00. I Dottori delle serie classiche

Sinossi delle serie classiche

Primo Dottore 

William Hartnell (1963/1966) 

Londra, anni '60. I professori Ian Chesterton e Barbara Wright sono preoccupati per la loro allieva Susan Foreman. Susan infatti dimostra un'enorme conoscenza di fisica e storia, ma con idee tutte sue, e una grossa difficoltà a risolvere i problemi semplici. 
Decidono quindi di seguirla a casa, scoprendo che abita in una discarica in abbandono. Al suo interno, Ian e Barbara incontrano uno strano vecchietto che sembra aver chiuso Susan in una cabina telefonica della polizia. Nel tentativo di liberarla i due entrano nella cabina scoprendo che all'interno si cela un'astronave futuristica (il TARDIS) e che il vecchietto è in realtà il Dottore, viaggiatore del tempo e nonno di Susan. 
Il Dottore è molto arrabbiato: lui e Susan sono in fuga dal loro pianeta natale, ma Susan ha voluto fermarsi troppo sulla Terra e ora sono stati scoperti. Mentre discutono il da farsi, il TARDIS decolla proiettandoli nel 100.000 avanti Cristo nei pressi di una tribù che sta cercando di imparare ad accendere il fuoco. 

Hanno così inizio le avventure del Doctor Who, una trasmissione dichiaratamente per bambini che inizialmente voleva alternare alcune avventure storico-didattiche con altre di puro intrattenimento a tema fantastico. 
E' la seconda avventura, proprio a tema fantastico, a decretare il successo della serie. 

Il TARDIS infatti non è al momento in grado di determinare con esattezza il luogo di arrivo e, nel tentativo di riportare a casa Ian e Barbara, il Dottore atterra sul pianeta Skaro. Qui, in una città futuristica abbandonata, i compagni e il Dottore vengono catturati dai Dalek che 500 anni prima, dopo una terribile guerra con i Thal, si erano rinchiusi nella città e avevano bombardato di radiazioni il pianeta. I Thal però vivono ancora nelle foreste pietrificate del pianeta, e aiuteranno il Dottore a fermare i Dalek, prima che facciano nuovamente esplodere un'altra bomba atomica. 








La prima apparizione dei Dalek 







Per le prime 3 stagioni, il Dottore proseguirà con viaggi storici in varie epoche (l'antica Cina di Marco Polo, gli Aztechi precolombiani, la rivoluzione francese, la Roma di Nerone, le Crociate, l'antica Troia, il west...) e altri in pianeti lontani o nel futuro della Terra. 
Incontra ancora i Dalek nella seconda stagione, quando i viaggiatori si ritrovano nella Londra del 22° secolo. 
I Dalek hanno invaso la Terra e trasformato gli uomini in armate di robomen al loro servizio. 
Resistono solo manciate di ribelli che sopravvivono in qualche modo. I Dalek stanno scavando la crosta terrestre per sostituire il nucleo con un motore e usare il pianeta come una potentissima nave spaziale (!). Il Dottore e i suoi compagni, assieme a un gruppo di ribelli, riescono a manomettere il piano e portare i Dalek alla distruzione. Alla fine dell'avventura, il Dottore lascerà sua nipote Susan sul pianeta, per permetterle 
di seguire il ribelle David di cui è innamorata. 
"Tornerò", le dice, ma non risulta che l'abbia mai fatto. 



Susan Foreman, la nipote del Dottore (Carole Ann Ford) 

Susan viene sostituita da Vicky, una giovane orfana del futuro che il Dottore prende con sé. E' la prima di tante sostituzioni che avvengono fra i compagni del Dottore nei primi anni. 

Oltre ai Dalek, che compaiono regolarmente un paio di volte a stagione, il primo Dottore incontra altri nemici che ricorreranno, come il Monaco (un altro Signore del Tempo dagli intenti malvagi) e, nella sua ultima avventura, i Cybermen (cyberniani o cyberuomini nelle traduzioni italiane). 




I primi Cybermen 


 

Con il secondo Dottore si abbandonano definitivamente le avventure storiche per concentrarsi sul fantastico. 
Il Dottore è quasi sempre in pianeti lontani, o nel futuro, o comunque affronta minacce aliene. Oltre a Dalek e Cybermen, che ritornano più volte, si trovano altri alieni che sono rimasti nell'immaginario dei fan per la loro particolarità, come gli Yeti (in realtà robot controllati tramite una sfera metallica), gli Ice Warrior marziani, i granchi giganti Macra, i Dominatori, i Kroton e via dicendo. 

