato e meditazione.
13:00 – 15:00 
    Pranzo e saluti

Contributo €230
Il contributo si intende in camera doppia o tripla e include pietre semipreziose, semi di rudraska, nappine, filo di seta e nylon.
Per la camera singola c'è un supplemento di €15/notte.

Iscrizioni entro il 5 settembre
Tel. 392.8925738 / yogassisi@gmail.com


Giulia Mata Jiwan Kaur
Sono laureata in Lettere Moderne e mi sono avvicinata alla pratica Kundalini Yoga a Londra, dove nel 2018 ho conseguito il diploma di primo livello di insegnante di Kundalini Yoga come insegnato da Yogi Bhajan. La passione per lo yoga, l’innata curiosità e la voglia di conoscere mi hanno portata a continuare la formazione conseguendo il diploma di Kundalini Yoga per bambini e di Kundalini Yoga per la gestione degli stati di dipendenza e stress. 
La mia spiccata creatività e il grande interesse che nutro per il benessere personale, mia hanno fatta approdare a quello che chiamo il mio “porto” felice, la Scuola di  Arte Terapia di Assisi, dove sto frequentando il primo anno di formazione per arte terapeuti. Questi studi  mi hanno spinta a ideare percorsi di “Yoga e arte” sia per adulti che bambini.
Attualmente insegno Kundalini Yoga presso YogAssisi e propongo in diversi centri yoga workshop artistici di meditazione e creazione di mala (collane da meditazione).