HOME



Questo filmato è stato da me realizzato nell'estate del 2015 nelle acque di San Terenzo alla Spezia, in apnea su fondali di 5 mt. e con l'ausilio di una macchina fotografica amatoriale, la Panasonic  DMC-FT5

Video di YouTube




L'EPOPEA DEI TRANSATLANTICI 
Evoluzione e declino delle navi passeggeri italiane dal 1860 al 1980
23 Settembre 2015
In  questo libro ho trattato di quei grandi mezzi di trasporto di massa impiegati sui mari del mondo per trasportare persone da un continente all'altro, che ebbero grande diffusione dal 1860 fin verso agli anni settanta del XIX secolo. Il trasporto aereo si affermerà a partire dagli anni sessanta decretando, assieme allo scemare del flusso migratorio ed all'aumento dei costi del carburante e di esercizio, la progressiva ed inesorabile scomparsa di queste mirabolanti costruzioni. 
Furono queste le navi passeggeri di linea che, con l'affermarsi della propulsione meccanica, poterono affrancarsi dalla volubilità dei venti e svolgere un affidabile servizio con partenze regolarmente stabilite in base a precise tabelle di marcia in quanto se ne poteva prevedere, con ragionevole precisione, data e orari di arrivo e partenza. 

Inizialmente queste costruzioni erano caratterizzate da un modesto sviluppo delle sovrastrutture sopra al ponte di coperta e dalla propulsione mista a vela e a motore, ma con il progredire della tecnica, si passò presto alla propulsione ad elica e gli apparati motore divenuti più potenti, compatti ed affidabili permisero di giungere ad abbandonare definitivamente l'alberatura usata per la propulsione a vela. 
Superata la costruzione in legno, gli scafi in ferro crebbero in dimensioni, giungendo, nel caso delle unità italiane, ai 268 metri di lunghezza del Rex ed ai 275 delle gemelle Michelangelo e Raffaello. Le difficoltà incontrate dai primi piroscafi con combustione a carbone, costretti a soffrire della mancanza di stazioni di carbonamento su certe lunghe rotte, verso il 1920, vennero superate passando alla combustione a nafta. 
Questo tipo di combustibile, essendo liquido, permise di sfruttare più razionalmente i più reconditi spazi di stoccaggio. Avendo la nafta un potere calorico superiore al carbone aumentò l'autonomia, evitando di dover sostare obbligatoriamente in certi scali intermedi per rifornirsi di carburante. Nella fattispecie le circa 10.000 miglia nautiche dei viaggi dal Mediterraneo verso l'Australia potevano finalmente essere effettuati senza più grosse preoccupazioni per i rifornimenti. 
Le sovrastrutture si svilupparono in altezza, giungendo ad avere sopra al ponte di coperta cinque e più ponti, trasformando la nave in una “città galleggiante” con grandi sale da pranzo, da ballo, da fumo, da gioco, da lettura, un teatro, una cappella per il culto, salotti, bar, giardini d'inverno, passeggiate coperte e scoperte, piscine, campo da tennis, cucine, laboratorio fotografico, tipografia, ospedale, negozi, parrucchiere.
Quella città viaggiante, completamente autonoma ed organizzata che suscitò l'entusiasmo dell'architetto Le Corbusier che nel 1921 scriverà: “Un architetto serio che guardi da architetto (creatore di organismi) troverà nel piroscafo la liberazione dalle maledette servitù secolari... La casa degli abitanti della terra è l'espressione di un mondo decaduto alle piccole dimensioni.  Il piroscafo è la prima tappa verso la creazione di un mondo organizzato con spirito nuovo". 
Nel 1947 l'architetto, padre dell'ergonomia abitativa, imposterà la costruzione dell'Unité d'Habitation de Marseille, ispirandosi alla nave da passeggeri, secondo quanto già enunciato nel 1927 con “Les cinq points de l'architecture moderne”.
La rotta più famosa percorsa, quella tra l'Europa e le Americhe, darà il nome di transatlantici a queste navi, munite di una prua alta, atta ad impedire che i colpi di mare ricadano in coperta e sulle sovrastrutture, con dimensioni tali da poter superare agevolmente l'Atlantico e affrontarne le tempeste e con un potente apparato motore capace di permettere di coprire la traversata in tempi brevi.
Sempre più confortevoli e lussuosi per trasportare i passeggeri nelle migliori condizioni senza fargli mancare, pur essendo in mare, le usuali comodità di terra. 
Queste costruzioni, pur appartenendo, assieme alle navi da crociera alla stessa famiglia delle navi passeggeri, non devono essere confuse con quest'ultime in quanto erano destinate a soddisfare, senza alternative, un'esigenza di trasporto in un'epoca ora definitivamente scomparsa: l'Epopea dei Transatlantici. 
Dopo che il lettore avrà maturato la conoscenza di queste epocali costruzioni e del loro tempo, ecco le principali unità elencate con le loro caratteristiche, le linee sulle quali operarono, i compiti svolti durante la guerra, la loro sorte. 
Le navi invero hanno una loro personalità ed un'anima, fatta del senso di appartenenza di chi le progettò, costruì ed arredò, dei loro equipaggi e degli affezionati viaggiatori, così come ben rappresentato con affettuosa e nostalgica chiave poetica dall'ultimo comandante dell'Eugenio Costa. Piero Buatier de Monjeot, nel racconto intitolato “Chissa perché è come una carezza” in ricordo di questa bella nave che chiude il ciclo storico dei transatlantici italiani.

