Certosa di Pavia Emanuele Forte

In questo post, Emanuele Forte, blogger appassionato di investimenti immobiliari e mobiliari, ci da qualche consiglio d'investimento per questo 2017, con un occhio di riguardo agli investimenti in terreni per le costruzioni.

Emanuele Forte è un attento ricercatore che opera tra Borgarello, Pavia e Certosa di Pavia, poli industriali molto importanti per l'economia del Nord e dell'Italia in genere. Forte delle sue conoscenze, Emanuele Forte può aiutarci a muoverci agevolmente nel grande mare della finanza; se siete dunque interessati al mondo degli investimenti, non perdete nessuno dei post che seguono!

Tornando ai terreni, in queste righe cercheremo di capire come scegliere quello giusto per noi ai fini di un investimento importante per il futuro.

Investire in un terreno è da considerare innanzitutto un investimento a lungo termine, si tratta quindi di un impegno in prospettiva che richiede acume, pazienza ed idee chiare.

Prima di acquistare un terreno è necessario avere ben chiara la destinazione che esso dovrà avere, questo per decidere se cercare un terreno edificabile o meno. Va da sè che per avviare un'impresa agricola, non è necessario mettersi alla ricerca di un terreno edificabile, ma se volessimo investire per un progetto di costruzione, il vincolo è imprescindibile. Ecco perchè dobbiamo avere bene in mente cosa vogliamo fare del nostro terreno.

Su cosa è necessario concentrarci per un terreno per le costruzioni? Dopo averlo individuato è importante chiedere al venditore un rilievo topografico per essere a conoscenza perfettamente dei perimetri di confine, è possibile in caso, per questa attività, rivolgersi ad un geometra. Non sottovalutate mai questo aspetto!

Fatto questo, studiate con l'ausilio di specialisti, la qualità del terreno, per capire se è per costituzione preposto alla costruzione: non tutti i tipi di terreni sono "buoni" per la costruzione!

Stabilite quale area del terreno può essere destinata alla costruzione, in base alla sua natura e caratteristiche pedologiche. Attenzione anche alle cubature permesse, anche qui c'è infatti un vincolo. Non ignorate le caratteristiche morfologiche del vostro terreno, la presenza di falde acquifere e la tipologia di terra. Fate degli scavi di prova!


Comments