ASSOCIAZIONI + ENTI


Dizionario dell'italiano ticinese, grigionese e federale. Lessico svizzero italiano. Glossario di termini utilizzati in Svizzera.

HOMEPAGE              COMUNICATI CH (uffici federali, FFS; Posta)   

 

A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L M  N  O  P

  Q   R  S  T  U  V  W   X  Y  Z 


In questa pagina ho riunito sigle e nomi di enti, organi di vigilanza e associazioni (compresi i principali sindacati) inseriti sotto le singole lettere nel dizionario alfabetico. Il repertorio è certamente incompleto, anzi molto parziale (ci sono migliaia di associazioni ed enti in Svizzera), ma penso possa essere ugualmente utile. Esso non comprende i partiti politici, riuniti alla pagina POLITICA.

Utili strumenti per trovare o verificare nomi e sigle di partiti, associazioni, enti, uffici federali nelle lingue nazionali sono il sito SWISSTERMS e la banca dati terminologica plurilingue della Confederazione TERMDAT.


Acuti, ACUTI - Associazione dei comuni urbani ticinesi, parallela alla Coreti o CoReTi (Associazione dei comuni e delle regioni di montagna).

AELS - Associazione europea di libero scambio, di cui fa parte anche la Svizzera -> Wikipedia. In Italia prevale la sigla inglese Efta: European Free Trade Association. -> Sito web.

Alliance Sud - Comunità di lavoro delle sei organizzazioni di sviluppo Swissaid, Sacrificio Quaresimale, Pane per tutti, Helvetas, Caritas ed Aces ( Aiuto delle Chiese evangeliche della Svizzera, fr. Eper, ted. HEKS). Intende influenzare la politica della Svizzera in favore dei paesi poveri attraverso contributi, discussioni, attività di relazioni pubbliche e campagne. Sito web: Alliancesud.ch.

ALPA - Alleanza patriziale ticinese. Riunisce i circa 220 patriziati del canton Ticino. -> sito web. V. Patriziato.

APMA (ted. KESB, franc APEA) - Autorità di protezione dei minori e degli adulti. Istituzione che dal primo gennaio 2013 ha sostituito in tutta la Svizzera le autorità tutorie, in cui spesso lavoravano non professionisti. Nelle 146 APMA operano invece degli esperti. Nel canton Ticino la loro funzione è esercitata dalle 16 Autorità regionali di protezione (ARP). A sud delle Alpi l'istituzione sembra essere incontestata. Non così oltralpe dove la sigla KESB è frequentissima sulla stampa e dove la Kindes- und Erwachsenenschutzbehörde (-> Wikipedia) è stata definita "l'autorità più odiata della Svizzera".

Armasuisse - Il "centro di competenze" del Dipartimento (ministero) della difesa svizzero responsabile per lo sviluppo, l'acquisto e l'eliminazione del materiale bellico dell'esercito. Ha sostituito il 1.1.2004 il vecchio Aggruppamento dell'armamento. Sito web: Ar.admin.ch.

ASNI - Azione per una Svizzera neutrale e indipendente. L'ASNI fu fondata il 19 giugno 1986 a Berna dagli allora consiglieri nazionali Christoph Blocher (UDC/ZH) e Otto Fischer (PLR/BE), direttore dell'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM), dopo che il popolo elvetico aveva rifiutato, il 16 marzo con una maggioranza del 76% dei voti e i cantoni unanimi, l'adesione della Svizzera all'Onu. L'ASNI si oppone a qualsiasi apertura della Svizzera a organizzazioni internazionali, in particolare l'Unione europea. L'associazione è molto vicina all'UDC, con la quale ha condotto diverse campagne su votazioni inerenti a questi temi, in particolare quella contro l'adesione allo Spazio economico europeo nel 1992. Sigla tedesca AUNS (-> de.wikipedia ); francese: ASIN (-> fr.wikipedia). Nei primi anni si chiamava ASIN anche in italiano, poi (nel 1992?) ha cambiato nome e sigla per motivi facilmente intuibili. Sito web in italiano: Asni.ch.


ASTAG, Astag - Sigla trilingue dell'Associazione svizzera dei trasportatori stradali, ted. Schweizerischer Nutzfahrzeugverband, franc. Association suisse del transports routiers. Associazione padronale degli autotrasportatori. -> de.Wikipedia. Sito web: Astag.ch.


http://www.astag.ch/pages/img/2011/logo.jpg


ATS, ats - Agenzia telegrafica svizzera, attiva dal 1.1.1895. È l'agenzia di stampa nazionale. Buona parte delle notizie svizzere, estere ed economiche che si trovano sui giornali ticinesi sono fornite dall'ATS, ora ats: tutto minuscolo è la nuova scrittura ufficiale dal 2011. -> Sito web.

Avenir Suisse - Gruppo di lavoro "indipendente", ma di orientamento decisamente liberale, fondato nel 1999 da 14 delle maggiori multinazionali della Svizzera, sul modello dei "think-tank" (laboratori di idee) anglosassoni. Temi di riflessione sono "gli sviluppi economici, sociali e politici della Svizzera", indica il suo sito internet Avenir-suisse.ch. Più info in: de.wikipedia, fr.wikipedia.

Belticino (Associazione) - Nome di un'associazione costituita a fine 2011 (?) per denunciare le campagne denigratorie del "Mattino della domenica", settimanale della Lega dei Ticinesi. Dal 6.3.2012 è attivo il suo sito Belticino.ch (-> articolo di Ticinonews)  -> Mappa del sito. Istruttive le pagine  Misfatti e menzogne e Denunce panali contro Giuliano Bignasca. Sull'argomento si guardi il servizio della rubrica di approfondimento della RSI Falò: Il "Mattino" della polemica (4.10.2012) . V. anche Il Caffè (11.12.2011) e la risposta di Bignasca sul Tio.ch (12.12.2011).

Billag - Ufficio svizzero di riscossione dei canoni radiotelevisivi, con sede a Friburgo. Sito web: Billag.ch. Si tratta di una società privata (SA = società anonima), filiale al 100% della Swisscom, incaricata a partire dal 1.1.1998 dalla Confederazione di riscuotere i canoni, al posto della vecchia Telecom PTT. Sempre dal 1998 Billag riscuote le indennità per i diritti d'autore su incarico della Società svizzera per i diritti degli autori di opere musicali (SUISA). Molto impopolare, anche per certi suoi spot televisivi alquanto arroganti e aggressivi, e spesso nel mirino del domenicale leghista "Il Mattino della domenica". Il "Mattino" non è solo: Byebyebillag.ch.

Catena della Solidarietà - Fondazione attiva a livello nazionale per la raccolta di fondi in caso di catastrofi o a favore di operazioni umanitarie in tutto il mondo. I soldi sono poi versati a organizzazioni partner impegnate in progetti concreti. In francese Chaîne du Bonheur, in tedesco Glückskette, in inglese Swiss Solidarity. Più info -> Wikipedia. Sito web: Catena-della-solidarieta.ch.

http://www.catena-della-solidarieta.ch/fileadmin/templates/images/logo_gk/logo_GK_it.png


Comco - Commissione della concorrenza: autorità "di milizia" (v.) composta di 12 membri scelti dal Consiglio federale. 
La Comco decide direttamente provvedimenti contro le imprese che non si attengono alle norme sulla concorrenza. Le decisioni possono essere impugnate davanti al Tribunale amministrativo federale e poi ancora presso il Tribunale federale. Oltre la competenza decisionale, la Comco ha il compito di emanare raccomandazioni e preavvisi alle autorità politiche così come avvisi relativi a questioni di principio legate alla concorrenza. Sigla uguale in francese, in tedesco Weko = Wettbewerbskommission. -> Pagina web.