Il libro, per chi fosse interessato, può essere acquistato alla Spezia presso le librerie Ricci in via Chiodo e Contrappunto in via Galileo Galilei, oppure accedendo al sito della casa editrice Youcanprint.


BREVE STORIA DELLA NAVIGAZIONE, DELLE ESPLORAZIONI  E DEL COMMERCIO MARITTIMO

02 Maggio 2014
S ul finire del mese di Aprile ho pubblicato il libro "Breve storia della navigazione, delle esplorazioni e del commercio marittimo", chi fosse interessato al contenuto dell'opera ne può acquistare una copia cartacea od in formato PDF accedendo al sito Youcanprint.
Riporto per estratto la presentazione fatta dal Dott. Filippo PAGANINI, presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Liguria, già Capo Redattore del secolo XIX.

Il mare, le esplorazioni, la navigazione, il viaggio, l'avventura,  i pericoli, la conquista di nuovi mondi, i personaggi e le  popolazioni che ne sono stati protagonisti e anche vittime, hanno sempre esercitato un grandissimo fascino, pur tra luci e ombre. Hanno rappresentato
una sorta di calendario dell'umanità. Punteggiato da eventi epocali e accadimenti straordinari. 

Tanto è vero che gli storici li hanno utilizzati come "attrezzi del mestiere"  per definire le periodizzazioni. La scoperta dell'America ha segnato così per molti studiosi il trapasso dal Medioevo all'età Moderna.
Nel succedersi di questi eventi che hanno avuto il mare come palcoscenico, si è costruito quel caleidoscopio di profonde mutazioni sociali, economiche, politiche, tecnologiche, culturali, antropologiche che ci hanno condotto ai giorni nostri e nelle quali riconosciamo il filo che tiene insieme il nostro passato, il nostro presente e in qualche misura anche il nostro futuro.
A questa straordinaria epopea si aggiunge quella della contemporaneità con le grandi opere che hanno favorito la comunicazione attraverso il mare, determinando nuove strategie economiche e commerciali, indicando nuove rotte per lo sviluppo tra poderosi balzi tecnologici dell'arte di navigare e l'emergere di nuovi protagonisti sulla tolda.
Riavvolge il lungo fil rouge di uomini e avvenimenti che dalle navi dei Fenici arriva ai transatlantici come il Rex, Franco Magazzù in questo saggio che ha il pregio di offrire con chiarezza e altrettanta nettezza di periodizzazioni una chiave divulgativa al lettore senza soffocare il piacere del racconto.


WATERFRONT- IL NOSTRO TERRITORIO - I NOSTRI SOLDI

22 Aprile 2011

Come noto le Autorità Portuali, si inquadrano nell'Amministrazione Periferica dello Stato con i compiti indicati dagli articoli 6 e 16 della legge 84/94  “Riordino della legislazione portuale”,  che sono essenzialmente quelli di: indirizzo, programmazione, coordinamento, promozione e controllo delle operazioni portuali (carico, scarico, trasbordo, deposito e movimento in genere delle merci e di ogni altro materiale, svolti nell'ambito portuale) e delle altre attività commerciali e industriali esercitate nei porti. 
A quanto sopra richiamato le A.P. vi provvedono attingendo alle risorse derivanti dal rilascio di licenze a carattere di impresa per compiere le operazioni portuali e dai proventi delle concessioni per lo sfruttamento di aree demaniali, ....