Uno Yeti 


Una stazione scientifica nel polo sud viene attaccata dai Cybermen, esseri metà uomo e metà macchina, provenienti da Mondas, il pianeta gemello della Terra che sta ritornando dalla sua orbita. Vulnerabili alle radiazioni, vengono alla fine spazzati via, ma il Dottore, sempre più debole, rimane privo di sensi sul TARDIS e cambia volto davanti ai suoi compagni. 

Secondo Dottore 


Patrick Troughton (1966/1969) 

Al posto del vecchietto compare un uomo di mezza età dai capelli scuri. La seconda reincarnazione del Dottore è un tipo simpatico e allegro, clownesco, fa battute, si traveste e suona il flauto. Al suo fianco fin quasi da subito uno scozzese in kilt, un po' sciocco ma molto forte e determinato, Jamie Mc Crimmon, più una serie di compagni e compagne secondari.
Purtroppo quasi tutti gli episodi del secondo Dottore (e anche una parte di quelli del primo) sono andati perduti dagli archivi della BBC e rimangono solo le registrazioni sonore e qualche taglio o foto di scena. 
Rimangono memorabili gli episodi con i Cybermen, quando il Dottore si unisce a una spedizione scientifica del futuro che risveglia per errore (e per sete di potere) un gruppo di Cybermen ibernati in una tomba su un lontano satellite, oppure quando i Cybermen invadono Londra. 

Dopo l'attacco degli Yeti alla metropolitana di Londra, inizia la collaborazione del Dottore con la UNIT (United Nations Intelligence Taskforce), un organismo militare delle Nazioni Unite specializzato nell'affrontare minacce aliene, sotto la guida del Brigadiere Lethbridge-Stewart, il Dottore utilizza anche per la prima volta il Cacciavite Sonico. 


Il Brigadiere Alastair Gordon Lethbridge-Stewart della UNIT 



Durante l'ultima avventura il Dottore è costretto a chiamare in aiuto gli alieni della sua specie, i Signori del Tempo, per sventare i piani di un Signore del Tempo rinnegato, il War Chief. I Signori del Tempo, dopo aver sconfitto la minaccia, processano il Dottore per aver interferito con altri popoli e pianeti. I suoi compagni vengono rispediti nella loro linea temporale con la memoria cancellata e il Dottore viene condannato all'esilio sulla Terra con un nuovo aspetto. 
Deve quindi rigenerarsi una seconda volta. 

Terzo Dottore 


Jon Pertwee (1970/1974) 

Il terzo Dottore è un dandy di mezza età, veste elegante e retrò, ama i gadget tecnologici e le belle macchine (avrà anche una 'Whomobile' volante, oltre alla sua carretta gialla), si occupa di ricerca scientifica ma è anche esperto di karate venusiano (!). Data la sua condizione di esiliato, il Dottore si sistema presso la UNIT e le sue avventure partono quasi tutte dalla Terra. Oltre ai membri della UNIT, presto gli si affianca come assistente particolare Jo Grant, una bionda intraprendente che ama cacciarsi nei guai. 


La bella Jo Grant (Katy Manning) 


Con questo Dottore le storie (ora a colori) si rivolgono a un pubblico più adulto e prendono quindi una piega più horror. Compaiono per la prima volta gli Auton (i mostri-manichini di plastica della Coscienza Nestene), i Siluriani (antichi abitanti della Terra), i Peladoniani, ritornano i Dalek dopo una lunga assenza e si visita per la prima volta una "Terra alternativa" (una repubblica inglese di stampo fascista), ma soprattutto compare il Master, un Signore del Tempo rinnegato che perseguita spesso il Dottore con i suoi piani di distruzione dell'universo (comparendo addirittura in tutte le storie di una stagione!). 

Il Master (Roger Delgado) 



A volte sono i Signori del Tempo a mandare il Dottore in missione per loro conto. Quando l'energia dei Signori del Tempo viene a calare, tutte e tre le reincarnazioni del Dottore vengono chiamate a risolvere il mistero. Si tratta di un antico Signore del Tempo, Omega, che vuole vendetta. Alla fine i Signori del Tempo libereranno finalmente il Dottore dall'esilio terrestre. 


Quando Jo abbandona il Dottore per sposare un professore ecologista, prende il suo posto la giornalista d'assalto Sarah Jane Smith, che deve subito fronteggiare un altro storico nemico: i Sontaran, una razza di cloni guerrieri in perenne guerra con i Rutani. 