Consiglio Centrale Islamico della Svizzera (CCIS) - Organizzazione con sede a Berna, costituita il 25 ottobre 2009, molto (auto-)mediatizzata ma marginale all'interno della comunità musulmana elvetica e controversa per le sue posizioni integraliste alla saudita.  Suo presidente è Nicolas Blancho, svizzero nato nel 1983 a Bienne convertitosi all'Islam quando aveva 16 anni. Altri giovani membri svizzeri convertiti sono la coppia Patric "Qaasim" Illi e Nora Illi. A fine 2012 contava a suo dire 43 membri attivi e 2567 passivi. Nome tedesco: Islamische Zentralrat Schweiz (IZRS) . Sito web: Izrs.ch -> Über uns. Più info: de.wikipedia.

Consiglio svizzero della stampa - Organo di autoregolamentazione etica dei giornalisti elvetici. Non ha poteri sanzionatori o coercitivi, può solo emettere raccomandazioni agli organi di stampa oggetto di esame. Le sue "prese di posizione" si basano in particolare sulla «Dichiarazione dei doveri e dei diritti dei giornalisti». Il Consiglio della stampa, composto di 21 membri (di cui 6 "rappresentanti del pubblico", almeno 6 romandi, almeno 2 svizzeroitaliani, almeno 8 donne o uomini), "su reclamo o di propria iniziativa, si pronuncia su questioni attinenti all’etica professionale dei giornalisti". Esso siede in tre camere, dirette dal presidente e dai due vice-presidenti. La loro composizione è di competenza del Plenum, cui un caso può essere rinviato "quando l'esame di un reclamo investe questioni deontologiche di fondo". -> Regolamento; Composizione. Sede: Interlaken (BE). Ted. Schweizer Presserat; franc. Conseil suisse de la presse. Più info: de.Wikipedia. Sito web: Presserat.ch.


Erklärung - Déclaration - DichiarazioneReglement - Règlement - RegolamentoStellungnahmen - Prises de position - Prese di posizione Ratgeber - Guide Pratique - Prontuario Literatur - Littérature - LetteraturaLinks - Liens - Links Zusammensetzung - Composition - ComposizioneNeuigkeiten - Nouveautés - Novità


CORSI
- Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana: una delle quattro società di gestione regionali in cui è suddiviso l'ente radiotelevisivo nazionale SRG SSR idée suisse (v.). La CORSI "produce, elabora e diffonde programmi radiofonici e televisivi e ulteriori offerte editoriali, per il tramite della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana RSI". Organi della CORSI sono l'assemblea generale dei soci (attualmente oltre 2'000), il Consiglio regionale (17 persone), il Consiglio di amministrazione (sette persone) e l'Ufficio di revisione. Il pubblico dei radio e telespettatori è rappresentato dal Consiglio del pubblico (17 membri), assistito dall'Organo di mediazione. -> Pagina web.


CSIA - Centro scolastico per le industrie artistiche, forma i professionisti nel settore delle arti applicate. Sede a Lugano. Sito web: Csia.ch.

Curafutura - V. sotto Santésuisse.

Dichiarazione di Berna - Organizzazione non governativa terzomondista, si batte "per uno sviluppo solidale" e "a favore di rapporti più equi tra la Svizzera e i Paesi meno privilegiati" -> Ritratto. Tedesco: Erklärung von Bern (EvB), franc. Déclaration de Berne. Sito web: Evb.ch, ha anche una versione in italiano. All'assemblea del 21.5.2016 è proposto il cambio di nome in Public Eye (-> Der Bund 08.04.2016).

Dignitas - Organizzazione svizzera specializzata nell'assistenza al suicidio, fondata nel 1998 nel canton Zurigo dall'avvocato Ludwig Minelli . Contrariamente alla sua omologa Exit, aiuta a suicidarsi anche persone provenienti dall'estero (l'85% dei suoi "clienti"). Dignitas non è una clinica come si legge sempre sulla stampa italiana: l'organizzazione ha cambiato più volte gli appartamenti utilizzati per il suicidio assistito, a causa delle lamentele dei vicini, e in mancanza di locali autorizzati è arrivata persino a portare a termine l'operazione dentro automobili. È stata criticata anche per aver usato l'elio come metodo di suicidio invece del consueto pentobarbital sodico. In Svizzera l'assistenza al suicidio non è punita se non è dettata da "motivi egoistici" (-> art. 115 CP - Istigazione e aiuto al suicidio). Più info: it.wikipedia, de.wikipedia, presentazione di Exit-Italia . Sito web: Dignitas.ch (c'è anche una versione italiana ridotta). 


DRS
- Radio della Svizzera tedesca. Abbreviazione di
SR (= Schweizer Radio) DRS  (= deutsche und rätoromanische Schweiz -> Drs.ch. La sigla scompare definitivamente a fine 2012 per diventare "Radio SRF" -> V. RSF.

Eawag - Sigla multilingue dell'"Istituto per la Ricerca sulle Acque nel Settore dei politecnici federali" (ted. Wasserforschungs-Institut des ETH-Bereichs -> denominazioni in diverse lingue. Così almeno si chiama sul suo sito web (-> Eawag.ch). Più chiaro il suo nome d'origine, che mi sembra tuttora utilizzato anche ufficialmente (-> Annuario federale): Istituto federale per l'approvvigionamento, la depurazione e la protezione delle acque, con la sigla italiana IFADPA, corrispondente a EAWAG = Eidgenössische Anstalt für Wasserversorgung, Abwasserreinigung und Gewässerschutz. Si autodefinisce "uno fra gli istituti di ricerca più rinomati nel mondo nel campo dell'acqua"L'Eawag ha la sua sede principale a Dübendorf (ZH) e un laboratorio a Kastanienbaum (LU).

Economiesuisse - Nome breve multilingue della Federazione delle imprese svizzere (Verband der schweizer Unternehmen, Fédération des entreprises suisses, Swiss Business Federation), nata il 15 settembre 2000 dalla fusione tra il Vorort (v.) e la Società per il promovimento dell'economia svizzera (Proec). Raggruppa un centinaio di associazioni settoriali, camere di commercio cantonali e singole grosse imprese. Può essere considerata l'omologa della Confindustria in Italia, assieme all'Unione svizzera degli imprenditori (USI), con la quale esiste una ripartizione dei compiti. Economiesuisse è l'organizzazione "politica" del padronato elvetico, di cui rappresenta gli interessi generali facendo lavoro di lobbying in parlamento e prendendo posizione in vista di votazioni federali, mentre l'altra associazione di categoria, l'USI (ted. SAV = Schweizerischer Arbeitgeberverband, fr. UPS = Union patronale suisse -> de.wikipedia; sito web Arbeitgeber.ch) si occupa di questioni più immediatamente pratiche (politica sociale, mercato del lavoro, diritto del lavoro, formazione professionale, rapporti con i sindacati). Il piccolo padronato (piccole e medie imprese) ha per associazione di categoria l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM, ted. SGV Schweizerischer Gewerbeverband, fr. USAM Union suisse des arts et métiers -> de.wikipedia, sito web Sgv-usam.ch). Sito web: Economiesuisse.ch. Più info: de.wikipedia, fr.wikipedia.

