Caratteristiche fondamentali del legno

Le principali caratteristiche del legno sono:

fortissima anisotropia vale a dire le sue caratteristiche fisiche e le sue resistenze meccaniche dipendono in modo significativo dalla direzione lungo la quale queste vengono esaminate.A tale proposito si possono considerare tre sezioni principali:

-assiale di tipo radiale (ricavata tramite un taglio eseguito longitudinalmente lungo un raggio passante per il midollo);

-assiale di tipo tangenziale (ricavata tramite un taglio che non passa per il midollo ma tangenziale agli anelli di accrescimento);

-trasversale rispetto all'asse di crescita , corrispondente alla testata del tronco.

peso volumico ridotto i cui valori variano da 0,1 a 1,3 risultando tra i più bassi nell'ambito dei materiali utilizzati con una funzione portante;

porosità accertabile a volte anche ad occhio nudo;

forte igroscopicità vale a dire assorbe o cede umidità all'esterno poiché alla continua ricerca di un equilibrio con l'umidità e temperatura dell'ambiente che lo circonda. Tale caratteristica influisce sulle sue caratteristiche fisiche (massa volumica,ritiro) e sulle sue proprietà meccaniche (resistenza,rigidezza,deformabilità);

natura biodegradabile che si manifesta tramite l'azione di certi organismi vegetali (batteri e funghi) e animali (insetti e molluschi);

bassa conduttività termica, tanto che il legno puo' considerarsi un isolante termico;

caratteristiche estetiche particolari dovute alla ampia varietà di colori,venature, tessiture e figure decorative proposte dalle varie specie legnose.

Questo insieme di caratteristiche fà si che, a seconda dei casi, il legno risulti unico per certi impieghi di ebanisteria, molto interessante come materiale da costruzione con funzioni portanti, inadatto per certi usi in cui sono richieste elevati doti di rigidezza o di durabilità o di totale incombustibilità.