GIUDIZIARI - Termini giudiziari svizzeri

Dizionario dell'italiano ticinese, grigionese e federale. Lessico svizzero italiano. Glossario di termini utilizzati in Svizzera.

 HOMEPAGE                                                                   BIBLIOGRAFIA

 A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L M  N  O  P

  Q   R  S  T  U  V  W   X  Y  Z 


>>> Se non trovi su questa pagina il termine cercato prova con il motore di ricerca personale (Google selettivo) di Tabasio DIRITTO SVIZZERO (siti Admin.ch e tribunali federali ecc.). Immetti nella mascherina di ricerca una parola o una frase in italiano, francese o tedesco.

Riunisco qui i termini del linguaggio giudiziario svizzero elencati nel dizionario alfabetico, con qualche spiegazione in più. Non si tratta ovviamente di un glossario completo, ma solo di un elenco di termini scelti "tipicamente elvetici" e spesso ricorrenti sui mass media. Per una definizione e una traduzione rapida di qualsiasi termine in questo ambito il modo migliore è spesso di trovarlo sul sito web della Confederazione admin.ch,  che contiene tutti testi legali elvetici e tutti i comunicati. Ci sono in tal modo buone probabilità di comprenderne il significato nel suo contesto ed eventualmente la traduzione nelle altre lingue nazionali, semplicemente cliccando in alto a destra delle pagine su Deutsch, Français o Italiano.

NOTA: Il motore di ricerca interno del sito admin.ch non è il massimo. Meglio provare con GOOGLE  - parolacercata site:admin.ch.

NOTA 1° GENNAIO 2011 - Alcune voci contenute in questa pagina potrebbero non essere più aggiornate, essendo state redatte prima dell'entrata in vigore, il 1° gennaio 2011, del nuovo Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP), codice di procedura penale unificata che ha sostituito i 26 codici cantonali e la precedente procedura penale federale (-> Documentazione Admin.ch). Proverò ad aggiornarle man mano, quando mi capiterà di trovare cose ormai non più attuali. V. anche l'interessante commento:

Il nuovo Codice di procedura penale: un cantiere anche linguistico (PDF)

Per un elenco completo di termini della giustizia penale seguito da una breve spiegazione segnalo il  glossario in formato [PDF] TERMINOLOGIA DEL DIRITTO PENALE E DEI DOMINI CONNESSI - TERMINOLOGIE DES STRAFRECHTS UND ANGRENZENDER BEREICHE (anche allegato a fondo pagina) - Grosso documento (670 pp.) con termini ed espressioni, e relative spiegazioni, e rimandi alle fonti (Codice penale ecc.), in quattro lingue: tedesco, francese, inglese e italiano, sul sito del Tribunale d'appello (Obergericht) di Zurigo. Si può fare una ricerca interna nel documento (clicca su Search nella barra degli strumenti). 

Per altri dizionari e glossari v. alla pagina: BIBLIOGRAFIA, GLOSSARI SETTORIALI E MASS MEDIA.

Per altri link utili va alla pagina >> DIRITTO

TESTI FEDERALI E CANTONALI

  Repertorio elettronico
ico_link SR RS Raccolta sistematica
ico_link
Costituzione
ico_link CC Codice civile
ico_link CO Codice obbligazioni
ico_link 
CP Codice penale

Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP)

ico_link  Raccolta leggi Ticino  >>>   Codice di procedura penale ticinese (vecchio).


CARCERI - PENE E MISURE - Segnalo l'ottimo sito PRISON.CH del Centro svizzero per la formazione del personale penitenziario per la spiegazione di terminologie, statistiche sulle carceri ecc in Svizzera e all'estero --> MASCHERINA RICERCA SITO (ricerca parole in tre lingue)

Stabilimenti di privazione di libertà in Svizzera
Autorità giudiziarie cantonali

 

TERMINI 

Termini contenuti in questo sito (per alcuni si tratta di semplici traduzioni errate che si trovano sulla stampa): 

Abuso di fiducia -> Appropriazione indebita quando si parla di reato penale (art. 138 del Codice penale). Traduzione pari pari dal francese abus de confiance. Ted.: Veruntreuung.

Aggiornare (un processo) -> Fissare la data: "Il pubblico dibattimento è stato aggiornato al giorno di giovedì 25.11.2004, con continuazione fino al 29.11.2004"; "Di conseguenza il carcere preventivo cui sono astretti (....) è prorogato fino alla conclusione del processo aggiornato" (Sentenze.ti.ch). Aggiornare nel senso di rinviare l'inizio o la continuazione del processo ad un altro giorno, comune in Italia, è spesso sostituito da "rinviare".

Aliquota giornaliera - Nel codice penale svizzero riveduto le pene pecuniarie hanno sostituito la detenzione per reati minori. La pena pecuniaria può ammontare al massimo a 360 aliquote giornaliere, ciascuna delle quali può raggiungere al massimo i 3000 franchi. Il giudice ne fissa l'ammontare tenendo conto della situazione personale ed economica dell'imputato. ->art. 34 CP. Ted. Tagessatz, fr. jour-amende.

Ammenda -> Termine che mi pare piuttosto raro nel linguaggio giuridico e giudiziario svizzero. A volte è però usato erroneamente nella traduzione di "amende" dal francese = multa, amende d'ordre = multa disciplinare ecc. Nel codice penale si parla in ogni caso di multa (v.). In Italia, l'ammenda è la pena pecuniaria prevista per le contravvenzioni, (Wikipedia) mentre la multa è la pena pecuniaria per chi commette un delitto, ovvero un reato di particolare gravità (Wikipedia). 

Assassinio - Omicidio compiuto "con particolare mancanza di scrupoli, segnatamente con movente, scopo o modalità particolarmente perversi"; è punito con una pena detentiva non inferiore a 10 anni (-> Art. 112; ted. Mord, fr. Assassinat). V. anche alla voce omicidio intenzionale (ted. Vorsätzliche Tötung, fr. Meurtre ->Art. 111).