Ecopop - Sigla francese di ECOlogie et POpulation (Ecologia e Popolazione), organizzazione ambientalista che, secondo il suo sito web Ecopop.ch, "si occupa dell’impatto che l'aumento esponenziale della popolazione ha sulle basi naturali della vita". Ecopop si batte per una stabilizzazione, e a più lungo termine una riduzione, della popolazione residente in Svizzera, ma respinge le accuse di xenofobia. Da notare tuttavia che fra i fondatori o membri di spicco dell'organizzazione, chiamata fino al 1987 Schweizerische Arbeitsgemeinschaft für Bevölkerungsfragen (SAfB) e fondata nel 1971 - figuravano elementi dell'estrema destra nazionalista, in particolare Valentin Oehen (v. 20 Minuten, 6.5.2011; Tages-Anzeiger 09.06.2011). Da maggio 2011 Ecopop ha acquisito notorietà nazionale con il lancio dell'iniziativa popolare "Stop alla sovrappopolazione", consegnata il 2 novembre 2012 munita di oltre 120'000 firme (-> Ticinonews.ch - ats). Ted: Vereinigung "Umwelt und Bevölkerung".

Elcom - Commissione federale dell'energia elettrica. Sigla usata nelle tre lingue.  "La ElCom è l‘autorità di regolazione statale e indipendente del settore elettrico. Essa vigila sul rispetto della legge sull‘approvvigionamento elettrico ed emana le decisioni necessarie. La ElCom vigila sui prezzi dell'energia elettrica e decide in qualità di autorità giudiziaria in caso di divergenze relative all'accesso alla rete o al pagamento della rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Sorveglia la situazione sotto il profilo della sicurezza dell'approvvigionamento e disciplina le questioni concernenti il trasporto e il commercio internazionale di energia elettrica". Sito web: http://www.elcom.admin.ch, con una pagina dalla quale si possono apprendere le tariffe praticate nei singoli comuni: Portale tariffe elettriche della ElCom.

Empa - Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca. Empa (a volte in lettere maiuscole: EMPA) è la sigla tedesca, mantenuta anche nelle altre lingue nazionali, di Eidgenössiche Materialprüfungs- und Forschungsanstalt. Poco usata la sigla italiana LPMR. Il laboratorio Empa, che dipende come l'Eawag (v.) dal Consiglio dei politecnici federali, ha la sua sede centrale a Dübendorf (ZH) e filiali a San Gallo e a Thun (BE). Fondato nel 1880, si autofinanzia, almeno in parte, grazie alle numerose ricerche che svolge su mandato di diversi committenti. L'Empa opera inoltre in collaborazione con numerose industrie e aziende svizzere. Sito web, in tedesco, francese e inglese ma non italiano: Empa.ch; Annuario federale.

EPFL - École polytechnique fédérale de Lausanne = Politecnico federale di Losanna -> Epfl.ch.

ETH, ETHZ - PFZ, Politecnico federale di Zurigo. Sigle tedesche, spesso usate anche in italiano, di Eidgenössische Technische Hochschule Zürich -> Ethz.ch. Sigle francesi: EPF, EPFZ = Ecole polytechnique fédérale de Zurich.

Exit - Organizzazione di assistenza al suicidio fondata nel canton Zurigo il 3 aprile 1982. Aiuta a suicidarsi (con l'ingestione di pentobarbital sodico) solo persone con una prognosi senza speranza o dolori insopportabili, oltre che residenti in Svizzera, evitando così il "turismo del suicidio" di cui è spesso accusata l'omologa Dignitas (v.). Nel 2014 Exit per la Svizzera tedesca e il Ticino (in Romandia esiste una organizzazione sorella ma indipendente) ha "accompagnato alla morte" 583 persone (2013: 459, 2012:356, 2011: 305, 2010: 257. In Svizzera l'assistenza al suicidio non è punita se non è dettata da "motivi egoistici" (-> art. 115 CP - Istigazione e aiuto al suicidio). Per un accompagnamento gratuito occorre essere membri dell'associazione da almeno 3 anni (quota annua 45 franchi, a vita 900.-, prezzo minimo richiesto a chi è membro da meno di tre anni). Una procedura di consultazione (v.) avviata dal governo federale nell'ottobre 2009 e finita il 1° marzo 2010, con la proposta di due varianti restrittive (1. divieto puro e semplice; 2. obblighi di diligenza da ancorare nel Codice penale), ha ottenuto risposte per lo più negative e favorevoli allo status quo (-> info.rsi.ch). Il 29.6.2011 il governo ha deciso di rinunciare al progetto di una norma penale per regolamentare l'assistenza al suicidio. Sito web Exit per la Svizzera tedesca e il Ticino (81'015 membri a fine 2014): Exit.ch -> pagina in italiano. Associazione sorella ma indipendente è  Exit A.D.M.D. Suisse Romande (circa 22'000 membri a fine 2011): Exit-geneve.ch. Coordinatore Exit in Ticino (2012): Ernesto Streit, Via Sottomontagna 20b, CH 6512 Giubiasco, Tel. +41 91 930 02 22, secondo il quale Exit conta in Ticino "circa 1200" membri (stato: maggio 2012, v. "RegioneTicino", 19.5.2012, p.6). Più info: de.wikipedia, notizia ATS 18.5.2012 su Tio.ch.

FFS - Ferrovie federali svizzere, le Ferrovie dello Stato svizzere. Formalmente sono ora una società anonima (SA), pur continuando ad appartenere completamente alla Confederazione -> Wikipedia. Ted. Schweizerische Bundesbahnen (SBB); franc. Chemins de fer fédéraux suisses. Sito web: Ffs.ch. Comunicati: Media - comunicati in italiano  -  Médias/francese  - Medien/tedesco (in italiano in ritardo rispetto a tedesco e francese).

Logo


FINMA, Finma
- Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari. Operativa dal 1.1.2009 con circa 320 dipendenti, riunisce tre precedenti autorità: Commissione federale delle banche (CFB), Ufficio federale delle assicurazioni private (UFAP) e Autorità di controllo per la lotta contro il riciclaggio di denaro (AdC LRD). Quale autorità di vigilanza indipendente la FINMA si prefigge la protezione dei clienti, in particolare dei creditori, degli investitori e degli assicurati. Nei suoi confronti il segreto bancario non può essere invocato. Ha suscitato critiche il fatto che nella FINMA sedessero ben due ex manager dell'UBS, Eugen Haltiner (Curriculum Vitae
quale presidente del CdA (il 18.8.2010 il Consiglio federale ha accolto le sue dimissioni per fine anno e il 22.12 ha nominato Anne Héritier Lachat, 60 anni, a sostituirlo dal 2011) e il britannico Mark Branson quale membro della direzione (dal 1.1.2010, Curriculum Vitae). Sigla unica in tutte le lingue. Ted. Eidgenössische Finanzmarktaufsicht; franc. Autorité fédérale de surveillance des marchés financiersSito web: Finma.ch.

FMH - Federazione dei medici svizzeri (sigla latina = Foederatio medicorum helveticorum). La FMH è l’associazione professionale dei medici svizzeri e l’organizzazione centrale delle società mediche cantonali e specialistiche. Conta più di 35 000 membri, ovvero un buon 95% dei medici in Svizzera (2010). Sito web: Fmh.ch.

FNS - Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientificaIl FNS, fondato nel 1952, è la più importante istituzione svizzera per la promozione della ricerca scientifica: finanzia ogni anno oltre 8000 ricercatrici e ricercatori, quasi l'80 per cento dei quali hanno meno di 35 anni di età. Su mandato della Confederazione promuove tutte le discipline, dalla filosofia alla biologia fino alle nano scienze e alla medicina. Ted. Schweizerische Nationalfonds (SNF), franc. Fonds national suisse (FNS). Sito web: Snf.ch.

