Prima Pagina

L'ARGOMENTO DEL GIORNO

HOMEPAGE

PRIMA PAGINA

ATTI PER IL P.D.

TAVOLI TECNICI

PENSIERI G&D

INTERVISTE

ARTICOLI

LINK

CONTATTI 

FORUM 

 FIRMA "PER IL FUTURO DEI GIOVANI"

 

 

 

5 GENNAIO 2006

PER UN ANNO DI  POSSIBILE SVOLTA : CONTINUARE !

 

Ci pare giunto il momento per formulare alcune osservazioni.

L’ Italia, in questo particolare momento politico, sta conquistando spazi inattesi.

Il Governo, grazie ad interventi prioritari e a congiunture favorevoli, inizia a dare i primi risultati.

Erano anni che non si assisteva ad un susseguirsi di buone notizie sul miglioramento dei Conti Pubblici, delle entrate fiscali e che si attendeva una un approccio concreto verso Donne e Giovani.

Finalmente ritorna l’interesse alla lettura dei quotidiani che, dopo anni di "cronaca spicciola", ricoprono intere pagine con notizie favorevoli alla “crescita” dell’Italia in Europa: conti pubblici in forte miglioramento,  Fase 2 in via di decollo, fiducia nei consumatori e nelle imprese, interesse ritrovato dei mercati internazionali, accordi bilaterali con la Cina, summit per i Paesi africani.

Ecco, poi, gli argomenti, di maggiore spessore nell’ambito delle riforme che si stanno delineando, e che si discuteranno, la prossima settimana, al Vertice del Governo a Caserta:

1) Semplificazione della Burocrazia amministrativa, "Una impresa in un giorno"
2) Piano per i giovani
3) Nuova politica ambientale
4) Energie alternativa
5) Investimenti Esteri
6) Ricerca e Innovazione
7) Liberalizzazioni
8) Qualità nella P.A.
9) Famiglie e questione femminile

10) Tempi della giustizia
11) Sicurezza al centro

Negli anni passati, questi argomenti sono rimasti aleatori e nebulosi .

Ora, sembrano davvero mete vicine e concretizzabili.

 

Noi “Innovatori Europei” ci abbiamo sempre creduto.

Sono presenti tutte le condizioni per incominciare, nei fatti, una nuova epoca che partendo
dalla Politica, attraversa l'Economia proiettandosi nella Società Civile, speriamo tutta.

Il nostro giovane  percorso virtuoso, tra i tanti, ha dato e continuerà a dare il suo contributo.

 

Un lavoro che tutti insieme abbiamo portato avanti per tutto l’anno passato, fiduciosi che il Gruppo, con migliaia di persone (giovani, donne e non solo), potesse contribuire seriamente al Cambiamento.

 

Continuare è indispensabile,  per un nuovo anno nato all’insegna di una possibile Svolta! 

 

Roma, 4 Gennaio 2007

   INNOVATORI EUROPEI 

 GIOVANI E DONNE

Giuseppina Bonaviri e Massimo Preziuso

 

30 OTTOBRE 2006

Di PABLO NERUDA

"Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudiine
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi
chi non cambia la marcia
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle i piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio
chi non si lascia aiutare,
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna
o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto
prima di iniziarlo,
chi non fa domande su argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono
qualcosa che non conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere
vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.

Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una
splendida felicita."

PS: Grazie a Fabrizio per avermela fatta ricordare!

 

26 OTTOBRE 2006

Da www.beppegrillo.it

 ADOTTA UN PINGUINO

pinguino.bmp

L’Italia ha bisogno di soldi. E io voglio sempre aiutarla. L’iniziativa: “Oro alla Patria” continua.
Le applicazioni software della Pubblica amministrazione non costeranno più niente. Non costano già più niente. Basta passare al software Open Source, software libero che non costa un euro. Nei ministeri, nelle regioni, nelle scuole, negli ospedali pubblici, nei tribunali, eccetera, eccetera.
Quanto spende lo Stato per comprare, aggiornare le applicazioni Microsoft? Da domani potrà costare zeroeuro. L’Europa si sta muovendo, come la Norvegia.
Chavez è già partito e entro il 2007 metà del settore pubblico venezuelano sarà Open Source. L’Open Source si può adottare subito, perchè aspettare?
Le amministrazioni pubbliche che lo hanno fatto, forse ci sono, mi contattino inviando una mail. Le citeremo tutte nel blog dopo una ispezione di tecnici di fiducia dei Meetup. Tutte le altre si diano una mossa perchè stanno buttando nel cesso le nostre tasse. Invito un ministro, chiunque voglia, a battere un colpo, a dare un esempio e scrivere a questo blog quando e come passerà all’Open Source e quanto farà risparmiare ai cittadini.
Belin, mi sto facendo un c..o così a studiare l’informatica per fare un po’ di risparmio. E i nostri dipendenti sono rimasti al pallottoliere. Questo è il vero problema. La loro forza dell’ignoranza unita alla nostra rassegnazione.
RESETTA Microsoft, passa all’Open Source.

