Home‎ > ‎

Sardinia hand made knives




I miei coltelli artigianali.





Altra mia grande passione, per un ragazzo cresciuto negli anni 80 a pane e Ken il guerriero, film d'azione, Ninja, Mec Gyver, e simili penso che rimanere affascinati da tutto cioè che concerne il Giappone, le armi esotiche, la tecnologia, sia una costante, e in effetti è così, intervistate chiunque sia nato in questo periodo e almeno che da ragazzo non sia stato un completo associale avrà i miei stessi interessi.

Niente di strano, si sa la tv e il cinema sono potenti, e ogni generazione ha i suoi miti, il problema è quando oltre ad essere nati in questo periodo si è anche smanettoni di fabbrica :) e in questo caso non si può far altro che tentare di costruire la Katana, lo shuriken, il Nunchaku o l'arco che i nostri eroi usavano con tanta maestria e disinvoltura.
Così fin da bambino mi sono sempre dato da fare con lime, raspe, accette, mole, e tutto quello che trovavo in casa per concretizzare questi accessori. Con il passare del tempo ovviamente ci si evolve, si migliora manualmente, si studiano in modo più approfondito oggetti che prima si potevano vedere solo nei cartoni animati Giapponesi o in qualche film.
Pian piano si cresce, e con i primi lavoretti ci si può incominciare a permettere oltre che la serata in pizzeria anche qualche nuovo attrezzo o macchinario sempre più sofisticati, così quelle che prima erano dei semplici giocattoli, l'arco costruito sommariamente con un ramo di Ollastu (olivo selvatico), la katana ricavata a lima da un vecchio stipite di cancello arruginito o la Pattadese costruita ricavando la lama da un paletta per muratore :) migliorano sempre di più, si usano materie prime adatte, si approfondiscono i trattamenti termici dell'acciaio e la sua lavorazione, le tecniche, e pian piano finalmente si comincia a vedere qualcosa che somiglia al "comprato" al "quello che si vede di solito".
La soddisfazione è immensa, non tanto l'avvicinarsi ad un prodotto che ci soddisfa ma il potersi migliorare costantemente, avere tra le mani un bel oggetto ricavato interamente da materiali poveri e realizzato pezzo per pezzo con le proprie mani, è davvero una sensazione incredibile.

Forse ancora più grande della meccanica o l'elettronica, perchè qui davvero si realizza tutto da soli, per fare un'ottima Pattada sono sufficienti un pezzetto di lamiera d'ottone, uno spezzone di acciaio ricotto e un vecchio corno di muflone, vederli poi concretizzati in un oggetto reale luccicante e utile, beh, l'ho già detto :)



Ecco qui qualche foto dei lavori di cui sono più soddisfatto e dispongo di foto decenti, le foto dei serramanico sono state fatte da un caro amico. In futuro posterò altre realizzazioni e magari ispirazione e tempo permettendo qualche tutorial sulla realizzazione di un coltello tipico Sardo :)











 
 
 
 

 
 
     











Comments