Aree di intervento‎ > ‎Area Minori‎ > ‎

Centro Diurno Minori


Centro Socio Educativo Diurno per minori
"I ragazzi di don Bosco"
Via Martiri d’Otranto n. 65 - 70123 Bari 

Realizzato con : PO FESR 2007-2013 – Avviso Pubblico per la presentazione di progetti di intervento innovativi e sperimentali (BURP 119/2008) - Linea di Intervento 3.2. Azione 3.2.1 Linea B – Progetto “Centro socio-educativo diurno "I ragazzi di Don Bosco
 

Via Martiri d'Otranto


Lunedì 5 settembre sono riprese le attività del Centro Diurno "I ragazzi di don Bosco". Il centro è gestito dalla cooperativa "Il Sogno di don Bosco", in collaborazione con l' "Istituto Salesiano SS Redentore" di Bari, nei cui locali ha sede. 

Il Centro socio-educativo diurno è struttura di prevenzione e recupero aperta a tutti i minori che, attraverso la realizzazione di un programma di attività e servizi socio-educativi, culturali, ricreativi e sportivi, mira in particolare al recupero dei minori con problemi di socializzazione o esposti al rischio di emarginazione e di devianza.

Il Centro è convenzionato con il Comune di Bari per l'accoglienza massimo di 60 minori. Il centro è aperto dalle ore 14.30 alle 19.30 dal lunedì al sabato.

Al centro possono iscriversi i minori residenti nella Città di Bari. Per conoscere le modalità di iscrizione rivolgersi al Servizio Socio-educativo del proprio Municipio.

***************************

Il Centro socio-educativo diurno è struttura di prevenzione e recupero aperta a tutti i minori che, attraverso la realizzazione di un programma di attività e servizi socio-educativi, culturali, 
ricreativi e sportivi, mira in particolare al recupero dei minori con problemi di socializzazione o esposti al rischio di emarginazione e di devianza o diversamente abili. 

E’ necessario che il centro socio-educativo diurno rivolga la propria attività alla totalità dei minori residenti nel territorio di riferimento, al fine di promuoverne l’integrazione sociale e culturale. Il Centro, inoltre, può accogliere anche minori non residenti nello stesso Comune, qualora nell’Ambito territoriale di riferimento non vi siano centri diurni sufficienti a rispondere ai molteplici bisogni di minori e famiglie. Il Centro diurno deve provvedere in tal caso ad organizzare un servizio di trasporto per i minori. 

Il centro offre sostegno, accompagnamento e supporto alle famiglie ed opera in stretto collegamento con i servizi sociali dei Comuni e con le istituzioni scolastiche, nonché con i servizi delle comunità educative e delle comunità di pronta accoglienza per minori. (Articolo 52, Regolamento Regionale n. 4 del 18 gennaio 2007)





Ċ
domenico di palma,
29 mar 2012, 12:25
Ċ
domenico di palma,
28 mar 2012, 02:55
Ċ
domenico di palma,
29 mar 2012, 12:22