15/11/2009

se guardiamo le azioni vaticane rispetto alle parole di cristo possiamo affermare che si tratta del più clamoroso colpo di stato mai perpetrato. la domanda base è: perché i fedeli non se ne accorgono o se se ne accorgono fanno finta di nulla?

*

18/10/2009

Se vuoi puoi leggere la mia pagina su facebook

*

9/6/2009

Elezioni 2009

Secondo alcuni dirigenti del partito democratici il loro partito ha tenuto. Dato che alle europee ha perso 6 punti percentuali e poi buona parte delle città, province e qualche regione tradizionalmente gestite, ci si domanda cosa doveva fare per essere considerato sconfitto. 

allo stesso modo ci si chiede se riusciranno a trovare il modo per tenere ancora lontane dalle stanze che contano persone come debora serracchiani che batte papi per 10.000 preferenze.

*

7/6/2009

da il Manifesto di oggi: « TAV Mugello, lavori ignorando l'ambiente»

«Le dichiarazioni rese in dibattimento da alcuni imputati hanno evidenziato l'assoluta ignoranza, o ritenuta irrilevanza, delle norme poste a tutela della salute pubblica, rivendicando con orgoglio di aver eseguito un'opera pubblica mai realizzata prima». Lo scrive il giudice di Firenze nelle motivazioni della sentenza per i danni ambientali causati in Mugello dai lavori per l'Alta velocità. Le condanne, da tre mesi a 5 anni di reclusione, sono state 27; il giudice stabilì una provvisionale per il risarcimento dei danni di oltre 150 milioni di euro e il ripristino dello stato dell'ambiente. Fra i condannati figurano i vertici del Consorzio Cavet (75% Impregilo), che ha avuto in appalto i lavori Tav. Secondo il tribunale «la scelta di operare prescindendo dalle norme di legge a tutela dell'ambiente» è «stata motivata esclusivamente da una valutazione di carattere prettamente economico». Il giudice parla «del più rilevante inquinamento ambientale» che la Toscana e in particolare il Mugello abbiano «conosciuto».
 

*

4/5/2009

NASA INVITES HIGH SCHOOL STUDENTS TO APPLY FOR INSPIRE PROJECT

WASHINGTON -- NASA's Interdisciplinary National Science Program
Incorporating Research Experience, known as Inspire, is accepting
applications from high school students through June 30. NASA will
make selections in September.

The selectees will participate in an online learning community in
which students and parents have the opportunity to interact with
their peers and NASA engineers and scientists. It also provides
appropriate grade level educational activities, discussion boards and
chat rooms for participants and their families to gain exposure to
the many career opportunities at NASA.

Students selected for the online learning community will have the
option to compete for experiences during the summer of 2010 at NASA
facilities and participating universities throughout the nation. The
Inspire project is designed to encourage ninth through 12th grade
students to pursue careers in science, technology, engineering and
math. The summer experience provides students a hands-on opportunity
to investigate education and careers in those disciplines.

The Inspire project is part of NASA's education strategy to attract
and retain students in the science, technology, engineering and math,
or STEM, disciplines critical to NASA's missions.

For information about the project, including details about how to
apply, visit:

 

http://www.nasa.gov/education/INSPIRE

*


22/4/2009
 
Flavio Gori ha accettato di far parte del gruppo dei candidati di Ornella De Zordo
Perunaltracittà al comune di Firenze. Per questo eviterà note di carattere politico fino al giorno 8 giugno 2009. Buon proseguimento.
 

*
 
9/4/2009

uno dei pochi segnali di allerta pre-sismica accertati e accettati dalla comunità sismologica internazionale è dato da un deciso picco verso l'alto del radon rilasciato dalla terra in coincidenza con l'incremento dell'attività sismica di basso e medio livello nell'area in esame.
sembra che dalla protezione civile e i suoi consiglieri scientifici questo non sia stato ritenuto abbastanza per iniziare una verifica ulteriore. una leggerezza imperdonabile.

