Dal 2012 il turismo spaziale partirà dalla Svezia

[23/03/2009] - La Virgin Galactic, compagnia facente parte del colosso Virgin che già da qualche anno ha iniziato le prenotazioni per viaggi “turistici” sub-orbitali per fortunati milionari, ha annunciato che a partire dal 2012 gli europei potranno volare nello spazio dalla base aerea di Kiruna, in Svezia.

I viaggi, della durata di pochi ore, porteranno i turisti dello spazio a circa 110 km di quota, alla modica cifra di 200.000 dollari, al cambio attuale circa 148.000 euro. I primi lanci sono previsti dagli Stati Uniti nel 2011 dallo Mojave Spaceport in California, dopo un anno anche l’ Europa avrà il suo hub per questi viaggi d’elite a bordo delle “navi” della Virgin, con a bordo due piloti e 5 facoltosi passeggeri. All’inizio la frequenza dei voli sarà giornaliera (!) ma non si esclude la possibilità di portare a due i voli quotidiani (!!).
In vendita biglietti per turismo spaziale, si parte nel 2012
Per soli 200.000 dollari si può prenotare un viaggio attraverso l'aurora boreale.
 

 
"Ci aspettiamo che i primi voli turistici in partenza dagli Stati Uniti abbiano inizio nel 2011 e che Kiruna (nella Svezia settentrionale) segua circa un anno dopo, nel 2012": così Johanna Bergström-Roos, portavoce di Spaceport Sweden, preannuncia l'inizio del turismo spaziale in Europa.
La società Virgin Galactic ha già firmato gli accordi necessari con cinque agenzie di viaggio per la vendita di biglietti che porteranno i turisti dello spazio circa 110 chilometri al di sopra della superficie terrestre iniziando nel Nuovo Messico e proseguendo in Svezia.
Il costo di un singolo viaggio, almeno inizialmente, sarà di 200.000 dollari e offrirà sei minuti in assenza di peso; il prezzo dovrebbe scendere con il passare del tempo e l'aumento dei clienti.
 
Vicino a Kiruna sorge l'Ice Hotel, l'albergo costruito interamente in ghiaccio, che ha in programma di offrire ai suoi ospiti la possibilità di volare attraverso l'aurora boreale proprio grazie a Spaceport Sweden.
Johanna Bergström-Roos afferma che sono già stati venduti 300 biglietti per i voli suborbitali e ammette che la maggior parte degli acquirenti - anche se svedese, danese o finlandese - non ha intenzione di aspettare il 2012 per decollare da Kiruna: preferisce partire dagli Stati Uniti nel 2011.
 
Comments