Home page‎ > ‎ESCURSIONI 2018‎ > ‎

13-05-2018-TraversataLozzoleETortelli

Traversata di Lozzole & tortelli mugellani

Domenica 13 Maggio 2018

Descrizione itinerario: Cippo Alpini (P.sso Sambuca) – Bivacco Caste’ – Chiesa Lozzole – Campergozzole – Ca’ di Scheta (Km. 5 circa)

 

Escursione in modalità  attraversata (partenza da un luogo, arrivo in un altro)

 

Breve ma panoramica escursione sui crinali del Giogo di Casaglia.

Partiamo dal Cippo degli Alpini (mt.1000), ubicato lungo la S.R. 477 poco dopo il Passo della Sambuca, “il sentiero degli Alpini” si snoda inizialmente nel folto sottobosco lungo il versante del Monte Carzolano. Percorso circa un chilometro la vegetazione si dirada, c’immettiamo sul sentiero CAI n° 505, il sentiero adesso segue il crinale, offrendoci panorami sulla Valle del Senio da un lato e sulla Valle del Lamone dall’altra; in lontananza la pianura verso il mare Adriatico. Lungo il sentiero scendiamo i numerosi terrazzi naturali soffermandoci ad ammirare il paesaggio. Dopo circa 3 chilometri arriviamo al Bivacco di Castè (mt. 834), meta di molti escursionisti, dove faremo una breve sosta. Ripartiamo seguendo il sentiero CAI n°505, dal balcone naturale ove in antichità vi era il “Castrum Loctiole” possiamo ammirare sotto di noi il piccolo borgo di Lozzole (mt.796). Del piccolo borgo restano tre edifici, la chiesa recentemente restaurata (ne visiteremo l’interno), un edificio adibito a bivacco ed un edificio adibito a “casa del Popolo di Lozzole”. Oggi nel borgo vive solo il sig. Giovanni, custode della chiesa, un tempo ospitava le famiglie di boscaioli e mezzadri, che spesso dovevano trascorrere giorni nei boschi e dormire nelle capanne, nel secondo dopoguerra si contavano ventidue famiglie, per circa trecento abitanti. Da qui lasciamo il sentiero ed iniziamo l’ultimo tratto della nostra breve escursione seguendo la strada bianca che scende verso Quadalto. Dopo circa un chilometro troviamo un rudere-borgo con imponente casa padronale e podere con vari annessi del sec.XIV-XIX. L’edificio in pietra, in evidente stato di abbandono presenta una bella facciata con bifore, all’interno un porticato ad archi ed ambienti ove si notano ancora parte di affreschi lungo le pareti. (ATTENZIONE L’EDIFICIO E’ PERICOLANTE CON NUMEROSE PARTI CROLLATE: SOLAI -  SOFFITTI – PARETI). Proseguiamo per un ultimo chilometro su strada bianca fino al bivio per Ca’ di Scheta dove termina la nostra escursione. Con l’auto percorriamo la strada verso il Passo della Sambuca, risalendo i tornanti possiamo notare sulla nostra destra i numerosi crinali meta di bellissimi percorsi escursionistici, sulla nostra sinistra riusciamo a distinguere in lontananza il piccolo borgo di Lozzole, adagiato sulla selletta di uno dei numerosi crinali del meraviglioso Appennino Tosco-Romagnolo.  Adesso però non abbiamo più tempo, imbocchiamo la “Via del Tortello” dove Tamara ci accoglie con il suo sorriso per farci gustare i prelibati Tortelli.

Informazioni tecniche:

Difficoltà: E - Lunghezza: circa 5 km.

Ritrovo n.1: alle ore 7,00 alla Casa Culturale a San Miniato Basso, davanti alla zona bar,

Partenza: ore 7,15 in punto. E' richiesta la MASSIMA PUNTUALITA'

perché c’è da fare un po’ di strada per arrivare alla partenza dell'escursione.

Ritrovo n.2: alle ore 8,50 a Borgo San Lorenzo, davanti all’Ospedale in Viale della Resistenza, Partenza: ore 9,00 in punto.

Pranzo: antipasto toscano, tortelli al ragù, ravioli alle ortiche, acqua, vino, dolce e caffè  euro 15. - Trasferimento: con mezzi propri.

Costo carburante: a equipaggio: euro 34 da S. Miniato, (viamichelin.it), esso va ripartito in modo equo tra i partecipanti escludendo gli autisti.

Equipaggiamento: scarponcini da trekking indispensabili, abbigliamento di stagione, ricambio completo degli indumenti, buona scorta d'acqua, buon umore e spirito di gruppo!! No critiche e brontolamenti!!.  

Si ringrazia sentitamente gli Amici Sebastiano Morello e Fabio Cesari.

Nel caso di cattivo tempo o di eventi imprevisti, il percorso sarà modificato su decisione dell’accompagnatore.

Il gruppo Etruria Trekking e l’accompagnatore non assumono alcuna responsabilità per eventuali infortuni.

Per partecipare è indispensabile rinnovare la tessera per l’anno 2017 entro il giorno MERCOLEDI’ prima dell’escursione presso la sede del Gruppo………….pena l’esclusione dalla gita ! AFFRETTATEVI !.

Ogni “Trekkilla/o”  è pregata/o di portarsi dietro la tessera del gruppo ed eventualmente esibirla su richiesta dell’accompagnatore.

Per informazioni e prenotazione pranzo, con il versamento della quota improrogabilmente entro venerdì 11 Maggio 2018, telefonando a Antonio A.  346/4074  639 e/o Damiano 339/8723681

Comments