Ecosistema camerale e il seme dell'innovazione

Post date: 12-giu-2016 21.08.16

Belle notizie in questa domenica di giugno per Esc e per il sistema camerale.

La prima. Esce oggi YES We_STEM, ‪e-book redatto e prodotto dalla ‪#‎reteWISTER, (Women for Intelligent and Smart TERritories che fa parte di Stati generali dell’innovazione, cui aderisce anche Esc) e nato dall’evento omonimo (Women Empowerment in STEM) svoltosi presso la sede della Commissione Europea a Roma. Si può scaricare qui:

http://www.statigeneralinnovazione.it/online/yes-we_stem/#sthash.KT0YVnua.dpuf (utilizzare un viewer per e-book per aprire YES WE STEM).

Un libro molto interessante, intanto perché si parla di Science, Technology, Engineering and Mathematics per sensibilizzare gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado allo studio delle discipline scientifiche e tecnologiche, superando il divario di genere. E noi che dell’innovazione abbiamo fatto il nostro stendardo sappiamo fin troppo bene che la mancanza di competenze attualmente rappresenta un problema serio. Questa asimmetria fra domanda e offerta si può colmare solo partendo da scuola e università.

Poi, motivo di grande orgoglio per Ecosistema camerale, l’e-book contiene anche un capitolo di Alessandra Arcese, presidente di Esc. Il seme dell’innovazione: ecosistemi che si intersecano, si confrontano, si contaminano, quotidianamente. La Pubblica amministrazione che vogliamo è questa: permeabile, attenta al genere, che costruisce sui e con i giovani, con lo sguardo al futuro. Da leggere, insomma, con l’introduzione di Simonetta Di Pippo, Direttrice dell’Ufficio per gli Affari dello Spazio Extra-Atmosferico delle Nazioni Unite (UNOOSA) e le conclusioni di Catalina Oana Curceanu, prima Ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Laboratori Nazionali di Frascati (Roma) e membro del Foundational Question Institute (FQXi).

La seconda. Domani, 13 giugno, presso la Camera di commercio di Lecce, dove operano i vice Presidenti Esc e tanti associati, nell’occasione della XIV Giornata dell’Economia (evento ormai storico del Sistema camerale italiano), sarà sottoscritto un protocollo d'intesa tra l'Ente Camerale e il Comune di Lecce su "Open data per lo sviluppo territoriale locale e la promozione dei processi di innovazione". In questo modo tutti potranno monitorare e utilizzare i dati economici e strategici territoriali anche per le finalità di programmazione. Un altro seme nel solco dell’innovazione, una best practice replicabile, open government applicato, creazione di beni relazionali.

A piccoli passi, dall’interno, ogni giorno possiamo cambiare la PA.

Questo significa essere un #EsCplayer.