06.04.2015-SARTEANO

SARTEANO ED IL MUSEO DELLA TOMBA ETRUSCA DELLA QUADRIGA INFERNALE 

 

Pasquetta Lunedì 6 APRILE 2015

 

Sarteano caratteristico paese dall’originario aspetto di borgo murato, sorto a ridosso della rocca feudale dei Manenti completamente ristrutturata nella prima metà del 500 forse con intervento di Baldassare Peruzzi. Percorso cittadino attraverso Via Roma, giungeremo al Museo Civico dove è riprodotta una ricostruzione a grandezza naturale della Tomba della quadriga infernaleessa è decorata con colori vivaci ed accesi che risaltano sull'intonaco bianco. Le pitture si sono conservate solo sulla parete sinistra e sulla parte sinistra della parete di fondo. La scena più celebre è quella del demone (probabilmente Charun o forse una divinità femminile) che conduce su un carro una quadriga formata da due leoni e due grifi, rivolto verso l’esterno della tomba. La quadriga è preceduta da una figura alata frammentaria. Il limite dell’ Ade è simboleggiato da una porta dorica dipinta che incornicia una nicchia. Al di là di questa una consueta scena di banchetto con due personaggi maschili. Si tratta molto probabilmente di una coppia di amanti o di una coppia parentale (padre e figlio?). Accanto a loro un servitore con in mano un colino per filtrare il vino. Nella camera di fondo è dipinto un grande serpente a tre teste. L’ippocampo sul frontone  di fondo ha dimensioni eccezionali. Sotto il frontone si trova l'imponente sarcofago di alabastro con il defunto semirecumbente. Proseguendo incontreremo la Chiesa di San Martino con all’interno l’Annunciazione  una delle opere più significative di Domenico Beccafumi. Proseguiremo sulla cosidetta “ruga di mezzo” Corso Garibaldi per giungere al castello che visiteremo. C’è da specificare che per pasquetta non è visitabile nella necropoli delle Pianacce la Tomba della quadriga infernale. Nel pomeriggio, tempo permettendo, breve passeggiata all’interno della città di Chiusi che raggiunse il massimo splendore dal VII al V sec.a.C. specialmente sotto il leggendario re Porsenna.

 

INFORMAZIONI TECNICHE:

Difficoltà: nessuna è un percorso cittadino-turistico

Ritrovo 1 – alla Casa Culturale di San Miniato Basso davanti alla zona bar ore 6.45, partenza 7,00.

Ritrovo 2 – in Piazza Gramsci a Castelfiorentino davanti alla sede Avis ore 7.20, partenza ore 7.30

 

E' richiesta la MASSIMA PUNTUALITA' perché c’è da fare un po’ di strada in macchina.

 

Costo trasferimento: Via Siena: con mezzi propri da € 50 San Miniato e € 45 da Castelfiorentino (viamichelin.it)  ad equipaggio, che va ripartito fra gli occupanti escluso l’autista che non paga.

 

Costo singolo: ingresso al museo e Castello a Sarteano €. 6; Museo della Cattedrale e labirinto di Porsenna a Chiusi €. 5.

 

Pranzo: al sacco a cura dei partecipanti.

 

Equipaggiamento: scarponcini da trekking consigliati, ricambio degli indumenti, mantella o k-way per la pioggia; scorta d'acqua, buon umore e spirito di gruppo e di condivisione. No critiche e brontolamenti!!.

 

Nel caso di cattivo tempo o di eventi imprevisti, il percorso sarà modificato su decisione del capogita.

Il gruppo Etruria Trekking e il capogita non assumono alcuna responsabilità per eventuali infortuni.

Per partecipare é indispensabile rinnovare la tessera per l’anno 2015 entro il giorno MERCOLEDI’ prima dell’escursione presso la sede del Gruppo………….pena l’esclusione dalla gita !AFFRETTATEVI !.

Ogni “Trekkilla/o”  é pregata/o di portarsi dietro la tessera del gruppo ed eventualmente esibirla su richiesta del capogita.

 

Il gruppo Etruria Trekking si riunisce ogni mercoledì alle ore 21.30 presso il locale della Polisportiva alla Casa Culturale a San Miniato Basso. L’accesso avviene utilizzando la scala posta sul lato nord lato piazza Don Ruggini, che da l’accesso anche al ristorante ma proseguendo per due rampe esterne e due interne fino a raggiungere l’ingresso de il sanremo productions Academy ed infine dirigendosi a destra per il relativo corridoio. 

Per informazioni telefonare a : GIOVANNI C. 339 13 27 906

 

 

Comments