dove siamo

Benvenuti a Filetto...



Prove tecniche.................

Filetto ..................



Lettera aperta al Signor Sindaco di Filetto

Egregio Sindaco,

Le scriviamo in quanto vogliamo manifestare tutto il nostro disappunto, rispetto alla scelta di collocare delle gabbie metalliche sul campanile della Chiesa Madonna della Libera, anche perché sollecitati da numerosi cittadini che, tramite la nostra associazione vogliono far sentire la propria voce.

In tal senso, ci rivolgiamo a Lei in quanto rappresenta l’autorità preposta alla tutela dell’incolumità pubblica, visto che in primo luogo vorremmo sapere se sia stata operata una preventiva valutazione tecnica sulle eventuali misure di protezione dalle scariche atmosferiche. Tale valutazione, infatti, risulta indispensabile per stabilire se quelle quattro gabbie metalliche, così come sono state installate, possano essere definite o meno “elementi di captazione” e, quindi, se sussista l’obbligo o meno di prevedere relative misure e sistemi di protezione per tutelare l’incolumità delle persone e la salvaguardia della struttura della Chiesa. La rilevanza che questo tipo di problematica oggi assume, in un luogo di culto in cui si riuniscono molte persone, fa sì che sia quantomeno opportuno un Suo intervento per assicurare e garantire il rispetto di tutte le misure per la tutela dell’incolumità dei cittadini.

Tuttavia, nel caso in questione, l’aspetto della sicurezza anche se è il più importante non è l’unico, infatti, vi sono elementi di carattere estetico e di tutela del bene storico che vanno considerati e, nel caso specifico, speriamo vivamente che siano state rispettate tutte le misure previste per interventi su beni architettonici  di questo tipo, Le chiediamo, quindi, di darci in tal senso le opportune informazioni.

Infine, cogliamo l’occasione per segnalare che tanti cittadini, ai quali ci associamo, ritengono sbagliata la collocazione di quelle gabbie, in primo luogo perché modificano l’aspetto del campanile senza alcun rispetto per il pregio storico e artistico di quello che è l’edificio più importante per il nostro Comune, ma anche perché, le stesse risultano a dir poco “sgradevoli alla vista” o “brutte” che dir si voglia in uno dei luoghi più importanti d’accesso al paese.

Noi non intendiamo contestare il fatto che vi fosse la necessità di trovare una soluzione per il “grave” problema dei piccioni che alloggiavano presso il campanile, tuttavia, il risultato ottenuto di “deturpare” un bene storico così importante, non giustifica questo “drastico” intervento e, magari, si potevano vagliare altre soluzioni, non meno efficaci per risolvere il problema.  Siamo certi che Lei, Signor Sindaco, voglia dare una risposta ai quesiti posti, riflettendo bene come non sia solo la nostra “vena polemica” a chiedere “soddisfazione”, pur valida in quanto esercitata nell’ambito delle nostre prerogative di consiglieri comunali, ma bensì un legittimo interesse dei cittadini, tutti, da Lei rappresentati. Allo scopo, voglia intendere questa “lettera aperta” quale interpellanza a tutti gli effetti, a Lei rivolta, e alla quale dare soddisfazione nei termini e nelle forme previste. A tal proposito, infine, segnaliamo anche che abbiamo anche provveduto ad istituire una petizione per manifestare la nostra contrarietà alla soluzione adottata, che possa diventare una spinta a cercare una soluzione più efficace  e più condivisa. La petizione si può firmare scrivendo una mail a insiemeperfiletto@gmail.com  oppure direttamente su:

1) www.insiemeperfiletto.it

2) http://lospillo.myblog.it

3)http://www.petizionionline.it/petizione/chiediamo-una-soluzione-diversa-dalle-brutte-e-pericolose-gabbie-collocate-sul-campanile-della-madonna-della-libera-di-filetto-ch/1649

Cordiali Saluti


  



365 giorni sprecati ...e quanti altri?SE VUOI COMMENTARE VAI SU: http://lospillo.myblog.it
   

Scelte irresponsabili manifesto affisso in paese 12.06.2010

Ecco i documenti presentati dal nostro gruppo in Consiglio comunale


A FILETTO IN ANTEPRIMA ASSOLUTA VA IN SCENA ......IL BALLO DELLA DELEGA

Pubblichiamo la dichiarazione resa al consiglio comunale del 28.04.2010 dal capogruppo di minoranza sul seguente punto all'ordine del giorno: "comunicazione deleghe assessori e consiglieri comunali".