è inoltre possibile che se negli anni scorsi fosse stata fatta una diversa analisi sul lavoro del ricercatore solitario, questa avrebbe consentito la messa in opera di un numero superiore di strumenti simili a quelli usati (e autocostruiti) in quantità singola ed avrebbe potuto avere di conseguenza una maggiore precisione.

questo approccio insieme ad una politica edilizia da paese serio e parte del G8 avrebbero probabilmente salvato gli edifici delle zone terremotate e le persone che ci vivevano. 
un problema tipicamente italiano che non è patrimonio di una sola parte politica.

*

8/4/2009

terremoto nella zona de l'aquila.

uno dei pochi segnali di allerta pre-sismica accertati e accettati dalla comunità sismologica internazionale è dato da un deciso picco verso l'alto del radon in coincidenza con l'incremento dell'attività sismica di basso e medio livello nell'area in esame.
sembra che dalla protezione civile e i suoi consiglieri scientifici questo non sia stato ritenuto abbastanza per iniziare una verifica ulteriore. una leggerezza imperdonabile.

è inoltre possibile che se negli anni scorsi fosse stata fatta una diversa analisi sul lavoro del ricercatore solitario giampaolo giuliani, questa avrebbe consentito la messa in opera di un numero superiore di strumenti simili a quelli usati (e autocostruiti) in quantità singola ed avrebbe potuto avere di conseguenza una maggiore precisione.

questo approccio insieme ad una politica edilizia da paese serio e parte del G8 avrebbero probabilmente salvato gli edifici della zone terremotate e le persone che ci vivevano. 
un problema tipicamente italiano che non è patrimonio di una sola parte politica.

*

7/4/2009

Nell'edizione delle 13.30 il TG1 manda in onda trionfante la seguente (e imbarazzante) pantomima. La giornalista che si è prestata a leggerla è ormai uno dei bersagli preferiti su YouTube, Facebook e un po' tutta la rete. C'era da aspettarselo. 
Con un improvviso ritorno alla realtà potrebbero devolvere i proventi pubblicitari di questo mese alle vittime del terremoto su cui si vantano di fare audience.

*

22/3/2009

 La TAV in Toscana uno scempio straziante - da Repubblica.it

*

22/3/2009

Ci sono sempre più esempi di come il social network Facebook sia un pessimo esempio di censura. Repubblica.it ne riporta alcune testimonianze. 
Personalmente posso dire che per 2 volte Facebook ha censurato un video e poi un link a youtube di una intervista televisiva al ministro Mara Carfagna, che ad oggi risulta tolto anche da youtube.it. Non che ci fossero cose sconvenienti, stavolta, solo diceva cose in palese contraddizione con il suo essere ministro delle Pari Opportunità. Ma le ha dette, c'è poco da fare! 
Facebook pare essere strumento in mano delle peggiori lobby anti Internet: prima si fa in modo che i pesci abbocchino alle esche di Facebook e poi si tirano le reti e si fanno restare senza voce.

*

22/2/2009
 
Nel 2007, secondo il Centro d'Ascolto sull'Informazione Radiotelevisiva, i TG italiani hanno aperto con la cronaca nera diverse volte. Per la precisione:
TG1: 36 volte
TG2: 62 volte
TG3: 32 volte
 
TG4: 70 volte
TG5: 64 volte
TG Studio Aperto: 197 volte.
 
Parlando del 2007 si potrebbe pensare che, come nota Alessandro Robecchi su Il Manifesto di oggi, le televisioni Mediaset (Studio Aperto in primis) abbiano deciso di enfatizzare un problema per ricavarne attenzione e, già che ci siamo,  introdurre una sensazione di paura utile non solo per vincere le elezioni ma anche per sostenere la necessità di bypassare la discussione parlamentare a favore del decreto legge in quanto prassi più veloce per legiferare in materia di sicurezza. 
Si può dire tutto quello che si vuole (o che ci fa comodo dire), ma in questi comportamenti c'è uno certo odore di cattiva democrazia. Meglio alzare il livello d'attenzione adesso.
 
