48 Esercizi di Gurdjieff

Gli esercizi che G ha dato ai suoi allievi, questa è la traduzione del documento che si trova on line.

 

Primo e ultimo auto-osservazione e non identificazione.


1. Lo sforzo di realizzare: ho un corpo.


2. Lo sforzo di realizzare che Io discendo e sono collegato a questo organismo (questo animale) con lo scopo di svilupparlo.


3. Il tentativo di accorgersi della meccanicità dell’organismo.

a. Le sue reazioni abituali a situazioni ricorrenti.

b. Il rapporto magnetico dei centri.


4. Sperimentare la parte del conducente, allo scopo di fargli imparare il suo lavoro.


5. Come il centro formatorio trasmette i comportamenti dell’organismo all’”Io”.


6. La formulazione dell’osservazione simultaneamente all’atto dell’osservazione .


7. Formulazione delle Idee.


8. Il tentativo di comprendere le Idee.


9. Il tentativo di collegare le idee e comprenderne le relazioni.


10. Il tentativo di definire termini in accordo con le idee del sistema.


11. Il tentativo di interpretare la vita, gli esseri umani etc. in termini di meccanicità, tipi, cause, centri etc.


12. Descrivere l’esperienza; rifletti sulle idee.


13. Triangolare, cioè, avere un triplice scopo per ogni atto o azione.


14. Mettere insieme tutto quello che sai su un dato oggetto al momento di percepirlo.


15. Immaginazione costruttiva (creativa).

a. Immaginate la grande ottava.

b. Tentate di realizzare il posto dell’uomo nell’universo.


16. Relaziona ogni oggetto alla sua posizione nella scala. Per esempio, una sigaretta fa parte del regno vegetale (Mi) della scala organica. Le piante appartengono al regno vegetale. L'oro di un orologio ai metalli (Do). L'uomo (Si). Ecc. L'intero regno naturale è interposto tra la Terra (Mi) e le piante (Fa) della grande ottava. Ecc.


17. Prova a realizzare il fatto di due miliardi di persone.


18. Prova a realizzare il fatto della morte.


19. Renditi conto del peso dell'opinione.


20. Applicare la legge dell'ottava al proprio comportamento. Cercare di sapere quando ogni dato impulso ha raggiunto la nota Mi.


21. Sbuccia la cipolla, cioè, prendi nota dei vari atteggiamenti verso la vita,  strappando quelli superficiali sforzandoti di raggiungere l'attitudine fondamentale.


21. Nota (annota) cosa ti piace e cosa non ti piace.


22. Trova il desiderio essenziale.


23. Trova la caratteristica principale.


24. Fai sforzi gratuiti.


25. Scegliere un ruolo per sé stessi.


26. Vai a caccia di un compito impossibile.


27. Vai contro l'inclinazione (tendenza).


28. Spingi l'inclinazione oltre i suoi limiti naturali.


29. Se un uomo ti obbliga a fare un miglio, vai con lui per due miglia (frase del vangelo).


30. Determina cosa vuoi veramente in ogni data situazione. Ottienilo deliberatamente, oppure opponiti deliberatamente all' "io" di questo desiderio.


31. Pratica la ginnastica relativa al tempo, spazio e moto.


32. Cerca illustrazioni concrete ed esempi (pratici) delle idee del sistema.


33. Prova a compiere consciamente il lavoro istintivo, emozionale e intellettivo allo steso tempo.


34. Prova a realizzare che in ogni dato momento stai mettendo in atto uno di parecchi possibili.


35. Prova a tenere in mente che quando parli di queste idee a qualcuno o a un gruppo, in quel momento le cellule umane stanno istruendo un gruppo di cellule scimmia, - che sono in ogni cervello.


36. Prova a realizzare che l'uomo, in sé, è un cosmo. Che questo organismo è il pianeta o globo di questo "io". Che esso (l'organismo) contiene cellule corrispondenti alle categorie della natura.


37. Prova a diventare cosciente delle operazioni dei sub-centri: i sub-centri motorio ed emozionale del centro intellettivo, l'intellettivo e l'istintivo del centro emozionale, i sub-centri intellettuale ed emozionale del centro istintivo


38. Prova a tenere in mente e realizzare che riceviamo costantemente influenze dal nostro universo intero.


39. Prova a realizzare che questo organismo è, in realtà, solo una bolla.


40. Dai a tutti e cinque i punti l'attività necessaria.


41. Il tentativo di usare il centro formatorio come un muscolo, direttamente, e indipendente di sub-vocalizzazione.


42. Il tentativo di ripetere un poema e una serie di numeri, simultaneamente, usando il centro formatorio per il poema, l'apparato vocale per i numeri.


43. Srotola il film.


44. Evoca in figure l'oggetto al quale sono relazionate le idee.


45. Fornisci la base, la terza forza, la neutralizzante, in tutte le situazioni. Cioè, Improvvisa.


46. Cast spells. (influenza con fascino, lancia incantesimi, fai delle magie)


47. Prova a praticare la morale conscia.


48. Prova a pensare la cosa Ragionevole da fare o dire in qualsiasi situazione data.