Gruppo Giardino - Associazione "per un esercito di milizia forte", fondata nel maggio 2010. Sito web: Gruppe-giardino.ch, cronologia.

Gruppo per una Svizzera senza esercito (GSsE)
- Associazione antimilitarista, fondata nel 1982. Ebbe il suo momento di gloria il 26 novembre 1989, quando la sua iniziativa popolare per l'abolizione delle forze armate elvetiche ottenne il 35,6% di voti a favore (addirittura fu accolta a Ginevra e nel Giura). Un colpo duro da incassare per quella che era allora considerata una "vacca sacra" nella società elvetica e che ha dato avvio a molti ripensamenti ai vertici politici e dello stesso esercito. Sigla tedesca GSoA, francese GSsA. Più info: -> fr.Wikipedia. Sito web: fr Gssa.ch, ted. Gsoa.ch.

GSoA Logo.svg


H+ Gli ospedali svizzeri
- Denominazione assunta nell'ottobre 1995 dall'Associazione svizzera degli istituti ospedalieri (VESKA). -> Sito web Hplus.ch.

Heimatschutz Svizzera - Nata nel 1905, si autodefinisce "la maggiore organizzazione elvetica operante a fini ideali nel campo della cultura architettonica". Si prefigge la salvaguardia e la cura del patrimonio culturale svizzero, in particolare dei monumenti storici, comprende 25 sezioni cantonali e conta secondo il suo sito internet circa 27'000 membri e sostenitori (2017). Essa assegna ogni anno il Premio Wakker, riconoscimento attribuito a un Comune "che ha saputo operare con sagacia e lungimiranza nell'ambito dello sviluppo urbano", e il Premio Schulthess per i giardini, che intende invece "premiare chi ha fornito prestazioni di prim'ordine nel campo della cultura paesaggistica."

Impiegati Svizzera (anche: Impiegati svizzeri, non ha un nome ufficiale in italiano) - Associazione nata nel 2006 dalla fusione tra Federazione delle associazioni svizzere degli impiegati dell'industria meccanica ed elettrica (VSAM) e  Federazione delle organizzazioni svizzere degli impiegati dell'industria chimica (VSAC). Ha aderito sino alla fine del 2012 alla confederazione sindacale Travail.Suisse (v.). Ha deciso di uscirne a causa di divergenze strategiche con quest'ultima e non volendo più essere percepita dal pubblico come un sindacato. Affiliati: circa 23'000 (metà 2013). Ted. Angestellte Schweiz; franc. Employés Suisse. Sito web: Angestellte.ch.

Impressum - Nuovo nome quadrilingue assunto nell'ottobre 2003 dalla Federazione svizzera dei giornalisti (FSG), la più vecchia associazione di categoria fondata nel 1883. Il nome completo è "Impressum - I giornalisti svizzeri". Sito web: Impressum.ch. Un tempo associazione un po' corporativa ed elitaria, è oggi praticamente un sindacato - sebbene non voglia essere definito tale! - con posizioni non molto dissimili da quelle del "sindacato svizzero dei media" Comedia (confluito nel nuovo Syndicom dal 1° gennaio 2011), anche se questo è (era) più chiaramente di sinistra e rivendicativo.

IP Latte - Organizzazione interprofessionale fondata a fine giugno 2009, che raggruppa produttori, trasformatori e distributori di latte svizzeri. La sigla italiana (non ufficiale) ricalca il francese IP Lait, che sta per Interprofession du lait. Il nome tedesco è Branchenorganisation Milch (BO Milch). IP Latte si prefigge di mettere un po' di ordine sul mercato lattiero, sotto forte pressione dopo la fine del regime di contingentamento il primo maggio 2009. Il suo comitato è composto di 10 produttori e 10 rappresentanti dell'industria della trasformazione e della distribuzione (tra cui figurano anche Migros e Coop). Il 18.2.2011 la federazione romanda di produttori Prolait ha deciso di lasciare IP Latte, ritenendola incapace di stabilizzare il mercato del latte destinato alla trasformazione. Il 27.9.2011 anche la Federazione dei produttori svizzeri di latte (FPSL) ha annunciato di lasciare IP Latte dopo che questa ha deciso di abbassare il prezzo indicativo del latte di 4 centesimi.

Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) - Autorità di vigilanza della Confederazione per la sicuezza degli impianti nucleari. Ha sede a Brugg (AG) e ha sostituito il 1° gennaio 2009 la precedente Divisione principale della sicurezza degli impianti nucleari (DNS). Mentre quest'ultima era sottoposta all'Ufficio federale dell'energia (UFE), l'IFSN è un istituto indipendente di diritto pubblico. -> Compiti, Glossario. Sito web: Ensi.ch. Ted.  Eidgenössisches Nuklearsicherheitsinspektorat (ENSI), fr. Inspection fédérale de la sécurité nucléaire (IFSN).


KESB - Sigla tedesca dell'APMA (v.).

MeteoSvizzera - Nome breve dell'Ufficio federale di meteorologia e climatologia, servizio meteorologico e climatologico nazionale -> Sito web: Meteosvizzera.admin.ch, Ritratto in breve; fr.wikipedia). Ted. MeteoSchweiz, fr. MétéoSuisse. Da non confondere con MeteoNews, servizio privato con sede a Zurigo (-> fr.wikipedia; siti web: Meteonews.ch, meteonews.tv).

Nagra - Acronimo tedesco di Società cooperativa nazionale per l'immagazzinamento delle scorie radioattive (Nationale Genossenschaft für die Lagerung radioaktiver Abfälle), fondata nel 1972. Un tempo era usata la sigla Cisra, Cedra in francese. Membri della cooperativa sono la Confederazione, la Zwilag Zwischenlager Würenlingen AG, tre società elettriche (Alpiq, Axpo, BKW) e le centrali nuclari di Gösgen e Leibstadt (La Nagra in breve). Sito web: Nagra.ch (in tedesco. inglese e francese).


Nuovo Movimento Europeo Svizzero (o Svizzera - NUMES, franc NOMES, ted. NEBS) - Movimento per una "rapida adesione" della Svizzera all'Unione europea nato nei primi mesi del 1998 dalla fusione di quattro organizzazioni europeiste, a loro volta nate in seguito al rifiuto popolare dell'adesione allo Spazio economico europeo (SEE) il 6.12.1992. -> DSS - Wikipedia - Sito web: Europa.ch  -  Numes Sezione Ticino. Il NUMES a anche una sezione giovanile chiamata Yes (Young European Swiss) -> Sito web: y-e-s.ch de.Wikipedia.

PostCom - Commissione della Posta, nuova "autorità di regolazione del mercato postale", operativa dal 1.10.2012, più indipendente e con competenze allargate rispetto all'organismo precedente, la PostReg (v.). "Il Consiglio federale nomina i sei membri dell'autorità nonché il suo presidente. Compiti di PostCom: sorvegliare il rispetto dell'ordinamento del mercato e garantire che la qualità del servizio universale nel settore dei servizi postali corrisponda ai requisiti di legge. La Commissione funge inoltre da autorità di conciliazione nelle procedure relative alla chiusura o al trasferimento di uffici postali o di agenzie postali e decide nelle vertenze tra i fornitori di servizi postali in merito all'accesso agli impianti di caselle postali e allo scambio di indirizzi" (dal comunicato CF 30.8.2012). 

Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) - Organizzazione che promuove campagne tematiche sul tema prevenzione della criminalità per conto della Conferenza dei direttori cantonali dei dipartimenti di giustizia e polizia (CCDGP). Ha un centro specialistico con sede a Neuchâtel. Sito web anche in italiano -  Skppsc.ch (->Chi siamo) -  con utili informazioni e consigli sui vari tipi di criminalità, in particolare le truffe (nigeriana, falso nipote, skimming, ecc.). Ted. Schweizeriche Kriminalprävention (SKP).