Introduzione

Tutti in paese hanno saputo che l'assessore all'urbanistica e lavori pubblici ha "restituito" al Sindaco le due importanti deleghe a suo tempo ricevute, trattenendo solo quella all'informatizzazione.

Dopo molte settimane dalle tante "voci" che riportavano questa vicenda, si è giunti al consiglio comunale del 28 aprile in cui si è portata a conoscenza del consiglio in via ufficiale la questione. Evidentemente queste settimane sono servite solo a trovare la soluzione giusta, che fosse rispondente alla linea che la maggioranza ha adottato nel suo rapporto con i cittadini: far sapere il meno possibile relativamente a ciò che accade per quanto riguarda i rapporti interni e gli accordi pre e post elettorali e, nella peggiore delle ipotesi quando proprio non è possibile, mescolare le questioni, diluirle, quindi, in definitiva si coglie l'occasione per "delegare" tutti.

Un'operazione che, seppure possibile per Legge, è al limite della legittimità e della decenza politica. Infatti la Giunta comunale, da oggi in poi potrebbe trovarsi nella condizione di accogliere durante le sue sedute, per le varie questioni riguardanti le deleghe assegnate,  il Sindaco, 4 assessori e 4 consiglieri delegati senza diritto di voto: insomma una vera e propria assemblea allargata e "presidiata" dai vari "delegati". A chi giova tutto questo, ai cittadini, forse?  

Dare queste deleghe ai consiglieri, in fondo è stato come dare agli stessi un anestetico, come dire: vi rendo partecipi così non criticate, e in effetti in consiglio la "consegna del silenzio" è una pratica a cui tutti si adeguano.

Nei prossimi mesi cominceremo a constatare con concretezza, i cittadini se ne renderanno presto conto di persona, le conseguenze di questo "nuovo" modello di amministrazione, soprattutto dopo l'approvazione del Bilancio di previsione 2010,  completamente frutto di questa maggioranza e delle logiche che la conducono. 

Ovviamente, grazie anche alle recenti  "piccanti" vicende paesane a “lor signori” favorevoli, i sorrisetti ironici e le "grandi" soddisfazioni che accompagnano certi sostenitori “piazzaroli”, rendono costoro ancor più inebriati e fa crescere il senso di irresponsabilità che li unisce a doppio filo a coloro che hanno generato e sostengono questa stagione politica. Il tutto rende ancor più preoccupante le prospettive future del nostro piccolo amato comune.

Anche per questo è necessario che, quando la voce di "Insieme per Filetto" si leva per portare alla luce le "vicende comunali", essa venga sostenuta e accompagnata con un efficace passaparola tra i cittadini, affinché possano conoscere l'altra faccia di una medaglia che fino ad ora ha mostrato solo gli aspetti più superficiali e "accattivanti", sicuramente le meno utili per il futuro di Filetto.

 

Ecco la nostra dichiarazione:

Signor Sindaco, consiglieri comunali, questa cospicua e ingiustificata sventagliata di deleghe assegnate a quattro consiglieri comunali, è un'operazione che tende a mascherare la vera questione di fondo: l'assessore delegato ad una delle materie più importanti del Comune, Urbanistica e Lavori Pubblici, ha rimesso le stesse nelle mani del Sindaco. Il motivo? Ne abbiamo sentite di tutti i colori e, sinceramente non ci interessa più di tanto il dissidio di fondo. 

Piuttosto, ci discpiace che venga assolutamente negata ogni spiegazione plausibile verso i cittadini che, invece, avrebbero diritto a sapere il perché di questa scelta, mentre oggi assistono a questo balletto di deleghe date o redistribuite, senza una benché minima spiegazione.

Come fare per far passare sotto silenzio la restituzione di deleghe dell'Assessore? Risolto: si assegnano una serie di deleghe, in base all'art. 11 dello Statuto a persone che dovrebbero occuparsi delle più svariate materie, prevedendo che possano partecipare alle sedute di Giunta "senza diritto di voto". Ciò che non ci convince è il numero eccessivo dei consiglieri, quattro.