 *
 
21/2/2009
 
Dal sito di Luca Mercalli - NIMBUS - riprendo, meglio tardi che mai, questa descrizione dei possessori di SUV (i grandi veicoli - molto inquinanti - che potrebbero essere fuoristrada ma che i loro proprietari molto spesso si limitano ad usare in maniera prepotente nei confronti degli altri utenti della strada):
Gli stolti sono sempre esistiti.
Il problema è che un tempo al massimo avevano un cavallo, oggi ne possono avere seicento.
 
 *
 
19/2/2009
 
Anche nel momento del distacco da segretario del maggior partito della da lui stesso definita  "opposizione" liquida, Walter Veltroni è stato abbastanza gentile da non dimenticare colui che a suo tempo rimise in sella politica ed allora ha scelto di dimettersi il giorno in cui l'avvocato Mills è stato condannato per aver intascato una tangente dalla Fininvest, evitando che l'ennesima indagine con relativa sentenza andasse sulle prime pagine dei giornali (italiani). La posizione del primo ministro era stata comunque stralciata grazie al cosiddetto "lodo Alfano".
I grandi giornali italiani paiono essersi dimenticati della notizia, al contrario di quanto è avvenuto fra i media stranieri.
 
In curiosa coincidenza esce sulla London Review of Books Newsletter un lungo articolo dello storico inglese Perry Anderson dedicato al Declino dell'Italia in cui si legge fra l'altro:
‘Berlusconi,’ Anderson writes, ‘embodies perhaps the deepest irony in the postwar history of any Western society. The First Republic collapsed amid public outrage at the exposure of stratospheric levels of political corruption, only to give birth to a Second Republic dominated by a yet more flamboyant monument of illegality and corruption.’

Una cosa tipo: "Berlusconi incarna forse la più profonda ironia nella storia del dopoguerra di ogni società occidentale. La Prima Repubblica [Italiana] è collassata fra la pubblica indignazione a causa del livello stratosferico della corruzione nel mondo della politica, solo per far nascere una Seconda Repubblica dominata da un ancor più fiammeggiante monumento all'illegalità e la corruzione".
 
La domanda che si pone Staino oggi su L'Unità calza quindi a pennello per noi italiani, unico popolo del mondo che quando le cose vanno male premia il governo:
Il padre: adesso ha offeso anche gli argentini.
La figlia: e ora lo voteranno anche loro o sono più furbi di noi?
 
 
16/2/2009
 
E finalmente il segretario del Partito Democratico non è più Walter Veltroni. In urgente attesa che le sue dimissioni siano seguite da tutti coloro che hanno gestito la decantazione dal PCI al PD con lo sperpero della tradizione e della visione (in certi casi rinnegandola apertamente) per cui tanti italiani hanno  lottato e lavorato gratis. 
E' ora di rimboccarsi le maniche senza palle al piede. Abbiamo perso fin troppo tempo. La Sinistra italiana non può morire per una manciata di "dirigenti" incapaci. E ha niente di cui vergognarsi. Al contrario di alcuni grilli canterini.

*
 
14/2/2009
 
Nel frattempo chi dice che la Pdl non salda i propri debiti viene clamorosamente smentito: Clemente Mastella e il suo Personal Party vengono ammessi al desco della maggioranza in vista delle prossime elezioni politiche europee. Per le successive si vedrà.
Secondo altri si tratta solo dell'ennesimo salto di carreggiata del politicante campano.
 
  *
 
10/2/2009
 
Ieri sera Eluana Englaro è potuta andare. Tutti quelli che hanno voluto approfittare del suo caso per tentare di ribadire e di non perdere quello che essi ritengono essere il loro potere dovranno rivolgere altrove la loro attenzione. Segnaliamo questi casi. Discutiamone e prendiamone coscienza.
 
