Nato il 21.4.1973 in Hagen (D), ( giorno della celebrazione dei natali di Roma ), dopo aver cercato a lungo di comprendere il greco e il portoghese nella proprioa culla, disperato per l'insucesso, dopo circa un anno di vita veniva forzatamente  trasferito  in Italia a Corropoli TE in via Piane San Donato 14. ( ex via Piane 3 ). Dopo essersi acclimatato, ( in Germania faceva più freddo che in Italia ) , si poneva il dubbio della sua presenza in questo mondo. Domanda a cui ancora attualmente sta cercando di dare una risposta convincente. Ma torniamo agli anni dell'infanzia. Dopo aver trascorso un perido in casa, fino alla tenera età degli anni 4, decideva, anche se non molto convinto, di partecipare all'asilo che a quei tempi si trovava non molti distante da casa. Ricorda ancora oggi i giorni passati a guardare formaggini rancidi e l'odiosa foto di gruppo a  cui toccò sottoporsi per il cerimoniale voluto dalle insegnati. Ci furono anche dei lati positivi nel maneggiare per la prima volta il pongo, anche se poi si rivelò una profonda delusione, considerato che gli amici + alti di lui sembravano lavorarlo meglio di lui. Nello sconforto per l'opera mal riuscita si decise di impugnare pennello e colori ( e così scoprì l'acquerello ! )Anche in quel settore l'opera fu ardua. Nonostante le buoni doti del padre in campo artistico il figlio era estremamente negato. Però non mancarano i tentativi di ingengarsi per migliorare l'aspetto dei propri realizzati. Negli anni arrivò il tempo di abbandonare l'asilo per le elementari. E li fu che perse del tutto il controllo affascinato dalle scienze. Dovendo a lungo lottare con l'italiano per via delle doppie, intrapresa la strada che lo porto ai quiz. Fu allora che si ingnegnò per rallizzare ( colpa del grande Mike buongiorno e della Tv ) un mega tabbellone ( in catone ) dopo apporre le domande per i quiz. La classe fu entusiasta dell'inziativa ( saltava infatti un giorno di scuola ). Ma la scoperta + affascinante che rovino del tutto la sua vita fu la selezione dei quiz per un programma televisivo di una tv locale ( pescarese - chietina ) . Li si accorse di nuovo che c'è sempre uno che ne sa + di te! :) hmmmm pur non partecipando allo show vi assistette da spettatore tifando per gli amici. ( niente giorni di scuola persi .....la trasmissione veniva registrata di pomeriggio ...fuli che scoprì gli spot........dopo la celebre frase 10 9  8  0 spot 10 spot e riprendiamo con la registrazione! ). Il fatidico giorno arrivò con la scoperta del microscopio alle elementari. Una amica di un'altra sezione ne aveva portato un modello in classe per lo studio di biologia e così il sottoscritto rimase folgorato dal fatto che si potesse ingrandire così tanto una cosa piccolissima. Tornato a casa non esitò a chidere un anticipo ( annuale ) della paghetta per l'acquisto di un microscopio personale . Li fu la fine di  un 'inzio quella delal scuola elementare. Saltando i compiti ci si dedicava allo studio di un libro di fisica ritrovato tra le macerie di una scuola di Controguerra dove il padre svolgeva lavori di manutenzione. Con il consenso del genitori rinvenne qualche pagina del libro e ne prese visione. Dalla visione + tardi col tempo si passò ad apprendere che con gli ultrasuoni è possibile riscaldare l'acqua e lavarci i panni. Le onde possono  generare energia e questo calore. hmmm una ottima tecnica per fare bucato! Assodato questo iniziò nella raccolta anche grazie al nonno ultra moderno ( 4   volte in america ) dei vari elementi chimici della tavola periodica e alla realizzazione di un piccolo laboratiorio scientifico dentro casa. La mamma ricorda bene ancora oggi il pavimento di marmo consumato dagli acidi! Ormai le elementari erano finite e ci si dedicava nelle medie alle scienze.Trascurando del tutto italiano musica e inglese. Fisica e chimica ( al terzo anno ) restavano le materie predilette. In 3 media si leggeva gli speciali della repubblica sulle particelle sub atomiche e continuava gli esperimenti di chimica. Influenzando in maniera spudorata probabilmente il cuginetto  che sceglierà