Notizie di cronaca e... #lanostrariforma

Post date: 14-apr-2016 20.21.28

#cameredicommercio

#lanostrariforma è differente

In questi giorni uno tsunami di cronache giudiziarie, notizie, intercettazioni sta riportando alla ribalta il malvezzo italiano della corruzione, dei conflitti di interesse, dello sfregio ambientale, del disinteresse verso le economie locali, quelle vere, quelle produttive.

Ecosistema Camerale auspica un rapido accertamento della verità in sede giudiziaria, ma innanzi tutto esprime, ancora una volta, preoccupazione e rammarico per il rischio che la moralità e professionalità dei tanti lavoratori del Sistema camerale possano essere messi in discussione da presunti coinvolgimenti di chi occupa ruoli di vertice di indirizzo politico all'interno di singoli enti, comportamenti dai quali, se accertati, Ecosistema Camerale si dissocia fermamente.

Le donne e gli uomini del Sistema camerale continuano a considerare le Camere di Commercio un pezzo virtuoso della Pubblica Amministrazione e il loro senso di appartenenza e il loro impegno negli anni sono rimasti saldi anche grazie al fatto che questo Sistema si sentiva “diverso” dal resto di un Paese troppe volte soggetto a logiche e giochi di basso profilo.

Pertanto, Ecosistema Camerale chiede quale sia la ratio che spinge il Governo a pensare a una riforma delle Camere di Commercio che non attui una vera politica di rilancio di un Sistema che, peraltro, negli anni, ha dimostrato, in ogni campo di attività, una capacità di innovazione senza pari. Chiede, ancora una volta, qual è il senso - e lo scopo - di questa riforma che non porta reali benefici al sistema delle imprese né alle finanze pubbliche, mentre depriva, immotivatamente, questa parte di Pubblica Amministrazione di funzioni svolte, da decenni con competenza a favore dei territori.

Ecosistema camerale si chiede - e si augura che la risposta non sia nei fatti di cronaca di questi giorni - perchè il Governo da una parte intenda ridimensionare e penalizzare il Sistema camerale e, dall’altra, non ne ridefinisca efficacemente la governance​, ovvero i metodi di scelta degli organi di indirizzo politico degli enti, in modo da garantire maggiore rappresentatività a tutte le imprese.

Infine, Ecosistema camerale, ancora una volta rivendica il diritto di quanti operano all’interno del Sistema - pubblici e privati - di partecipare all’attuazione del processo di riforma. Per questo è stata elaborata una proposta strutturata di decreto attuativo della legge di riforma aperta e trasparente, consegnata a tutti gli stakeholder.