 *
 
6/2/2009
 
Nell'impropriamente ormai definita "vicenda Englaro" il governo italiano ha deciso di inventarsi di tutto pur di blandire il vaticano. Potrebbe essere un'ottima occasione per unire destra e sinistra contro questa lobby vetero medioevale. Che anche dalle divisioni destra-sinistra trae linfa vitale. E, forse per questo, spesso le crea.
 
 *
 
5/2/2009
 
Le lotte intraprese dai poteri che si ritengono posti in discussione, anche velatissimamente, dalla vicenda Englaro non accennano a diminuire d'intensità. L'ossessione con cui si accaniscono non è solo contro una famiglia, già duramente colpita, ma è contro i diritti e la presa di coscienza dei cittadini. In ogni diritto in più vedono una parte del loro potere a rischio collasso. Per lo stesso motivo, un diritto in più, ognuno di noi deve essere dalla parte degli Englaro. Magari è da questa lotta che arriveremo a capire di più di quello che si muove attorno a noi e che non sempre riusciamo a percepire.

*
 
3/2/2009
 
Sembra che per la Famiglia Englaro sia finalmente arrivato il momento definitivo. Come capita da qualche settimana uno dei pochi politici che esprime parole che mi sembrano adeguate alla necessità del rispetto dei diritti civili (anche oltre il pur importantissimo caso in questione) è Gianfranco Fini. Mi sento di candidarlo come prossimo segretario del Partito Democratico che dei diritti civili avrebbe dovuto essere una bandiera e invece non ha mai il coraggio di aprire bocca in proposito.
 
 *
 
29/1/2009
 
I preti conservatori appena riammessi nella comunità cattolico-vaticana da Benedetto XVI stanno dimostrando ogni giorno che passa, l'attenzione con cui il Papa ha valutato quello che stava facendo. Mi resta sempre più difficile capire questo cattolicesimo dogmatico.
 
 *
 
28/1/2009
 
Secondo Repubblica.it, il Senatore Rocco Buttiglione (UdC) ha assicurato i giornalisti presenti a Montecitorio che tutti i capigruppo dei partiti oggi rappresentati in Parlamento hanno espresso un "ampio accordo" (escluso l'MPA) per lo sbarramento elettorale al 4%.
Non mi sembra una grande sorpresa. Pur di garantirsi da ogni spiraglio di opposizione si fa di tutto, anche con accordi trasversali.
 Un altro trionfo per la democrazia con la "d" minuscola. Quella che sembra piacere (o interessare) agli attuali Partiti in Parlamento. Novello SuperCiuk, colui che ruba ai poveri per dare ai ricchi, il Parlamento italiano sonda la pazienza dei cittadini ogni giorno di più.

*
 
24/1/2009
 
Pare che a breve sui più importanti quotidiani nazionali sarà pubblicato un concorso a cui potranno partecipare - gratuitamente - tutti i lettori, allo scopo di rilevare le eventuali differenze fra il segretario del PD, il Presidente della Commissione di Vigilanza della RAI e il loro rapporto con le cariche attualmente ricoperte, rispetto al gradimento nell'ambiente circostante. Siamo in attesa di conoscere i premi (qualora previsti) per i partecipanti al concorso.
 
 *
 
23/1/2009
 
Secondo le ultime previsioni, entro il 2011 la sinistra italiana conterà 15 partiti. Uno per ogni simpatizzante/elettore. Sono già allo studio quelli che saranno gli strumenti necessari per procedere a ulteriori scissioni.
 