Assessore giurato - Membro di una giuria popolare, in Ticino. "Gli assessori giurati sono cittadini e cittadine attivi del Cantone, eletti dal Gran Consiglio in ragione di 1 ogni 600 anime, che concorrono a formare le Corti giudicanti in materia penale." -> Assessori giurati. -> Manuale per gli assessori giurati [.pdf, 212 KB]. Aggiornamento: con l'entrata in vigore del nuovo codice di procedura penale federale sono state abolite le giurie popolari. Il Ticino ha però ottenuto da Berna un periodo transitorio, adeguando le modalità di intervento al processo degli assessori giurati per rispettare le esigenze del diritto federale.

Bagatella -> Di poco conto, di poca importanza, di lieve entità, di minima gravità, in espressioni di ambito medico o giuridico-giudiziario: caso bagatella, reato bagatella ecc. Dal tedesco Bagatellfall, Bagatelldelikt (più o meno sinonimo di Kavaliersdelikt), Bagatellschaden ecc..

Carcerazione preventiva/di sicurezza - Carcerazione che segue l'arresto, in attesa del processo. In Italia si usa oggi, per lo meno ufficialmente, "custodia cautelare (in carcere)". Nel Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP) si parla di carcerazione preventiva fino al deposito dell'atto d'accusa, di carcerazione di sicurezza dopo quest'ultimo ( > Art. 220 Definizioni). La detenzione preventiva o di sicurezza è ammissibile soltanto quando l’imputato è gravemente indiziato di un crimine o un delitto - in tedesco si trova spesso l'espressione Dringender Tatverdacht (= "urgente sospetto di reato") - e vi è seriamente da temere che: a) si sottragga con la fuga al procedimento penale o alla prevedibile sanzione; b) influenzi persone o inquini mezzi di prova; o c) minacci seriamente la sicurezza altrui commettendo gravi crimini o delitti, dopo aver già commesso in precedenza reati analoghi (pericolo di recidiva). ( > Art. 221 Presupposti ). Ted. Untersuchungshaft e Sicherheitshaft , franc. Détention provisoire e Détention pour des motifs de sûreté (usato correntemente anche Détention preventive).

Carceri pretoriali -> V. Pretorio.

Clausola generale di polizia - Clausola costituzionale o legale che permette alle forze di sicurezza e alle autorità in generale di prendere disposizioni anche in assenza di una base legale diretta, in caso di "pericolo grave, immediato e non altrimenti evitabile", ma non per avvenimenti prevedibili o che si ripetono. A livello federale la locuzione, raramente usata, mi sembra essere più o meno sinonimo di diritto di necessità (v.). Le norme al riguardo figurano negli Art. 36 Limiti dei diritti fondamentali  (cap.1), Art. 185 Sicurezza esterna e interna  (cap. 3), Art. 184 Relazioni con l’estero  (cap. 3) della Costituzione federale. Esse sono riprese anche in diverse costituzioni o leggi cantonali (es. Vaud). Ted.: Polizeigeneralklausel o polizeiliche Generalklausel; fr.: clause générale de police.

Contravvenzione - Reato per il quale è comminata una multa, secondo il Codice penale svizzero (Art. 103 Definizione ). Ted. Uebertretung, franc. contravention.

Corte suprema - Sinonimo giornalistico per il Tribunale federale di Losanna (ma il maiuscolo non ci vorrebbe, non essendo un appellativo ufficiale). A livello cantonale è traduzione esagerata del termine tedesco Obergericht =  Tribunale superiore, la cui funzione varia da cantone a cantone ma è perlopiù quella di un tribunale d'appello. Questo uso viene dal fatto che a Berna, cantone bilingue, Cour suprême è la traduzione ufficiale francese di Obergericht. Per analogia in francese - lingua da cui spesso sono tradotte le notizie in italiano - si usa Cour suprême anche per il piccolo Obergericht semiamatoriale di Appenzello esterno, il che fa un po' sorridere.

Crescere in giudicato  -> Passare in giudicato (di sentenza divenuta definitiva, senza più possibilità di ricorso). Uno degli orrori dell'avvocatese del Ticino (non che quello italiano sia meglio!), regolarmente adottato dalla stampa. 

Crimine - Reato per cui è comminata una pena detentiva di oltre tre anni, nel Codice penale svizzero (> Art. 10). V. anche Delitto. Ted. Verbrechen, franc. crime.

Decreto d'abbandono (del procedimento) - Non luogo a procedere emesso dal procuratore pubblico (pubblico ministero) quando i sospetti non trovano conferma.  Nel nuovo Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP) in vigore dal 1.1.2011 il decreto d'abbandono (Art. 320) è chiamato in tedesco Einstellungsverfügung, in francese Ordonnance de classement (in precedenza nei vari codici cantonali: Einstellungsbeschluss, arrêt de non-lieu. Da non confondere con il Decreto di non luogo a procedere emesso già subito dopo l'esame della denuncia o del rapporto di polizia (Art. 310), in tedesco Nichtanhandnahmeverfügung, in francese Ordonnance de non-entrée en matière. Per entrambi un sinonimo generico possibile può essere: archiviazione.

Decreto d'accusa - Condanna proposta dal procuratore pubblico (pubblico ministero) per reati minori. Se non c'è opposizione, il decreto d'accusa acquista valore di sentenza di condanna.  Con il nuovo Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP) in vigore dal 1.1.2011 (art. 252 e seg.) il procuratore può infliggere per decreto d'accusa pene detentive fino a sei mesi o pene pecuniarie fino a 180 aliquote giornaliere "se nell’ambito della procedura preliminare i fatti sono stati ammessi dall’imputato oppure sono stati sufficientemente chiariti " (Art. 352 Presupposti ). Il decreto d’accusa può essere impugnato entro dieci giorni con opposizione scritta al pubblico ministero  (Art. 354 Opposizione ). Se decide di confermare il decreto d’accusa, il pubblico ministero "trasmette senza indugio gli atti al tribunale di primo grado affinché svolga la procedura dibattimentale" (Art. 356 Procedura dinanzi al tribunale di primo grado ). Ted. Strafbefehl, franc. Ordonnance pénale. In precedenza, il decreto d'accusa valeva per reati passibili di pena detentiva fino a 3 mesi, oppure di una pena pecuniaria fino a 90 aliquote giornaliere (v.), perlomeno in Ticino -> Codice di procedura penale ticinese, art. 207-212. In alcuni cantoni il decreto d'accusa poteva essere emesso anche dal giudice istruttore, figura abolita dal nuovo codice. Termini equivalenti: in tedesco: Strafmandat, in francese: ordonnance de condamnationv. anche Decreto d'abbandono. 