chimica all'università e l'amico tedesco che farà fisica ....ora alle prese con studi di ricerca negli usa. ). Assodato questo dopo aver a lungo esplorato le strade della chimica e delle fisica in parte affascrinato dell'ottica e dagli studi sulle onde .....si iscriveva al liceo scientifico dopo aver discusso la relazione finale e propria scelta sulla fissione nucleare e sull'atomo! I prof accettarano pur rimanendo un pò perplessi sulla scelta della mia fantasiosa materia da relazionare. Tutto questo costò poi al povero studente l'intasamento della cassetta della posta per via delle  richieste degli istututi superiori "della preda", il sottoscritto. Rifiutatosi categoricamente di iscriversi negli istututi tecnici decise di seguire le orme del fratello ( liceo scientifico ) avendo già preso piena cognizione del testo di chimica. Non contento se ne fece regalare un altro da una amico del padre che poi gli fu sequestrato durante le ore di italiano dalla prof che ancora oggi lo tiene come cimelio nella propria abitazione in teramo. Quel sequestro nonchè il mancato impegno per le lettere e per il latino gli costò il sostenere il doppio esame di riparazione in settembre. L'anno seguente sempre e costantemente impegnato negli studi della chimica veniva rimandato in disegno e ovviamente sempre in latino. Lo studente si rifiutava categoricamente di studiare le materie che gli venivano imposte dall'istutuvo ed optava per un proprio corso di studi con + ore di fisica e chimica e meno di italiano e latino. :) Nel frattempo se dedicava attivamente alla vita sportiva riportando buoni risultati nelle corse campestri nonchè nel tennis ( tornei cittadini ). Tutto questo impegno profuso negli studi e nella pratica lo portava a distaccarsi dall'ambiente circostante e a dedicarsi a conversazione col sesso opposto solo in casi del tutto particolari: farsi accompagnare alla visione del film The Doors. In quinto la sua vita cambiava radicamente rotta con la chiusura del labotorio domestico dopo ripetuti tentativi di esperimenti al riusciti e pericolosi nonchè  per la scoperta dello strumento musicale prediletto : la batteria. Scopriva così il piacere per la musica nonchè per la natura e passava il suo tempo  ad intrattenere discorsi di conoscenza con l'altro sesso al mare ...meta prediletta nel periodo estivo! Fu qui che  molto tempo dopo conobbe diverse amicizie rimaste col tempo e di cui se ne  seguono tuttora eventuali sviluppi! Il mare da tempo è stato luogo di incontro di civilità diverse.Tale concetto fortemente radicato nella mente dello scrivente lo condusse tempo + tardi a fare conoscenze con ragazze  italiane e non italiane e rendersi conto che  scambio di usi costumi tradizioni foklore da sempre ottimo frutti. Fu così che conobbe la sua amata (X ...Privacy) con la quale trascosse i più bei momenti della sua vita. Tra l'italia  e il suo paese di nascita. ( europa orientale ). Qualche anno prima aveva già avuto l'opportunità di scoprire la  cultura dell' est Europa con viaggi in Vienna e Budapest, rimanendo folgorato dalla potenza dell'amaro ungherese Unicum. ( sperando che l'anzienda non se abbia a male!). Ottimo amaro per lo scrivente. La forma sferica della bottiglia e la croce  sulla etichetta lo rendono inconfondibile! Dimenticava quasi che i primi anni della sua vita furono sconvolti da una serie di telefilm e di cartoni animati. Il cartone che + attirava la sua attenzione fu la famiglia mezil. Aladar il ragazzo intraprendente col pronipote che attraverso una radio gli parlava dal futuro portò il sottoscritto alla sperimentizione. I  telefilm ( star treck e spazio 1999 ) e la fantascienza di Asimov contribuirono alla predilezione per i russi e per la fisica e la chimica in generale. L'autore ricorda ancora oggi come fu costretto per mesi a mesi arrovellarsi il cervello per capire da dove veniva la famiglia ( moderna e pazza ) dei mezil. Il mistero fu risolto nell'ultima puntata quando finalmente si disse esplicitamente in una conversazione all'aeroporto tra la famiglia mezil in cerca della signora e un poliziotto