 *
 
21/1/2009
 
In questi giorni sono usciti alcuni sondaggi secondo cui il Partito Democratico sarebbe precipitato al 25% dei gradimenti da un 34% circa delle elezioni dello scorso aprile. In maniera forse immodesta, ma vera, diremo che queste pagine web (vedi nota nella pagina 2007, in data 1/4/2007) avevano già fatto presente il rischio che per un partito che rischiava di dare la sensazione di essere di plastica e costruito partendo dal tetto, poteva non essere automatico il pensare di rappresentare la mera somma degli elettori dei Democratici della Sinistra e della Margherita che all'epoca ammontava al 27% (17 + 10 rispettivamente). 
In quella nota dicevamo che la difficoltà a sostenere la somma dei due partiti da cui ha preso "vita" sarebbe potuta risiedere nel fatto che l'ala sinistra dei Democratici di Sinistra e l'ala destra della Margherita, avrebbero potuto non riconoscersi in questo soggetto politico che pareva essersi costituito in maniera poco condivisa, come un'operazione di marketing operata nelle stanze di qualche pensatoio nostrano, romano, repubblicano.
Le elezioni dell'aprile 2008 sembrarono dare ragione al nuovo partito, pareva che molti italiani avessero dato fiducia a questa sovrapposizione (più che fusione) di partiti. Forse fra questi elettori vi erano anche alcuni delusi di altre parti politiche e qualcuno che si era lasciato convincere dal concetto di voto utile. Non è detto che col voto avesse automaticamente preso posizione o avesse dato fiducia al nuovo soggetto.

A distanza di oltre un anno e mezzo dalla nostra nota dell'aprile 2007 (e a poco più di nove mesi dalle elezioni) la polvere si è abbassata, le cose hanno assunto una migliore visibilità e noi manteniamo intatte le perplessità. Osserviamo che il PD sembra scarseggiare di personalità e pare assai timoroso nell'arrischiarsi a prendere posizione su fin troppi argomenti. Come se le due anime fondanti non riuscissero a trovare un punto in comune
Come l'acqua nell'olio, ognuno resta integro nelle sue posizioni.
Eppure un Partito che non prende posizione nel particolare, né indica la sua visione nel generale, potrebbe essere destinato a non incidere nella società e dunque rischia l'inutilità, l'oblìo. 
 
Preferiamo tralasciare altre problematiche in cui alcuni rappresentanti del PD si sono ritrovati invischiati, inducendo apparentemente alcuni simpatizzanti a riconsiderare la fiducia concessa.
 
Forse la buona operazione di marketing cui sopra si accennava è stata fatta, ma per il centro-destra. Adesso arrivano le aperture del segretario Veltroni a revisioni del Welfare in una direzione che cozza frontalmente con le problematiche in cui ogni giorno si dibattono i lavoratori e lascia ai ricchi quello che hanno. Possiamo ancora permetterci un PD di questo tipo? Con questo segretario? No. E' un lusso impossibile anche per chi si riconosce nel PD ma fa parte di quei fortunati che hanno un lavoro o che lo hanno perso. O che sperano di andare in pensione. 
Questo PD non è per la gente che vive del proprio lavoro. Presto, cambiamolo!
 
 *
 
 
20/1/2009
 
Giornata storica per almeno 2 ragioni:
Barak Obama ha giurato come 44° Presidente degli Stati Uniti. Mi sono piaciute le inquadrature di alcune delle persone presenti. Facce che mai avrei pensato di vedere in altre circostanze, con altri Presidenti. Obama ha scatenato speranze straordinarie in tutte le parti del mondo. Credo farà di tutto per non tradirle. Molti politici, anche non americani, si dovranno adeguare alla sua politica, al suo modus operandi. Che sia davvero finita la beceraggine mondiale degli ultimi anni? Lo speriamo e lo vedremo presto.

Il secondo avvenimento che dal mio punto di vista rischia di essere storico è la decisione della Presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso, di accogliere Eluana Englaro.
Mi sembrano entrambi molto importanti per l'affermarsi dei diritti civili, in maniera civile. 
 
