DOJO: termine giapponese che significa etimologicamente luogo dove si segue la Via

ELEONORA: è il nostro Angelo che da lassù ci guida e protegge


La palestra Dojo Eleonora nasce a Mantova nell'ottobre del 2009 grazie alla volontà e alla passione del Maestro Marco Ceccarini.

Lo scopo principale della Dojo Eleonora è insegnare l'arte della difesa personale utilizzando le tecniche del Krav Maga (disciplina militare israliana impiegata dalle forze dell'ordine e militari per difendersi).

Noi crediamo che tutti debbano avere l'opportunità di difendersi in caso di aggressione, pertanto uno dei nostri obbiettivi è quello di aiutare moralmente e materialmente donne che subiscono o hanno subito violenza di ogni tipo.



Ogni provente dato dalla retta mensile degli allievi, serve oltre che a pagare l'affitto dei locali ove ci alleniamo, a finanziare corsi di antiaggressione - antistupro femminile gratuiti .

Nella nostra associazione sportiva siamo un centinaio di iscritti che più volte la settimana si riunisce per svolgere assieme l'attività sportiva di difesa personale. Questa passione con il tempo ci ha fatto diventare anche amici e non solo degli atleti.

Parte degli iscritti sono persone appartenenti alle forze dell'ordine: Polizia di Stato, Carabinieri, Finanza, Polizia Locale ed Esercito, ma una buona parte è costituita da giovani donne consapevoli della realtà che le circonda e che la frase "TANTO A ME NON CAPITERA' MAI" potrebbe "PURTROPPO" non essere vera

Responsabile Tecnico Maestro Marco Ceccarini





Perchè iscriversi alla FESIK 


Lo staff tecnico della FESIK, forte di esperienze più che ventennali, ha messo a punto tre sistemi di difesa personale, semplici, efficaci, efficienti e compatibili con l'attuale legislazione del nostro paese in materia, che ben si prestano ai tre diversi target group, destinatari finali dei vari iter formativi.

Il primo è il "FESIK SELF DEFENSE" (F.S.D.), caratterizzato da una genericità adeguabile a chi richiede una difesa senza particolari esigenze specifiche.

Il secondo è il "WOMEN FESIK SYSTEM" (W.F.S.), indirizzato alle donne, che purtroppo rappresentano l'obbiettivo sensibile della società Occidentale e più frequentemente presente nelle statistiche relative agli episodi di aggressione.

Il terzo ed ultimo, realizzato con il prezioso ausilio di formatori appartenenti alle FF.OO., è il "SECURITY FORCE FESIK SYSTEM" (S.F.F.S.), particolarmente indicato per Polizia Municipale, appartenenti alle FF.OO., Sottufficiali e Ufficiali dell'Esercito ed Operatori della Sicurezza (Operatori di Istituti di Vigilanza, Body Guard, Addetti all'anti-taccheggio, alla sicurezza nei locali pubblici e privati, ecc.). Categorie, queste ultime, che richiedono una adeguata preparazione ed un aggiornamento frequente ad integrazione delle Scuole e dei Corsi frequentati.

Perchè studiare le tecniche di autodifesa FESIK

Nell'immaginario collettivo si ritiene che, imparare a difendersi, sia una cosa estremamente difficile e prerogativa di poca gente di indole aggressiva, tendente a sopraffare gli altri o che crede nel solo uso della forza fisica.

Generalmente si è abituati anche a credere che conoscere i propri diritti, avere un buon avvocato, essere rispettosi della legge, garantisca contro episodi di violenza e aggressione. Purtroppo la cronaca nera di ogni giorno, ci dice che tutto questo non basta a metterci al sicuro da questi possibili, infausti eventi. Pur avendo sempre a mente la convenienza e l'opportunità di tenersi lontano dai guai, è comunque possibile, nella vita di tutti i giorni e senza volerlo, ritrovarsi nel bel mezzo di una rissa, di una rapina e quanto altro. Oppure di essere testimone di episodi di aggressione a persone care o personalmente vittima degli stessi. Aggressioni a scopo di scippi, di rapine, stupri o anche semplici episodi di violenza ad opera di criminali, squilibrati, estremisti politici, tossicodipendenti, ubriachi o baby gangs. In queste spiacevoli situazioni, tra l'altro non prevedibili, conoscere alcune tecniche e strategie di autodifesa possono, all'occorrenza, salvaguardare l'incolumità fisica o addirittura la propria vita, o di chi in quel momento ci è vicino. Ecco l'utilità di acquisire nozioni di difesa personale che, se praticata con una certa frequenza, insegna a reagire ad ogni forma di attacco, con ogni risorsa a propria disposizione ed il giusto tempismo e self control. Ciò si rende necessario in quanto in una aggressione per strada, non esistono regole e razionalità, quindi il confronto può assumere forme cruente e pericolose.

La storia e la cronaca insegnano che le pur efficienti Forze dell'Ordine, specie in certi contesti urbani e metropolitani a rischio, non sempre, soprattutto per motivi di ridotto numero di unità, riescono ad avere il controllo totale del territorio. In qualsiasi momento, quindi, i livelli di sicurezza possono subire variazioni. In contesti come quelli ipotizzati, ognuno, uomo o donna che sia, potrebbe e dovrebbe essere in grado di difendere se stesso e chi gli sta vicino, con i mezzi e le conoscenze che ha a disposizione.

Responsabile Tecnico Nazionale: Ciro Varone 





Comments