COME FUNZIONA IL NOSTRO CORSO SERALE 

 

 

 

PERCHE' E' NATO IL CORSO SERALE ?

 

La nascita del corso serale presso l’Istituto per geometri a Feltre, risponde ad esigenze che derivano da mutate situazioni lavorative:

bullet

la crescita costante nel mercato del lavoro locale della domanda di tecnici con competenze di geometra senza una risposta adeguata; tale domanda appare sempre più diversificata e proviene, infatti, non soltanto dai riferimenti tradizionali, ma anche da settori solo genericamente legati all'edilizia (ad es. industria del mobile);

bullet

le modificazioni normative nel settore pubblico (in particolare l'attribuzione all'Ente Provincia delle competenze ex ANAS e l'impossibilità per gli EE.LL di assunzione di tecnici in affiancamento in relazione con il turn over) e innovazioni contrattuali (contrattazione decentrata e valutazione di risultato) hanno determinato un incremento della domanda di tecnici con competenze di geometra rendendo, al contempo, più appetibile anche questa prospettiva di carriera;

bullet

le recenti modificazioni normative e di mercato nell'area edile, del territorio e dell'ambiente impongono adeguamenti e/o integrazioni dei contenuti professionali, che impongono l'acquisizione di nuove competenze, caratteristiche del percorso di studio del geometra, come condizione necessaria per evitare una difficile riconversione;

Il corso nasce come valida risposta alle richieste formative del Territorio dell’area feltrina:

bullet

l'Istituto "Forcellini" dispone di ampi spazi e soprattutto di attrezzature (tra l'altro in corso di potenziamento nei settori dell'Informatica applicata - Autocad -, della Topografia, delle Costruzioni e degli Impianti) che consentono di realizzare interventi formativi che assicurino in uscita preparazione professionale adeguata. A questo si aggiunge l'esperienza consolidata di una didattica finalizzata a progetti di tipo professionale per committenti esterni, arricchita dalla costante pratica dello stage formativo

bullet

l’esistenza di una forte domanda di formazione, da parte di utenti adulti, disponibili persino ad un percorso di preparazione come candidati esterni. Da tempo l'Istituto "Forcellini" ha definito procedure proprie per dare una risposta che non fosse semplicemente formale - burocratica

punto elenco predisposizione di programmi essenziali,
punto elenco definizione dei percorsi individuali;
punto elenco colloqui ed approfondimenti con gli insegnanti

A questa domanda il nostro corso serale dà le migliori risposte!

 

A COSA SERVE IL NOSTRO CORSO SERALE ?

 
Si propone principalmente di qualificare giovani ed adulti privi di una professionalità specifica e a consentire loro la riconversione professionale attraverso l'acquisizione di nuove conoscenze e abilità.

Il corso serale è rivolto a:

bullet

lavoratori usciti prematuramente dal sistema dell'istruzione che intendono migliorare la loro preparazione e la loro qualifica con un titolo di studio superiore che intendono sfruttare nella loro carriera lavorativa;

bullet

lavoratori usciti prematuramente dal sistema dell'istruzione che svolgono un lavoro affine all’indirizzo di studio dei geometri e che vedono nel corso lo strumento idoneo per poter successivamente migliorare la propria posizione lavorativa (cambiando tipo di lavoro o avanzando di categoria);

bullet

lavoratori usciti prematuramente dal sistema dell'istruzione che intendono migliorare la loro preparazione e la loro qualifica con un titolo di studio superiore ma che (per situazioni lavorative consolidate, per età anagrafica o altro) non intendono sfruttare nella loro carriera lavorativa;

bullet

lavoratori intenzionati all'ampliamento di conoscenze ed abilità, già possessori di un titolo di studio (anche universitario) diverso da quello dei geometri;

bullet

studenti non occupati o in attesa di nuova occupazione (gli studenti solitamente più giovani) che intendono con il corso migliorare la loro preparazione e la loro qualifica con un titolo di studio superiore da sfruttare poi nella loro carriera lavorativa.

horizontal rule

Proprio perché rientra nel sistema scuola dopo una assenza più o meno lunga, lo studente del corso serale è portatore di aspettative di una formazione di base soddisfacente, ma, soprattutto, di una puntuale preparazione tecnica immediatamente spendibile, certificata da un titolo di studio di valore pari a quello del corso normale.