Delitto - Reato per cui è comminata una pena detentiva sino a tre anni o una pena pecuniaria, secondo il Codice penale svizzero (> Art. 10). Ted. Vergehen, franc. délit. Nel parlare e scrivere comune delitto è spesso usato al posto di reato (Tat in tedesco, infraction in francese). V. anche Crimine.

Detenzione preventiva -> v. Carcerazione preventiva.

Dolo eventuale -> Accettazione dell'eventualità del risultato (Jurivoc). "Una delle nozioni più impalpabili, controverse e complesse del diritto penale", mi dice un amico avvocato. Tedesco Eventualvorsatz (de.wikipedia). V. Omicidio intenzionale. Definizione di dolo (ted. Vorsatz): "(dir. penale) volontà cosciente di compiere un reato, in quanto vi è consapevolezza che la propria azione od omissione provocherà un fatto delittuoso; (dir. civile) intenzione o consapevolezza di ledere un diritto altrui mediante inganno o raggiro o recando danno" (De Mauro), "Nel diritto penale, la volontà cosciente di compiere un fatto che costituisce reato" (Treccani). V. le distinzioni dei vari tipi di dolo in Treccani, che parla di "d. eventuale o di mera previsione, quando si agisce non per cagionare, ma «anche a costo di cagionare» il previsto evento"). Maggiori elucidazioni in Wikipedia.

Duplica -> Replica alla replica, controreplica. Dal tedesco Duplik -> de.Wikipedia.Termine usato in sede giudiziaria e anche politica: "Sono consentite una breve replica dell’interpellante e la duplica del Municipio" (dal sito comunale Camorino.ch). Nella procedura civile federale: risposta del "denunciato" (convenuto - Beklagter - défendeur) alla replica del "denunciante" (attore - Kläger - demandeur): "Il giudice delegato ordina una replica se appare necessario che l’attore si spieghi per iscritto sulle allegazioni della risposta. Nelle stesse condizioni può essere assegnato un termine al convenuto per presentare una duplica" (Art. 32, Legge di procedura civile federale). Il De Mauro dà duplica ma la spiegazione non è proprio di chiarezza cristallina= "dir.rom., nel processo civile: clausola eventualmente inclusa, su richiesta del convenuto, nella formula predisposta dal pretore e tendente a paralizzare la replica". Nel linguaggio giudiziario ticinese c'è anche la triplica (ted. Triplik), ossia replica alla controreplica.

Evasione fiscale, frode fiscale -> V. alla pagina FISCO - Mini glossario di termini fiscali svizzeri

Falso in titoli -> Falsità in documenti (Art. 251 del Codice penale svizzero). Traduzione a orecchio dal francese "faux dans les titres".

Frode dello scotto - Reato del codice penale svizzero (Art. 149): "Chiunque si fa ospitare o servire cibi o bibite in un esercizio pubblico alberghiero o di ristorazione o ottiene altre prestazioni e froda l’esercente della somma dovuta è punito, a querela di parte, con una pena detentiva sino a tre anni o con una pena pecuniaria." Scotto: s. m. (ant.) il prezzo che si deve pagare per il pasto consumato all'osteria o per l'alloggio | oggi usato solo nella loc. fig. pagare lo scotto, espiare, pagare il fio; subire una conseguenza svantaggiosa." (Garzanti online).

Gestione sleale -> Amministrazione infedele (Art. 158 del Codice penale svizzero). Traduzione a orecchio dal francese géstion déloyale. Tedesco: Ungetreue Geschäftsbesorgung.

Giap, GIAP - Giudice dell'applicazione della pena. Figura prevista dal  Codice di procedura penale ticinese (art. 339) prima dell'entrata in vigore del nuovo codice di procedura penale federale il 1.1.2011. Aveva parecchie competenze relative alla fase successiva alle condanne.

Giar, GIAR- Giudice dell'istruzione e dell'arresto. Figura introdotta nella procedura penale del canton Ticino il 1.1.1993 (->  art. 100,2 del Codice di procedura penale ticinese), parallelamente all'abolizione del giudice istruttore, il cui ruolo è stato assunto dal procuratore pubblico. "La funzione del GIAR è duplice: da un lato, è il giudice competente in materia di privazione e limitazione della libertà personale (arresto e libertà provvisoria). D’altro canto, è l’autorità giudiziaria preposta alla supervisione dell’attività istruttoria del Procuratore pubblico: le parti, ma anche i terzi che dimostrano un interesse legittimo, possono interporre reclamo contro tutti i provvedimenti e le omissioni del Procuratore pubblico". Aggiornamento: a partire dal 1.1.2011 (nuovo codice di procedura penale svizzero) è stato sostituito dal Giudice dei provvedimenti coercitivi (v.) -> Giustizia penale ticinese.

Giudice dei provvedimenti coercitivi - Giudice chiamato ad esprimersi sull'incarcerazione o no di un sospettato, come pure sulle inchieste mascherate (-> Art. 18 Giudice dei provvedimenti coercitivi; Art. 289 Procedura di approvazione). È stato istituito nell'ambito del nuovo Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP) in vigore dal 1° gennaio 2011. In italiano si è scelto di usare "giudice", mentre nelle altre due lingue si è optato per "tribunale" (per evitare, soprattutto in tedesco, le pesantezze 'politically correct' imposte dalla parità tra i sessi, ho letto in un commento alla traduzione italiana): ted. Zwangsmassnahmengericht, franc. Tribunal des mesures de contrainte. In Ticino esiste un Ufficio del giudice dei provvedimenti coercitivi, con un presidente e tre giudici: Composizione. Indirizzo: Via Bossi 3, 6900 Lugan tel. +41 91 815 53 21, fax +41 91 815 56 59

Imputato - "È considerato imputato chiunque è indiziato, incolpato o accusato di un reato in una denuncia, in una querela o, da parte di un’autorità penale, in un atto procedurale", si legge
nell'Art. 111 del nuovo nuovo Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP) in vigore dal 1° gennaio 2011. Tedesco: beschuldigte Person, franc.: prévenu. Sembra essere abbandonato il "prevenuto" caro a Carla Del Ponte (termine peraltro usato anche in Italia)...

