Fated woman

 
 
FATED WOMAN
(Donna destinata)
Sett. 2008, 50/70, Olio, S.U.

Il titolo, tratto da un'immaginaria scena di un film - altrettanto immaginario -, e pubblicizzato sulla sinistra della via, ha un valore più che altro occasionale. Il motivo ispiratore vero dell'opera, che procede da una comune foto di una via di una cittadina americana, è da individuarsi in una specie di accesa dimensione coloristica che rinvia a lontane, ormai remote, propaggini di films americani anni Cinquanta, in particolare ai primi, straordinari, fulgentissimi films in tecnicolor.