Lo studente ritiene, pertanto, che alla sua personale disponibilità ad un arduo percorso di formazione che si aggiunge in genere al normale orario di lavoro corrisponda una didattica concreta ed essenziale, che valorizzi ciò che sa fare e lo aiuti a sistemare organicamente le sue conoscenze/abilità.

horizontal rule

Le caratteristiche del corso sono:

bullet

Organizzazione modulare con tempi precisi per ciascuna attività: verifiche formative, verifiche sommative, recuper

bullet

Garanzia di riconoscimento delle attività svolte, anche parziali rispetto ad un corso annuale (ogni modulo superato viene certificato)

Nel progetto di corso serale ad indirizzo tecnico per geometri che si sta attuando si possono individuare interessanti elementi innovativi:

bullet

riduzione dell'orario settimanale di lezione

bullet

organizzazione modulare delle attività e delle lezioni

bullet

riconoscimento dei crediti formali e informali

bullet

tutoring

bullet

azioni di recupero e sostegno anche personalizzate

che sono molto apprezzati dagli studenti, anche perché si accompagnano alla sostanziale garanzia dei contenuti professionali delle materie d'indirizzo.

ORGANIZZAZIONE

 
Il tradizionale curricolo quinquennale è stato modificato con un modello strutturato su triennio, preceduto da un unico corso equivalente al biennio con un orario distribuito su 5 giorni settimanali.
 
Le compatibilità strutturali, unite al vincolo costituito dal bacino d'utenza potenziale, hanno imposto per il monoennio un orario di 25 ore settimanali e per il triennio un orario di 28 ore settimanali. A tale orario si aggiungono 5 ore settimanali (il sabato) per interventi personalizzati e/o recupero (anche mediante inserimento, su progetto, in classi normali).
 
Dal quadro orario sono state escluse Religione ed Educazione fisica.
 

VALUTAZIONI E PASSAGGI DI LIVELLO

La verifica e la valutazione cambiano enormemente rispetto al sistema scolastico tradizionale: perdono innanzitutto la loro natura sanzionatoria, ancora molto diffusa nel nostro sistema scolastico, per assumere la più appropriata connotazione di controllo di processi, al fine sia di diagnosticare e correggere errori rilevati nei percorso di apprendimento sia di indurre corretti comportamenti autovalutativi negli studenti.

Osservazione e misurazione tendono pertanto a identificare le cause dello scostamento tra risultati e obiettivi e avere come finalità principale quella di predisporre interventi per adeguare metodi, tecniche e strumenti.

Sono oggetto di apposite registrazioni:

bullet

l'impegno e la partecipazione,

bullet

la progressione rispetto ai livelli di partenza,

bullet

il raggiungimento dei livelli minimi disciplinari di conoscenza e di sviluppo delle capacità indispensabili per la frequenza alla classe successiva, fissati in sede di programmazione iniziale.

Considerato che l'approccio metodologico si basa essenzialmente sulla programmazione attraverso moduli (unità didattiche) e che all'interno di queste assume particolare rilevanza il momento diagnostico per modificare in itinere il processo di insegnamento-apprendimento, si ritiene che sia di grande utilità il sistematico ricorso alla valutazione formativa che non sarà utilizzata per la classificazione del profitto degli alunni ma per individualizzare l'insegnamento e organizzare il recupero; essa avverrà dopo lo svolgimento parti significative del programma.

La definizione e la comunicazione alla classe di criteri e strumenti di valutazione garantiscono trasparenza e maggiore obiettività a ogni forma di controllo contribuendo così a migliorare il clima generale della classe, a rendere espliciti i rapporti tra docenti e studenti, a rafforzare le motivazioni ad apprendere.

La valutazione sommativa, effettuata per classificare gli alunni, utilizzerà strumenti funzionali al tipo di obiettivi che si intende misurare (prove scritte strutturate e non strutturate, prove orali) e sarà condotta per valutare l’acquisizione dei saperi fondamentali e irrinunciabili.

Lo sviluppo annuale di ciascuna materia è modulare. Ogni materia è trattata in 5 moduli e prevede per ogni modulo, oltre a prove formative anche una prova sommativa esplicitata come data all’inizio dell’anno se scritto-grafica o concordata con lo studente se orale.

Gli studenti, aggregati in gruppi scolastici per livelli, avranno una progressione scolastica che si fonderà sui livelli di padronanza dei saperi riferiti alle diverse materie.

Per il livello primo si fornirà l’insieme delle competenze e capacità per ottenere direttamente il passaggio al terzo livello.

In caso di assenza o di insufficienza nella prova è prevista una prova di recupero esplicitata come data se scritto-grafica o da concordare con lo studente se orale.

È prevista una sessione di esami estiva negli ultimi 15 giorni di scuola e una sessione autunnale a fine agosto.

L’avanzamento del livello di studio (primo – terzo – quarto - quinto) sarà determinato dalla progressione scolastica degli studenti certificata come crediti formativi dal Consiglio di classe su proposta di ogni docente.

