29.10.17-Razzuolo

Bella escursione nel Complesso Giogo di Casaglia.

Si parte dall’abitato di Razzuolo (mt.605), percorso un breve tratto della Strada Regionale 302, svoltiamo a sinistra entrando in ambiente boschivo su sentiero non marcato. In ripida salita giungiamo al Rifugio Valdiccioli (mt.878) dove faremo una breve sosta. Il rifugio, antica casa colonica, completamente ristrutturata, all’ombra di alti alberi di noci, circondata da prati e pascoli, è inserito nelle foreste demaniali della Regione Toscana, offre un contesto naturalistico incontaminato, interessante dal punto di vista paesaggistico e faunistico. E’ facile poter osservare, in sicurezza, la fauna selvatica (daini, caprioli, poiane, falchi, aquile, rapaci notturni.

Proseguiamo su strada bianca fino al piccolo Rifugio Capanna Marcone (mt.1031) dove ci immettiamo sul sentiero CAI n°00, seguiamo il sentiero n°00 giungendo brevemente a Prato all’Albero (mt.1036) posto lungo la SP 477; il luogo, area di picnic, è molto frequentato nel periodo estivo dai residenti del Mugello per rinfrescarsi dalla calura e base di numerose e piacevoli escursioni e/o passeggiate nelle foreste circostanti.

Oltrepassiamo la sbarra per immetterci lungo la pista forestale marcata come sentiero CAI n°505/a, camminiamo immersi nella foresta soffermandoci ad ammirare il panorama sul Mugello in corrispondenza di una comoda panchina posta in una “finestra” che si apre nella vegetazione. Prendiamo il sentiero n°505 per un breve tratto, scendendo ripidamente (prestare attenzione al fogliame presente in questo periodo che può renderlo scivoloso) fino al Passo della Colla di Casaglia (mt.913).  Attraversiamo la SR 302, seguendo il sentiero n°34 riprendiamo la nostra escursione nel bel sottobosco fino alla croce del Monte Giuvigiana, ritenuto da molti il più “bel balcone del Mugello”. Qui Sebastiano c’indicherà le cime ed i luoghi che stiamo ammirando.

Riprendiamo l’escursione seguendo un sentiero non marcato che ci condurrà a Casa Giuvigiana (una vecchia colonica attualmente oggetto di recupero da parte di alcuni giovani per uso di agriturismo ed escursionistico.

La nostra escursione volge al termine, percorrendo la strada bianca che scende verso l’abitato d Razzuolo raggiungiamo il Torrente Elsa, lo costeggiamo per un breve tratto attraversando un ponticello e rientrando lungo la Strada Regionale 302 all’interno del centro abitato di Razzuolo dove termina la nostra escursione.

Informazioni tecniche:

Difficoltà: E. con un buon allenamento – Dislivello: 431 in salita e 431 in discesa - Lunghezza: circa 14 km.

Ritrovo n.1: alle ore 7,00 alla Casa Culturale a San Miniato Basso, davanti alla zona bar,

Partenza: ore 7,15 in punto. E' richiesta la MASSIMA PUNTUALITA'

perché c’è da fare un po’ di strada per arrivare alla partenza dell'escursione.

Ritrovo n.2: alle ore 8,50 a Borgo San Lorenzo, davanti all’Ospedale in Viale della Resistenza, Partenza: ore 9,00 in punto.

Pranzo: a sacco a cura dei partecipanti - Trasferimento: con mezzi propri.

Costo carburante: a equipaggio: euro 24 da S. Miniato, (viamichelin.it), esso va ripartito in modo equo tra i partecipanti escludendo gli autisti.

Equipaggiamento: scarponcini da trekking indispensabili, abbigliamento di stagione, ricambio completo degli indumenti, buona scorta d'acqua, buon umore e spirito di gruppo!! No critiche e brontolamenti!!.  

Si ringrazia sentitamente l’Amico Sebastiano Morello e Fabio.

Nel caso di cattivo tempo o di eventi imprevisti, il percorso sarà modificato su decisione dell’accompagnatore.

Il gruppo Etruria Trekking e l’accompagnatore non assumono alcuna responsabilità per eventuali infortuni.

Per partecipare è indispensabile rinnovare la tessera per l’anno 2017 entro il giorno MERCOLEDI’ prima dell’escursione presso la sede del Gruppo………….pena l’esclusione dalla gita ! AFFRETTATEVI !.

Ogni “Trekkilla/o”  è pregata/o di portarsi dietro la tessera del gruppo ed eventualmente esibirla su richiesta dell’accompagnatore.

Per informazioni telefonare a Damiano 339/8723681

Comments