PRIMO ORMEGGIO A BANCHINA DI UNA NAVE DA CROCIERA NEL PORTO DELLA SPEZIA

07 Aprile 2013

Domenica 07 aprile per il porto e la città della Spezia è stata una data da ricordare, per la prima volta una nave da crociera si è ormeggiata a banchina, sul lato di ponente del molo Garibaldi. Dopo tutti gli articoli scritti per propugnare questa opportunità, il destino ci portava una nave con i fumaioli gialli con la "C" della genovese "Costa", sulle cui navi ebbi la fortuna di navigare in gioventù, in qualità di ufficiale di coperta. Ho guardato con grande soddisfazione la Costa Classica evoluire nell'adeguato specchio acqueo, ben condotta sotto il controllo del suo Comandante e dagli esperti Piloti del nostro Porto.....

RIFLESSIONI SUL PORTO E NON SOLO...

13 Marzo 2013


Si riaccende l'attenzione sul porto: il comitato degli Abitanti della Costa del Levante scrivono ai Ministeri dell'Ambiente e delle Infrastrutture, Presidente della Regione e Dott. Tassoni e nel rappresentare le....





LA SPEZIA STABILIMENTO BALNEARE SULLA DIGA FORANEA UN INTERVENTO SUPERFLUO

29 Settembre 2012


E'di questi giorni la notizia dell'approvazione da parte dell'Autorità Portuale del progetto per la realizzazione di uno stabilimento balneare sul lato di levante della diga foranea della rada interna del golfo della Spezia. ....



L'AUTUNNO NERO DELLO SHIPPING

17 Settembre 2012

Nonostante la buona performance ottenuta nel traffico di container nei primi sette mesi dell'anno dal porto di Genova, +14,2%, i porti di La Spezia e Savona appaiono in sofferenza. Il primo ha segnato nel semestre un calo del 7,6%, mentre Savona ....

Perche' sono utili i diplomati in Logistica

18 Aprile 2012

Finalmente ci siamo. Secondo i programmi miisteriali, a settembre di quest'anno, presso gli istituti nautici (ora istituti tecnologici dei trasporti e della logistica) inizieranno anche i corsi di diploma in Logistica. La creazione di figure professionali specializzate in questo specifico ....

Dalle traversate a vela alla 'nave del futuro'

13 Aprile 2012

I grandi transatlantici traggono la loro origine dall'affermarsi della propulsione meccanica sul finire dell'Ottocento. Finalmente la nave, nel corso della traversata tra il porto di origine e quello di destinazione, poteva seguire il cammino piu' breve, senza soggiacere alla volubilita' dei venti e se ne poteva prevedere con ragionevole approssimazione ....


Cosi' e' nato lo stile dei transatlantici

12 Aprile 2012


Nella prima meta' dell'Ottocento, i piroscafi a ruote erano dotati ancora di una completa attrezzatura velica e la loro estetica era sostanzialmente quella del veliero munito di due ruote laterali e di un lungo fumaiolo. Dal momento che un grosso volume era occupato dall'apparato motore, ....


Dalle conferences al dominio di pochi

01 Marzo 2012

La necessita' di conseguire una sufficiente dimensione economica atta ad imporsi in un ercato globale, ove le economie di scala svolgono un ruolo determinante, ha orientato nel tempo gli operatori dello shipping ad adottare accordi commerciali tesi a meglio affrontare la concorrenza e a condividere i rischi dell'esercizio economico. ....

Il Disastro della 'COSTA CONCORDIA'

16 Gennaio 2012

Nave Concordia
Alle 21.30 di venerdi 13 gennaio 2012, la nave da crociera “Costa Concordia”, in navigazione da Civitavecchia a Savona, mentre transitava a distanza ravvicinata dalla costa di levante dell' isola del Giglio, in prossimità degli isolotti denominati Le Scole, urtava uno scoglio sommerso riportando uno squarcio longitudinale di circa 70 metri di lunghezza sul lato sinistro dell'opera viva.
A causa delle pregiudizievoli condizioni di galleggiabilità e di stabilità in cui veniva a trovarsi l' unità, il comandante ....