 *
 
19/1/2009
 
Dopo circa 6 mesi di ridicole manfrine fra vari partiti che non si accordavano sul nome da eleggere a Presidente della Commissione di Vigilanza della RAI (come se in Italia non vi fossero altre e pressanti problematiche da affrontare), il signor Riccardo Villari è stato eletto alla suddetta carica dalla maggioranza del nostro parlamento. Non si sospettano trucchi o accordi sottobanco per questa elezione.
Eppure un attimo dopo si è scatenato un putiferio: il partito democratico a cui Villari apparteneva, ha scomunicato il suo parlamentare perché aveva accettato una votazione ufficiale. Adesso il partito delle libertà e il partito democratico chiedono a Riccardo Villari di dimettersi perché si, è vero, il pdl lo ha votato ma era per scherzo e in realtà tutti vogliono un altra persona per quella posizione. 
In tutta questa situazione un po' paradossale, a me sembra che l'unica persona seria sia Villari Riccardo, colui che prende sul serio una votazione a scrutinio segreto, avvenuta grazie al voto espresso da parlamentari eletti da cittadini italiani perché agiscano per loro conto
(capito per cosa sono stati eletti?).
 Gli altri mi sembrano dilettanti allo sbaraglio che preferiscono gingillarsi con la solita e stantìa politichicchia anziché lavorare seriamente per il Paese, ma che costano una cifra esosa a tutti gli italiani che pagano le tasse e che meritano (e necessitano di) un'altra classe politica. 
Composta da persone serie e capaci.
 
*
 
19/1/2009
 
Repubblica.it riporta la notizia secondo cui la giovane giornalista russa Anastasia Baburova, venticinquenne praticante della Novaya Gazeta, definita l'erede di Anna Politkovskaya in quanto attenta e puntuale autrice di numerosi reportage sul crescente razzismo e ultranazionalismo in Russia, è stata uccisa oggi a Mosca insieme all'avvocato Stanislav Markelov. Secondo la polizia russa sarebbe stato proprio l'avvocato l'obiettivo primario degli sparatori. 
La libertà di stampa e di parola continua ad essere un miraggio in tante parti del mondo e tanti sono i modi per impedirla, dai più violenti a quelli più subdoli, quelli che spesso non vengono neanche individuati dagli osservatori meno attenti. In altri casi ci si limita a togliere finanziamenti a chi invece ne avrebbe diritto. 
Sono varie le forme della prevaricazione.

*
 
16/1/2009

 
Radio 105 si è scusata e ha "sospeso" la trasmissione "Zoo" non si sia per quanto tempo. Il motivo? Le reazioni negative (diciamo così)  all'edizione andata in onda lunedì scorso che, fra le altre cose, dava consigli su come torturare animali più o meno domestici. In seguito alle numerose proteste i conduttori si sono scusati e difesi sostenendo che stavano scherzando. Due piccole cose vengono a mente:
l'etica che li contraddistingue è scarsa;
qualcuno li può prendere come esempio e mettere in pratica i loro "scherzetti".
Il bello è che l'editore di Radio 105, Finelco, dichiara di collaborare con molte associazioni a difesa degli animali e ha fondato anche l'associazione Prontofido.
L'edizione odierna del Corriere della Sera ha un interessante articolo sulla questione. Suggerisco di leggerlo.
 
 *
 
 
4/1/2009

Continuano le esternazioni dei consiglieri (scientifici) Vaticani. Secondo qualcuno, come riporta Il Corriere della Sera, siamo alla fantascienza. Secondo altri non siamo usciti dall'oscurantismo medioevale. Secondo altri ancora c'è qualcuno che non vuole uscirne, nè farci uscire. 
Le donne sono comunque le destinatarie di un interesse di cui farebbero, credo, volentieri a meno. Paese che vai religioni che trovi. Possibile che il Creatore ce l'abbia così tanto con alcune sue creature? Ma se così fosse, non poteva farle diverse? Oppure cambiarle adesso? 
E che così tante persone ci credano senza porsi alcuna domanda? Finora le donne dimostrano davvero pazienza. O rassegnazione. Speriamo non sia quest'ultima.
 
*