Rega - Guardia aerea svizzera di soccorso. Nome in tedesco: Schweizerische Rettungsflugwacht; francese: Garde aerienne suisse de sauvetage, da cui la sigla. "Ogni persona privata può chiedere soccorso alla Rega. Di giorno, gli elicotteri di salvataggio decollano cinque minuti dopo l‘entrata dell’allarme per portare la medicina direttamente sul posto d’un incidente. Ogni minuto infatti conta e può fare la differenza fra la vita e la morte." "La Rega adopera 13 elicotteri e 3 aeroambulanze. La flotta è composta di 5 Eurocopter EC 145, stazionati alle quattro basi di pianura Basilea, Zurigo, Berna e Losanna e 8 Agusta A 109 K2 alle sei basi di montagna Erstfeld, Locarno, Samedan, San Gallo, Untervaz e Wilderswil. Tre elicotteri servono come macchine di riserva per quelle in fase di revisione oppure servono per la formazione di volo. La flotta dei jet comprende tre aerei del tipo Canadair CL 604 „Challenger“." (dal sito web: Rega.ch, stato 2008).

http://www.rega.ch/img/layout/logorega_60Jahre_it.png


RSI - Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (nel logo figura solo Radiotelevisione svizzera): società regionale per la Svizzera italiana dell'ente radiotelevisivo parastatale elvetico SRG SSR. Nuova sigla e denominazione valida dal 1° marzo 2009, in sostituzione di RTSI. Costo dell'operazione cambiamento del logo: 1-1,5 milioni di franchi, a quanto pare. In precedenza la sigla RSI indicava soltanto la Radio svizzera di lingua italiana, già Radio della Svizzera italiana -> Wikipedia. Sito web: Rsi.ch. La RSI raggruppa i seguenti canali radio e TV:


RTS
- Radio Télévision Suisse (= Radio Televisione Svizzera). Dal 1° gennaio 2010 nuovo nome della radiotelevisione della Svizzera romanda, appartenente al gruppo parastatale SSR SRG
. Sotto la sigla RTS sono confluite la Radio della Svizzera Romanda (RSR) e la Televisione della Svizzera Romanda (TSR). Sito web: Rts.ch.

RTSI - Radiotelevisione svizzera di lingua italiana. Dal 1.3.2009 ha cambiato sigla -> RSI (v.).

RUAG, Ruag - Gruppo specializzato nelle tecnologie dell'armamento, con sede a Berna; società anonima proprietà della Confederazione. RUAG Schweiz AG (o RUAG Suisse SA) è stata costituita il primo gennaio 1999 come holding raggruppante le quattro aziende d'armamento della Confederazione privatizzate a quella data: SE Berna (elettronica), SF Emmen (aerei) e SW Thun (armi), SM Thun (munizioni). La direzione della nuova impresa federale era stata affidata all'allora capo dell'armamento Toni Wiki. Sito web: Ruag.com. Più info: de.wikipedia.org.

Santésuisse - Associazione degli assicuratori malattia svizzeri (casse malattia). Sito web: Santesuisse.ch. I dissensi interni hanno causato spaccature, tradottesi nel luglio 2011 nella costituzione di un'associazione alternativa, l'Alleanza degli assicuratori malattia svizzeri AAMS/ASK (sito web -> AAMS), comprendente Helsana, Groupe Mutuel e Sanitas. Nell'aprile 2013 è poi stato annunciato il lancio di una nuova organizzazione chiamata Curafutura - Gli assicuratori malattia innovativi (sito -> Curafutura) e comprendente i giganti CSS e Helsana più Sanitas, per un totale di quasi 3 milioni di assicurati (ca 40%), cui si è aggiunta la CPT/KPT. Curafutura, presieduta dal consigliere nazionale ticinese PLR Ignazio Cassis, non consente la doppia affiliazione concessa dall'AAMS.

Schweizer Medien, Médias suisses, Stampa svizzera - Associazioni regionali dei media privati svizzeri. Nonostante il logo comune, sono tre entità distinte, con statuti e direzioni distinti***. I criteri di adesione sono stati allargati e non ci sono più soltanto gli editori, anche se rimangono predominanti. Fra i membri ordinari non figurano radio e tv private. Schweizer Medien, cui aderisce anche l'agenzia stampa ats, è l'associazione dei media privati della Svizzera tedesca, con sede a Zurigo. Ha sostituito nel settembre 2010 Schweizer Presse, che aveva sostituito nel maggio 1996 il Verband der Zeitungs- und Zeitschriftenverleger (SZV). Presidente (2012) è Hanspeter Lebrument, direttore Urs F. Meyer. Sito web: Schweizermedien.ch/ ; Lista dei membri. Médias suisses è l'omologa dei media privati romandi, con sede a Losanna. Ha sostituito il 1.9.2011 Presse suisse, che nel 2006 aveva sostituito Presse Romande, che nel 1998 aveva sostituito l'Union Romande des Editeurs de journaux et périodiques (URJ). Presidente (2012): Valérie Boagno, segretario generale: Daniel Hammer.  Sito web: Mediassuisses.ch; Elenco dei membri ordinari. Stampa svizzera dovrebbe aver sostituito l'Associazione Ticinese Editori di giornali ATEG (i due nomi figurano però ancora appaiati nei rari ritrovamenti su internet, niente sito web).  Presidente (2012): Giacomo Salvioni, sede c/o laRegione Ticino, Bellinzona.
*** Non è dunque corretto scrivere "Il presidente dell'associazione degli editori svizzeri" o "di Stampa svizzera"  H. Lebrument. Bisogna utilizzare le singole denominazioni a seconda che si parli dell'una o dell'altra regione linguistica.

http://www.schweizermedien.ch/fileadmin/schweizermedien/logo_schweizermedien.gif   http://www.mediassuisses.ch/squelettes/img/logo.gif


SEV - Sindacato del personale dei trasporti, un tempo Federazione svizzera dei ferrovieri. SEV è acronimo, mantenuto in italiano, di Schweizer Eisenbahnverband, poi Schweizerische Eisenbahn- und Verkehrspersonal-Verband. -> Sito web.

SIC - Servizio delle attività informative della Confederazione. Nome del nuovo ufficio federale che dal  1° gennaio 2010 raggruppa i due servizi d'intelligence civili svizzeri - il Servizio di analisi e prevenzione (SAP) e il Servizio informazioni strategico (SIS), che non esistono più con questi nomi - sotto la sola responsabilità del Dipartimento federale della difesa (DDPS). Tedesco: Nachrichtendienst des Bundes (NDB), francese: Service de reinseignement de la Confédération (SRC). Di più alla pagina SERVIZI SEGRETI. -> Pagina web.

SISI - Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza, nuova denominazione, dal 1° febbraio 2015, del precedente Servizio d'inchiesta svizzero sugli infortuni, di cui si è mantenuta la sigla. Organo statale, dipendente dal Dipartimento federale dei trasporti (DATEC), svolge indagini in relazione a ogni incidente verificatosi nell'aviazione civile e agli incidenti con feriti gravi, morti e danni materiali ingenti che riguardano ferrovie, impianti a fune, tram e battelli. Il SISI è operativo dal 1° novembre 2011 e ha sostituito l'Ufficio d'inchiesta sugli infortuni aeronautici (UIIA) e il Servizio d'inchiesta sugli infortuni dei trasporti pubblici (SII). "Le indagini hanno il solo obiettivo di ottenere informazioni grazie alle quali si possano prevenire in futuro infortuni e situazioni di pericolo e quindi garantire una maggiore sicurezza", e non "di chiarire questioni relative alla colpa e alla responsabilità". Tedesco: Schweizerische Sicherheitsuntersuchungsstelle (SUST), ex Schweizerische Unfalluntersuchungsstelle (SUST); Francese: Service suisse d’enquête de sécurité (SESE), ex Service d'enquête suisse sur les accidents (SESA). -> Pagina web, comunicato Datec.