La piaga della pirateria in epoca moderna

02 Gennaio 2012


La pirateria marittima ha raggiunto il suo massimo storico nei primi tre mesi del 2011, con 142 attacchi in tutto il mondo. L'International Maritime Bureau (IMB), segnala che il forte aumento è stato caratterizzato da un’intensa attività al largo delle coste della Somalia, dove si sono verificati 97 attacchi nel primo trimestre del 2011, in crescita rispetto ai 35 dello stesso periodo dell'anno precedente.....

Economia ed Idraulica

21 Dicembre 2011

Da quando il bocconiano Mario Monti è stato nominato Presidente del Consiglio e la stampa ha iniziato a soprannominarlo SuperMario, mi è tornato alla mente quel giochino, divenuto un classico, SuperMario Bros. ove un idraulico, con indefessa costanza, si adopera per riparare numerose perdite da un sistema che fa acqua in più punti. Del pari, mi immagino l'economia della nostra Nazione come un problema di idraulica. ....Super Mario Bros




valore del Cluster Marittimo

26 Ottobre 2011

I dati forniti dal IV Rapporto dell’Economia del Mare, realizzato della Federazione del Mare assieme al Censis e presentato nei giorni scorsi a Roma presso la sede del CNEL, confermano l’Italia al 1°posto in Europa per importazioni via mare, con 185,4 milioni di tonnellate di merce, ed al 3° per esportazioni, con 47 milioni di tonnellate. 

Nonostante la crisi della cantieristica e del settore del diporto nautico, il nostro Paese continua a mantenere la leadership anche nel traffico crocieristico (con 6,7 milioni di passeggeri), e nella costruzione di navi passeggeri e grandi yacht di lusso.....

I TRANSATLANTICI – un'epoca scomparsa

18 Ottobre 2011

Sotto la spinta del forte flusso migratorio, nel 900, i cantieri italiani si specializzarono nella produzione varando una serie di transatlantici, che presto vennero apprezzati in ambito internazionale per la tecnica, la qualità costruttiva e il comfort di viaggio.
Motivi legati a fattori di immagine nazionale, esaltati dal regime dell' epoca,....

Riflessioni sullo sviluppo del porto della Spezia

01 Ottobre 2011

Ho frequentato il porto della Spezia sin da ragazzo, ricordo quando, assieme ai compagni di scuola dell'Istituto Nautico, ci recavamo presso la sede distaccata sul molo Garibaldi per seguire le lezioni o svolgervi le "attività marinaresche".
Rammento l'oleodotto di collegamento della raffineria "SHELL" (poi "IP") con il terminale petrolifero posto ....

Sicurezza nei porti, istruzioni per l'uso

7 Settembre 2011

Una legge sempre piu'stringente vincola le attivita' di banchina.
Gli scali marittimi, per loro natura sono sempre stati un punto nevralgico nella struttura di una nazione. Attraverso i porti si sviluppa un flusso notevole ....

Meno carceri piu' traghetti per Fincantieri

15 Giugno 2011

OBBIETTIVO: l'introduzione nel piano della logistica di inentivi per le Autostrade del mare.
In questi giorni, Fincantieri occupa le cronache di tutti i giornali, e pochi giorni fa il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha visitato il cantiere Muggiano. Tutti si interrogano sul futuro della ....

Autostrade del mare e piattaforme multimediali

18 Maggio 2011

Quel ramo dell' economia che esamina gli aspetti connessi alla logistica dei trasporti, evidenzia, che il trasporto effettuato per mezzo di veicoli gommati, è competitivo sotto il profilo dei costi, su tratte aventi una lunghezza non superiore ai 300 Km.....

