homepage





 


Durante le ore di scienze motorie sperimentate le tecniche di rianimazione

ALUNNI E PROF A LEZIONE

IMPARANO L'ABC DELL'EMERGENZA

Il Fermi è dotato di ben due defibrillatori di ultima generazione

leggi tutto...

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

Novità tecnologiche: ogni aula è ora dotata di superficie interattiva digitale, pc, internet e videoproiettore

UNO SPAZIO APERTO AL MULTIMEDIALE

AL FERMI UNA LAVAGNA LIM PER CLASSE

Il ministro Pinotti visita un'aula fornita di Lim al Fermi.

Importante svolta nel campo delle nuove tecnologie, al liceo Fermi. Da quest'anno non sono presenti solo alcune postazioni, ma tutte le aule dell'istituto, sede e succursale, sono dotate di una Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), o lavagna digitale, computer, connessione internet e videoproiettore.

La LIM è una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video o animazioni. Tutte le classi potranno avvalersi, in qualunque ora di lezione e senza la necessità che gli alunni si trasferiscano in aule speciali, di questo strumento destinato alla didattica, che coniuga la forza della visualizzazione e della presentazione tipiche della lavagna tradizionale con le opportunità del digitale e della multimedialità.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

La testimonianza di Marat sulla pena di morte

L'ODISSEA DI UN GIOVANE

INNOCENTE A SAMARCANDA

La sua incredibile storia, vissuta in Uzbekistan: un errore
giudiziario durato nove anni

Marat è venuto mercoledì 26 novembre a raccontare la sua storia agli studenti del Fermi. Marat inizia a parlare in russo, la sua lingua, e l'interprete traduce. Come sempre all'inizio di una conferenza c'è un forte brusio, piuttosto diffuso... Marat Rachmanov è nato il 15 gennaio 1972 nella città di Samarcanda, in Uzbekistan. Oggi ha 42 anni. Nell'agosto del 1999 Marat Rachmanov, cittadino russo, andò in aereo da Mosca a Samarcanda per fare visita alla sua sorella maggiore, Majra. Marat andò durante le vacanze, per vedere la sua nipotina di un anno e mezzo, Malika, la figlia di Majra. Il 17 agosto 1999 Marat fu arrestato, in quanto indiziato nell'uccisione di due persone: O. Mavlanova e suo figlio.

leggi tutto...

------------------------------------------------------------------------------------------------

ALESSIO VIERTI (5 S)

VINCE IL CONCORSO DELL'IIT

Alessio Vierti, classe 5 S, ha vinto il concorso “Mettici la faccia”, promosso dall'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) con sede a Genova.
Lo studente del liceo Fermi si è classificato primo presentando un progetto grafico: in particolare ha ideato un volto robotico basato sulle dimensioni e le caratteristiche del robot prodotto dall'Istituto nell'ambito dei suoi programmi di ricerca.

leggi tutto...

---------------------------------------------------------------------------------

Ben nove alunni del Fermi hanno già ottenuto la certificazione

che attesta la conoscenza della lingua, rilasciata dall'Università

SIAMO TUTTI LATINISTI?

Un'occasione per misurarsi con le proprie capacità – I commenti dei partecipanti


Genova - A cosa serve il latino? A niente, per il semplice motivo che non è “servitore” di nessuno...

leggi tutto...

----------------------------------------------------------------------------------------------

Autoritratto di un'altra campionessa di nuoto del liceo Fermi

DALLA MARATONA DEL NUOTO ALLO SPRINT

MARTINA IN PISCINA E' UNA FRECCIA

Ha vinto i 50 stile libero ai regionali e una pioggia di medaglie.


Martina Perera, a destra, dopo una gara

“Non definirei sacrificio tutto ciò che faccio per la mia passione, il nuoto. Questo a prescindere dai risultati. Le uniche rinunce sono i week end, quelli liberi da gare, che spesso dedico allo studio per non saltare nessuno degli allenamenti settimanali”.

Martina Perera, 4 D al liceo Fermi, è un'altra delle campionesse di nuoto del nostro istituto. Nei recenti campionati regionali ha gareggiato in tutte le distanze della velocità, fino agli 800 stile libero, e ha vinto il titolo assoluto nello sprint puro, i 50 metri “stile” nella categoria cadetti. E' stata la sua prestazione migliore anche a livello cronometrico. E dire che Martina, un altro bell'esempio al Fermi di come si possa coniugare la cultura sportiva a buoni risultati scolastici, è passata in un anno da specialista delle gare di fondo alla velocità. Un'evoluzione non facile, in campo natatorio. E una grande soddisfazione.
Le abbiamo chiesto di raccontare la sua esperienza e pubblichiamo il suo intervento.

 M.T.    

vai all'autoritratto...

----------------------------------------------------------------------------------------------

L'alunna Peschiera, di 1 D, ha vinto cinque titoli ai regionali juniores

UN POKERISSIMO DI VITTORIE IN PISCINA

GIORGIA VOLA AGLI ASSOLUTI DI NUOTO

I molti sacrifici che deve affrontare sono ripagati dai podi e dalla passione.