Internamento - Sanzione aggiuntiva alla normale pena carceraria, che entra in vigore allo scadere di quest'ultima e consente di mantenere in prigione un detenuto giudicato pericoloso e con rischio di recidiva, spesso a causa di turbe psichiche o gravi devianze sessuali. Ted. Verwahrung, franc. Internement. L'internamento è inflitto in base all'art. Art. 64 - Condizioni e esecuzione del Codice penale ed è regolato dagli Art. 64a Fine dell’interna-mento e liberazione, Art. 64b Esame della liberazione e Art. 64c Esame della liberazione dall’internamento a vita e liberazione condizionale.  L’esecuzione dell’internamento è differita fintanto che l’autore sconta una pena detentiva ed è successivamente oggetto di un riesame periodico. Il 1° agosto 2008 sono entrate in vigore nuove disposizioni per l’internamento a vita, dopo il sì del popolo svizzero, l'8 febbraio 2004, all'iniziativa popolare "Internamento a vita per i criminali sessuomani o violenti estremamente pericolosi e refrattari alla terapia", diventata nuovo articolo Art. 123a  della Costituzione federale nel febbraio precedente. Maggiori info in questa pagina web dell'UFG. Il 9 settembre 2010 a Losanna un gruppo di attivisti per i diritti umani ha indicato che oltre 200 detenuti erano sottoposti in quella data in Svizzera a misure d'internamento di durata indeterminata.In Svizzera si parla anche di "piccolo internamento" (ted. kleine Verwahrung, fr. petit internement) per definire le "misure terapeutiche stazionarie" nel caso di "turbe psichiche" previste dall'art. 59 del Codice penale.

Libertà condizionale  -> Libertà con la condizionale, condizionata.

Ministero pubblico - In Italia pubblico ministero. Sul calco del francese ministère public. Ministero pubblico della Confederazione (-> sito web) è la Procura federale (tedesco: Bundesanwaltschaft), dipendente amministrativamente dal Dipartimento federale di giustizia e polizia sino a fine 2010. Dal 1° gennaio 2011 è autorità autonoma, sganciata dal DFGP e dall'Amministrazione federale: procuratore generale e sostituti sono ora eletti dal parlamento, che elegge pure un'autorità di vigilanza. Con l'entrata in vigore del nuovo codice di diritto processuale svizzero il 1° gennaio 2011, l'Ufficio dei giudici istruttori federali (UGIF) è abrogato e integrato all'MPC. Alla Procura federale competono l’indagine e l’accusa sui reati diretti contro la Confederazione o pregiudizievoli per i suoi interessi (ad esempio spionaggio, reati commessi da dipendenti federali nell’esercizio delle loro funzioni, reati connessi con esplosivi o materiale radioattivo).  Le sono inoltre affidati il perseguimento penale e l’assistenza giudiziaria in complessi casi intercantonali e internazionali di criminalità organizzata e di terrorismo, di riciclaggio di denaro, di corruzione così come, nell'ambito di un’eventuale competenza facoltativa della Confederazione, in casi di criminalità economica. Nel canton Ticino "il Ministero pubblico (MP) ha sede a Lugano ed è composto di un Procuratore pubblico generale e di quattordici Procuratori pubblici e di sei sostituti Procuratori pubblici, con giurisdizione sull’intero territorio del Cantone (art. 65 cpv. 1 LOG)" -> ti.ch. -> Ministero Pubblico, via Pretorio 16, 6900 LUGANO,  tel. +41 91 815 53 11, Composizione.

Mon Repos - Tribunale federale di Losanna. Sinonimo giornalistico: il tribunale è situato nella zona del parco di Mon Ropos. 

Multa - Pena pecuniaria comminata dal Codice penale svizzero per le contravvenzioni. Se la legge non dispone altrimenti, il massimo è di 10'000 franchi. Non va però confusa con la pena pecuniaria (v.) vera e propria, alla quale spesso si aggiunge. Ted. Busse, franc. amende, il che induce alla traduzione erronea in ammenda (v.). Multa disciplinare: multa prevista per sanzionare contravvenzioni in vari ambiti (circolazione stradale, legge sull'asilo, disciplna militare). Ted. Ordnugsbusse, franc. amende d'ordre.

Norma antirazzismo - Formula corrente per indicare l'Art. 261bis Discriminazione razziale  del Codice penale svizzero. In vigore dal 1.1.1995, dopo essere stato approvato in votazione dal popolo il 25.9.1994 (sì 54,7%). Molto contestato dalla destra, UDC in particolare. Anche: n. anti-razzismo, n. anti razzismo.