Si ritiene superato un livello al raggiungimento di un minimo di crediti stabilito dal Collegio dei docenti.

Lo studente che non raggiunge il minimo di crediti per il livello frequentato ha facoltà di iscriversi al livello successivo, fino al livello quinto dove preventivamente prima dell’iscrizione si verificherà  il "saldo" dei debiti, ossia l’assolvimento dei livelli di studio precedenti, per garantire al corso uno standard formativo.

Lo studente ha facoltà di frequentare le lezioni di un livello precedente a quello frequentato e di sostenere le prove, in cui ha un credito per modulo inferiore a 6, ad esso relative: ciò fino al raggiungimento del minimo di crediti per livello. L’acquisizione dei crediti sarà dinamica e certificata dal Consiglio di classe.
 

CARATTERISTICHE DEL CORSO SERALE

L’organizzazione dell’intero corso è basata e adattata in modo da consentire il rientro e/o la riconversione nel sistema formativo attraverso adeguamenti importanti, tra cui:

bullet

Garantire il massimo di riduzione dell'orario settimanale di lezione compatibile con gli obiettivi;

bullet

Assumere come precondizione il riconoscimento dei crediti formativi esistenti, comunque maturati,

bullet

Garantire una efficace azione di tutoring;

bullet

Fondarsi su metodologie tendenti a valorizzare le esperienze culturali e/o professionali dei frequentanti.

FLESSIBILITA'

Il cammino differenziato porta a superare la tradizionale nozione di classe e programmare una organizzazione della didattica articolata in UFC (unità formative capitalizzabili) con organizzazione tipicamente modulare dei contenuti allo scopo di rendere più agevole l'adeguamento delle frequenze alle esigenze dei percorsi individualizzati e il riconoscimento dei crediti/debiti in funzione delle competenze accertate.

L'aggregazione degli studenti viene fatta in gruppi di livello attivati sulla base del grado di padronanza di conoscenze abilita riferite alle diverse materie.

Anche il concetto di promozione, tipico del corso normale è pertanto accantonato a favore della nozione di percorso scolastico basato sui livelli di conoscenza delle singole materie.

 

L'ATTIVITA' DIDATTICA

 

L'attività didattica prevede lezioni curricolari ed interventi collaterali di motivazione, arricchimento ed orientamento (curate dal Comitato Tecnico Scientifico e dal tutor).

LEZIONI CURRICOLARI

Alla metodologia tradizionale della lezione frontale, che in molte fasi è mantenuta (sia per fornire specifiche conoscenze sia per favorire l'organica sistemazione delle esperienze degli studenti), si aggiungono le attività laboratoriali e i lavori di gruppo, non mancendo, comunque, gli spazi per l'autoapprendimento guidato.

COORDINAMENTO DIDATTICO

Sede del coordinamento didattico è principalmente il Consiglio di classe, competente in materia in particolare sono attribuiti ad un docente i compiti di coordinamento generale.

Inoltre vi è un coordinamento ulteriore dei tre livelli attivati (Comitato Tecnico Scientifico) composto dal Dirigente Scolastico e dai docenti delle materie tecnico-scientifiche che sovrintende ai criteri di riconoscimenti dei crediti formativi e all’andamento didattico generale delle tre classi.

AREA DI PROGETTO

Consentano la valorizzazione di conoscenze/abilita pregresse, nonché applicazione e potenziamento di conoscenze/abilità  al fine di integrare adeguatamente teoria e pratica, nonché ambiti disciplinari differenti: è in fase di studio un progetto di un piano di lottizzazione in un’area adiacente la scuola, progetto che coinvolga oltre i docenti di tutte le materie tecnico-scientifiche, anche realtà locali come studi di geometri e ingegneri già legati alla rete di relazioni esterne della scuola.

INTERVENTI COLLATERALI

Affiancano l’attività didattica normale e sono finalizzati al recupero (anche motivazionale) o al potenziamento; la loro collocazione prevalente è nella giornata di sabato, anche in modo integrato con il corso normale (diurno). Sono proposti dai singoli docenti e approvati dal comitato Tecnico Scientifico: incontri con professionisti, lezioni di recupero e corsi di ECDL (patente Europea del Computer) e di Disegno computerizzato - Autocad-

CORSI DI RECUPERO E DI SOSTEGNO

I corsi di recupero sono espressamente previsti sia per colmare le lacune pregresse che eventuali lacune accumulate durante l’anno per vari motivi (momentanea indisponibilità, difficoltà temporanee).

Gli interventi di recupero prevedono un  accordo tra docente e studenti e si svolgono il sabato mattina e dalle ore 17.00 alle ore 18.00 negli altri giorni.