Skyguide - La società svizzera per il controllo aereo, di proprietà dello Stato (Confederazione) -> fr.wikipedia. Fino al 2001 si chiamava Swisscontrol. Corrisponde all'Enav (Ente nazionale per l'assistenza al volo) in Italia. Sito web: Skyguide.ch. -> Glossario Skyguide (francese).

Solidar Suisse - Nuovo nome adottato dal 12.4.2011 a livello nazionale dall'organizzazione assistenziale Soccorso operaio svizzero (SOS), fondata nel 1936 dal PSS e dai sindacati. Le dieci organizzazioni regionali - fra cui SOS-Ticino - non sono toccate dal cambiamento di nome. Sito web: Solidar.ch.

SRF - Schweizer Radio und Fernsehen. Nuova sigla, dal 1° gennaio 2011, della radio-tv svizzerotedesca, parte del gruppo SRG-SSR. Vi sono confluite la radio SR (= Schweizer Radio) DRS  (= deutsche und rätoromanische Schweiz -> Drs.ch, sigla che scompare definitivamente a fine 2012 per diventare "Radio SRF") e la televisione SF (-> Sf.tv). Sorella della romanda RTS (v.) e della svizzeroitaliana RSI (v.). Sito web: Srf.ch; Wikipedia.

SRG SSR - Sigla della Società svizzera di radiotelevisione, ente pubblico radiotelevisivo elvetico che diffonde nelle quattro lingue nazionali. SRG è la sigla tedesca di Schweizerische Radio- und Fernsehgesellschaft. SSR è sigla francese e italiana. Nel 1999 la sigla era stata cambiata in SRG SSR idée suisse, per sottolineare la missione dell'ente quale servizio pubblico nazionale.  L'aggiunta è stata tuttavia soppressa da gennaio 2011, in concomitanza con la fusione tra radio DRS e la tv svizzerotedesca SF. Si è tornati dunque alla sigla SRG SSR, con un nuogo logo che sarebbe costato 2 milioni di franchi! Unità aziendale della SSR per le trasmissioni in italiano è la RSI (v. a questa voce). -> Wikipedia. Sito web: Srgssr.ch/it/.

Stampa svizzera - V. Schweizer Medien.

SUISA, Suisa - Cooperativa degli autori ed editori di musica, fondata nel 1923. Conta circa 29'000 membri in Svizzera e Liechtenstein, per conto dei quali riscuote le indennità sui diritti d'autore quando qualcuno utilizza pubblicamente la loro musica nei due Paesi. Ha sedi a Zurigo, Losanna e Lugano, con circa 200 dipendenti complessivi (fine 2011). Il suo fatturato annuo è di circa 150 milioni di franchi. SUISA (grafia ufficiale) è contrazione delle parole francesi Suisse Auteurs. Più info: de.Wikipedia, fr.Wikipedia. Sito web: www.suisa.ch -> L'essenziale in breve.

Suva, SUVA - Acronimo tedesco di Schweizerische Unfallversicherungsanstalt, ora utilizzato anche in italiano e francese, che ha sostituito il vecchio INSAI (Istituto nazionale svizzero di previdenza contro gli infortuni, in francese Caisse nationale d'assurance en cas d'accidents CNA). La Suva è il più importante organismo di assicurazione obbligatoria contro gli  infortuni in Svizzera, corrispondente all'Inail in Italia. È un'azienda autonoma di diritto pubblico che assicura 115'000 imprese (stato 2011), ovvero 2 milioni di lavoratori e disoccupati, contro le ripercussioni degli infortuni e delle malattie professionali. Dal 2005 gestisce anche l'assicurazione militare su mandato del Consiglio federale. Le sue prestazioni comprendono la prevenzione, l'assicurazione e la riabilitazione.  Sito web: www.suva.ch. Più info: fr.wikipedia.

Suva - Insurance plus

SwissBanking - Nome breve dell'Associazione svizzera dei banchieri (ASB).  Fondata nel 1912 a Basilea, l’ASB conta oggi (2012) quasi 347 istituti affiliati e circa 17'600 membri individuali. Sito web: Swissbanking.org.

www.swissbanking.org


Swisscanto - Società di servizi controllata dalle banche cantonali. È uno dei principali emittenti di fondi di investimento e gestori patrimoniali e si colloca "tra gli operatori leader nell'offerta di soluzioni di previdenza professionale e individuale in Svizzera". L'istituzione comune delle banche cantonali amministra per conto dei clienti un patrimonio di 57,6 miliardi di franchi. A fine marzo 2011 contava 380 dipendenti a Zurigo, Berna, Basilea, Pully (VD) e Londra. Sito web: Swisscanto.ch.

Swisscom - Principale operatore telecom elvetico, già settore telecom delle PTT svizzere. -> Swisscom.ch/chisiamo.

Swisscontact - Nome breve della Fondazione svizzera per la cooperazione tecnica allo sviluppo (ted.: Schweizerische Stiftung für technische Entwicklungs-zusammenarbeit; ingl: Swiss Foundation for Technical Cooperation), organizzazione dell'economia elvetica per l'aiuto allo sviluppo fondata nel 1959. Sito web: Swisscontact.org.

Swisscoy - Contingente svizzero per la promozione della pace in Kosovo. Fa parte della Kfor (Kosovo Force, forza internazionale a guida Nato, in Kosovo dal 12.06.1999 su mandato Onu). Swisscoy è un'abbreviazione di Swiss Company. -> Pagina web.

Swisselectric - Organizzazione della lobby elettrica svizzera, riunisce i maggiori produttori di corrente elvetici: Axpo, Alpiq e BKW. Sede: Berna. Sito web: Swisselectric.ch.

Swissgrid - "Società nazionale di rete": società nazionale che gestisce la rete elettrica svizzera ad altissima tensione, che si estende per 6'700 chilometri (-> Swissgrid in breve). Società anonima di diritto svizzero, fondata da otto fra le principali imprese del ramo elvetiche (Alpiq AG, Alpiq Suisse, Axpo, BKW FMB Energie, CKW, EGL, Stadt Zürich ewz e Repower) che ne detengono il capitale , Swissgrid è subentrata il 15 dicembre 2006 al coordinatore degli operatori elettrici ETRANS. Il 4 gennaio 2013 Swissgrid è diventata formalmente il nuovo proprietario della rete elvetica di trasporto dell'elettricità, responsabile non solo della gestione, ma anche di manutanzione, rinnovamento e potenziamento, come previsto dalla Legge sull’approvvigionamento elettrico (LAEI) entrata in vigore il 1° gennaio 2008 (Art. 18 Società nazionale di rete -> più info). Per dimensioni e struttura funzionale e organizzativa è paragonabile ai gestori di reti di trasmissione esteri, i cosiddetti Transmission System Operator (TSO). Sito web: Swissgrid.ch.