Omicidio intenzionale - A volte tradotto con omicidio volontario. Tedesco: Vorsätzliche Tötung, francese Meurtre: Art. 111 del Codice penale svizzero, nel quale si distingue dall'assassinio (v.), più grave. Omicidio intenzionale con dolo eventuale (ted. vorsätzliche Tötung mit Eventualvorsatz): omicidio non propriamente intenzionale ma prevedibile (dunque implicitamente accettabile) per l'autore che commette un'aggressione, come conseguenza del suo atto; più grave dell'omicidio colposo commesso per semplice negligenza. Il dolo eventuale trova applicazione in praticamente tutti i delitti che hanno come elemento costitutivo l'intenzionalità: l'autore, pur non prefiggendosi necessariamente un certo risultato, è ben cosciente del fatto che la sua azione (o inazione) comporta quale conseguenza probabile detto risultato, e malgrado ciò non si astiene dalla sua attuazione, accettando così (o senza minimamente preoccuparsi) che il risultato in questione possa prodursiIl processo per il caso Damiano Tamagni in Ticino (gennaio 2009 -> processotamagni.blogspot.com) ha dato modo agli avvocati difensori di proporre la distinzione tra dolo eventuale e negligenza cosciente: "La differenza tra il dolo eventuale e la negligenza cosciente, spiega l'avvocato (Yasar Ravi), risiede nel fatto che colui che si rende colpevole della negligenza cosciente ritiene poco probabile la possibilità che si verifichi effettivamente il decesso della persona colpita" (Tio.ch). Il Codice penale svizzero non prevede il reato di omicidio preterintenzionale, previsto dal Codice penale italiano (art. 584 : "Chiunque, con atti diretti a commettere uno dei delitti preveduti dagli artt. 581 e 582 (percosse, lesione personale, ndr) cagiona la morte di un uomo...."). Mancato omicidio: si diceva, fino alla revisione della "parte generale" del Codice penale entrata in vigore il 1.1.2007, quando l'autore "compie senza risultato tutti gli atti alla consumazione" (vecchio art. 22 del CPS "Reato mancato"); si opponeva a tentato omicidio, in cui l'autore, dopo aver cominciato l'esecuzione del crimine, "non compie tutti gli atti necessari alla consumazione" (vecchio art. 21 CPS, "Reato tentato").

Omicidio passionale - Omicidio commesso "cedendo a una violenta commozione dell'animo scusabile per le circostanze o in stato di profonda prostrazione" (Art. 113 del Codice penale svizzero). Tedesco: Totschlag (termine che ha accezioni diverse nei codici penali di Germania, Svizzera e Austria -> de.Wikipedia); francese: meurtre passionnel. Si trova spesso tradotta con delitto passionale la parola tedesca Beziehungsdelikt. In realtà sarebbe più corretto tradurre "delitto relazionale", ossia legato a una relazione interpersonale: non necessariamente un delitto relazionale è anche passionale, può esserci premeditazione e una lunga preparazione a mente fredda. La saggista italiana Silvana Palazzo ha scritto con il giornalista Arcangelo Badolati un libro intitolato "Omicidio relazionale" (Cosenza, Periferia, 2004). L'omicidio relazionale, "arcaicamente definito passionale" è originato "da conflitti intrafamiliari, condominiali, di coppia (...), derivanti insomma da lacerazioni di rapporti interpersonali", scrive l'autrice (da Silvanapalazzo.it).

Omicidio per negligenza -> Omicidio colposo (Art. 117 del Codice penale svizzero), denominazione vigente anche in Italia -> Wikipedia. Traduzione a orecchio, per altro più chiara del termine tecnico, dal francese "homicide par négligence", ted. Fahrlässige Tötung.

Per mestiere (di reato) - Perpetrato in modo continuato, quando l'autore fa di un certo reato praticamente un mestiere. Furto per mestiere = furto continuato: "Il colpevole è punito con una pena detentiva sino a dieci anni o con una pena pecuniaria non inferiore a 90 aliquote giornaliere se fa mestiere del furto." ( Art. 139, cap. 2, del CPS).

PG -> Procuratore generale. Nel canton Ticino, il Ministero pubblico (MP) ha sede a Lugano ed è composto di un Procuratore pubblico generale,  14 Procuratori pubblici e 6 sostituti Procuratori pubblici, con giurisdizione sull’intero territorio del Cantone (art. 65 cpv. 1 LOG).

Polizia criminale -> Polizia giudiziaria (-> Wikipedia), nei cantoni della Svizzera tedesca. Traduzione a orecchio di Kriminalpolizei che si sente anche nei film tedeschi doppiati in italiano (anche nel Ministero dell'Interno italiano c'è però una Direzione centrale della polizia criminale). A livello federale Bundeskriminalpolizei (BKP) = Polizia giudiziaria federale (PGF ->  sito web), divisione dell'Ufficio federale di polizia (Fedpol).

Polizia di sicurezza -> Polizia giudiziaria (-> Wikipedia), in alcuni cantoni della svizzera francese: traduzione a orecchio di Police de sûreté (o semplicemente Sûreté). Nel canton Zurigo la Sicherheitspolizei, separata dalla polizia giudiziaria (Kriminalpolizei ), ha diversi compiti di tutela dell'ordine. Nel canton Lucerna equivale più o meno alla gendarmeria (v.). A livello svizzero l'espressione "polizia di sicurezza" non indica un corpo ma compiti di polizia: protezione di ambasciate, edifici, aeroporti, ecc., compiti di sicurezza delle guardie di confine (Art. 96 della Legge sulle dogane). In Italia l'espressione "polizia di sicurezza" o "di prevenzione" ha sostituito quella più sinistra di "polizia politica", leggo sul sito del Ministero Dell'Interno. Sul sito dei Carabinieri si distingue "tra le funzioni, e le correlate attività, di mantenimento dell'ordine pubblico e di prevenzione dei reati (polizia di sicurezza) e le funzioni di repressione di quest'ultimi (polizia giudiziaria). 

Polizia federale - Fino al 2000 dipendente dal Ministero pubblico della Confederazione (v.), la Polizia federale (in tedesco Bundespolizei, Bupo) era l'FBI elvetica, con compiti di servizio segreto interno (polizia politica, controspionaggio, antiterrorismo). Messa a dura prova dallo "scandalo delle schedature" scoppiato nel novembre 1989 (scoperta di 900'000 schede di persone e organizzazioni, quasi esclusivamente di sinistra) è stata integrata il 1.1.2001 nel ristrutturato Ufficio federale di polizia (fedpol -> sito web), dopo essere stata scissa in due servizi: il Servizio di analisi e prevenzione (SAP, "intelligence" interna) e la Polizia giudiziaria federale (PGF), in tedesco Bundeskriminalpolizei (BKP), incaricata di inchieste a livello nazionale e di coordinare le inchieste intercantonali e internazionali).->  sito web).