Visto che in realtà c'è la possibilità che i quattro i consiglieri delegati potrebbero avere tutti e in maniera costante la necessità di sentirsi ascoltati sulle materie di loro competenza, non vi sembra che questo provvedimento sia al limite della legittimità e che, così facendo, la natura stessa della Giunta nei suoi principi di fondo ne sarebbe stravolta? Dalla lettura dello Statuto comunale non ci risulta che vi sia una previsione del fatto che il Consigliere possa partecipare alle sedute di Giunta, (vedasi art. 17 Nomina della Giunta, c.1,  "La Giunta comunale è composta dal Sindaco che la presiede e da un numero di assessori fino a quattro, compreso il vice sindaco"; art. 19 Funzionamento della Giunta, c.5, "alle sedute della Giunta comunale possono partecipare se richiesti, senza diritto di voto, dipendenti comunali, esperti, consulenti esterni, professionisti incaricati e cittadini". 

Secondo il nostro parere questo provvedimento, di dubbia legittimità, è solo uno strumento per dare il contentino a qualcuno e, in realtà, la vera motivazione riguarda la necessità di mascherare il dissidio, vostro, interno (a pochi mesi dall'insediamento) che ha portato l'assessore a restituire le sue deleghe, con la consenza di aver generato questa soluzione al limite della decenza politica, assolutamente inutile per i nostri concittadini i quali ne verranno a conoscenza solo per il fatto che noi non staremo in silenzio!

-------------------------------
Le pagine seguenti sono la copia del provvedimento che ha dato il via al "ballo della delega"
Purtroppo la risoluzione del documento non è di alta qualità, tuttavia, si può stampare e leggerlo meglio.









Pescara 14.04.2010

Il Presidente di "Insieme per Filetto" Nicolino D'Alessandro partecipa a "nessuno tocchi il nostro futuro". Per tutelare i diritti dei cittadini delle zone in cui passa l'elettrodotto. Per ulteriori informazioni scriveteci su:insiemeperfiletto@gmail.com

nessuno tocchi il nostro futuro



Una proposta concreta...

l'Assessore provinciale ne prende atto:
altri messaggi:


 

Associazione Politico Culturale 

** Non- profit  **

 

INVITA

SOCI, AMICI E SIMPATIZZANTI  

SABATO 27 MARZO ALLE ORE 21,00

Presso il LOCALE EX SEPOLCRO (

CENTRO STORICO - FILETTO)

 

A PARTECIPARE AD UN INCONTRO D’INFORMAZIONE SU TEMATICHE RIGUARDANTE LA SALUTE, RISERVATA AI SOCI E SIMPATIZZANTI DEL NOSTRO SODALIZIO.

 

Abbiamo accolto positivamente la proposta di un’iniziativa promossa dalla Società IPOH di Bolzano.

La nostra associazione, accettando questo incontro, ha la possibilità di ricevere un interessante contributo che utilizzeremo per promuovere e sostenere le nostre attività.

Il contributo dipende dalle coppie presenti, pertanto contiamo sulla vostra partecipazione.

Portate pure una coppia di amici o conoscenti, sarà ben accolta. 

Concluderemo la serata con un piacevole rinfresco. 


La vostra presenza non comporta obblighi di nessun genere.

Per meglio organizzare il rinfresco, potete prenotarvi ai seguenti numeri telefonici : 331-9342938 ** 346-3700644 ** 340-6890317.

Vi salutiamo cordialmente.

VI ASPETTIAMO NON MANCATE

 

Il Consiglio Direttivo

 (Ch) Codice fiscale/Partita Iva n. 02309510697

Tel/fax 0871-891542 cell. 327-8328123 e.mail: insiemeperfiletto@gmail.com

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

I N V I T O



SCRIVETECI IL NOSTRO INDIRIZZO E-MAIL E':

insiemeperfiletto@gmail.com

TUTTI AVRANNO RISPOSTA



Il Centro Lunedì 28 dicembre 2009


Se vuoi leggere comodamente le interpellanze e le risposte del Sindaco, clicca sul quadratino dove c'è scritto: "visualizza a schermo intero" per uscire dallo schermo intero basta premere il tasto ESC

domande e ... risposte del Sindaco?

interpellanze 2^ parte


Gruppo consigliare


Manifesto pubblicato il 20.11.2009

Queste sono le scelte fatte nei giorni scorsi dagli amministratori comunali che riguardano i pochi…

Queste sono le proposte del gruppo “Insieme per Filetto” …in favore di tutti i cittadini

 

EPISODIO   1

LA GIUNTA COMUNALE DI FILETTO HA APPROVATO UNA DELIBERA CHE ISTITUISCE UNA COMMISSIONE PER SCEGLIERE IL TERRENO ADATTO SUL QUALE INSTALLARE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO.

