Home page‎ > ‎

11.10.2015 EQUI TERME

Equi Terme – Ugliancaldo (al limite Nord delle Alpi Apuane) in treno

Domenica 11 Ottobre 2015

Descrizione itinerario :

Si arriva ad Equi Terme in treno alle ore 10,03; dalla stazione inizia la nostra escursione; dopo aver attraversato il torrente Lucido si segue per un breve tratto la Strada asfaltata che porta alle cave e poi si prende a sinistra il sentiero 176 che porta al paese di Ugliancaldo. Si tratta di un sentiero che sale in un bel bosco e che ci porta dai 260 metri di Equi fino ai 770 di Ugliancaldo. Il paese di Ugliancaldo è molto pittoresco e molto ben tenuto. Dai suoi innumerevoli affacci sulla vallata si gode un magnifico panorama sulla valle del Lucido e verso i rilievi apuani (pizzo d’Uccello). Nel prato antistante la Chiesa, dopo la visita al paese, sarà possibile consumare il nostro pranzo al sacco. Ugliancaldo è stato l’epicentro del sisma che ha colpito la Lunigiana nel 2013. per questo molti edifici sono ancora incatenati e la Chiesa è in corso di riparazione e non è agibile. Dopo il pranzo si esce dal paese seguendo la strada marmifera che porta alle cave. Si tratta di una strada bianca che si mantiene approssimativamente sulle curve di livello dei 700 metri di quota, compiendo ampie volute e regalandoci visioni panoramiche sul paese di Ugliancaldo e naturalmente sulle vette apuane. Quando si arriva alla sbarra siamo in zona di cava, ma non ci sono problemi per il transito a piedi anche perchè la giornata è festiva. Una breve sosta in località Zappelli da dove, bruscamente, ci inoltreremo in un bosco di castagni per un sentiero in forte discesa, il n. 192 che riporta verso Equi. Quando si esce dal bosco si attraversa il torrente Solco su un vecchio ponte in ferro e ci si ritrova appena fuori del cancello della cava sulla via marmifera del “Solco di Equi” Il solco di Equi è una profonda incisione nella quale scorre il torrente Solco. Si tratta però di un’antichissima valle glaciale, nella quale durante l’ultima glaciazione scorreva la lingua di ghiaccio presumibilmente proveniente dal ghiacciaio addossato alla parete delle montagne. Si tratta di una rarità geo-morfologica perché è la più meridionale delle morene in area mediterranea. Oggi il Solco di Equi è stato snaturato dalla strada bianca che lo percorre per dare accesso alle cave, ma che in qualche modo ne permette anche la visita, che altrimenti sarebbe stata notevolmente difficoltosa. Le pareti della valle rappresentano anche un habitat per le Aquile tanto che in questi luoghi è vietata l’arrampicata sportiva. La strada marmifera ci riporta al bivio con il sentiero per Ugliancaldo e qui si chiude il nostro anello. Ancora un tratto e siamo ad Equi Terme. Uno sguardo all’orologio, perché il treno per il ritorno parte alle 17.54 ed è bene prenderlo. Comunque ci dovrebbe essere abbastanza tempo, se si vuole, per visitare il paese e la zona delle grotte, anche se non sarà possibile compiere la visita all’interno. (Le terme di Equi utilizzano l’acqua termale del torrente lucido, ma attualmente non è possibile utilizzare le piscine che sono chiuse)

Se qualcuno non volesse partecipare all’escursione a piedi ha la possibilità di rimanere in paese, compiere la visita all’interno delle grotte e anche di visitare il Solco nella sua parte iniziale che è anche quella più caratteristica dal punto di vista paesaggistico.

Informazioni tecniche:

Percorso: EE Escursionisti Esperti e soprattutto allenati; il primo tratto di sentiero fino ad Ugliancaldo è tutto in salita per un dislivello di oltre 500 metri. Il tratto in discesa invece è molto ripido, con fondo molto accidentato e presenza di radici affioranti (molto utili in questo tratto i bastoncini per mantenere l’equilibrio). Lungo tutto l’itinerario non ci sono comunque tratti esposti. – Lunghezza: a piedi circa 16 Km  
Dislivello:
 circa  650  metri (complessivo considerando anche le ondulazioni della via marmifera in quota)
Durata:
 circa 6 ore e 30 minuti comprese le soste (con questi tempi abbiamo un’ora di margine sull’orario del treno per il ritorno).