Pretorio  -> Palazzo di giustizia, pretura. V. Petralli p. 198-199. Da pretorio l'aggettivo pretoriale: carcere pretoriale, o più spesso al plurale carceri pretoriali: celle nel palazzo di giustizia in cui sono temporaneamente rinchiusi gli arrestati in detenzione preventiva. Molto criticate dai difensori dei diritti umani: "Le celle delle carceri pretoriali si trovano sotto terra nei
palazzi di giustizia. Sono grandi poco più della brandina e manca l'aria. Certi abbaini al soffitto danno sui posteggi e non è raro che il gas delle automobili impesti l'atmosfera", scriveva l'avvocato Tuto Rossi (-> Homepage) nel 2001 -> Versione HTML
. Il Garzanti online non dà pretoriale, ma solo pretorile, il De Mauro lo dà come variante "non comune". Con Google trovo l'espressione "carceri pretoriali" anche in Italia, ma sembra riferirsi all''800.

Pretura penale - Nel canton Ticino la Pretura penale, la cui competenza si estende sull'intero territorio cantonale, tratta tutte le contestazioni di casi penali di lieve entità, ossia le contravvenzioni, i delitti e i crimini per i quali il Procuratore pubblico ha proposto la multa, la pena pecuniaria fino a 90 aliquote giornaliere, il lavoro di pubblica utilità fino a 360 ore o la detenzione fino a 90 giorni e le contravvenzioni per le quali le autorità penali delle contravvenzioni hanno proposto la multa (-> ti.ch). Pretura penale, 6500 BELLINZONA, tel. +41 91 814 16 11, Composizione.

Procedura -> Spesso impiegato nell'italiano svizzero, persino da giudici e avvocati, in luogo di "procedimento", penale in particolare, sul calco del francese procédure, che vuol dire sia procedura sia procedimento, come anche il tedesco Verfahren. Esempio:"In data 12.4.2005 il Ministero pubblico ha aperto una procedura penale per reati economici a carico di diverse persone" (da Sentenze.ti.ch). Per memoria, procedura =  "insieme delle norme legislative che disciplinano lo svolgimento dei processi penali o civili: p. penale, civile, errore di p." ; procedimento = "serie degli atti giuridici ordinati in successione cronologica e logica che concorrono a un risultato giuridico unico" (De Mauro online). Dunque: la procedura è l'insieme di norme che disciplinano i procedimenti. Parlando di procedimenti avviati da privati (querela di parte) è forse meglio "azione penale", "azione civile". Ma sarà meglio non addentrarsi troppo nel campo minato del linguaggio giuridico.

Procedura abbreviata - Novità del nuovo Codice di diritto processuale penale svizzero (CPP) in vigore dal 1.1.2011 > Art. 358 Principi  e seguenti (Art. 350-262). Essa prevede un patteggiamento tra pubblico ministero e imputato in cambio di una sua collaborazione, se la pena chiesta dall'accusa non è superiore ai cinque anni. È stata usata per esempio nel caso Tinner. Tedesco: Abgekürztes Verfahren; francese: Procédure simplifiée.

Provvisionale (agg.) -> Provvisorio, presentato o deciso a titolo provvisorio: misura provvisionale, sequestro provvisionale, operazioni provvisionali (Procedura penale militare, art. 22). L'aggettivo provvisionale per provvisorio è dato dal De Mauro online come "basso uso", il Garzanti online e il Devoto-Oli lo ignorano, Lo Zingarelli lo dà in "disuso". Nel linguaggio dell'edilizia c'è opera provvisionale (-> Wikipedia ), ma espressioni come domanda provvisionale (v.) si trovano solo nell'italiano burocratico-avvocatesco ticinese. Come se non bastasse gli avvocati ticinesi hanno inventato anche superprovvisionale (v.): "Con decreto superprovvisionale del 14 giugno 2004 il Presidente della I Corte di diritto pubblico ha accolto la domanda provvisionale...".

RIPOL - "Sistema di ricerca informatizzato di polizia" della Confederazione, comprendente le banche dati sulle inchieste riguardanti persone, veicoli e cose, come pure sui casi penali irrisolti. RIPOL fa capo anche alle banche dati di Interpol. I dati servono all'Ufficio federale di polizia (fedpol) per l'elaborazione del Repertorio svizzero dei segnalamenti (ted.Schweizerischer Personenfahndungsregister, franc. Répertoire suisse des signalements de personnes) e del Foglio di ricerca RIPOL (ted. "RIPOL-Fahndungsblattes" , franc. "Bulletin des avis de recherches RIPOL".  Base legale: Ordinanza sul sistema di ricerca informatizzato di polizia. Sezioni e responsabili nell'Annuario federale. RIPOL è sigla francese di "Recherches informatisées de police".

Qualificato (di un reato) - Sinonimo, in pratica, di aggravato (non solo nel linguaggio giuridico svizzero: "dir., che ha caratteristiche e si è svolto in circostanze contemplate dal codice penale come aggravanti o attenuanti: furto q., delitto q." (De Mauro online). Ted. qualifiziert. Per esempio, si parla di rapina qualificata (qualifizierter Raub) quando il colpevole "ha esposto la vittima a pericolo di morte, le ha cagionato una lesione personale grave o l'ha trattata con crudeltà" -> Art. 140, cap 4 del CPS.

Quesiti - Nel processo penale in Ticino, domande alle quali la Corte dovrà rispondere in camera di consiglio: ad esempio se l'imputato è colpevole, se la pena inflitta potrà essere sospesa condizionalmente, se la richiesta della parte civile può essere accolta, ecc. La posa dei quesiti chiude il processo in aula, dopo di che la corte si ritira in camera di consiglio (info da: [PDF] Gli assessori giurati - allegato a fondo pagina; v.  Codice di procedura penale Art. 253 "1Conclusa la discussione, il presidente propone i quesiti che devono essere sottoposti al giudizio della Corte.2Le parti possono presentare proposte di modificazione, sulle quali la Corte giudica immediatamente annunciando verbalmente le decisioni."