CHI SONO I COMPONENTI DELLA COMMISSIONE ?

ING. NICOLA D’ANGELO di Filetto - ING. LANFRANCO TESTANI di Frosinone - ARCH. ROBERTO DI FELICE di Vacri, Responsabile dell’Ufficio Lavori Pubblici dell’Unione dei Comuni della Marrucina e cugino …

 

IL COSTO? POCHI SPICCIOLI!?

Solamente  euro 18.000

LE CARATTERISTICHE DEI TERRENI ERANO GIA’ STATE INDIVIDUATECHIARAMENTE NELL’AVVISO PUBBLICO DI GARA, PERTANTO, GIUDICATE VOI CITTADINI SE QUESTO NON

E’ SCANDALOSO !!!

PERCHE’ PAGARE 18.000 EURO PER SCEGLIERE UNA TRA  SOLO QUATTRO OFFERTE DI TERRENI ARRIVATE IN COMUNE? CONSIDERATE CHE I CRITERI DI SCELTA ERANO GIA’ CONTENUTI NEL BANDO. SIAMO SICURI CHE QUESTA COMMISSIONE SIA STATA COSTITUITA SENZA INTACCARE IL PRINCIPIO DI LEGITTIMITA’ NELLA NOMINA DI TUTTI I COMPONENTI?

 

FIGURIAMOCI COSA SARANNO IN GRADO DI COMBINARE CON GLI INTROITI SPETTANTI AL COMUNE QUANDO L’IMPIANTO ENTRERA’ IN FUNZIONE (PENSATE CHE UNA PARTE DEI FUTURI FONDI, LI HANNO GIA’ IMPEGNATI PER PAGARE L’UNIONE, PRIMA ANCORA DI AVERLI A DISPOSIZIONE!).

 

PROPOSTA  1

L’AMMINISTRAZIONE POTEVA E DOVEVA EVITARE CHE LA COMMISISIONE COSTASSE TANTO. NOI PROPONIAMO CHE LA GIUNTA REVOCHI QUELLA DELIBERA, E NE APPROVI UN’ALTRA CON CUI STABILISCA CHE ALLA SUDDETTA COMMISSIONE, (SE PROPRIO SI DEVE FARE UNA COMMISSIONE!) VENGA  ATTRIBUITA UN EQUO RISTORO AL MASSIMO 1.500 EURO, (DI QUESTI TEMPI POSSONO PIU’ CHE BASTARE 1.500 EURO PER SCEGLIERE UN TERRENO TRA SOLE QUATTRO PROPOSTE PRESENTATE!).

 

I RESTANTI 16.500 EURO, QUINDI, DOVREBBERO ESSERE DESTINATI AL COMUNE PER REALIZZARE OPERE PUBBLICHE, AZIONI DI TUTELA AMBIENTALE, SOSTEGNI AI SERVIZI SOCIALI O QUALUNQUE ALTRA ATTIVITA’ UTILE A TUTTA LA COMUNITA’.

CONSIDERANDO CHE LE SOMME SARANNO SBORSATE DALLA DITTA CHE REALIZZERA’ L’IMPIANTO FOTOVOLTAICO, INFATTI, NON SI SPIEGA IL MOTIVO PER CUI QUESTA GIUNTA ABBIA DECISO DI SPENDERE TUTTO PER QUELLA COMMISSIONE, SENZA PENSARE AGLI INTERESSI DELL’ENTE.

 

 

LE DECISIONI DELL’AMMINISTRAZIONE A CHI PORTERA’ BENEFICIO?

 

ALLA COMMISIONE GIUDICATRICE ?

A TUTTA LA CITTADINANZA ?

 

MA ??? … COSA STA ACCADENDO ???   