li di turno, che venivano dall'ungheria. Un paese da visitare prima o poi. Ecco qui spiegato la passione per il paese ungheria. Anche la seconda ragazza dell'autore infatti fu ungherese. La terza invece anche grazie alle moderne tecnologie informatiche veniva da luoghi leggermente + distanti sud america. Ma torniamo ai giorni del liceo, delle scienze e dell 'interrogazioni da volontario su leonardo da vinci e michelangelo. Eravamo verso  la fine del corso di studi al liceo e la classe pensò bene dopo avermi nominato in quarta capo classe con riottosità da parte mia, di rivolgersi al sottoscritto e alla presenza di  altri amici ( non faccio nomi ) per decidersi il da farsi per la gita scolastica. L'altra sezione aveva già sue preferenze che erano compativili con le nostre e si dicese di optare per l'ungheria. ( 5 gorni tutti li). Il preside respinse la proposta e ci consentì di "gitare" tra Vienne e Budapest ( con un mix di giorni 2 +3 ). Arrivati a Vienna il sottroscritto e la cirma ( un gruppetto di 5 persone) furono invitati categoricamente a fare valigie e a ritornare forzatamente in italia per aver disobbedito agli ordini impariti dal preside. Il sottoscritto meno brillo degli altri pur cercando impietosamente di giustificare il grave ritardo nel rientro in albergo ( previsto alle 23.00 e violato di ore 4 ) non ebbe alcuna possibilità dfronte all'incazzatura generale del preside e della prof di filosofia. Ancora oggi mi chiedo di cosa avvessero parlato nel bel mezzo della nostra attesa ( Socrate? mah!! ) Forse la dissertazione con la prof rimase un pò indigesta al preside e provocò la mostrosa incazzatura al momento del nostro rientro e concidente con l'apertura della porta dell'albergo in vienna! Il viaggio verso Budapest si rivelò poi alquanto + tranquillo, dopo aver preso le giuste preucazioni appena passata la dogana Ungherese. Fu li che inizio la nostra gita. Dopo aver conosciuto un gruppo di italiane residente in Budapest e aver chiacchierato a lungo con loro si organizzò l'uscita a cui il sottoscritto non prese parte per  l'impedimento all'uscita libera con guarde svizzere annesse alla porta d'albergo in ottempemperanza degli ordini impartiti dal preside.

Fu così' che la gita si rivelò un vero flop se non per l'aver assaggiato l'amore unicum e per l'aver frequentato i famosi taxi ungheresi ( super veloci ) ed i locali notturni ( discoteche ) della capitale. ( nessun night erano troppo costosi ). Nello stesso anno prima di iscriversi all'università penso bene di frequentare un corso per il turismo che mai finì per l'inizio dei corsi di micro economia. Nel frettampo durante l'estate aveva avuto occasione di vedere uno splendido concerto dei rolling stones in roma e di partire per la germania per rivisitare i posti dove era nato.  Si consideri che il 15 di agosto la brina era già presente nei campi! Dopo essersi riacclimatato per benino in italia pensava bene di partire qualche tempo dopo la grecia con un team di amici insuperabili. La gita fu memorabile anche si vide costretto a trasformarsi in cuoco per giorni 15. Gli amici, soffisfatti del lavoro fatto, decisero di consentirgli il ritorno in patria...cosiderando che il sottoscritto era rimasto senza una lira. ( già a qual tempo 1993 c'era ancora la lira ). La gita si svolse prevaletemente in Mykos ( isole cicladi ) e in un viaggio complessivo di circa 30 ore. ( solo andata ). Diverse furono le conoscenze con personaggi + disparati e strani ( anche di alba adriatica ( TE) ) nonchè con alcuni dell'altro sesso del sud africa , venezuela , california, francia e gerrmania. Il clima del posto molto favorevole e l'enorme flusso di turisti internazionale alla presenza dei mulini a vento del pellicano ( simboli dell'isola ) stimolavano la propensione al consumo di caffè e di birre nei diversi locali della zona (  dalel parreti bianche e dalle finestre azzuurre ). Lo splendido mare e gli isolotti vicini rendevano il paesaggio meraviglioso ( quasi alcuni dicono come la sardegna).

Inizio così qualche mese dopo dal rientro in patria la carriera universitaria.