Ricusa -> Termine spesso usato in Ticino per "ricusazione" = "(dir.) nel processo penale, l'atto con cui una parte richiede la sostituzione di un giudice, quando ritiene che sussistano una o più circostanze, previste dalla legge, per cui questi non può svolgere le sue funzioni" (Garzanti). In Svizzera la ricusazione può riguardare anche procuratori e periti giudiziari ed essere estesa ad altri incarichi, in ambito non giudiziario. Più considerazioni nel dizionario alfabetico -> R.

Ripetibili o spese ripetibili (diritto) -> Spese di patrocinio. "Le ripetibili consistono nelle spese di patrocinio. Nel caso di una difesa d’ufficio, esse consistono nella remunerazione del patrocinatore d’ufficio e sono fissate nel medesimo modo" (Regolamento Tribunale federale). "Le ripetibili consistono nella partecipazione all’onorario e alle spese sopportate nell’interesse del cliente." (Regolamento ticinese). In francese: indemnités alloués, dépens; in tedesco: Entschädigungen, Parteientschädigungen. "Spese ripetibili" e "non ripetibili" si dice anche in Italia (Altalex.com), l'aggettivo sostantivato sembra essere solo ticinese.

Società bucalettere -> Società schermo (trovato su "Panorama" 28.3.1993, molti risultati Google) , società casella postale ("Panorama" 15.6.2000), società fittizia (Banca dati del Tribunale federale), società di comodo sono possibili alternative, non tutte o del tutto soddisfacenti. La Cancelleria federale nel suo elenco degli anglicismi dà come sinonimi "società fuori giurisdizione", "società offshore" (-> wikipedia), che però non mi sembrano corrispondere pienamente al tedesco Briefkastenfirma o Briefkastengesellschaft (-> de.wikipedia, in cui si distingue da Scheinfirma, senso che corrisponde maggiormente a "società schermo" o "fittizia", come il francese "société écran" -> fr.wikipedia) e al francese société boîte aux lettres. Le "società bucalettere" sono società che hanno in un paese soltanto un indirizzo postale ma nessuna amministrazione né altro personale, sono costituite per motivi fiscali o di anonimato e non sono di per sé illegali anche se possono servire a scopi illegali. In inglese si parla di "mailbox corporation" o "shell corporation" -> en.wikipedia, distinta dalla "dummy corporation" = società fittizia -> en.wikipedia. In Svizzera l'espressione dovrebbe riferirsi in particolare alle cosiddette società di sede, o società di domicilio (ted. Sitzgesellschaft o Domizilgesellschaft, fr. Societé de domicile). Definizione: "Per società di sede si intendono le unioni di persone e unità patrimoniali organizzate che: a). non esercitano un'attività commerciale o di fabbricazione o un'altra attività gestita in forma commerciale; o b). non dispongono di locali propri o non impiegano personale proprio oppure il cui personale si occupa esclusivamente di attività amministrative". Fonte: Ordinanza dell’Autorità di controllo per la lotta contro il riciclaggio di denaro.

Stampa (La) - Nome del penitenziario cantonale ticinese, ora chiamato carcere penale, situato qualche chilometro a nord di Lugano, a Cadro (-> cartina). La sua "sezione aperta" è chiamata Lo Stampino. C'è poi un "carcere giudiziario" chiamato La Farera, destinato soprattutto alla detenzione preventiva, e anche un altro "carcere aperto" chiamato Naravazz. Più info: Presentazione strutture carcerarie del canton Ticino;  Reportage e Galleria fotografica – nel cuore delle carceri ticinesi.

Storno di fondi -> Appropriazione indebita (Art. 138 del CPS), event. distrazione di fondi se non c'è un riferimento preciso al codice. Storno di fondi è calco affrettato dal francese "détournement de fonds". Stornare = 1) modificare lo stanziamento di un bilancio trasferendo una somma da una voce di spesa a un’altra; 2) annullare una registrazione contabile con una registrazione di segno opposto (De Mauro Online). Distrarre = impiegare un bene per usi diversi da quelli previsti, anche in modo illecito: d. una somma di denaro (ibid.). Storno di fondi andrebbe impiegato solo nei sensi del verbo stornare sopra indicati.

Superprovvisionale, superprovvisorio, supercautelare -> Cautelare, urgente e provvisorio, senza ascolto della parte avversa ("inaudita altera parte" -> Wikipedia). In ambito giudiziario elvetico si parla di decisione, misura, provvedimento, decreto superprovvisionale per indicare la decisione urgente e provvisoria di un giudice, o di un'altra autorità, presa sulla base della sola istanza di una presunta parte lesa, senza valutare la fondatezza dell'accusa, né intendere la controparte, a titolo cautelativo: a cautela della presunta parte lesa prima che il danno eventuale sia fatto. Per esempio vietando la pubblicazione di un libro o di un articolo di stampa prima ancora di aver valutato se ci siano o no affermazioni diffamatorie. Il Codice di diritto processuale civile svizzero (CPC), stabilisce all'art 265 Provvedimenti superprovvisionali: "In caso di particolare urgenza, segnatamente se il ritardo nel procedere rischia di render vano l’intervento, il giudice può ordinare il provvedimento cautelare immediatamente e senza sentire la controparte". In altri testi giuridici ricorre, con meno frequenza, anche l'aggettivo superprovvisorio. In qualche occasione si trova anche supercautelare -> Divorzio.ch. Nel linguaggio giuridico italiano c'è provvisionale agg. = provvisorio, e sost. femminile = "dir., provvedimento giudiziario provvisorio" (De Mauro). V. anche alla voce Provvisionale. Esempi con superprovvisionale: Risultati Google. Nel tedesco svizzero si trovano: superprovisorische Verfügung, Massnahme, Anordnung ecc. . -> de.wikipedia, in francese: superprovisionnel, superprovisoire; mesure superprovisionnelle. Sulla questione v. anche Proceduracivile.ch.