 

23 OTTOBRE 2006

CASO GIOVANNI PASSANNANTE: "RISPETTIAMO LA DIGNITÀ UMANA"

Da www.giannipittella.ilcannocchiale.it


In un'interrogazione scritta alla Commissione europea e al Consiglio, ho portato davanti alla Commissione europea e al Consiglio il caso di Giovanni Passannante, anarchico di Vaglia (in provincia di Potenza) che nel 1878 fu l'autore di un fallito attentato al Re Umberto I di Savoia a Napoli, che gli costò prima una condanna a morte, tramutata poi, in seguito a proteste popolari, nel carcere a vita (in una cella di due metri quadri e 160 cm di altezza in condizioni disumane che lo condussero effettivamente alla pazzia). Rinchiuso successivamente nel manicomio di Montelupo Fiorentino, morì nel 1910. Particolare la crudeltà che fu riservata ai suoi resti, in particolare l'asportazione della testa, poi esposta al museo criminologico di Roma, dove ad oggi ancora si trova.
Sulla base di questi eventi nella mia interrogazione scritta chiedo alla Commissione e al Consiglio (che ora avranno quattro settimane per rispondere) se non ritengano che l'Italia, nel rispetto della propria storia e della dignità e dell'integrità personale di Giovanni Passannante, come sancite dalla Carta dei diritti fondamentali dell'UE, dalle tradizioni costituzionali degli Stati membri e dalle convenzioni internazionali, debba provvedere senza indugio a ricomporre i resti del Passannante e dare ad essi una degna sepoltura e un definitivo riposo.

 

 

21 OTTOBRE 2006

PERCHE’ GIOVANI, PERCHE’ DONNE

Sarebbe disorientante e scorretto negare che la convinzione, nel tempo direi più la regola convenzionale, di dare visibilità alle “minoranze” - tra cui paradossalmente giovani e donne - non abbia maturato in noi forti criticità derivate dall’avere verificato che, non sempre, si sono nei fatti create le condizioni per concretizzare ipotesi e buoni propositi, finora.

 

I giovani come le donne sono, in verità, stati obbligati -per strane casualità o per voleri superiori?-  in uno spazio limbico che beato, certamente, non è apparso.

 

Si potrebbe pensare: corsi e ricorsi storici, accettati consapevolmente! Si, va bene, ma è tempo di ridimensionare questa precarietà anche fuori dalle strumentalizzazioni.

 

Affidare la gestione di uno strato sociale ad uno stato sociale deve significare necessariamente PARTECIPAZIONE attiva garantita e credibile, responsabile e creativa, ovviamente gioiosa e, perché no, anche giocosa! 

 

In un sistema politico delicato come l’attuale, in un paese come il nostro che merita rispetto, in una società che lamenta carenza di Genere e Generazioni non ci rimane che rilanciare la sfida sul solo investimento attualizzabile : GIOVANI e DONNE .

 

Giovani e donne insieme.

 

Giovani e Donne BARICENTRO del sistema riformista, interpreti primi della propria volontà, capaci di generare forti consensi, proiettati alla risoluzione pacifica dei conflitti.

Giovani e Donne UNIONE tra tradizioni e nuovi saperi, depositari di forti ricchezze interiori, capaci di rompere l’insidia di un silenzio e che mai si spaventano ad accogliere il processo di una emozione meglio espressa come “ emovòre, muovere verso, trasportare fuori”.

 

 

Giuseppina Bonaviri 

Massimo Preziuso

 

 

 

17 OTTOBRE 2006

INTERNET E IL PARTITO DEMOCRATICO: NASCE WWW.PRIMARIEPD.ORG  

Ciao a tutti.

Con piacere vi diciamo che è nato il Sito WWW.PRIMARIEPD.ORG con lo scopo di riunire in un Albo TUTTI i simpatizzanti del PARTITO DEMOCRATICO, dal Popolo delle Primarie in poi.

Complimenti a GREGORIO GITTI (WWW.PERILPARTITODEMOCRATICO.IT) per questa Idea Innovativa.

In qualche modo, ci sentiamo compartecipi di questa iniziativa, avendo lanciato da un pò la RETE  BLOG GIOVANI DEMOCRATICI su "Il CANNOCCHIALE"  e il GOOGLE GROUP "GIOVANI E DONNE - INNOVATORI EUROPEI - PER IL PARTITO DEMOCRATICO"

 

Ribadiamo che INTERNET è il VERO MOTORE DEMOCRATICO DEI NOSTRI TEMPI!!

Saluti

Massimo

 

16 OTTOBRE 2006

ECCOCI QUI!

Ciao a tutti.

Contiamo di rendere questo Sito qualcosa di Nuovo: un punto di incontro tra una Redazione Web, un Google Group e un insieme di Blog.

Vogliamo far convergere, ora,  qui tutte le energie che si stanno spendendo sul Tema che ci sta a  Cuore:

il coinvolgimento effettivo di Giovani e Donne nella formazione del Futuro Partito Democratico.

Aspettiamo il contributo di molti su GIOVANIDONNEPARTITODEMOCRATICO@GMAIL.COM

PS: intanto andate a visitare

il GOOGLE GROUP "GIOVANI E DONNE - INNOVATORI EUROPEI -PER IL PARTITO DEMOCRATICO"

la RETE dei BLOG di GIOVANI DEMOCRATICI