Il nuovo piano generale dei trasporti e della logistica (2011-2020)

16 Maggio 2011

Il nuovo PGT, a firma dei tre Ministeri: Trasporti e Navigazione - Lavori Pubblici - Ambiente, muove dai seguenti principi informatori:

- La sussidiarietà e la non discriminazione:La sussidiarietà assume che l’Unione Europea intervenga solo se prevalgono interessi superiori a quelli dei singoli Paesi; la non discriminazione richiede che le politiche nazionali non danneggino o favoriscano imprese specifiche in base alla loro nazionalità;
- La liberalizzazione del mercato dei trasporti;
- Federalismo dei trasporti;
- Diminuizione dei livelli di inquinamento ambientale ed aumento dei livelli di sicurezza;
- Aumento dell’efficienza complessiva dell’offerta dei servizi di trasporto; ....
 
Il REX alla conquista del Nastro Azzurro

29 Aprile 2011

C.S.L.C. FRANCESCO TARABOTTO

"RXNBS366 55 CNT QNS = TO NEW YORK NY 16 465P 1933 AUG 16 OUR AGENTS = ITALIAN SUPER – LINER REX TODAY SMASHED ALL ATLANTIC SPEED RECORDS THEREBY CAPTURING BLUE RIBBON STOP TIME GIBRALTAR TO NEW YORK 4 DAYS 13 HOURS 58 MINUTES STOP AVERAGE SPEED 28.92 KNOTS STOP BEST DAYS RUN 736 MILES AT AVERAGE SPEED 29,61 KNOTS STOP ITALIAN LINE". ....

Il Sen. Bibolini e la Carboflotta

11 Aprile 2011

Giovanni Battista Bibolini nasce a Lerici (La Spezia) nel 1875. All' età di 22 anni si laurea a pieni voti in ingegneria navale e meccanica alla Regia Scuola Superiore Navale di Genova. Con i capitali ottenuti dalla vendita di un suo brevetto per rigenerare l'olio ....

L'era del container

L'idea di utilizzare un contenitore di dimensioni standard per il trasporto delle merci nacque negli USA nel 1956.

La soluzione, sin dagli anni sessanta, ha incontrato immediati consensi nel campo marittimo, permettendo di uniformare il trasporto di merci di natura diversa: gruppi disomogenei si trasformano in tanti involucri che le contengono, tutti uguali tra loro. ....


Il settore commerciale delle crociere - un settore in continua crescita

In poco meno di trent’anni la vacanza crocieristica ha subito una profonda trasformazione, passando da prodotto di lusso a prodotto di massa, con un’offerta straordinariamente dinamica e competitiva che ha saputo affrontare il mercato con tutti i possibili strumenti, ritagliandosi spazi sempre più ampi.

Le crociere alimentano sia l’industria cantieristica, che quella turistica e, ogni volta che una nave si accosta ad un molo, si crea un flusso economico di cui beneficiano il porto e l'hinterland di interesse.....


Mare e Litorale, principali risorse economiche della Liguria

LA LIGURIA - POPOLAZIONE E TERRITORIO

A causa della particolare morfologia del territorio della nostra regione, in prevalenza montuoso e grazie alle risorse offerte dal mare, la popolazione ligure (1.600.000 abitanti), ha principalmente insediamenti abitativi ed attività lungo il litorale marittimo, un litorale peraltro caratterizzato da tratti di rara bellezza.

Pertanto i liguri hanno come risorse prevalenti a disposizione:il mare ed il suo litorale....


Mediterraneo, un mare eternamente diviso

6 Febbraio 2011

Dov'e' finita la zona di scambio tra Europa, Maghreb e Medio Oriente? La Zona di Libero Scambio (ZLS) è un’area geografica trans-nazionale in cui vengono abbattute tra i paesi aderenti all’area tutte le barriere commerciali che impediscono o limitano la libera circolazione delle merci. ....

Dogane: novità e vecchi problemi

Una delle principali problematiche delle compagnie di navigazione è il sistema dei controlli doganali: gli operatori hanno spesso sottolineato vari punti critici, sollecitando l’opportunità di concentrare parte dell’attività doganale presso i produttori o gli importatori ....

Corazzata Roma: un tragico ed ironico destino destino

Il giorno 13 gennaio scorso, nella sala consiliare della sede della Provincia della Spezia, dopo una breve allocuzione introduttiva a cura dell'Avv. Umberto BURLA, innanzi ad una folta platea attenta e commossa l'autore, Andrea AMICI, ha presentato la sua recente opera. Erano presenti molti parenti di coloro ....