Un esempio di come si può essere sportivi ad alto livello e ben figurare anche a scuola.



Il sorriso è quello, aperto e sincero, di una vera sportiva. Ha servito il “pokerissimo” ai recenti campionati regionali di nuoto juniores, imponendosi in ben cinque specialità. Ma, nonostante i molti sacrifici che deve affrontare, si prende le sue soddisfazioni anche a scuola. Giorgia Peschiera, alunna della 1 D al liceo scientifico Fermi, studia con profitto come dimostra la sua pagella in cui ha riportato la media dell'otto.


----------------------------------------------------------------------------------

L'esperienza all'estero di una alunna del Fermi


NON E' UN ANNO DI VITA,

MA UNA VITA IN UN ANNO


I compagni di classe l'hanno intervistata al ritorno dal soggiorno a Panama

Mi chiamo Debora Cosentino, frequento la 5 F e sono appena tornata da un programma annuale d’intercambio a Panama.
Ho partecipato al concorso  dell'associazione “Intercultura” quando  frequentavo la terza superiore   e ho avuto la fortuna di essere selezionata; il 6 settembre 2012 sono partita per questa incredibile avventura. Sono stata ospitata da una famiglia meravigliosa che vive proprio nella capitale, Panama City, e ho avuto la possibilità di inserirmi in una cultura a me estranea con usi e tradizioni totalmente diverse da quelli a cui ero abituata.

Ecco l'intervista che i miei compagni mi hanno proposto al mio ritorno. E le mie risposte.

leggi tutto...

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Intervista a Roberto Cingolani, direttore scientifico dell'IIT di Genova e  membro del comitato scientifico del Fermi



              "STUDIO E RICERCA, E' AL LICEO   CHE SI IMPARA E SI CRESCE"

Le ultime novità della robotica, i segreti del lavoro di squadra. "Premi e riconoscimenti?
Sono grandi soddisfazioni, ma i ragazzi devono soprattutto mirare a farsi apprezzare"

 



 

GENOVA -  Giunti all’IIT (Istituto italiano di tecnologia), abbiamo ritirato l’apposito badge e siamo saliti al primo piano, dove sono situati gli uffici dei direttori e dei segretari, compreso quello del direttore scientifico Roberto Cingolani, a partire da quest’anno scolastico anche membro del comitato scientifico del liceo Fermi di Sampierdarena. Dopo una breve presentazione l’intervista è cominciata.

 

In che cosa consiste principalmente il suo lavoro?

Come direttore, ho il compito di gestire un istituto di ricerca che conta, nel complesso, 1200 ricercatori dell’età media di 34 anni, di cui il 40% è composto da stranieri, provenienti da 40 nazioni diverse. La gestione dell’istituto si divide fondamentalmente in due parti: una più tecnica, che consiste nello scegliere che cosa ricercare in modo da essere competitivi sulla scena internazionale; l’altra, puramente manageriale, consiste, oltre che nella gestione economica, nell’assunzione e nel licenziamento dei ricercatori e nella gestione dei problemi di ogni singolo dipendente, poiché un istituto di questo livello è come una macchina: perché funzioni al meglio delle sue possibilità è necessario che tutti i suoi componenti funzionino correttamente. È quindi fondamentale nel mio lavoro saper capire le persone.

 


leggi tutto...





Eugenio Allegri incontra gli studenti del "Fermi", con una rivelazione

L'AMORE PER IL TEATRO? L'HO APPRESO DAL MIO PROF DEL LICEO
Si intrattiene coi ragazzi, recita monologhi, mostra le maschere della commedia dell'arte


"Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla" - A. Baricco, Novecento

Eugenio Allegri ce l'ha, una buona storia, e ha incontrato noi studenti del Liceo E. Fermi per raccontarla.

L'attore ha iniziato l'incontro recitando una parte del monologo teatrale "Novecento", scritto per lui da Alessandro Baricco.

Da qui è partito per raccontare la sua storia, della quale questo monologo rappresenta un capitolo importantissimo, poiché l'attore ormai da quasi vent'anni porta quest'opera in giro per l'Italia e per l'Europa.

La sua carriera di attore, ha sottolineato, è iniziata grazie al suo insegnante di italiano del liceo, che ha fatto innamorare Allegri del teatro e l'ha fatto salire per la prima volta su quel palco dal quale non ha poi più voluto scendere. Ha ribadito, quindi, l'importanza della scuola, e il nostro dovere di prendere tutto ciò che i nostri insegnanti ci possono trasmettere.

   

leggi tutto...



 

IN PRIMO PIANO

La compagnia del liceo Fermi anche quest'anno sul palcoscenico

RISATE E APPLAUSI PER “RUMORS”

Il corso comprende alunni ed ex alunni dell'istituto

Si sta concludendo, con gli spettacoli e i saggi di fine stagione, l'anno di attività della scuola di teatro del liceo Fermi. Durante le prove di inizio anno abbiamo letto molte commedie per scegliere quale rappresentare e alla fine la nostra scelta è caduta su "Rumors" di Neil Simon.

leggi tutto...

