POF

Piano dell'Offerta Formativa

Il P.O.F. è il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale dell’Istituzione Scolastica che nasce dall’autonomia ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa, per rispondere ai bisogni del contesto, pur nel rispetto degli standard formativi nazionali.

Il P.O.F. fa riferimento al Regolamento interno deliberato dal Consiglio di Istituto riguardante i molteplici aspetti della vita scolastica a livello pedagogico - didattico ed amministrativo - contabile, e si ispira ai principi di uguaglianza, accoglienza, diritto allo studio, diritto di scelta, partecipazione, efficacia ed efficienza, flessibilità, trasparenza, libertà di insegnamento, formazione, aggiornamento e ricerca.

Il P.O.F. espone la linea strategica e le intenzionalità di una scuola autonoma, individua i traguardi per lo sviluppo delle competenze che intende perseguire attraverso una organizzazione ben definita ed un insieme di attività operative da attuare per realizzare il successo formativo degli alunni; interpreta le esigenze di una società in trasformazione ed interagisce con le altre istituzioni del territorio (enti locali, ASL, scuole, associazioni di categoria, imprese e altri soggetti pubblici e/o privati).

Il P.O.F. dell’Istituto Comprensivo "L. Capuana" di Aragona, che abbraccia classi che interessano tre ordini di scuola che vanno dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado, delinea un percorso formativo in una dimensione verticale unitaria, per gli alunni dai 3 ai 14 anni, facilitando così il raccordo con il secondo ciclo del sistema di istruzione e formazione.

Il P.O.F. è, in sostanza, la Carta d’identità dell’Istituto e comprende un piano intenzionale di attività organizzate, piano possibile e verificabile perché sottoposto a continuo giudizio degli utenti. Si sigla così un "contratto" fra le parti in cui gli alunni devono sapere, saper fare, saper essere e saper "vivere" con gli altri; i docenti devono saper fare e comunicare sul piano didattico; i genitori devono collaborare e confrontarsi con i figli e la scuola; il personale A.T.A. deve garantire altrettanti specifici servizi e prestazioni, il tutto nella logica di un servizio pubblico volto all’efficienza, all’efficacia, alla produttività e alla trasparenza.

In stretto rapporto con l'azione educativa della famiglia, l'Istituto intende perseguire le seguenti finalità formative:

Concorrere alla costruzione di identità personali, libere e consapevoli;

Formare alla cittadinanza attiva e alle relazioni interpersonali di qualità, fondate e vissute secondo lo spirito dell'appartenenza alla comunità sociale, dell'accoglienza dell'altro, dell'integrazione delle diversità, del rispetto reciproco, della solidarietà e della condivisione;

Promuovere, attraverso l'acquisizione di strumenti cognitivi idonei, di informazioni corrette e di riferimenti ideali positivi, un sapere organico e critico basato sulla conoscenza, sulla capacità di interpretazione e sulla fruizione consapevole dei molteplici linguaggi che caratterizzano la comunicazione;

Potenziare l'autonomia personale e il senso di responsabilità verso sé e verso gli altri, favorendo il perseguimento delle seguenti competenze chiave, individuate quali requisiti essenziali per una piena cittadinanza europea:

Comunicazione nella madre lingua;

Comunicazione nelle lingue straniere;

Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia;

Competenza digitale;

Imparare ad imparare;

Competenze sociali e civiche;

Spirito di iniziativa e imprenditorialità;

Consapevolezza ed espressione culturale.

In relazione alle finalità formative prescelte, appare essenziale individuare le priorità educative di seguito delineate:

Promuovere il successo scolastico di ciascun alunno, assicurando idonee forme di personalizzazione dei percorsi di apprendimento, nella prospettiva sia del recupero, sia del potenziamento, sia della valorizzazione delle eccellenze;

Implementare le strutture laboratoriali di natura tecnologica e scientifica, per consentire l'acquisizione di capacità fruitive e produttive dei vari linguaggi e saperi che caratterizzano la dimensione culturale odierna;

Ampliare e qualificare le esperienze artistiche, di natura espressiva, musicale e motoria, per sviluppare negli alunni la creatività e la fantasia e per accostarli all'uso di tecniche diverse, affinando le loro capacità manipolative;

Favorire l'integrazione della scuola a livello locale e globale, anche nella prospettiva della continuità educativa, ricercando modalità valide per un rapporto significativo con il territorio in cui si vive, ma anche per confrontarsi con realtà e culture diverse, in una prospettiva di tipo internazionale.

Tutto ciò consentirà al discente di oggi, futuro cittadino di domani, di scegliere tra le tante opportunità, il proprio progetto di vita.











Pagine secondarie (1): PTOF
Ċ
DDCapuana Aragona,
28 feb 2014, 02:35
Ċ
Paola Casuccio,
23 giu 2015, 03:12
Ċ
Paola Casuccio,
06 nov 2015, 10:45
Comments