La giornalista Sarah Jane Smith (Elisabeth Sladen) 


Il terzo Dottore muore avvelenato nel pianeta dei ragni giganti. 


Quarto Dottore 


Tom Baker (1974/1981) 

La quarta rigenerazione è sicuramente la più famosa e amata delle vecchie serie, un paio di stagioni sono arrivate anche in Italia negli anni '80. Cappellaccio in testa e lunghissime sciarpe (realizzate per lui a maglia da Madame Nostradamus), è un personaggio terribilmente simpatico e versatile che passa da momenti drammatici a siparietti comici con molta naturalezza. 
Le storie variano dall'horror (almeno fino a quando l'associazione dei genitori inglesi non porta le sue lamentazioni alla BBC) al comico, con la penultima serie curata nientemeno che da Douglas Adams. Il più longevo fra i Dottori (7 serie), porta la trasmissione al boom di ascolti degli anni '70 fino a iniziare il declino che seguirà negli anni '80. 

Libero dall'esilio terrestre, il Dottore decide che ha di meglio da fare, piuttosto che rimanere appresso alla UNIT. Ricomincia quindi a girare i pianeti alieni e a combattere il male in tutta la galassia. Incontra subito i Sontaran, i Dalek e i Cybermen, vecchie conoscenze, ma anche una moltitudine di alieni di ogni genere, per esempio i Zigoni (che comandano il mostro di Loch Ness), Sutekh l'Osiriano (all'origine della mitologia egizia), i Crinoidi (gigantesche piante semoventi), un Rutano (sfera gelatinosa con poteri psichici), l'Usuriano che vive tassando i propri sudditi, il polpo 


Un Sontaran 


gigante Kroll, Scaroth il Jagaroth (disperso in più copie nel tempo, si fa fare diverse copie della Gioconda da Leonardo per diventare ricco!), un po' 
di Signori del Tempo rinnegati (oltre al Master incontra Morbius rappezzato come una specie di Frankenstein, e Magnus Grel, un criminale), addirittura 
combatte un virus all'interno di se stesso! Alcune di queste avventure sono il meglio mai prodotto nelle vecchie serie. 

In uno dei primi viaggi, il Dottore, al momento accompagnato da Sarah Jane Smith e dal medico della UNIT Harry Sullivan, viene chiamato dai Signori del Tempo per un compito crudele: impedire l'esistenza dei Dalek! Il Dottore si reca quindi su Skaro dove assiste alla fine della guerra tra Thal e Kaled. Entrambe le razze sono umanoidi ma Davros, uno scienziato Kaled storpio e cieco che vive su una sedia a rotelle, decide di mutare i Kaled in creature deformi, eliminare i sentimenti tranne un enorme istinto di sopravvivenza e li chiude in scafandri armati. I Dalek assumono quindi una dimensione tragica, sono vittime della mutazione di Davros, destinati a vivere nella paura di tutto ciò che non è Dalek e votati alla distruzione. Il Dottore ha la possibilità di impedire la nascita dei Dalek, ma all'ultimo momento vi rinuncia. Chissà, magari qualcosa di buono può nascere anche dai Dalek! Appena venuti alla luce, immediatamente i Dalek si rivoltano contro il proprio creatore e uccidono Davros mandando in fumo i suoi sogni di potere. 

Davros, il creatore dei Dalek 



I Signori del Tempo richiamano poi il Dottore sul loro pianeta natale Gallifrey (e il Dottore sarà costretto a lasciare Sarah Jane sulla Terra... e data la precisione del TARDIS non sarà tanto vicina a casa). Questa volta il Master, ridotto a uno scheletro in decomposizione perché ha finito le sue 12 reincarnazioni possibili, sta cercando di impadronirsi dei manufatti dell'antico Signore del Tempo Rassilon, che gli permetteranno di vivere ancora. Chi si aspettava il pianeta dei Signori del Tempo come un luogo di pace e giustizia, trova invece un luogo di intrighi di palazzo, vuote ritualità e apatia. Per salvarsi dalla condanna a morte, il Dottore partecipa alla votazione per la presidenza di Gallifrey, diventando infine Presidente (anche se con nessuna intenzione di rimanere al suo posto). 

Si affianca al Dottore una selvaggia molto incline all'uso delle armi da taglio, Leela, e più tardi K-9, il cane robot armato di laser che nasconde un computer con intelligenza artificiale in grado di togliere più di una volta il Dottore dai guai. Dopo varie avventure Leela lascerà il Dottore per un Gallifreyano, dopo che i due hanno sventato il tentativo dei Sontaran di invadere il pianeta dei Signori del Tempo. 