Swissgrid Logo

Swissinfo - Piattaforma web plurilingue di informazione centrata sulla Svizzera, incaricata dal Consiglio federale e dal parlamento di "presentare e decrittare la realtà elvetica ad uso di un pubblico internazionale", oltre che degli svizzeri all'estero (comunicato aziendale, 13.3.2009). Swissinfo è una unità aziendale della SRG SSR idée suisse (v.), attiva come piattaforma web dal 1999, dapprima nell'ambito di Radio svizzera internazionale (attiva dal 1934), poi sviluppatasi sulle ceneri della stessa, quando questa ha cessato le trasmissioni nell'ottobre 2004, a seguito delle misure di risparmio decise dalla Confederazione. Ha sede a Berna. -> Swissinfo.ch.

SWISSINT, Swissint - Centro di formazione dell'esercito inagurato il 4.12.2004, situato nel comune di Oberdorf, presso Stans (NW -> Google Maps) e costato 4,2 milioni di frs. Ogni anno organizza corsi per i militi impegnati nella missione Swisscoy (v.) in Kosovo. Dispensa anche corsi di formazione per osservatori militari dell'Onu e per operazioni di mantenimento della pace. -> Pagina web, de.wikipedia.

Swisslos - Lotteria Intercantonale i cui soci sono i cantoni della Svizzera tedesca e il Ticino (nella Svizzera romanda c'è l'omologa Loterie romande). Su incarico di questi venti cantoni Swisslos, che è una società cooperativa, "offre giochi di lotteria – lotto a numeri (Swiss Lotto, Euro Millions) e una vasta gamma di biglietti". All'inizio del 2007 Swisslos ha assunto le scommesse sportive Toto e Sporttip, che fino a quel momento aveva gestito e commercializzato su incarico della Società Sport-Toto (info dal sito web Swisslos.ch).

Swissmedic -  Denominazione breve e multilingue dell'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici: l'ente governativo elvetico responsabile per l'omologazione, il controllo e la regolamentazione dei prodotti farmaceutici (tipo FDA americana). "Garantisce che solo  prodotti terapeutici di qualità, sicuri ed efficaci, siano messi in  vendita in Svizzera."  --> www.swissmedic.ch.

Swissmem - Organizzazione padronale dell'industria meccanica, elettrotecnica e metallurgica (MEM). Attiva dal 1. ottobre 1999. Riunisce le due principali organizzazioni del settore: la Società svizzera dei costruttori di macchine (VSM) e l'Associazione padronale svizzera dell'industria metalmeccanica (ASM). Sito web Swissmem.ch.

Swissmint - Nuovo nome della Zecca federale. Sito web: Swissmint.ch.

SwissMissing - Fondazione con sede in Ticino che si occupa di raccogliere, elaborare e pubblicare informazioni volte al ritrovamento di persone scomparse. Sito web: Swissmissing.ch.

Swissnex - Swiss Knowledge Network, rete di "case svizzere per la collaborazione scientifica e tecnologica" nel mondo. La rete Swissnex è presente a Boston, San Francisco, Singapore, Shanghai. È prevista l'apertura di una sede a Bangalore, in India (stato: ottobre 2010). Sito web: Swissnex.org.

Swissnuclear - Agenzia della lobby nucleare svizzera, sezione responsabile per l'energia atomica in seno a Swisselectric (v.). Sede: Olten (SO). Sito web: Swissnuclear.ch. Oggetto di un attentato con pacco-bomba, rivendicato dalla Federazione anarchica informale, il 31.3.2011 (due donne ferite).

Swissolar - Associazione svizzera dei professionisti dell'energia solare. Circa 300 soci (stato: maggio 2012). L'adesione è aperta ad aziende specializzate, associazioni, fornitori di energia, scuole, istituti di ricerca e persone che sostengono i propositi dell’associazione. Sito web: Swissolar.ch.

Swissrespect, Swiss Respect - Associazione "per la difesa degli interessi della Svizzera contro gli attacchi al nostro ordine giuridico ed economico da parte di «partner» che cercano di destabilizzarci", sottintesi in particolare gli Stati Uniti. L'associazione con sede a Ginevra è stata costituita nella primavera 2012 da persone attive negli ambienti finanziari, quale reazione in particolare alla trasmissione agli USA dei nomi di dipendenti di banche svizzere dopo la minaccia della giustizia americana di perseguire 11 istituti elvetici per aiuto all'evasione fiscale. La trasmissione è avvenuta, in deroga all'art. 271 CPcon l'autorizzazione del Consiglio federale, che con una decisione segreta presa il 4.4.2012, ha fatto ricorso al "diritto di necessità": v. pagina POLITICA. Swissrespect collabora con l'avvocato ginevrino Douglas Hornung, cui si sono rivolti diversi dipendenti delle banche HSBC, Credit Suisse e Julius Bär. Il 24.1.2013 è stato costituito a Lugano un suo comitato ticinese e grigionese, il 22.5.2013 è stata fondata a Cadro la sezione sudalpina (-> CdT). Sito web (link alla pagina in italiano): Swissrespect.ch.

Swisstopo - Nome breve dell'Ufficio federale di topografia, subordinato al Dipartimento federale della difesa DDPS. Pubblica le note cartine escursionistiche, consultabili anche online al sito Map.geo.admin.ch. Sito web: Swisstopo.ch. Novità da gennaio 2013: applicazione Viaggio nel tempo.

Swisstransplant - Fondazione nazionale svizzera per il dono e il trapianto di organi. È responsabile su incarico della Confederazione dell'assegnazione degli organi ai pazienti e gestisce la lista d'attesa per i pazienti riceventi. Sito web: Swisstransplant.ch.

Syna -  Sindacato interprofessionale, aderente alla confederazione sindacale Travail.Suisse (v.), di tradizione cristiano-sociale. Il Syna è nato il 1.10.1998 dalla fusione tra Federazione cristiana degli operai del legno ed edili (FCOLE), Sindacato cristiano dell'industria, dell'artigianato e dei servizi (FCOM), Sindacato svizzero delle arti grafiche (SAG) e Unione svizzera dei sindacati  liberi (USSL). Con i suoi 61 000 membri (2012) è la seconda forza sindacale elvetica. ->Sito web.

Syndicom - Sindacato dei media e della comunicazione. Syndicom è il nome plurilingue del nuovo sindacato dei mass media, nato ufficialmente il 3 dicembre 2010 dalla fusione tra Comedia e il Sindacato della comunicazione. Questo già utilizzava per sé la denominazione Syndicom. Operativo dal 1° gennaio 2011, il nuovo sindacato contava a quella data in totale 47 mila membri. Ufficialmente con l'iniziale minuscola: syndicom! Sito web: Syndicom.ch. Comedia era nato il 1.1.1999 dalla fusione di alcuni sindacati di categoria: Unione svizzera dei giornalisti (USG), dell'Associazione svizzera dei librai (ASB), dell'Unione svizzera dei litografi (USL); anche il Sindacato della comunicazione era nato il 1 gennaio 1999, dalla fusione tra Unione PTT e altri quattro sindacati.

Transfair - Sindacato dei servizi pubblici e del settore terziario (posta/logistica, comunicazione, trasporti pubblici, amministrazione pubblica), aderente alla confederazione Travail.Suisse. Sito web: Transfair.ch.