 1)

 

 2) Abbandonato l'intento pensionistico si  laureò con una tesi in criminalità informatica ( spinto da un amico a focalizzarsi sulla problematica in oggetto). L'idea nacque quindi dall'incontro di amicizie che lo scrivente tuttora conserva e che l' hanno portato nel tempo a girovagare nei meeting hacker di tutta italia   ( pisa , padova, milano, torino , etc ).L'idea della tesi in criminologia, seguì dopo aver scelto diritto penale come materia di tesi e dal colloquio col prof di cattedra scarsamente interessato all'oggetto del mio lavoro. Non esitai a cambiare materia considerando criminologia + leggera di penale, ma poi non fu così.Nella redazione della tesi diverse furono i problemi da affrontare dalla raccolta delle fonti alla loro traduzione ( inglese e russo ). Ne usci comunque un lavoro discreto che fu molto ben valutato dalla commissione ( la sfortuna volle che la moglie del presidente era docende di materia attinente e così fui tempestato di domande ! ) . Il tutto alla fine si risolse in un aspettato voto maggiorato di laurea. Negli successivi pensò di frequentare e di fare pratica presso uno studio legale di un noto avvocato della zona che pure rimasto sconcertato per le scarse conoscenze in diritto del sottoscritto ben accettò rimanendo affascinato dalle mie conoscenze informatiche di tenermi in Studio. Ne seguì l'acquisto di un personal computer portatile nonchè della manipolazione di pc di Studio  con connessione all'internet. In pochi mesi lo studio fu informatizzato e telematizzato. Nonostante il lavoro si trovava tempo per l'informatizzazione. Progressivamente poi si decise di frequentare un corso di specializzazione all'università considerando degno di lode ltale ambiente. Si ebbe così la possibilità di ampliare le conoscenze con persone dell'altro sesso che col tempo portarano a crisi mistiche il sottoscritto. Nel frattempo si consegui il diploma di specializzazione con buon risultati e si ebbe l'occasione di rimanere in contatto con il mondo accademico e scientifico.( settore informatico- ingegneristico). Negli anni si decise di poi non contento degli studi intrapresi di tentare la carriera di insegnamento secondario riscrivendosi ennesimamente ad un corso post laurea. ( LA cosidetta  formazione a vita ecco in cosa consiste). Alla venerda età di quasi 33 anni si trova tuttora a scrivere in questa pagina web in attesa a lugli dei risultati del suo terzo test per l'abilitazione da avvocato. Non rimane che aspettare gli sviluppi futuri.

1) Era la prima volta che il sottoscritto entrava nella affollate aule universitarie dove si era costretti a seguire le lezioni seduti per terra con un prof che disegnava grafici su una lavagna. L'impatto però fu alquanto positivo per la socializzazione con alcune ragazze di giulianova ( TE). Da tale impatto ne direvano alcuni incontri e la mitica frase da parte di lei :" sei troppo razionale". Nel susseguirsi degli anni dopo aver fatto conoscenza con l'altro sesso man mano si preferiva fare conoscenze con ragazze sempre + distanti dalla propria abitazione favorendo l'incontro di tanto in tanto e la possibilità di aver tempo proprio per lo studio nonchè per i proprie attività di svago. mare e lettura. Proprio dal mare derivo l'incontro con la prima ragazza. Sinceramente l'incontro fu fortuito e per la conoscenza indiretta di una sua amica. Assodato questo alcuni mesi succesivi fu la volta del ritorno nel paese stranerio, a suggello del fatto che l'amore a volte porta anche oltre confine con disagi enormi! ( 24 ore di treno). Vi fu l'occasione di frequentare posti mai visti prima a sud del paese per diversi giorni e di capire meglio la mentalità usi e costumi degli indigeni. Le frequentazioni durarano nei mesi e si spostarono in italia nella romagna. Alla fine nel corso  degli anni e per gli studi e per la mancanza di interesse il tutto si interruppe. Nel frattempo però si era meglio riusciti a capire il pensiero femminile. ( o meglio di lei non tutte le donne pensano allo stesso modo). L'anima pia ....