Circa il problema dello smaltimento dei rifiuti

Un grande problema della società moderna è dato dai grossi quantitativi di rifiuti prodotti. Per quanto derivato dal confezionamento dei cibi, con la mondatura di frutta e verdura e dalla lavorazione e consumo di carne, pesce e formaggi ecc., compreso l'olio usato ....

Ridiamo agli Istituti Nautici considerazione e dignita' di ruolo

L'Associazione ex allievi dell'Istituto Nautico “N. Sauro” della Spezia, ha commemorato, nel bicentenario dalla morte, la figura di A. Malaspina, (1504 – 1810), nato e morto in Lunigiana, illuminista, scienziato, navigatore ed esploratore italiano che operò al ....

I nostri porti alla sfida africana

Il 29 settembre 2010, si è tenuto a Tunisi un incontro tra i rappresentanti dei tre principali porti Liguri, sede di Autorità Portuale e Autorità statali ed operatori economici e della logistica tunisini. ....

Commemorazione del navigatore Alessandro Malaspina

Circolo Ufficiali - La Spezia, Venerdi' 19 Novembre 2010

L'idea di commemorare il navigatore Alessandro MALASPINA nasce, nell'Aprile scorso, in sede di riunione dell'Associazione degli ex allievi dell'Istituto Nautico di questa città, da una osservazione del Comandante Franco RICCI ....

La Spezia: Rassetto urbanistico e spese

La Civica Amministrazione e l'Autorità Portuale, ci hanno informati in merito agli interventi programmati per migliorare l'assetto urbanistico, la funzionalita e l'aspetto della nostra citta'. Si parla di un parcheggio sotterraneo per 330 posti auto sotto Viale Mazzini (prossimita' Centro Alliende) e di un parcheggio sotterraneo per 230 posti ....

Alessandro Malaspina

Ricorre quest'anno il 200° anniversario dalla morte di Alessandro Malaspina, Illuminista, scienziato, navigatore ed esploratore italiano che operò al servizio della Spagna. Nacque a Mulazzo (Lunigiana) il 05 Novembre 1754, terzo figlio maschio di Carlo Morello Malaspina ....

Il porto della Spezia e il mercato crocieristico, non una scommessa ma un atto dovuto

Nella rada interna del Golfo della Spezia coesistono molte realtà operative: Marina Militare e insediamenti industriali, cantieristica, pesca, diporto e lo scalo commerciale. Nel porto, le operazioni commerciali che ora vi si svolgono sono essenzialmente quelle ....

Obiettivi strategici e raccomandazioni per la politica UE dei trasporti marittimi fino al 2018

11 Maggio 2010

Il Parlamento europeo ha invitato gli Stati membri a firmare ed applicare rapidamente la Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di trasporto internazionale di merci via ....

Dal Parlamento Europeo buone speranze per il Nautico

08 Maggio 2010

Nella risoluzione Obiettivi strategici e raccomandazioni per la politica UE dei trasporti marittimi fino al 2018 il Parlamento europeo ha invitato gli ....

Il Porto della Spezia e il Mercato Crocieristico: non e' una scommessa

19 Aprile 2010

Il Golfo della Spezia, si divide in rada esterna e interna, così come suddiviso dalla diga foranea. In particolare, molto è stato fatto per il potenziamento ....

Piazza Verdi: non è amore a prima vista

5 Maggio 2010

Il prossimo 14 maggio, alle ore 17.00 in sala Dante verrà riproposto alla Cittadinanza quanto già deciso ed approvato in merito al progetto per il ....

Waterfront - Molo Italia e passeggiata Morin

Ho preso visione del progetto del nuovo waterfront predisposto dall'Autorità Portuale, nel quale si prevede la demolizione del secondo braccio del molo Italia ....

Regionali: poca affluenza alle urne, una lezione sia per la destra che per la sinistra

Da Cronaca4: 30 marzo 2010

La scarsa affluenza alle urne nella Provincia Della Spezia, ( 61% cioè un – 9% rispetto alle precedenti elezioni regionali), rappresenta un chiaro ....

Il finanziamento dei porti per la ripresa economica

6 Febbraio 2010

La tanto attesa riforma della legge 84/94 "Riordino della legislazione in materia portuale", presentata al Senato per l'approvazione, dopo perigliosa ed incerta navigazione ....

 
 

          
c