Travail.Suisse - Confederazione sindacale erede della tradizione cristianosociale, seconda organizzazione dei lavoratori elvetica dopo l'Unione sindacale svizzera USS (v.). Riunisce 11 federazioni per un totale di 150'000 membri (2013) -> Federazioni affiliate. Oggi si dichiara "senza appartenenza politica né religiosa", dopo aver accolto nelle sue file alcune piccole organizzazioni di categoria senza ispirazione religiosa nel 2006 e nel 2007. Travail.Suisse è nato il 14.12.2002 dalla fusione tra Federazione delle società svizzere degli impiegati (FSI) e Federazione svizzera dei sindacati cristiani (FSSC). Operativo dal 1.1.2003, comprende in particolare il sindacato interprofessionale Syna (Syna.ch ), il sindacato dei servizi pubblici e del settore terziario Transfair (Transfair.ch ) e l'Organizzazione cristiano-sociale ticinese (OCST, Ocst.com). La federazione Impiegati svizzeri (22'000 membri) ha annunciato (16.7.2012) la sua uscita da Travail.Suisse a fine 2012 a causa di divergenze strategiche e non volendo più essere percepita dal pubblico come un sindacato. Sito web: Travailsuisse.ch.

UIIA - Ufficio d'inchiesta sugli infortuni aeronautici. Servizio federale sciolto e integrato dal 1° novembre 2011 nel nuovo Servizio d’inchiesta svizzero sugli infortuni (SISI): v. a questa voce. Ted: Büro für Flugunfalluntersuchungen (BFU); francese: Bureau d'enquête sur les accidents d'aviation (BEAA).

Unia - Principale sindacato svizzero (circa 200'000 iscritti e 900 dipendenti nel 2007), aderente all'Unione sindacale svizzera (USS, v.). Sindacato interprofessionale, formalmente attivo dal 1.1.2005, Unia è nato il 16 ottobre 2004 dalla fusione fra Sindacato edilizia ed industria (SEI), Sindacato dell'industria, della costruzione e dei servizi (FLMO), Federazione svizzera dei lavoratori del commercio, dei trasporti e dell'alimentazione (FCTA) e due piccole organizzazoni del settore terziario: unIa e la
ginevrina Actions unIa.
Sito web: Unia.ch.

Unione sindacale svizzera (USS) - La maggiore confederazione sindacale elvetica, fondata nel 1880, tradizionalmente legata al Partito socialista svizzero. Sono affiliati 16 sindacati -> Syndicats de l'USS per un totale di circa 380'000 membri (2010). In tedesco: Schweizerischer Gewerkschaftsbund; in francese: Union syndicale suisse. Sito web: Sgb.ch (tedesco) > homepage francese Structures de l'USS . Info in tedesco: de.wikipedia.

SGB | USS Logo


Unione svizzera dei contadini (USC) - Associazione nazionale dei contadini svizzeri. Fondata nel 1897 riunisce le associazioni dei singoli cantoni e ha sede a Brugg (AG). È una delle più influenti lobby del paese. L'USC (stato 2013) ha una "direzione aziendale" di 5 membri detta Segretariato (ted. Geschäftsstelle, fr. Secrétariat), una "direzione estesa" di 23 membri chiamata Presidenza ma anche Comitato direttivo (ted. Vorstand, fr. Comité) e un "parlamento" di 106 membri eletto dall'Assemblea dei delegati, chiamato Camera dell'agricoltura (ted. Landwirtschaftskammer). Ted. Schweizerische Bauernverband (SBV), franc. Union suisse des paysans (USP). -> Dizionario storico della Svizzera (italiano);  Wikipedia (ted.). Sito web (italiano): Sbv-usp.ch.

Uniterre - Sindacato agricolo, attivo praticamente solo nella Svizzera francese. Costituito nel 1951 con il nome Union des producteurs suisses (UPS), ha assunto la denominazione attuale nel 2001. Molto combattivo, predilige le azioni di protesta spettacolari. Sostiene un'"agricoltura sostenibile" e "vicina alla popolazione" contro l'"agricoltura industriale". Solidale con le organizzazioni contadine all'estero nella lotta contro il potere delle multinazionali. Ha sede a Losanna. Sito web: Uniterre.ch. > Visioni Uniterre - italiano (pdf).

URC
- Ufficio regionale di collocamento. I 130 URC oggi esistenti (2012) sono la principale piattaforma svizzera dell'occupazione -> Sito web per più info: Area-lavoro.ch; -> Indirizzi.Tedesco: RAV = Regionales Arbeitsvermittlungszentrum; Francese: ORP = Office régional de placement > fr.wikipedia.

USAM - Unione svizzera delle arti e mestieri. L'associazione nazionale del piccolo padronato (piccole e medie imprese). Ted. SGV =  Schweizerischer Gewerbeverband, fr. USAM = Union suisse des arts et métiers. L'USAM ha un suo "parlamento" chiamato Camera svizzera delle arti e mestieri (ted. Schweizerische Gewerbekammer). Pìù info: de.wikipedia, sito web Sgv-usam.ch.

USI (1) - Università della Svizzera italiana, istituita nel 1996.Due campus: uno a Lugano, con le facoltà di Scienze economiche, Scienze della comunicazione e Scienze informatiche, l’altro a Mendrisio, con l’Accademia di Architettura. Sito web: Unisi.ch.

USI (2) - Unione svizzera degli imprenditori. Associazione padronale nazionale fondata nel 1908, raggruppa diverse organizzazioni di categoria. Si prefigge scopi più immediati rispetto a Economiesuisse (v. a questa voce). Ted. SAV = Schweizerischer Arbeitgeberverband, fr. UPS = Union patronale suisse. Più info: de.wikipedia; fr.wikipedia; sito web Arbeitgeber.ch

Vorort - Parola tedesca usata nel corso del XX secolo per indicare la confindustria elvetica, ossia l'Unione svizzera di commercio e industria, con sede a Zurigo. Nel settembre 2000, dalla fusione tra il Vorort e la Società per il promovimento dell'economia svizzera (Proec) è nata Economiesuisse, Federazione delle imprese svizzere -> Economiesuisse.ch. Nella vecchia Confederazione, Vorort indicava il "Cantone direttore" scelto a rotazione -> Dizionario storico della Svizzera. Nel tedesco corrente Vorort significa sobborgo.

VPOD - Sigla tedesca del Sindacato dei servizi pubblici. Continua ad accompagnare la sigla italiana SSP, alla quale è tuttora preferita nel parlare corrente. VPOD sta per Verband des Personals Öffentlicher Dienste. Benché Verband sia maschile e si dica dunque "der VPOD" in tedesco, in italiano è usato l'articolo femminile - la VPOD - perché ci si riferisce ancora alla vecchia denominazione: Federazione del personale dei servizi pubblici. -> Siti web: VPOD-Ticino, VPOD-SSP svizzera.

ZEWO - La fondazione ZEWO si autodefinisce "il servizio svizzero di certificazione per le organizzazioni d'utilità pubblica che raccolgono doni". Essa assegna il suo marchio "ZEWO" a tutti gli enti assistenziali che informano apertamente sulle loro attività, hanno una contabilità trasparente e impiegano i soldi raccolti in modo conforme a uno scopo, efficace ed economico. La banca dati della ZEWO, consultabile sul suo sito internet (www.zewo.ch), contiene circa 500 organizzazioni (settembre 2009) a suo avviso meritevoli di fiducia. Costituita nel 1934 come servizio di informazioni, dal 2001 la ZEWO è diventata una fondazione indipendente. La sigla ZEWO, utilizzata in tutte le lingue nazionali, sta per Zentralstelle für Wohlfahrtsunternehmen (fr. Bureau central des oeuvres de bienfaisance, it. Ufficio centrale delle opere di beneficenza), che però non figura più sul sito internet. Forse il nome è stato abbandonato con il cambio di statuto, mentre è stata mantenuta la sigla vista la sua notorietà. Più info -> de.wikipedia.


A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L M  N  O

  P  Q   R  S  T  U  V  W   X  Y  Z 






Comments