( sono ancora in contatto con lei ) è degno di lode per essere riuscita a resistere a lungo col sottoscritto :). Dopo questo incontro gli anni si susseguirono e gli esami universitari anche. Sino ad arrivare a capacitarsi sempre di + che la laurea era prossima. E già infatti, dopo qualche tempo arrivò la laurea....dopo mesi sui sacri testi di criminologia (  in Tedesco, inglese e russo ) la tesi sugli hacker era pronta...toccava solo discuterla. A quel tempo mi toccò pure frequentare un corso di tedesco lasciato a metà per cercare di capirci qualcosa col C.C.C. ( coas computer club di amburgo ) già il  nome vi può far capire quanto sia  caotico sia il tedesco che il club. Così il 18.10.2001 fui costretto con mio disappunto a discutere la tesi....che dire...bhè mi toccò studiare anche la mattina stessa della tesi ...visto che la prof mi fece  capire che le novità in tal settore arrivano anche due secondi prima di svolgere una relazione in pubblico....così mi lessi l'articolo di giornale e mi recai nella piccola stanza ( non era l'aula magna troppa grazia ...nemmeno la sala tesi ) ....a discutere il lavoro di anno di sudate :).....come voleva la legge mi murphy ...ovviamente mi colpì la super sfiga....eh già  ...infatti il presidente iniziò a fare le domande anche in considerazione dell'interesse per la materia...la così mi entusiasmo ...e ne nacque un bel dibattito. Alla fine il voto fu + alto di quanto mi aspettassi posso ammetterlo con serenità. E pensare che mi ero quasi prodigato per ricordare alla prof di fare il possibile per presetare il lavoro nel miglior modo. Ancora oggi tocca ringraziarla per il suo impegno ....e così arrivò il fatidico 99 ...cosa del tutto inaspettata ....mi sarei accontentato di  un 96....mah 3 punti in + non fanno mai male mi dissi...ovvimamente pensai eh che sfiga non preso 100 per un punto...un solo punto...ma mi resi conto che  già 99 era un vero miracolo così firmai e potai a casa la pergamena...ops no quella la presi solo un anno dopo alla festa ...pergamene in concerto.....dove me ne andai prima del tempo ...eh già mica si può stare a una cerminonia 6 -.7  per ritirare un pezzo di carta...appena me l'hanno consegnato sono scappato al volo......avevo altro a cui pensare che sentire ligabue ..già sentito anni prima con il mio amico ...che ora vive negli states...! A quei tempi dopo che liga aveva fatto il suo primo album al concerto che tenne per la festa dell'unità a bologna...( non l'ho ripreso!!! ) ....c'erano poche persone ad ascoltarlo  ora no so quante ma non credo + di 500 .....tanto è vero che lo si  vedeva comodamente da 3 .4 metri senza problemi..si poteva arrivare fin sotto al palco se avessi voluto ....era ancora poco conosciuto...ma andava alla grande!. Va bhè torniamo a me......bhè appena conseguita la laurea mi so detto che si fa.....bhè allora ovviamente mi sono recato al volo in uno studio legale dove....dopo 2 anni di mattine con svelgia alle  8.00 mi sono assicurato il praticantato per accedere al concorso per diventare Avvocato...concorso che ancora non  riesco a superare purtroppo.....(eh va ritenta e sarai + fortunato potreste dire....infatti sono già al 3° tentativo). Nel frattempo mi sono impegnato anche in altri settori e mi so fatto un corso al tribunale in preparazione per l'esame di Avvocato con docenti di ottimo livello nonchè non contento il corso di specializzazioni per le professioni legali. ( biennale ) ....bhè che dire.....conseguito il corso non avendo superato il test per diventare avvocato......( poi non è che ti danno il posto di lavoro ......quello tocca a te metterlo su .....e non è facile vista la "concorrenza" che ci sta in giro)...mi sono intanto assicurato il titolo per l'abilitazione ridotta con un esamino interno....con questa intanto posso esercitare la professione legale a livello locale. Che altro.....bhè......non contento mi sono riscritto all'università per la seconda specializzazione bhè una era  un pò poco mi so detto....vediamo di prendere la seconda.....visto che il lavoro stenta a decollare......e nel frattempo mi sono anche occupato di qualche pratica di risarcimento danni.....( Responsabilità Civile Auto.). Nel decidere per la nuova specializzazione mi sono ricordato anche cosa mi dicevano gli amici e l'Avvocato dove lavoravo .....guarda te mi sa che puoi fare l'insegnante ( forse ometteva e non l'Avvocato )....così mi so deciso di Iscrivermi alla Ssis  anche se sinceramente insegnare nelle scuola secondaria oggi come oggi è veramente deludente. Non hanno nemmeno i soldi per dare il bianco ai muri .....le aule sono sporche e  i banchi in condizioni ...disumane......va bhè questo magari nella scuola dove ho fatto tirocinio io...nelle altre magari  che è meglio....al nord italia sopratutto le cose sembrano che vadano leggermente meglio...che altrove........