 

EPISODIO   2

LA GIUNTA COMUNALE, CON UN’ALTRA DELIBERA APPROVATA, HA RIPRISTINATO I GETTONI DI PRESENZA RIDETERMINANDO LE INDENNITA’ DEL SINDACO E DEGLI ASSESSORI.

QUANTO CI COSTERA’  QUESTA SCELTA ?

 

POCHI SPICCIOLI …SOLAMENTE

 EURO 3.400

 

…E PER I PROSSIMI ANNI A QUESTI RITMI CIRCA EURO 15.000,00 INPIU’ RISPETTO ALLA PASSATA AMMINISTRAZIONE.

PERCEPISCONO QUESTE INDENNITA’: IL VICE SINDACO ADELE DI SIPIO, GLI ASSESSORI RICCARDO TULLIO E PRIMO MICOZZI.

RINUNCIA ALLA INDENNITA’ L’ASSESSORE GIANNI DELL’ARCIPRETE ...MA!?

GIUDICATE VOI SE QUESTA DECISIONE

 

NON E’ ASSURDA!!!

 

NON HANNO CONSIDERATO CHE QUESTIE SOMME POTEVANO ESSERE UTILIZZATE PER REALIZZARE OPERE PUBBLICHE E DARE PIU’ SERVIZI AI CITTADINI.

A CINQUE MESI DALL’INSEDIAMENTO A PALAZZO, HANNO PENSATO SOLO ALLA LORO ‘PAGHETTA’!

ERA QUESTA …FORSE UNA PRIORITA’ DELLA NUOVA AMMINISTRAZIONE? CERTAMENTE NON ERA NEL PROGRAMMA ELETTORALE.

 …IL POVERO PLUTARCO SI STA RIVOLTANDO NELLA TOMBA…


 

PROPOSTA  2

ANCHE IN QUESTO CASO L’AMMINISTRAZIONE E’ ANCORA IN TEMPO PER COMPIERE UN ATTO DI DIGNITA’, ACCETTANDO LANOSTRA PROPOSTA: REVOCA DELLA DELIBERA APPROVATA PER LA RIDETERMINAZIONE DELLE INDENNITA’ DI CARICA (gettoni di presenza), E UTILIZZO DI QUELL’IMPORTO A BENEFICIO DEL PAESE.



A tal proposito, invitiamo questi signori a rileggersi un articolo pubblicato il23/04/07 sul sito internet della marrucina e anche su diverse agenzie di stampa nazionale, ecco un passaggio:

 


Filetto, il Sindaco si riduce del 10% lo stipendio; assessori e consiglieri rinunciano alle loro indennità  e ai gettoni di presenza. Il sindaco, Nicolino D'Alessandro, ha ridotto del 10% il proprio stipendio; gli assessori hanno rinunciato completamente alle loro indennità; i consiglieri di maggioranza, ma anche di minoranza, non percepiranno più il gettone di presenza: sono le azioni di buona politica contenute nel bilancio 2007 approvato dal Consiglio comunale di Filetto (Chieti) in una seduta svoltasi nella Palestra comunale, alla presenza dei cittadini. La decisione di contenere le spese per gli amministratori durerà fino alla fine del mandato. Le somme recuperate dal Comune saranno destinate alle attività di promozione culturale del territorio.             FILETTO, 23 Aprile 2007                                    L’articolo completo si può leggere sul sito:www.marrucina.it

 

VI SEMBRANO GIUSTE QUESTE SCELTE ? DI QUESTO AVEVANO BISOGNO I CITTADINI DI FILETTO? IN UN MOMENTO COSI’ DIFFICILE PER I COMUNI COME IL NOSTRO, ERA NECESSARIO CHE IL VICE SINDACO E GLI ASSESSORI DOVESSERO PERCEPIRE  UNO STIPENDIO ? OLTRETUTTO … SOMME  MENSILI CHE VANNO DA 90.00 A 135,00 EURO? UNA VERGOGNA !!

GIUDICATE VOI  CITTADINI LA DIFFERENZA

Fateci sapere cosa ne pensate, scriveteci su insiemeperfiletto@gmail.com

oppure visitateci su www.insiemeperfiletto.it e su http://lospillo.myblog.it








INVIA I TUOI COMMENTI SU: http://lospillo.myblog.it





dichiarazione di voto in consiglio