BENVENUTO!!!

News

FILE SHARING

    LINUX & O.S.

      Google Chrome 4 supporta anche gli script di GreaseMonkey

      Google Chrome 4 supporta le estensioni ma anche i scripts Greasemonkey, una sorta di piattaforma per l’esecuzione di user scripts, la stessa che funziona anche su Firefox.

      La vera sorpresa di Google Chrome 4 è il supporto per le estensioni. Con Google Chrome 4 possiamo finalmente aggiungere nuove funzionalità a Chrome tramite i plugins, un pò come avviene con Mozilla Firefox. Ma le novità di Chrome 4 non si limitano ai soli plugins, troviamo anche il supporto ai Greasemonkey user scripts.

      Con Google Chrome 4 si apre un nuovo mondo all’orizzonte. Grazie agli oltre 40000 scripts presenti in http://userscripts.org/ possiamo modificare il look di Facebook, di YouTube ma non solo, esistono anche estensioni per il download dei video in mp4 da YouTube oppure per perfezionare un “interfaccia utente scadente”. Non esistono limiti per Google Chrome 4 ma sappiate in anticipo che non funzioneranno tutti gli user scripts viste le differenti architetture alla base di Chrome e Firefox.

      Google Chrome supporta gli userscripts anche nelle versioni precedenti ma Google Chrome 4 è un passo in avanti, rende maggiormente semplice la loro installazione e esecuzione. L’installazione è semplice e veloce, come se si trattasse di un estensione per Google Chrome. La semplicità nell’installazione e gestione degli userscripts è dovuta a come vengono trattati da Google Chrome 4, alla stregua di estensioni quindi la loro disintallazione è identica a quella di un plugin.

      Google informa che gli user scripts sono potenzialmente dannosi a meno che l’autoresia “trusted”. Il consiglio rimane sempre lo stesso, installare le estensioni ma stare attenti ad ogni dettaglio sulla privacy, in modo tale da non avere in seguito spiacevoli sorprese.

        


      Comments