(  centro e sud italia) forse anche per via degli studenti che hanno  voglia di studiare e non di scarobocchiare muri e banchi,  di giocare con la playstation o col cell durante le lezioni. ( gli studenti sono piccoli e non si rendono conto che lo studio  servirà  loro per il futuro .....non sanno che cresceranno  nel giro di 10 anni e che poi li aspetterà il mondo del lavoro a fine università o anche prima ....e li la vita è na giungla grazie ai grandi che so venuti prima di  noi ......ringraziamo i nostri genitori, nonni etc.). Così in battibaleno dopo le selezioni iniziali mi sono ritrovato nel corso Ssis....devo dire che al corso ti insegnano un sacco di cose..molto del tutto inutili......tipo pedagogia..o che so parte di micro o di  macro che non insegnerai mai a quel livello...( universitario ) ...va bhè devono riempire le ore le 1000 ore di corso e in qualche modo devono fare. Al corso ho chiesto perchè non inseriscono gli psicologi a scuola sin dalle elementari ...cosicchè se c'è qualche problema mentale loro lo tendono ad evidenziare e magari ....suggeriscono i genitori ......( che poi so liberi di fare come meglio credono  sino ad un certo punto.....perchè c'è il  Tribunale dei minori che decide in caso di dissacordo dei genitori o per gravi inadempienze  da parte loro) di stare attenti in certi comportamenti a casa o magari di  potare il/la ragazzo/a  da uno specialista per dargli una mano  a recuperare certe carenze o  risolvere certi problemi. In altri paesi tipo in oriente la mente viene curata alla stregua del corpo..in Italia invece  non c'è questa cultura. Si pensa fose che  un buon corpo  implichi un ottima mente....bhè che dire ho visto un sacco di belle/bei ragazze/i stupide/i.... che si facevano un sacco di problemi per nulla........a dimostrazione del fatto che il proverbio latino diceva che ci  vuole una mente sana in un corpo sano....prima  viene la mente probabilmente e poi anche il corpo.....che deve essere sano.....ma se non hai il cervello ben funzionante il corpo serve a poco. Tornando a noi ....insomma mi trovo con l'esame di Avvocato in corso ...( sì perchè in Italia ti tocca aspettare da dicembre fino a luglio o peggio fino a dicembre dopo per gli esiti degli scritti.......ne siamo tantissimi di esaminandi .....un vero esercito.....senza contare che superati gli scritti devi sostenere e superare gli orali......cosa che ti porta a rifare nel frattempo gli scritti......perchè altrimenti se vieni bocciato agli scritti che hai fatto l'anno prima poi .........per l'anno seguente non ti è possibile andare agli orali non avendo sostenuto i nuovi scritti .....che ovviamente dovrai superare di nuovo  anche in caso di bocciatura all'esame orale dell'anno prima, già se ti bocciano all'orale non puoi far presente di aver già superato gli scritti  ...troppa grazia...tutto ciò ovviamente costituisce una barriera all'accesso alla professione altro che libera concorrenza...e leggi di mercato! ). Va bhè ecco il quadro della mia situazione professionale.....nel frattempo  ho avuto altre conoscenze di ragazze ....che ovviamente ritengono che sia una peste...che non sa divertirsi....e ( che sono pesante.....ecco il termine giusto )....bhè che dire  imparerò a divertirmi di +.....promesso..anche se il tempo a nostra disposizione è veramente breve e se si riesce a fare qualcosa per gli altri ...(essere di aiuto ne vale veramente la pena)  piuttosto  che pensare a se stessi e accumulare ricchezze  .......per  poi fare pranzo  con lo  champagne....(.eh già molti in Italia  se lo possono perrmettere sfruttando gli altri). Bhè che dire per concludere. oggi la morale ha  subito un duro colpo ...lo si vede anche nel corso delle accessissime battaglie politiche che ....vogliono far dividere il paese.....direi che è  una vera vergogna. Chissà che cosa ne pensano gli italiani all'estero.....fossi  in loro farei sentire la mia voce...forse oltre agli appelli incessanti del Presidente della Repubblica.....un loro appello potrebbe servire a far ritrovare  un pò di serenità nel  paese.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La necessità aguzza l'ingegno!