Tribunale amministrativo federale (TAF) -  Nuovo tribunale, attivo dal 3.1.2007. Si compone di cinque Corti e una Segreteria generale -> PDF Organigramma TAF. Con 75 giudici e circa 400 dipendenti (stato: 2012) è il più grande tribunale della Svizzera. Decide sui ricorsi contro le decisioni di autorità federali e, in prima istanza, su determinate azioni derivanti dal diritto amministrativo federale. Le sue sentenze possono essere impugnate davanti al Tribunale federale di Losanna, oppure il TAF è autorità giudiziaria suprema quando la legge sul TF esclude la competenza della suprema corte. Il TAF ha tra l'altro sostituito la Commissione di ricorso in materia di asilo (CRA). La sua sede di San Gallo è stata inaugurata ufficialmente il 27 aprile 2012 e da luglio 2012 sostituisce completamente le sedi provvisorie di Berna e Zollikofen (BE). Sito internet: Trbunale amministrativo federale - COMUNICATI STAMPA; SENTENZE DATABASE TAF. Tedesco: Bundesverwaltungsgericht, francese: Tribunale administratif fédéral

Tribunale dei provvedimenti coercitivi -> v. Giudice dei provvedimenti coercitivi. Ted. Zwangsmassnahmengericht, franc. Tribunal des mesures de contrainte.

Tribunale federale delle assicurazioni (TFA) - Nome abolito dopo la fusione completa, effettiva dal 1. gennaio 2007, con il Tribunale federale (v. a questa voce per maggiori dettagli). Tedesco: Eidgenössisches Versicherungsgericht; francese: Tribunal fédéral des assurances.

Tribunale federale (TF) -  Suprema autorità giudiziaria della Confederazione. Dal 1. gennaio 2007, la Svizzera ha un solo tribunale supremo, dopo l'integrazione del Tribunale federale delle assicurazioni (TFA), indipendente per 89 anni, dal 1917 al 2006, a Lucerna. Il TF è dotato di sette corti. Tra queste figurano due corti di diritto sociale a Lucerna, che sostituiscono il TFA. Le diverse Camere del TF sono tribunali competenti per ambiti giuridici quali il diritto civile, fallimentare, penale, amministrativo, ecc.. I giudici sono eletti dall'Assemblea federale (v.) -> Wikipedia; Glossario del parlamento. Tedesco: Bundesgericht; francese: Tribunal fédéral. Sito web: Bger.ch, ->  Sentenze del Tribunale federale.

Tribunale penale cantonale (Ticino) - Insieme alla Pretura penale (v.) rappresenta in Ticino la prima istanza penale per tutto il territorio cantonale. Esso giudica i reati penali commessi da adulti per i quali il Procuratore pubblico prospetta una pena superiore a 90 aliquote giornaliere. -> Tribunale penale cantonale. -> Composizione.

Tribunale penale federale (TPF) - Autorità giudiziaria ordinaria della Confederazione in materia penale. Sede: Bellinzona.  Comprende una Corte penale (ted. Strafkammer, fr. Cour des affaires pénales) e due corti dei reclami penali (Beschwerdekammer, Cour des plaintes).  Attivo dal 1.4.2004, il TPF ha il compito di giudicare in prima istanza le cause penali che sono sottoposte alla giurisdizione federale: reati che ledono gli interessi della Confederazione (in cui sono per esempio coinvolti funzionari federali, o che sono diretti contro istituzioni federali o diplomatiche, varie forme di corruzione); i reati commessi con l'uso di esplosivi; i casi di criminalità economica e organizzata, o di riciclaggio di denaro, che travalicano i confini interni o esterni della Confederazione. Il TPF giudica inoltre sui reclami contro gli atti del Ministero pubblico della Confederazione e dei giudici istruttori federali. Le decisioni della Corte penale possono essere impugnate mediante ricorso al Tribunale federale di Losanna. Dal 1° gennaio 2007, il TPF (mediante la II Corte dei reclami penali) si pronuncia anche sui reclami in materia di assistenza giudiziaria internazionale in materia penale, sostituendosi, quale autorità di ricorso, ai cantoni e, parzialmente, al Tribunale federale. -> COMPETENZE. Tedesco: Bundesstrafgericht; francese: Tribunal pénal fédéral. Sito web: Bstger.admin.ch.

Uditore (giustizia militare) - Pubblico ministero militare. Tedesco: Auditor; francese: auditeur.

Uditore in capo - Capo della giustizia militare elvetica. Tedesco: Oberauditor, francese: Auditeur en chef. Sorta di procuratore generale dell'esercito, ma con maggiori competenze rispetto all'omologo civile: "L'Uditore in capo, in quanto la competenza non spetti al comandante di truppa, nella sua qualità di suprema istanza d'accusa per le questioni militari, avvia le procedure penali della giustizia militare. Tra le stesse s'annoverano, in virtù delle Convenzioni di Ginevra, i procedimenti contro presunti criminali di guerra. L'Uditore supervisiona l'opportuno svolgimento e l'espletamento delle procedure penali della giustizia militare. Inoltre, nel quadro delle disposizioni legali, l'Uditore in capo esercita i diritti e i doveri processuali attribuitigli. Tra questi s'annovera, ad esempio, il ricorso ai pertinenti rimedi giuridici". L'Ufficio dell'uditore in capo (tedesco: Oberauditorat) "è responsabile, a livello amministrativo e organizzativo, del corretto funzionamento della giustizia militare. È il centro di competenza per i tribunali militari di tutte le istanze e per le autorità penali militari; le stesse sono indipendenti sotto ogni punto di vista dai vertici dell'esercito e dall'Amministrazione. In quanto tale crea pure le premesse affinché suddetti organismi possano adempiere in modo ottimale i compiti assegnati loro dalla legge". Le citazioni sono tratte dal sito del Dipartimento federale della difesa Vbs.admin.ch (inutile dare un link più preciso, cambiano continuamente).


Ċ
Pippo Tabasio,
04 set 2010, 13:51
Ċ
Pippo Tabasio,
04 set 2010, 13:32
Ċ
Pippo Tabasio,
04 set 2010, 13:49