K-9, cane robot 


Compare poi il Guardiano Bianco, un'entità che opera per il bene nell'universo, che chiede al Dottore di ritrovare i sei pezzi perduti della Chiave del Tempo, e gli affianca una giovane Signora del Tempo, Romana (il nome completo è Romanadvoratrelundar!). La ricerca prenderà una stagione intera, ma alla fine la Chiave del Tempo verrà di nuovo sparpagliata nella galassia, perché è un oggetto troppo potente perfino per il Guardiano Bianco (che poi è in realtà il malvagio Guardiano Nero sotto mentite spoglie). 


Romana si rigenera (a quanto pare per motivi estetici) e comincia un ottimo periodo per il Dottore e Romana. Entrambi intelligenti e svampiti, fanno un'ottima coppia (infatti gli attori Tom Baker e Lalla Ward si sposeranno, anche se per pochi mesi!). Viaggiano a caso, anche per divertimento (come quando fanno una "vacanza" a Parigi) per sfuggire al Guardiano Nero. 

La seconda rigenerazione di Romana (Lalla Ward) 


Incontrano di nuovo i Dalek, che rianimano Davros per aiutarli a combattere la guerra contro i Movellani, una razza di robot dai capelli d'argento. 

Dopo varie avventure, purtroppo il TARDIS viene risucchiato nello Spazio E, una specie di piccolo universo dentro al nostro dove il TARDIS rischia di rimanere intrappolato. Dopo tre avventure il Dottore riesce a tornare nel nostro universo, ma Romana rimane nello Spazio E assieme a K-9 per fare la Signora del Tempo e aiutare i Tharil a riconquistare la libertà (Il Dottore aveva lasciato un'altra copia di K-9 a Leela, e una terza copia la spedisce a Sarah Jane Smith come regalo di Natale nello spin-off "K-9 and Friends", pilota di una serie mai realizzata). Con il Dottore rimane invece Adric, un ragazzino geniale ma piuttosto antipatico. 


L'ultimo nemico che deve affrontare il quarto Dottore è il Master, che in una serie di avventure riesce di nuovo a rigenerarsi e perseguita il Dottore fino a causarne la morte. Caduto da un'antenna trasmittente, il Dottore si unisce con lo spirito della prossima reincarnazione e cambia volto. 

Quinto Dottore 


Peter Davison (1982/1984) 

Il nuovo dottore è un giovane un po' incerto, si veste con un completo da cricket (sport che pratica piuttosto bene) beige e rosso, non è molto deciso e spesso subisce le avventure più che determinarle (per esempio lascia volentieri la guida del TARDIS a Adric) e fa diversi errori. La rigenerazione non è riuscita perfettamente e le sue compagne Nyssa e Tegan devono trasportarlo a lungo prima che si riprenda. Cambia diversi compagni durante i viaggi, tra cui l'ambiguo studente alieno Vislor Turlough, che in un primo momento era stato mandato dal Guardiano Nero per uccidere il Dottore, e amelion, un robot mutaforma. 
Spesso all'interno del TARDIS suona la Campana del Chiostro, che indica un estremo pericolo per la nave. 


Da questa reincarnazione in poi le avventure del Dottore si fanno più difficili, soprattutto perché la BBC è sempre meno interessata a finanziare degnamente la serie. Durante questo Dottore, oltre a nuove avventure aliene, ricompaiono i Cybermen (il cui piano di distruzione della Terra viene fermato grazie al sacrificio di Adric), i Siluriani e i Dalek. Cybermen e Dalek compaiono mediamente una volta a testa in questo e nei Dottori seguenti, in particolare si sviluppa una trama riguardante i Dalek e Davros: quest'ultimo, insoddisfatto del comportamento dei Dalek che non lo riconoscono come padrone, sviluppa nuovi Dalek bianco-dorati al suo servizio; inizia quindi una guerra tra Dalek imperiali e Dalek rinnegati che porterà infine 
all'apparente distruzione di entrambe le fazioni, compresi Davros e il pianeta natale Skaro. 

Compaiono anche più volte il Master e il Guardiano Nero, entrambi con l'intenzione di eliminare il Dottore e conquistare l'universo. 

