Paleoastronautica

 
Per paleoastronautica si intende quel campo di ricerca che si propone di scoprire e analizzare le tracce di presunti sbarchi sulla terra di esseri tecnologicamente avanzati avvenuti in epoche remote. Queste tracce, in genere, ci giungono sotto forma di reperti archeologici raffiguranti tecnologie impossibili al tempo della loro creazione. Si può considerare la paleoastronautica come una branca della clipeologia, che studia nello specifico le tracce nella storia circa i dischi volanti.
 
Sono molte le testimonianze dei tempi antichi che pur guardate con il massimo scetticismo, difficilmente trovano una spiegazione.
 
Inoltre, parleremo di OOPART.
 
OOPART è un termine che deriva dall'acronimo inglese Out of Place Artifacts (reperti o manufatti fuori posto), che serve a dare un nome ad una categoria di oggetti di difficile collocazione storica. Essi sono tutti quei reperti archeologici o paleontologici che, secondo le comuni convinzioni riguardo al passato, si suppone non siano potuti esistere nell'epoca a cui afferiscono le datazioni iniziali.
 
Da questi ritrovamenti è nato il filone dell'archeologia misteriosa, in quanto la maggioranza degli scienziati non li ha mai ritenuti come "fuori dal tempo", cercando di spiegarne l'origine all'interno delle teorie accettate e relegando le altre interpretazioni nella categoria della pseudoscienza.
 
In questa sezione verranno approfonditi alcuni casi interessanti e verranno trattati seguendo alcune ricerche web.
 
Vi consiglio di iniziare a partire da qui: http://it.wikipedia.org/wiki/OOPArt
 

 


[02/05/2011] - Il Geode di Coso

[08/04/2011] - Macchina di Antichitera

[08/10/2010] - le "DROPA STONES"

[13/03/2009] - Un Vaso di ATLANTIDE?
 
[10/03/2009] - La mappa di Piri Reis
 
[06/03/2009] - I teschi di cristallo
 
 
[19/02/2009] - Yonaguni
 
[17/02/2009] - Le pietre di ICA
 
[17/02/2009] - La statuetta NAMPA
 
[16/02/2009] - Modellini Colombiani