 

Informazioni di viaggio


Il viaggio di trasferimento è previsto in treno.

Il viaggio della mattina prevede l’itinerario della Garfagnana e della Lunigiana (Pisa Lucca Castelnuovo Garfagnana, Piazza al Serchio, Equi Terme) Si tratta di un percorso molto caratteristico che risale la valle del Serchio e che poi con una lunga galleria (7 km) passa nella Valle del Lucido e quindi nel bacino del Magra. A ritorno il viaggio in treno prevede l’utilizzo della linea tirrenica fino a Pisa e San Miniato.

Orari Treni

Al mattino treno regionale 11785

Partenze: da Empoli 6,45, da San Miniato 6,52, da San Romano 6,58, da Pontedera 7,06 e Arrivo a Pisa 7,32

A Pisa si cambia treno e si prende il treno regionale 6691 in partenza alle 7,50 in genere dal binario 2 che ci porta fino ad Equi Terme.

Alla sera si parte da Equi Terme (treno 6977) alle 17,54 e si arriva ad Aulla in Lunigiana alle 18.18

Ad Aulla si cambia treno e si prende il treno regionale 23393 alle 18.43 al binario 3 che ci porta fino alle stazioni di provenienza

Pisa 19,51, Pontedera 20,09, San Romano 20,17, San Miniato 20,23, Empoli 20,32.

Ogni partecipante può scegliere la stazione ferroviaria da cui partire: il gruppo al completo si ritrova a Pisa alla partenza del treno 6691 per Equi Terme che dovrebbe essere al binario 2 (si tratta di un piccolo treno in genere composto di due vetture) 

Ogni partecipante deve essere munito del proprio biglietto di viaggio  (da San Miniato a Equi Terme il biglietto costa €. 11.60 e lo stesso per il ritorno)  

Pranzo: al sacco, a cura dei partecipanti.
Equipaggiamento:
 scarponcini da trekking indispensabili, bastoncini telescopici molto raccomandati, ricambio degli indumenti, mantella o k-way per la pioggia; una buona scorta d'acqua, buon umore e spirito di gruppo e di condivisione. No critiche e brontolamenti!!. 

N.B. - Nel caso di previsioni atmosferiche per le quali l’eventualità di pioggia sia quasi certa, in considerazione del fatto che l’itinerario si svolge in una delle zone più piovose d’Italia la gita può essere annullata ... ne sarà data comunque comunicazione via mail entro le ore 12.00 di sabato 10 ottobre; chi non fosse in grado di controllare le mail è pregato di contattare il capo gita

In ogni caso per qualsiasi motivo o per eventi imprevisti, il percorso potrà essere modificato su decisione del capogita.

Il gruppo Etruria Trekking e il capogita non assumono alcuna responsabilità per eventuali infortuni.

Per partecipare é indispensabile rinnovare la tessera per l’anno 2015-16 entro il giorno MERCOLEDI’ prima dell’escursione presso la sede del Gruppo………….pena l’esclusione dalla gita !
AFFRETTATEVI !.

Ogni “Trekkilla/o”  é pregata/o di portarsi dietro la tessera del gruppo ed eventualmente esibirla su richiesta del capogita.

Il gruppo Etruria Trekking si riunisce ogni mercoledì alle ore 21.30 presso il locale della Polisportiva alla Casa Culturale a San Miniato Basso. L’accesso avviene utilizzando la scala posta sul lato nord lato piazza Don Ruggini, che da l’accesso anche al ristorante ma proseguendo per due rampe esterne e due interne fino a raggiungere l’ingresso de il sanremo productions Academy ed infine dirigendosi a destra per il relativo corridoio. 

Per qualsiasi informazione e/o chiarimento contattare il capogita:

Paolo Tinghi cell. 329 8227818; e-mail  paolotinghi@gmail.com

 

Comments