In un'avventura commemorativa per il 20° anniversario, un Signore del Tempo traditore richiama tutte e 5 le incarnazioni del Dottore compresi i compagni a Gallifrey (in realtà il quarto Dottore partecipa solo con uno spezzone di una storia mai trasmessa e il primo Dottore è impersonato da Richard Hurndall a causa della morte di William Hartnell) per fare in modo che trovino per lui il segreto della vita eterna dell'antico Signore del Tempo Rassilon. Il Master, i Dalek, i Cybermen e uno Yeti sono presenti nella storia, e alla fine il traditore ottiene la vita eterna... ma incastonato come una statua sulla tomba di Rassilon! 

L’antico e saggio Signore del Tempo Rassilon 



Il quinto Dottore muore contagiato dalla Spectrox Toxaemia, perché preferisce curare la sua compagna Peri (una studentessa americana). 


Perpugilliam Brown, detta Peri (Nicola Bryant) 


Sesto Dottore 


Colin Baker (1984/1986) 

Il nuovo Dottore è un personaggio decisamente sgradevole. 
Arrogante e iracondo, tratta la sua compagna come se non la sopportasse e veste un completo che sembra assemblato con pezzi di zerbini usati. D'altra parte è decisamente energico nella lotta contro il male. Incontra i Cybermen, i Dalek e i Sontaran, questi ultimi assieme al secondo Dottore. Viaggia anche con un giovane H. G. Wells. 

Fra i nuovi nemici compare la Rani, una malvagia Signora del Tempo che causerà la morte del Dottore, e il misterioso Valeyard. 

La Rani 



Il Dottore si risveglia privo di memoria e si trova di nuovo processato per interferenza nelle altre culture dai Signori del Tempo. L'accusatore è il Valeyard, e presenta alla corte diverse avventure del Dottore, in compagnia di Peri o di Mel (una programmatrice terrestre). 
L'intervento del Master, momentaneamente alleato del Dottore, rivela che il Valeyard è in realtà la personificazione del lato malvagio del Dottore stesso, fuoriuscita durante la sua dodicesima e ultima reincarnazione, che intende distruggere l'Alto Concilio dei Signori del Tempo! 

Il Valeyard 



Settimo Dottore Ottavo Dottore 


Sylvester McCoy (1987/1989) 

Con bombetta e ombrello, piuttosto clownesco ma quando serve anche spietato, il settimo Dottore trova il suo completamento nella nuova compagna Ace, una scapestrata ragazzina di strada che gira con zaino e stereo giganti, a cui il Dottore fa un po' da padre (la porta anche al Circo Psichico, anche se poi si rivela decisamente pericoloso!). 


La compagna Ace (Sophie Aldred) 


Di nuovo ha a che fare con la Rani, i Dalek e i Cybermen, ma anche la maga Morgana o il Kandyman (un robot fatto di dolci). 

A questo punto l'interesse della BBC nel programma è quasi nullo. Sopravvive per questi ultimi anni grazie all'ottima accoppiata di attori, ma dopo l'ultima stagione il programma è definitivamente abbandonato. 
L'ultima storia vede la presenza del Master. 

Paul McGann (1996) 

Sette anni dopo, la BBC e la Universal decidono di riprendere la serie per il mercato angloamericano. 
Viene girato un film-tv come pilota, ma purtroppo non ottiene il successo sperato in America e il progetto viene abbandonato. Paul McGann viene comunque considerato a tutti gli effetti l'ottavo Dottore visto che, oltre al film, ha avuto una grande produzione di radiodrammi. 

In un TARDIS dall'aspetto gotico-steampunk (ben diverso dall'aspetto futuristico e glaciale che aveva prevalentemente nelle serie precedenti), il settimo Dottore sta portando i resti del Master su Gallifrey, dove verrà processato. Il Master però riesce a fuggire dall'urna, sotto forma di un blob nerastro, e causa l'atterraggio del TARDIS a San Francisco, l'ultimo dell'anno del 1999. Una raffica proveniente da una banda di strada colpisce a morte il Dottore. 

Rigeneratosi all'ospedale, il nuovo Dottore viene aiutato dalla cardiologa Grace Halloway, che ne intuisce la natura aliena. Lui le rivela di essere per metà alieno e per metà terrestre, il che spiega come mai sia sempre stato legato alla Terra. Intanto il Master, che ha preso il controllo del TARDIS, intende aprire l'Occhio dell'Armonia, cosa che gli donerà un estremo potere a scapito della Terra. 

Il Dottore e Grace dovranno fermare il Master, e intanto tra loro nascerà qualcosa di più che un'amicizia... 

La dottoressa Grace Halloway (Daphne Ashbrook) 


Francesco Mattioli

Comments