-------------------------------------------------

SPORT

L'alunna Tagliavacche, II F, campionessa italiana di Karate

NOEMI, UNA FURIA SUL TATAMI

Combina la scuola allo sport con ottimo profitto


Allora, raccontaci di come sono organizzate le competizioni di Karate.

“Le gare sono divise in due specialità: Kata e Kumite. Il Kata consiste nel riprodurre alcune mosse di Karate con più precisione possibile. Il Kumite è invece il combattimento, mi piace molto di più perchè è più competitivo e mi riesce anche meglio”.

leggi tutto...

--------------------------------------------------------

Intervista alla pattinatrice Greta Piccardo di II F

DOPPIA MEDAGLIA D'ORO EUROPEA PER GRETA

Ci racconta il duro allenamento dietro alle sue impeccabili esibizioni

I racconti di altre due atlete: Alice Basagna e Matilde Muscarà

Greta Piccardo, classe 2 F al Fermi, ha conseguito importanti riconoscimenti nel pattinaggio artistico.

vai all'intervista...

----------------------------------------------------------------

TEATRO

Una sera con la 2 D al Teatro Stabile di Genova

MIRANDOLINA SEDUCE ANCORA MA È UNA LOCANDIERA TUTTA DA RIDERE

Nancy Brilli è la protagonista della celebre commedia di Goldoni


leggi...

----------------------------------------------------------------------

Due classi del biennio al Teatro dell'Archivolto

LA FELICITÀ DI UN BAMBINO NELLA TERRA DEL DOLORE

     -------------------------------------------------------

MUSICA


Ultime notizie dagli AC/DC fra nuovi album e tour mondiali

MI PIACE IL ROCK, MA SOLO SE E' HARD

La personalità dei componenti il complesso



leggi...


----------------------------------------------------------

Una carrellata delle ultime novità discografiche

NITRO, LA RABBIA DELL'”ETERNO SECONDO”

Album di esordio per Lowlow e Sercho. Per Gemitaiz è “l'ultimo compromesso”

------------------------------------------------

NOVITÀ


Nuovi linguaggi: la moda di produrre autoscatti

IL "SELFIE", LA NUOVA TENDENZA

Diffusa fra i giovani, ma non solo. Una storia esemplare

leggi...

-------------------------------------------------

PROTAGONISTI


Il racconto dell'odissea (con lieto fine) di un giovane migrante

IL VIAGGIO DI SULEJMAN, DALLA PAURA ALLA SPERANZA

leggi...

-----------------------------------------------------------------

 Papa Francesco

così lo vedono tre ragazze di prima



leggi...


------------------------------------------------------------      


CINEMA

Un film-documentario ispirato anche a Calvino

MENO 100 CHILI RICETTE PER LA DIETA DELLA NOSTRA PATTUMIERA

leggi...

vedi i tweet!

----------------------------------------------------------------------

E' la pellicola che non ti aspetti: potrebbe sembrare un banalissimo teen-movie ma si rivela opera di spessore

                       Noi siamo infinito

           UN FILM SENSIBILE SU UN'ETA' SENSIBILE

leggi le recensioni

-----------------------------------------------


INTERVISTE

Intervista a Maria Teresa Van Lint, 

ematologa al San Martino
      
"IL MEDICO? NON CERCHI 
SOLDI E CARRIERA: 
 E' UNA 
SCELTA PER AIUTARE CHI SOFFRE"

    Gli studi, la professione, le metodologie più aggiornate in tema di trapianto del midollo 
osseo. I consigli ai ragazzi che volessero intraprendere gli studi di medicina

 

 

La dottoressa Maria Teresa Van Lint, ematologa e trapiantologa dell' azienda ospedaliera S. Martino, ha tenuto al liceo Fermi una conferenza sul tema "Professione medico: il trapianto di midollo osseo". Hanno preso parte al seminario le classi quarte e quinte. Al termine della conferenza, durante il dibattito, abbiamo potuto porre delle domande alle quali la dottoressa ha dato risposte molto precise e dettagliate, che troverete nell' intervista che lei stessa ci ha rilasciato.


leggi tutto...

------------------------------------

TEATRO

La commedia di Shakesperare in scena al Teatro Duse di Genova

AMORI, EQUIVOCI E IMBROGLI ALLA CORTE DI  SHAKESPEARE

Buon successo dello spettacolo diretto da Massimo Mesciulam

 È andata in scena, al teatro Duse di Genova, la rappresentazione di una famosa commedia di Shakespeare, “ Sogno di una notte di mezza estate ” (scritta nell’inverno 1595-1596), diretto da Massimo Mesciulam e interpretato dagli allievi del secondo anno del Corso di Qualificazione della Scuola di recitazione del Teatro di Genova.


leggi tutto...


Leggi anche: "Due giorni in palcoscenico con Shakespeare" di Elisa e Lorenzo (3 B)

----------------------------------------------


L'articolo di Martina (3E) e il racconto di Alessia (5E) affrontano il drammatico problema  della dipendenza dal gioco:


Dal gratta e vinci alle slot


Una vita in gioco




---------------------------------------------





Visita la sezione MUSICA




                                                                                               

Pagine secondarie (21): Visualizza tutto
Comments